CorrieredelWeb.it Arredo&Design Arte&Cultura Cinema&Teatro Eco-Sostenibilità Editoria Fiere&Sagre Formazione&Lavoro Fotografia


IltuoComunicatoStampa ICTechnology Marketing&Comunicazione MilanoNotizie Mostre Musica Normativa TuttoDonna Salute Turismo




Le ultime news di Cinema e Teatro

Cerca nel blog

lunedì 30 aprile 2012

BATTUTE FINALI AL III FESTIVAL DELL’ARPA

Arriva alle battute finali il III Festival dell'Arpa - Primo concorso Internazionale d'Arpa "Città di Cagliari". Superate le giornate dedicate ai concerti la rassegna entra nel vivo martedì 1 maggio dalle sale dell'Hotel Regina Margherita, con le selezioni dei circa novanta giovani studenti dell'arpa iscritti a concorso e provenienti da Italia, Francia, Inghilterra, Svizzera, Germania, Spagna, Portogallo, Polonia, Turchia, Indonesia, Svezia, Lituania, Corea del Sud e Messico. Alla competizione già iniziata ieri, i giovani aspiranti arpisti si cimentano nelle in intense prove stabilite dal regolamento del Primo Concorso Internazionale d’arpa “Città di Cagliari”, per aggiudicarsi i premi in palio che ammontano a 3.400,00 euro da distribuirsi tra i primi classificati. Il concorso è suddiviso in quattro categorie per fasce d’età più una particolare per la musica d’insieme. Il clou della manifestazione è previsto attorno alle 20:30, nei saloni dell'albergo di Viale Regina Margherita, con la consegna dei premi ai vincitori delle cinque categorie previste. Impegnativo sarà il lavoro che attende la giuria qualificata presieduta dalla solista dell’Opèra di Parigi Catherine Michel e coadiuvata dai docenti e musicisti di rilievo nazionale e internazionale, Gabriella Bosio del Conservatorio di Torino, Alessandra Magrini del Conservatorio di Grasse (Francia), Paloma Tironi del Conservatorio di Trapani, Giacomo Medas del Conservatorio di Cagliari, l’arpista Tiziana Loi Direttore Artistico del Festival. Al termine delle premiazioni si terrà il concerto dei vincitori dei primi premi di ciascuna categoria e per finire un brindisi di saluto. Questa terza edizione del Festival dell’Arpa si è articolato in due distinte parti perfettamente integrate tra loro: il primo segmento “Arpissima”, rassegna sostenuta dalla Ditta Salvi, leader mondiale nella produzione di arpe, che da oltre dieci anni rappresenta un’occasione unica in Italia per studenti e amanti dell’arpa e che appunto per il 2012 ha scelto Cagliari come sede dell'iniziativa. La seconda parte della manifestazione ha invece avuto il suo fulcro nel concorso aperto a giovani studenti e musicisti. ll Festival è promosso e curato dall’Associazione Musicale Arpeggiando e dall’Associazione Culturale HyperionArt, con l'attiva collaborazione dell'Hotel Regina Margherita di Cagliari e la Salvi Harps Maestri Liutai Italiani. La manifestazione inoltre ha beneficiato del Patrocinio del Comune di Cagliari, del sostegno dell’Associazione Culturale Incontri Musicali e di Araxinoa. Tutti gli eventi del III Festival dell’Arpa sano offerti al pubblico gratuitamente. Per la prenotazione ai concerti: Tel +39 340 89 90 872 - email: arpeggiandoassociazione@yahoo.it Tel +39 333 47 30 227 - email: hyperionart@tiscali.it Info: Associazione Culturale HyperionArt Via S. Satta, 38 Cagliari 09127 Tel/fax: +39 070 662892 email: hyperionart@tiscali.it Ufficio Stampa: Antonio Rombi Tel. +39 392 46 50 631 email: ant.rombi@gmail.com

I Carmina Burana e la musica pop conferenza con Franco Fabbri

Va avanti con un nuovo incontro-conferenza della serie di Tutti per Orff, l'intenso calendario delle celebrazioni inserite nel progetto "Omaggio a Carl Orff". Per questo nuovo appuntamento dal titolo "I Carmina Burana e la musica pop" in programma mercoledì 2 maggio alle ore 19.00, a Palazzo Siotto in Via dei Genovesi 114 a Cagliari, il docente di Popular music e di Storia della musica contemporanea all’Università di Torino Franco Fabbri indagherà le ragioni del successo della scrittura di Orff e delle decine di interpretazioni, arrangiamenti, varianti, alcune versioni pop e rock e campionature del brano 'O fortuna'. L'appuntamento, ad ingresso libero e gratuito, rientra nell'intensa programmazione racchiusa in "Omaggio a Carl Orff", seconda edizione del progetto "Gli Omaggi", un format artistico-didattico ideato e organizzato dall'Associazione Studium Canticum con cadenza biennale. In questa edizione si contano oltre venti eventi dedicati al compositore e alla musica del Novecento tra concerti, laboratori e conversazioni distribuiti tra Cagliari, Tempio e Oristano, dal 28 marzo al 06 giugno. Il progetto è realizzato grazie al sostegno della Regione Sardegna e alla collaborazione con: Comune di Cagliari, Comune di Tempio Pausania, Conservatorio di Musica “G.P. Da Palestrina”, Fiera Internazionale della Sardegna, Monumenti Aperti, Cattedrale di Cagliari, Fondazione Giuseppe Siotto, Chiesa di San Michele, Modular Quartet, Studium Canticum, Coro Euridice, Amici di Viviana. Franco Fabbri Professore aggregato di Popular music e di Storia della musica contemporanea all’Università di Torino (Scienze della Formazione, Dams). Docente di Elementi di economia dei beni musicali all’Università di Milano (Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali, corso di Informatica Musicale). Docente di Storia della popular music e di Storia delle forme e dei repertori musicali al Conservatorio di Parma. Condirettore della collana Routledge Studies in World Popular Music, membro delle redazioni delle riviste Musica/Realtà (LIM), Popular Music (Cambridge University Press), Radical Musicology. Curatore di uno Special Issue della rivista Journal of Mediterranean Studies (Università di Malta). Membro del comitato scientifico della collana Le Sfere (Ricordi/LIM). È stato tra i fondatori della International Association for the Study of Popular Music e ne è stato Chairman per due mandati biennali. È membro del gruppo di ricerca Sound in media culture finanziato dalla DFG – Deutsche Forschungsgemeinschaft. Fra i libri recenti: Around the clock. Una breve storia della popular music, Utet, Torino, 2008; Il suono in cui viviamo, il Saggiatore, Milano, 2008 (terza edizione); Album bianco. Diari musicali 1965-2011, il Saggiatore, Milano, 2011 (terza edizione). Curatore e prefatore del volume di Philip Tagg, La tonalità di tutti i giorni, il Saggiatore, Milano, 2011. Info: Associazione Studium Canticum Via Masaniello 9/a 09134 Cagliari tel. +39 070 6848201 mobile +39 338 94 03 280 e mail: associazione@studiumcanticum.it web: http://studiumcanticum.it Ufficio stampa: Antonio Rombi mobile +39 392 46 50 631 e mail: ant.rombi@gmail.com

