Cerca nel blog

venerdì 29 giugno 2012

SCENE DI PAGLIA 2012: THOMAS BERNHARD SECONDO BIANCOFANGO E IL “PINOCCHIO DI SABBIA” DI DAVID RIONDINO E MASSIMO OTTONI

Da Thomas Bernhard a Carlo Collodi: attraversano la grande letteratura italiana e internazionale per riproporla, dal vivo, al pubblico, i protagonisti dei prossimi appuntamenti di SCENE DI PAGLIA 2012. Al Festival dei Casoni e delle Acque Biancofango rilegge infatti Il soccombente, mentre David Riondino e Massimo Ottoni propongono in prima regionale un Pinocchio di luce, sabbia e parole. Mercoledì 4 luglio (ore 21) a Villa Roberti di Brugine, la compagnia Biancofango propone “FRAGILE SHOW”: “Lo spettacolo nasce dalla lettura appassionata, costante e carnivora de Il soccombente di Thomas Bernhard. Ma anche dall’esigenza di scovare, imparare e sostenere il ritmo di un respiro, il respiro di chi si sente sempre al di qua, di chi non riesce a trovare la propria strada eppure la desidera disperatamente - scrivono Francesca Macrì e Andrea Trapani, drammaturghi e registi del lavoro -. FRAGILE SHOW è una libera riscrittura attraverso un percorso drammaturgico e scenico che se da un lato sente, intimamente, il debito e la gratitudine a Bernhard, dall’altro ha avvertito, sin da subito, l’urgenza di allontanarsene e di camminare con le proprie gambe” Dopo lo spettacolo gli autori incontreranno il pubblico. Giovedì 5 luglio (ore 21) alle Scuderie La Gardesana di Sant’Angelo di Piove di Sacco, appuntamenti in prima regionale a SCENE DI PAGLIA con “PINOCCHIO DI SABBIA”: narrato da David Riondino, Pinocchio verrà disegnato e animato sulla sabbia da Massimo Ottoni. In un'atmosfera di sogno, Ottoni trasforma con la sabbia una figura in un’altra figura, una storia in un’altra. Le mani usate come pennelli e l’oro della sabbia come colore: così le storie di Pinocchio diventano altre storie, moltiplicandosi all'infinito. Ad accompagnare le immagini di sabbia, i suoni evocati da Matteo Scaioli con sintetizzatori analogici, percussioni tabla, tabla tarang e tamburi giapponesi. E le parole di Carlo Collodi che rivivono nella voce di David Riondino. Biglietti per ciascuna serata: 6 euro, in vendita presso il Bacino Turistico della Saccisica, Piazza Matteotti 4, Piove di Sacco. Info: 049-9709331

giovedì 28 giugno 2012

CHAGALL, FAUST E ARLECCHINO COLORANO LE SERATE DI SCENE DI PAGLIA

Con una dedica a Chagall firmata da Tam Teatromusica, una esplorazione dei miti di Faust e Golem a opera di Zachès Teatro, e una nuova avventura pensata da Gigio Brunello per l’immortale Arlecchino, prosegue il programma di SCENE DI PAGLIA 2012, il Festival dei Casoni e delle Acque. La giornata di lunedì 2 luglio - che inizierà alle 18.30 con l’inaugurazione delle mostre “Di segno in sogno” di Maria Distefano e “Stare cadendo” di Bruno Piva alla biblioteca Diego Valeri di Piove di Sacco - proseguirà alle 21 al Casone Azzurro di Arzergrande, dove Flavia Bussolotto e Marco Tizianel presentano “ANIMA BLU - Dedicato a Marc Chagall” per Tam Teatromusica. Un video di Raffaella Rivi sarà in continua interazione con gli attori in scena, animando gli elementi pittorici dell’artista bieloriusso: “Siamo partiti dai quadri di Chagal per compiere un viaggio nella poetica di un pittore che ci emoziona - spiegano gli ideatori Michele Sambin e Flavia Bussolotto. Tematiche quali la nascita, l’amore, la solitudine, la città, la festa, il circo, la guerra, la morte emergono dall’interiorità di un poeta-pittore e prendono forma in icone che fanno pensare ai sogni. Ci siamo immersi nel mondo iconografico di Chagall per farne emergere un racconto che ha dato tempo e sviluppo alla pittura, un mondo silenzioso ha così trovato la sonorità”. “ANIMA BLU” ha riscosso molto successo in Italia e all’estero: nel 2008 ha vinto il Premio Eolo Awards per il miglior spettacolo di Teatro Ragazzi Italiano e nel 2009 il Premio Festival Feten di Gijon (Spagna) per la migliore scenografia. Martedì 3 luglio ancora un doppio appuntamento per SCENE DI PAGLIA, questa volta al Casone di Via Ramei di Piove di Sacco: alle 21 ospite del festival sarà la compagnia Zachès teatro con “FAUSTUS! FAUSTUS!”. Zachès teatro è un gruppo di ricerca premiato a livello internazionale: migliore spettacolo di innovazione e migliore composizione musicale originale al Festival Petrushka the Great 2010 di Ekaterinburg (Russia) e Special prize for the original expression and fantasy al 18. International Festival of Children’s Theatres 2011 di Subotica (Serbia), “FAUSTUS! FAUSTUS!” indaga due miti, quello del Faust e quello del Golem, nati simultaneamente intorno al 1580. “Entrambi i racconti condividono, da prospettive diverse, una serie di riflessioni sull’umana potenza, sulla volontà e la possibilità della creazione - scrivono gli autori -. La facoltà demiurgica nella sua forma primordiale rappresenta il filo rosso lungo il quale sviluppare un’opera che ritrovi il fascino originario del mito. Nello spettacolo la creazione è affidata alla mediazione dell’allusione. Il pentagramma di riferimento è disegnato da pochi elementi essenziali: le luci, le maschere, il movimento e la musica”. La serata di martedì proseguirà alle ore 22.30 sempre al Casone di Via Ramei con Gigio Brunello e il suo teatro dei burattini: in scena “LA CAROTA”, scritto insieme a Gyula Molnár. Arlecchino, inspiegabilmente a letto, non dà segni di ripresa. Le visioni gli fanno compagnia: l’infanzia, la grande nevicata, giochi e amici che parevano cancellati per sempre dalla memoria. Quando non dorme, arrivano i “colleghi” e ognuno, nell’attesa che faccia testamento, metterà a nudo un aspetto di sé inconfessabile: il dottor Balanzone ammetterà che non si è mai laureato, Brighella riconoscerà di avergli rubato da sotto il letto il foglio delle battute che fanno ridere. Ma il segreto più grande lo dirà Colombina a Arlecchino, finalmente resuscitato, davanti alla grande luna che sale sul sipario stellato. Tra i due spettacoli, l’associazione Amici del Cason proporrà il momento conviviale “Spunceti - SAPORI ALLA MANO”. L’ingresso a “ANIMA BLU” è gratuito. Biglietti per la serata del 3 luglio (