Prossimo al via il laboratorio L'arte del Teatro Nonviolento”

Va avanti con le nuove proposte la Stagione teatrale adulti 2012 "Satyagraha” di Theandric Teatro. Dopo aver messo in scena le più recenti scritture teatrali la compagnia diretta e fondata da Maria Virginia Siriu si affida anche in questo primo scorcio di primavera, ai laboratori strutturati come ben definiti percorsi didattico educativi incentrati sulla scelta nonviolenta. Nell'attesa che il corso riservato a giovani attori e allievi, prenda il via giovedì 3 maggio 2012 dalle 18,00 alle 20,00 tra le sale Teatro Auditorium di Via G.Cantore 62 a Pirri, è possibile ancora per pochi giorni iscriversi al corso dal titolo “L'arte del Teatro Nonviolento”. Le lezioni tenute da Maria Virginia Siriu andranno avanti con cadenza settimanale fino al 14 giugno per poi riprendere dopo la pausa estiva a settembre con altri cicli di lezioni. Il laboratorio “L'arte del Teatro Nonviolento” è strutturato in vari incontri nel corso dei quali saranno investigati con le molteplici possibilità offerte dal linguaggio teatrale i fondamenti teorici e pratici della scelta nonviolenta. Con questo percorso didattico si cercherà di mettere l’accento sugli aspetti pacifici della propria personalità, acquisire il controllo dell’aggressività e apprendere come gestire i conflitti emotivi e interpersonali senza abbandonarsi alla violenza. Per partecipare ai laboratori che sono anche uno strumento per la selezione di attori e attrici da inserire nei futuri progetti della compagnia, è possibile ancora iscriversi chiedendo informazioni alla sede della compagnia Theandric. La manifestazione è realizzata con il sostegno dell'Assessorato alla Pubblica Istruzione della Regione Autonoma della Sardegna, la Provincia e il Comune di Cagliari. Info: Associazione culturale Theandric Via Goretti, 2 Cagliari –Pirri tel. +39 070 2040717 mobile +39 3883679790 e mail: direzione.theandric@gmail.com web: www.theandric.it Ufficio stampa: Antonio Rombi mobile +39 392 46 50 631 e mail: ant.rombi@gmail.com

Teatro Vittoria: M. Amelia Monti e G. Ingrassia in MICHELINA di Edoardo Erba



TEATROVITTORIA

(Piazza S. Maria Liberatrice, 10 – Roma)

 

 Dal 25 al 30 gennaio 2011


Ambra Group presenta

MICHELINA

scritto e diretto da Edoardo Erba

con Maria Amelia Monti, Giampiero Ingrassia, Amerigo Fontani, Mauro Marino, Gianni Pellegrino, Annalisa Amodio

musiche di Federico Odling

costumi di Massimo Poli

 

Siamo nel 1948. In Vaticano hanno urgenza di proclamare santa suor Ercolina. Ma per fare un santo ci vogliono tre miracoli, e della suora se ne trovano a stento due. Il cardinal Dorigo un miracolo ce l'avrebbe: l'ha chiesto e ottenuto per il fratello una mondina lombarda. Sarebbe perfetto se non fosse per un dettaglio: benché compaesana di suor Ercolina, la donna non ha invocato lei ma un'altra santa. Pur di velocizzare il processo, Dorigo decide di andare di persona in Lomellina a vedere se è possibile ottenere un piccolo… ritocco a questa versione.

In Lomellina Arturo Bonavia, uno sgangherato cantante che gira le balere di terz'ordine, si ritrova senza soubrette, e viste le gambe di una bella mondina in mezzo alle risaie, la assume immediatamente. La donna si chiama Michelina, canta sguaiatamente, si muove male, ma ha il fisico giusto, e Arturo, con comico cinismo, le insegna a stare sul palcoscenico.

 "Sono partito dall'idea di scrivere una commedia musicale di tipo nuovo." - dichiara Edoardo Erba -  Con una trama originale, che provasse a rinnovare un repertorio fermo dall'epoca di Garinei e Giovannini. Non avevo insomma nessuna intenzione di rispettare il genere scrivendo qualcosa di convenzionale, che desse solo buoni spunti alle canzoni. Volevo la musica dentro una cosa vera, pulsante, che si ispirasse alla miglior commedia all'italiana del cinema del dopoguerra. Non avendo mai scritto teatro musicale, ho pensato che per coerenza col mio tragitto fosse utile partire dalla musica come elemento tematico prima ancora che formale. Così è stato spontaneo ispirarsi al mondo del varietà, e a un personaggio che del varietà era l'emblema, la soubrette.

Se non sai cantare, se non sai ballare, sei perfetta per fare la soubrette si diceva all'epoca. Dunque Michelina arriva al palcoscenico per caso, non per vocazione. E' una mondariso della Lomellina, che sta tutto il giorno coi piedi nell'acqua, non più giovanissima, ma con un bel fisico scattante e un carattere che nella sua ingenuità si impone e conquista. E l'Arturo, cantante sentimentale che batte i peggiori locali della zona, rimasto senza la sua soubrette, la vede nei campi e l'assume all'istante. Un po' come fa Silver Boy nel bel film "Basta guardarla" di Luciano Salce, che però ambienta la storia negli anni Sessanta. "Michelina" invece si svolge quasi un ventennio prima, nel 1948. In quell'anno in Italia, con la vittoria di De Gasperi alle elezioni e la sua decisiva scelta atlantica, finisce il primo dopoguerra. Poi ci sono l'attentato a Togliatti e Bartali che vince al Giro di Francia. Se il quarantotto ottocentesco era diventato sinonimo di disordine, quello del Novecento è nel segno della stabilizzazione. Comunque un anno cruciale, di cui noi siamo figli.

L'altro polo della narrazione – nella commedia - è la vicenda del miracolo: il cardinal Dorigo è alla ricerca del terzo prodigio per beatificare suor Ercolina. Non è solo uno spunto narrativo, avevo voglia di indagare su "come si fa un santo" - questione sempre d'attualità - in modo non ideologico, sereno, con gli strumenti della commedia. Senza satira ma senza indulgenza. Mi è sembrato che questi due elementi, il varietà e il Vaticano, proprio perché apparentemente antitetici, potessero produrre buon carburante per la dinamica del racconto. Ne è scaturita una storia d'amore, un quadretto d'epoca, un melò che infine precipita su se stesso, in modo ricorsivo. Perché la sintesi fra i due mondi contrapposti per me avviene solo qui, in teatro, nella loro rappresentazione. 

Collaborando con Federico Odling ho poi scritto le parole alle bellissime canzoni, in perfetto stile anni Quaranta, che lui ha composto. Credo che le due parti, musicale e in prosa, grazie al suo lavoro siano diventate davvero inscindibili. Il risultato mi pare profondamente italiano. Pesca nelle nostre radici culturali e musicali, e credo che oggi, nel momento in cui l'identità collettiva vacilla, sia utile ricordare che le abbiamo."

 

TEATRO VITTORIA

Piazza S. Maria Liberatrice, 10 – Roma

INFO: 06 5740170

ORARIO: mar./sab. h 21.00 - dom. h 17.30

BIGLIETTI: intero € 24,00 ridotto € 12,00


Marianella Bargilli: Una donna porta il calcio a teatro



ALE' CALAIS - IL CALCIO A TEATRO

in una ballata per voce e archi, lo sport e il tifo come possibili occasioni di dignità e di riscatto civile.


Marianella Bargilli
 porta il calcio a teatro da Parigi (dove ha debuttato lo scorso anno) a Roma, con ALE' CALAIS di Osvaldo Guerrieri (Teatro Quirinetta di Roma 8/13 maggio).

Lo spettacolo racconta l'irresistibile ascesa di una squadra di dilettanti fino alla finale della Coppa di Francia. Un evento clamoroso che è ancora nel cuore dei tifosi di tutta Europa.

Parigi, 7 maggio 2000. Due squadre di calcio si disputano la finale della Coupe de France. Sono due squadre incomparabili. Una, il Calais, è formata da dilettanti; l'altra, il Nantes, riunisce il fior fiore del professionismo. E' uno scontro epico. Per arrivare a quel traguardo, il Calais ha affrontato e piegato i giganti del Calcio francese; nel suo percorso irresistibile, ha elettrizzato una città morta di noia e di disoccupazione; e  quando sembra che la "Coupe" sia a portata di mano... Proprio all'ultimo minuto, per un rigore controverso, il sogno sfuma, i valori vengono restaurati e le gerarchie ristabilite.

Di questa avventura entrata nella storia, Marianella Bargilli, è il moderno cantastorie. Diretta da Emanuela Giordano e sulle musiche di un trio d'archi (Ermanno DodaroFrancesca TavianiMassimo De Lorenzi), restituisce il fuoco e la dolcezza di un'epopea che, apparentemente sportiva, esalta soprattutto la dignità umana e la spinta al riscatto civile. 

Non è il resoconto di una partita, ma il vitalistico sogno di una comunità che vuol risorgere attraverso lo sport. Sono le voci della gente comune, della maestra di scuola, del prete, della cioccolataia, del giornalaio, che progressivamente, con la forza del vento che lassù non smette mai di soffiare, sussurrano e alla fine gridano "Alè Calais".

 

INFO

botteghino 06/6794585

numero verde 800013616

mail info@teatroquirino.it

 

Marianella Bargilli l'ex Contessina del Grande Fratello 2003 (quando il reality faceva grandi numeri) si è ormai affermata come una delle protagoniste della scena giovane italiana, anche in qualità di manager del Teatro Quirino. E' sua l'ideazione e l'organizzazione di "Teatro Autogestito", una rassegna giunta quest'anno alla sua 3° edizione, che mette a disposizione delle compagnie giovani e indipendenti uno dei palcoscenici più importanti d'Italia.

In queste settimane è stata in tournée nazionale con Lo Scarfalietto di Edoardo Scarpetta, al fianco di Lello Arena e Geppy Gleijeses, compagno nella vita e sulla scena. Con lo stesso collaudato team, è stata protagonista di A Santa Lucia, uno spettacolo musicale inedito del grande Raffaele Viviani.

La recitazione è una passione che Marianella coltiva da quando,  ventenne, decise di trasferirsi dalla toscana Cecina a Bologna per studiare cinema al DAMS. Dal 2000 al 2002 è a Roma, dove studia con  Beatrice Bracco il metodo Stanislavskij e partecipa a stages con maestri come Michael Margotta, Marylin Feed, docenti dell' Actor's Studio di New York, con Nikolaj Karpov, direttore dell'istituto della biomeccanica al Gitis (Istituto teatrale di Mosca), con  Steven Berkoff e con Augusto Omulù, danzatore ed attore dell'Odin Theatret. Nel 2001 ottiene anche la parte dell'Amazzone nel film Hannibal di Ridley ScottIl successo televisivo, del resto, non l'ha mai distolta dalla pratica del teatro. Risale al 2003 la partecipazione al Grande Fratello, ma già dal 2004, inizia a lavorare ininterrottamente a teatro, con registi come Geppy Gleijeses, Emanuela Giodano, Egisto Marcucci e Antonio Calenda.


Piccolo Eliseo Patroni Griffi: Teresa la ladra - Roma Città Teatro 2012




Piccolo Eliseo Patroni Griffi

(via Nazionale, 183 - Roma)

RomaCittàTeatro 2012

rassegna teatrale dedicata all'arte dell'attore e del racconto 

ideata e diretta da Orazio Torrisi


DAL 9 AL 20 MAGGIO

Teatro e Società presenta

TERESA LA LADRA

di Dacia Maraini

con Mariangela D'Abbraccio


musiche e canzoni originali di Sergio Cammariere

chitarra Luca Pirozzi

fisarmonica Gianluca Casadei

violino Alessandro Golini

contrabbasso Raffaele Toninelli

percussioni Emanuele Pellegrini

costumi di Maria Rosaria Donadio


regia di Francesco Tavassi

Cinquant'anni di storia italiana dagli anni '20 agli anni '70 raccontati attraverso le vicende amare e buffe di Teresa.

E' l'altra Italia, quella dei poveri e dei diseredati, di quelli per cui le guerre e il progresso così come il boom economico sono sempre motivo di guai.

Teresa è dalla parte di quelli che subiscono, si arrangiano, quelle anime semplici, libere e inquiete, incapaci di trovare collocazione all'interno della società.

Lo spettacolo è funambolico così come la vita di Teresa.

La macchina scenica è una scatola nera dalla quale a sorpresa si materializzano oggetti animati e trabocchetti.

I costumi, i travestimenti della "ladra" Teresa sono curati da Arturo Brachetti.

Musiche e canzoni originali di Sergio Cammariere, sono la sonora colonna portante dello spettacolo.

Il ritmo incalzante dello spettacolo, accompagna il viaggio frenetico di Teresa alla ricerca affannosa di una realizzazione personale che non sarà mai raggiunta.


Piccolo Eliseo Patroni Griffi

Via  Nazionale, 183 - Roma

Botteghino tel.  06 48872-222  - 06 48872-252 

Orario Spettacoli Dal martedì al sabato ore 20,45 Domenica ore 17,00

Biglietti 20 euro + 2 prevendita / 15 euro + 2 prevendita

 

email: romacittateatro@gmail.com

sito:  www.romacittateatro.com


Teatro Trastevere: Il mistero dell'assassino misterioso di Lillo&Greg. 9/20 maggio

La Compagnia I Panni Sporchi

presenta

IL MISTERO DELL'ASSASSINO MISTERIOSO

Di Lillo&Greg

Con Alessandro Perini, Alessandro Ibba, Laura Cirioni, Monica Ceruti,
Andrea Rettagliati, Andrea Filosa

Regia Barbara Lalli
Dal 9 al 20 maggio 2012
TEATRO TRASTEVERE
(Via Jacopa da' Settesoli 3)


Dopo lo strepitoso successo de Il Letto ovale e di Parole parole parole, La Compagnia I Panni Sporchi festeggia il decimo anno di attività teatrale con la divertente e surreale commedia scritta da Lillo&Greg. Da mercoledì 9 maggio fino al 20 maggio Teatro Trastevere di Roma Alessandro Perini, Alessandro Ibba, Laura Cirioni, Monica Ceruti, Andrea Rettagliati, Andrea Filosa saranno i protagonisti del Mistero dell'assassino misterioso. Lo spettacolo è diretto da Barbara Lalli.

Un giallo dai toni brillanti dove il vero protagonista, insieme agli attori, è il metateatro tanto caro al noto duo comico romano. Il detective Mallory ha riunito nel salone principale del castello i sospetti assassini della Contessa Worthington.  Dopo pochi minuti accade qualcosa che cambierà il corso della narrazione. Sul palco le atmosfere del giallo più tradizionale, i duetti noir, le scene corali più coinvolgenti della commedia nonsense. Verità e finzione verranno mescolate, la quarte parete sfondata e ricostruita. Sei personaggi in scena accompagneranno dolcemente lo spettatore alla scoperta della verità.

 
Il mistero dell'assassino misterioso
Di Lillo&Greg
Con Alessandro Perini, Alessandro Ibba, Laura Cirioni, Monica Ceruti,
Andrea Rettagliati, Andrea Filosa

Regia: Barbara Lalli
Aiuto regia: Alessandro Corazzi
Fornitura arredi: Ecocentriche
Scene: Violetta Canitano
Costumi: Andreina Cortellesi
Luci e Fonica: Francesco Leogrande
Ufficio stampa: Rocchina Ceglia

https://www.facebook.com/#!/pages/I-Panni-Sporchi-Compagnia-Teatrale/218667251494887


Teatro Trastevere
Dal 9 al 20 maggio 2012
Via Jacopa da' Sette Soli 3
Dal mercoledì al sabato ore 21.00
Domenica ore 18.00
Biglietti intero 15.00
            Ridotto 12.00
prenotazioni 3296260865 – 0683664400
info@teatrotrastevere.it
www.teatrotrastevere.it

 

domenica 29 aprile 2012

Teatro Belli: Don Chisciotte, dal 2 al 13 maggio

Compagnia Teatri Possibili

 

DON CHISCIOTTE
da Miguel de Cervantes Saavedra

scritto, diretto e interpretato da

Corrado d'Elia

 

In un tempo come il nostro, così pragmatico, spesso così poco poetico e privo di slanci e ideali, parlare di Don Chisciotte vuol dire forse avere il coraggio e il desiderio di prendersi tutto il tempo che occorre per .... perdersi.

Perdersi... proprio come Don Chisciotte e Sancho Panza..

Perdersi... nelle pagine di Cervantes, nelle avventure da lui narrate, ma anche nelle nostre pagine interiori dove troviamo nascosto ciò che veramente ci piace, tra musiche e poesie, in una sequenza di gesti semplici o in un immagine.

Perdersi.... Senza tempo...

Senza nessuna ragione ...

Perdersi ... forse solo per ritrovarsi.

Questo spettacolo vuol essere una dedica a tutti i grandi sognatori.

A tutti gli illusi, a quelli che parlano al vento.

Ai pazzi per amore, ai visionari, a coloro che darebbero la vita per realizzare un sogno.

Ai reietti, ai respinti, agli esclusi. Ai folli veri o presunti.

Agli uomini di cuore, a coloro che si ostinano a credere nel sentimento puro.

A tutti quelli che ancora si commuovono.

Un omaggio ai grandi slanci, alle idee e ai sogni.

A chi non si arrende mai, a chi viene deriso e giudicato.

Ai poeti del quotidiano.

Ai "vincibili" dunque, e anche agli sconfitti che sono pronti a risorgere e a combattere di nuovo.

Agli eroi dimenticati e ai vagabondi.

A chi dopo aver combattuto e perso per i propri ideali, ancora si sente invincibile.

A chi non ha paura di dire quello che pensa 

A chi ha fatto il giro del mondo e a chi un giorno lo farà.

A chi non vuol distinguere tra realtà e finzione.

A tutti i cavalieri erranti.

In qualche modo, forse è giusto e ci sta bene ....

a tutti i teatranti.

 

Compagnia Teatri Possibili  Associazione Culturale Teatro Libero

via Savona, 10  Milano - tel. 02 36512608  fax. 02 36512609 cel. 333 3424127

Stefania Di Martino compagnia@teatripossibili.org  Alice Lecchi organizzazione@teatripossibili.org

 

dal 2 al 13 maggio

al TEATRO BELLI

piazza Sant'Apollonia, 11a – 00153 Roma

Tel. 065894875 – mail info@teatrobelli.itwww.teatrobelli.it

 

orario spettacoli: dal martedì al sabato alle ore 21,00 – domenica alle ore 17,30

Prezzi: Interi € 18,00 – Ridotti € 13,00

sabato 28 aprile 2012

Invito a teatro: Sergio Procopio "La valigia"







--
Redazione del CorrieredelWeb.it
http://feeds.feedburner.com/Corrieredelweb


Punti di vista Teatro Cometa Off. 3/6 maggio



La compagnia Pescibanana

Presenta

 

PUNTI DI VISTA

 

Scritto e diretto da

Sara Caldana

 

Con Giulia Bornacin, Michele Albini,

Guido Saudelli, Veronica Milaneschi

 

TEATRO COMETA OFF

 

DAL 3 AL 6 MAGGIO 2012


Debutta il 3 maggio al Teatro Cometa Off di Roma Punti di Vista scritto e diretto da Sara Caldana. Lo spettacolo, che sarà in scena fino a domenica 6 maggio vede sul palco Giulia Bornacin, Michele Albini, Guido Saudelli e Veronica Milaneschi. Saranno le musiche dei Ghost, gruppo musicale vincitore del Wind Music Awards a fare da sottofondo al lavoro di Sara Caldana già conosciuta come autrice dello spettacolo teatrale Erba Voglio e del libro Efrem: fiaba per adulti.Al centro della sua nuova pièce un condominio e gli stravaganti personaggi che lo abitano. Immancabile la vicina di casa, la religiosa e terrorizzante Marisa per la quale c'è sempre qualcosa che non va, qualcosa di sospetto. Come in ogni palazzo che si rispetti anche in questo è presente Gustavo il portiere che conosce le vite e le dinamiche di tutti i condomini. Mentre Italo ed Anna rappresentano una coppia incrinata dalla noia della quotidianità. Punti di vista: una commedia che parla di ciò che sembra e di ciò che è.
Perché niente è come appare!

 

 
PUNTI DI VISTA

Di Sara Caldana

Con Giulia Bornacin, Michele Albini, Guido Saudelli,  Veronica Milaneschi
Regia Sara Caldana

Musiche Ghost

Scenografia Sara Caldana

Costumi Valeria Meli

Luci e Fonica Enrico Claro

Ufficio stampa Rocchina Ceglia

 

Teatro "Cometa Off"

Via Luca della Robbia 47

dal 3 al 6 maggio 2012

Ore 21.00 - Domenica ore 18.00

Prenotazioni 06.572837

e-mail: cometa.off@cometa.org

Biglietto 10.00 + 2.50 (tessera associativa del  
 


venerdì 27 aprile 2012

A Cagliari l'arpista Catherine Michel inaugura il III Festival dell'Arpa

Una mostra con diciotto arpe monumentali di grande pregio e concerti per solo arpa e orchestra, per sestetti, insieme d'arpe con autorevoli nomi del panorama arpistico internazionale e italiano. Prende il via con questi ingredienti il programma del III Festival dell'Arpa - Primo concorso Internazionale d'Arpa "Città di Cagliari" in programma dal 28 aprile al 1 maggio 2012 tra le sale dell'Hotel Regina Margherita. Il programma della manifestazione organizzata dall’Associazione Musicale Arpeggiando e dall’Associazione Culturale HyperionArt, con la Direzione Artistica di Tiziana Loi, si apre nei saloni dell'Hotel Regina Margherita, sabato 28 aprile alle ore 10 alla presenza dell'ospite internazionale, l'arpista M.me Catherine Michel, con l'inaugurazione di tutta l'iniziativa e dell'avvincente mostra con pregiate arpe da concerto alcune risalenti al XIV secolo e ancora strumenti e spartiti musicali di proprietà della Salvi Harps Maestri Liutai Italiani. L’esposizione resterà aperta per tutti i quattro giorni del III Festival dell'Arpa e per l’ampiezza del materiale presentato rappresenta un'occasione unica per ammirare da vicino diversi tipi di arpe di gran valore storico e artistico. Sempre la mattina di sabato 28 aprile in una sala dell'albergo di Viale Regina Margherita, seguirà un breve concerto di musiche latino-americane composte da autori vari, eseguito dal sestetto "Harp Ensemble" condotto da Tiziana Loi. Questa terza edizione - suddivisa in due distinte parti: il primo segmento “Arpissima”, rassegna sostenuta da oltre dieci anni dalla Ditta Salvi e che ha scelto Cagliari come sede per il 2012; la seconda ha il fulcro nella prima edizione del Concorso Internazionale d’arpa “Città di Cagliari” aperto a giovani studenti e musicisti - però ha il momento più atteso e di gran richiamo con il concerto della prima arpa dell’Opéra Garnier di Parigi: M.me Catherine Michel. Per l'imperdibile appuntamento con la famosa arpista francese, la rassegna si trasferisce al MiniMax - il Ridotto del Teatro Massimo. Dal palcoscenico del piccolo, ma accogliente teatro di viale Trento a Cagliari, sabato 28 aprile alle ore 18, Catherine Michel, accompagnata dall'Orchestra Internazionale Sarda diretta dal Maestro Giacomo Medas proporranno il “Concerto in si bemolle Maggiore per arpa e orchestra d’archi” di Georg Friedrich Haendel, il “Concerto da camera op. 293” scritto da Nicolas Bochsa, “Danse sacrée, Danse profane” di Claude Debussy, “Elegia in mi bemolle op. 58” di Edward Elgar e inoltre il brano "Whatch what happens” composto dal marito Michel Legrand e la celebre colonna sonora del film Summer of '42 di Robert Mulligan. Per la seconda giornata, domenica 29, il III Festival dell’Arpa ritorna tra gli accoglienti saloni dell'Hotel Regina Margherita, dove per tutta la mattina di fino al pomeriggio inoltrato, i giovani musicisti e studenti potranno esibirsi gratuitamente dal vivo e partecipare a lezioni-conferenza. Concluse le esercitazioni e le lezioni per gli studenti, domenica 29 alle ore 20,30 sarà la volte di una altro grande momento di musica per arpa. Saranno protagonisti di un'avvincente serata di musica e concerti per insieme d'arpe : la formazione cagliaritana fondata e diretta da Tiziana Loi "Harp Ensemble", a seguire la compagine “Trilli e Glissè” guidata dalla musicista di Torino Gabriella Bosio. Chiudono il concerto e questa primi due giorni dedicato allo strumento considerato erroneamente d’élite e riservato per lo più alle donne, l'esibizione delle arpe celtiche della formazione di Sassari "Arpe Diem" di Angel Caria. Nata sulle orme delle due precedenti edizioni (al Centro d’arte e cultura Exma’ nel 2002 e nel 2004) la manifestazione, con la Direzione Artistica di Tiziana Loi, è promossa e curato dall’Associazione Musicale Arpeggiando e dall’Associazione Culturale HyperionArt, con l'attiva collaborazione dell'Hotel Regina Margherita di Cagliari e la Salvi Harps Maestri Liutai Italiani. La manifestazione inoltre ha beneficiato del Patrocinio del Comune di Cagliari, del sostegno dell’Associazione Culturale Incontri Musicali e di Araxinoa. Tutti gli eventi del III Festival dell’Arpa sano offerti al pubblico gratuitamente. Per la prenotazione ai concerti: Tel +39 340 89 90 872 - email: arpeggiandoassociazione@yahoo.it Tel +39 333 47 30 227 - email: hyperionart@tiscali.it Info: Associazione Culturale HyperionArt Via S. Satta, 38 Cagliari 09127 Tel/fax: +39 070 662892 email: hyperionart@tiscali.it Ufficio Stampa: Antonio Rombi Tel. +39 392 46 50 631 email: ant.rombi@gmail.com

Teatro Sala Uno: Piccola Butterfly - lunedì 7 maggio a Roma




INEDITI OSPITI

Rassegna di teatro condiviso

TEATRO SALA UNO – ROMA P.za di Porta S. Giovanni, 10 

 

Lunedì 7 maggio, ore 21.00 (unica replica)

PICCOLA BUTTERFLY

" è vissuta un solo giorno come una farfalla..."

con Claudio Bellanti (attore), Yasko Fujii (Butterfly), Daniele Penco (Pinkerton),

Giorgio Carli (Sharpless), Olivia Andreini (Suzuki), Matteo Cairoli (bimbo)

 

Pianista Angelo Inglese

Assistente alla regia Loretta Bonamente

Regia Antonio Petris

produzione PICCOLO FESTIVAL DEL FRIULI VENEZIA GIULIA

 

Riparte la rassegna Inediti Ospiti, presentata al Teatro Sala Uno dall'Associazione Spettatori&Attori.  Antonio Petris propone qui il 7maggio in unica replica, Piccola Butterfly – è vissuta un solo giorno come una farfalla…,uno spettacolo che avvicini il pubblico, che ancora non la conosce, al capolavoro di Puccini ma sia anche forma di teatro d'arte in sé. Uno spettacolo originalissimo, un commistione di generi che parte dal romanzo, o meglio dai romanzi, che hanno ispirato il libretto, per arrivare al cinema (M. Butterfly di David Cronenberg). Una scena minimale ed elegante, in grado di rievocare, senza fronzoli da cartolina, il Giappone e la sua delicata interiorità. Una visione della storia divisa fra la realtà dolorosa di Pinkerton adulto e il ricordo del giovane marinaio desideroso di divertimento, anche a prezzo di calpestare un sentimento vero e profondo. Solo molti anni dopo Pinkerton capirà che Cio-cio-San, la piccola Butterfly, è stata l'unica donna che l'abbia amato incondizionatamente in tutta la sua vita; una vita breve, un giorno solo, come una farfalla.

In occasione del 150° anniversario della nascita del grande compositore lucchese è stata proposta con successo questa versione da camera di Madama Butterfly.

 

L'Associazione Spettatori&Attori in collaborazione con Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, Fogolâr Furlan di Roma e Antea Onlus e con il patrocinio dell'Assessorato Cultura, Arte e Sport della Regione Lazio, dell'Assessorato alle Politiche Culturali della Provincia di Roma, dell'Assessorato alle Politiche Culturali e del Centro Storico di Roma Capitale, ha inaugurato a Roma  con questa rassegna teatrale un'innovativa esperienza di autogestione teatrale che pratica nuove forme di collaborazione a partire dal grado zero dell'evento teatrale: ciò che avviene, appunto, tra attore e spettatore. Una possibile strada da intraprendere, basata sulla continuità del lavoro creativo e sulla costruzione di un rapporto duraturo con il pubblico.  La rassegna prosegue con un cabaret delle emozioni di due migranti scalcinati artisti di strada nello ZETS di e con Andrea Collavino e Deniz Ozdogan (8 -13 maggio); con gli stralci di lettere inviate alla senatrice Lina Merlin dalle donne che abitavano le case di tolleranza in UNA DELLE TANTE di  Nicole de Leo (14 maggio) e si conclude con PAROLE (15-20 maggio) scritto e diretto da Paolo Civati che propone una America inventata, frutto di un immaginario europeo costruito a forza di film e situazioni stereotipate, e scava nella retorica di quelle parole che si sono appropriate totalmente della nostra esistenza.


Info e prenotazioni: 340 9561129 - 06 86705722

Biglietti : Intero 15 - Ridotto 12 – Ridotto per studenti – bibliocard – cral 8

a tutti i prezzi è da aggiungere il costo della  tessera del teatro di 2 euro

www.ineditiospiti.com


Palazzo Santa Chiara. Margarida Guerreiro, concerto il 3 Maggio


 

Giovedì 3 Maggio 2012 alle ore 21.00

Palazzo Santa Chiara

Piazza di Santa Chiara,14 - Roma

 

Margarida Guerreiro

in concerto

 

Margarida Guerreiro si esibisce in concerto giovedì 3 Maggio alle ore 21.00 a Palazzo Santa Chiara, in Piazza di Santa Chiara, 14.

Considerata una tra le migliori cantanti del panorama musicale portoghese, con la sua voce calda e appassionata ha contribuito alla rinascita del Fado, imponendosi ben presto come una delle interpreti più acclamate del genere.

Le sue straordinari qualità interpretative, vibranti e autentiche, con sfumature intense e particolarissime l'hanno portata a esibirsi sui palcoscenici di tutto il mondo, vera e propria madrina di un canto senza tempo.

Il suo è un concerto nel quale l'essenzialità del suono naturale, che rivive nella voce di Margarida, spogliato da ogni costruzione e artificio, diventa assoluto protagonista della scena. Un percorso intimista costruito sull'identità musicale e culturale dell'antico canto portoghese: il Fado, la canzone di Lisbona per eccellenza.

 

Portoghese, nata in Alentejo, già da piccola si fa notare per il suo talento, la sua voce intensa e calda, a tal punto che nel 1991 viene invitata, in uno dei più importanti concerti della sua carriera, ad aprire lo spettacolo di Amalia Rodrigues. Nel 1997 vince il prestigioso premio Amalia Club De Fado, a Lisbona. Nel 2002 registra il suo primo CD; Sal e mel in cui c'è un forte legame con il Fado tradizionale, unito a temi originali e alle canzoni popolari. Il 2006 è l'anno di Encores Fado Live, il suo secondo lavoro discografico, caratterizzato per l'uso di soluzioni innovative, soprattutto negli arrangiamenti e nei testi, tratti anche da poeti contemporanei (Fernando Pessoa, Pedro Homem de Mello). Nella sua intensa carriera partecipa a numerose compilation di Fado e a molti Festival internazionali.

www.margaridaguerreiro.org

 

Margarida Guerreiro: voce

Michele Ascolese: chitarre

Massimo Cusato: percussioni

Special Guest Elena Lera: violoncello

Gegè Albanese: pianoforte

 

GIOVEDÌ 3 MAGGIO h 21.00 PALAZZO SANTA CHIARA ROMA

Piazza Santa Chiara, 14 Tel.             06/6875579       teatro@palazzosantachiara.it

www.palazzosantachiara.it

Biglietto: 15.00 € intero / 13.00 € ridotto

Info e prenotazioni:             06/6875579      



giovedì 26 aprile 2012

Teatro Eliseo. Leo Gullotta, Le Allegre Comari di Windsor. Dal 4 al 13 maggio



Teatro Eliseo 4-13 Maggio
LEO GULLOTTA in LE ALLEGRE COMARI DI WINDSOR
di William Shakespeare
contatti
-

L'omaggio a Carl Orff con i Carmina Burana

Arrivano gli appuntamenti più attesi del progetto "Omaggio a Carl Orff". Dopo gli incontri con il critico musicale Angelo Foletto e il Docente del Conservatorio Pier Paolo Scattolin, convegni in un certo senso preparatori e propedeutici alla comprensione del lavoro del musicista/didatta tedesco, giunge il gran momento dei concerti con l'opera Carmina Burana. La manifestazione organizzata dall'Associazione Culturale Studium Canticum per dare il via alla serie dei concerti però si sposta dal capoluogo dell'isola e approda in Gallura. E' infatti il Teatro del Carmine di Tempio Pausania il palcoscenico prescelto ad ospitare venerdì 27 aprile alle ore 21.00, l'opera "Carmina Burana" Nell'accogliente cornice del teatro della città gallurese sarà proposta al pubblico con la guida del Direttore d'Orchestra nonché Docente di Musica Corale e Direzione di Coro al Conservatorio di Bologna Pier Paolo Scattolin, una delle due versioni del capolavoro realizzato da Off, cioè quella dove l'orchestra è sostituita da due pianoforti e insieme di percussioni. Questa "cantata scenica" del grande progetto "Omaggio a Carl Orff" è realizzata con un imponente corpo di musicisti: i cori: Euridice, Studium Canticum, Scuole in Coro, la pianista Angela Tangianu, il pianista Michele Spiga, alle percussioni Francesco Belfiori, Claudia Foddai, Mattia Pia, Sara Piseddu, Carlo Pusceddu, Stefano Tiesi, chiudono l'organico degli interpreti dei Carmina Burana, il soprano Valentina Marghinotti, il baritono Nicola Ebau, il tenore Giuseppe Satta. Andata in scena per la prima volta nel 1937 a Francoforte sul Meno, in Italia invece soltanto nel 1942 al Teatro alla Scala di Milano, l'opera, tratta da Orff dai testi poetici del Codex Buranus un manoscritto del XIII secolo, è strutturata in un prologo e tre parti. Nel prologo c'è l'invocazione alla Dea Fortuna sotto cui sfilano alcuni personaggi emblematici. Nella prima parte si celebra la "Veris laeta facies" ovvero l'aspetto gioioso della primavera. Nella seconda, "In taberna" all'osteria, è un turbinio di canti goliardici; nella terza parte, "Cour d'amours" le corti dell'amore, si invoca all'amore e nel finale si ha la ripresa del coro iniziale alla Fortuna. Quest'opera fa parte del trittico teatrale scritto da Orff intitolato "Trionfi" che, composto in diversi momenti include anche "Catulli Carmina" e il "Trionfo di Afrodite". La trasferta gallurese dell'Omaggio a Carl Orff però, prevede anche un'interessante preambolo, infatti, per mantenere sempre alta l'attenzione ed un carattere che unisce proposte artistiche e didattica, l'Associazione Studium Canticum ha organizzato al Teatro del Carmine di Tempio per venerdi 27 alle ore 12,30, la lezione concerto dal titolo "Il mondo delle percussioni". L'appuntamento tenuto da alcuni docenti della Scuola di Percussioni del Conservatorio di Musica di Cagliari, offrirà agli studenti delle scuole tempiesi un avvincente viaggio musicale tra i suoni di timpani, marimba, glokenspiel, campane, grancassa, piatti, bongos, rullanti. Il giorno successivo l'Omaggio a Orff prosegue, ma, si trasferisce dalla Gallura per fare tappa nella città di Eleonora D'Arborea. Con il medesimo corpo di musicisti diretto da Pier Paolo Scattolin, l'opera "Carmina Burana" sarà in scena sabato 28 aprile alle ore 20,30 al Teatro Garau in via Parpaglia 14 a Oristano. I concerti fanno parte come momenti clou, di uno dei tre filoni (Concerti, Laboratori e Tutti per Orff) dell'intensa programmazione di "Omaggio a Carl Orff". Questa seconda edizione del progetto "Gli Omaggi" è un format artistico-didattico ideato e organizzato dall'Associazione Studium Canticum con cadenza biennale. In questa rassegna dedicata alla grande opera composta dal musicista/didatta tedesco e alla musica del Novecento, sono previsti oltre venti appuntamenti tra concerti, laboratori e conversazioni distribuiti tra Cagliari, Tempio e Oristano, dal 28 marzo al 06 giugno. Il progetto è realizzato grazie al sostegno della Regione Sardegna e alla collaborazione con: Comune di Cagliari, Comune di Tempio Pausania, Conservatorio di Musica “G.P. Da Palestrina”, Fiera Internazionale della Sardegna, Monumenti Aperti, Cattedrale di Cagliari, Fondazione Giuseppe Siotto, Chiesa di San Michele, Modular Quartet, Studium Canticum, Coro Euridice, Amici di Viviana. L'ingresso a tutti i concerti è libero e gratuito ***** Info: Associazione Studium Canticum Via Masaniello 9/a 09134 Cagliari tel. +39 070 6848201 mobile +39 338 94 03 280 e mail: associazione@studiumcanticum.it web: http://studiumcanticum.it Ufficio stampa: Antonio Rombi mobile +39 392 46 50 631 e mail: ant.rombi@gmail.com

Lezioni di Burlesque. Accento Teatro, dal 3 al 6 Maggio

Da giovedì 3 a domenica 6 Maggio 2012

all'Accènto Teatro

Via Gustavo Bianchi, 12a - Roma

 

in scena

Lezioni di Burlesque

con Vivì La Gloire e Claudia D'Angelo

 

Lo spettacolo Lezioni di Burlesque  con Vivì La Gloire e Claudia D'Angelo è in scena dal 3 al 6 Maggio all'Accènto Teatro in Via Gustavo Bianchi, 12 a in zona Testaccio.

Claudia D'Angelo, istrionica presentatrice del Poetry Slam al Lettere Caffè di Trastevere e mattatrice delle serate dedicate all'erotismo, tutte al femminile, della boutique Zou Zou sensual entertainment e Vivì La Gloire, sensuale e irriverente attrice di burlesque, saranno finalmente insieme in Lezioni di burlesque. Uno spettacolo sorprendente sull'arte della seduzione femminile, a metà tra la celebrazione del genere e la sua divertente parodia.

Madame Clochard (Claudia D'Angelo) è la più grande insegnante di burlesque di tutti i tempi. Solo una volta ogni Giubileo convoca un ristretto numero di eletti per metterli a conoscenza dei più intimi segreti del mestiere. A questo pubblico privilegiato si darà modo di apprendere la storia, l'origine e i trucchi più nascosti di una perfetta esibizione.

Ad accompagnarla in questa missione c'è una delle sue migliori allieve: Vivì La Gloire (Gloria Vigorita). Sarà lei a mostrare i frutti degli insegnamenti di Madame Clochard intervallando le lezioni con performance burlesque sofisticate e divertenti.

Uno spettacolo comico, grottesco, elegante, ai limiti del burlesque!

In Lezioni di Burlesque il pubblico femminile, anche se in chiave scherzosa, potrà davvero carpire i segreti del genere, mentre gli uomini potranno conoscere un aspetto del burlesque di solito a loro precluso, quello più intimo dell'apprendimento.

 

"Claudia D'Angelo, nata a Roma il 25 giugno 1977, non avrebbe mai voluto lavorare…" così inizia la sua biografia-curriculum, ma di lavori ne ha fatti davvero tanti, tra gli altri: attrice, autrice, poetessa e comica. La performer romana è nota soprattutto per la sua conduzione sopra le righe del Poetry Slam al Lettere Caffè di Trastevere, gara di poesia all'ultimo verso e per i monologhi che mette in scena per le serate al femminile Les Zouzettes nella boutique erotica Zou Zou sensual entertainment a due passi da Piazza Navona e Campo de' Fiori. È stata ospite fissa del format televisivo La malaeducaxxxion andato in onda sul La 7d nel mese di Ottobre 2011. Ad Aprile 2012 è andata in scena con il suo spettacolo Dangerous D'Angelo. Nemico pubico.

 

Vivì La Gloire (Gloria Vigorita), attrice, clown, ballerina e performer, ha studiato con maestri di teatro e clownerie di fama internazionale come Jango Edwards a Barcellona, Pierre Byland in Svizzera e Philippe Gaulier a Parigi. Come Performer, si è esibita nei prestigiosi club parigini : Pink Paradise, Qube Hotel e Anthracite. Protagonista femminile dello spettacolo Radio Boriscon Boris ed Helmut Ruge a Monaco di Baviera, ha partecipato anche al Cabaret Cabron di Jango Edwards a Barcellona ed è stata attrice e coautrice del recente successo teatraleL'ultima Tentazione con Sergio Viglianese, comico di Zelig e Colorado Café. Ha Partecipato agli spettacoli tetrali Io Dea di Rosa Masciopinto e Burlesque con Serafino Iorli. Continua a diffondere lo stile burlesque e retrò attraverso la sua inconfondibile vena comica e irriverente.

 

Interpreti e regia: Claudia D'Angelo, Vivì La Gloire

Luci e fonica: Lele Guzzardi

Costumi: Claudia D'Angelo, Vivì La Gloire

Testi: Claudia D'Angelo

  

Accènto Teatro

Via Gustavo Bianchi, 12a - Roma

Da giovedì 3 a domenica 6 Maggio

Tutti i giorni alle ore 21.00 – Domenica alle ore 18.00

Biglietto: 10.00 € intero / 8.00 € ridotto + 2.00 € (tessera associativa)

Info: 06 57289812       - info@accentoteatro.com






Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *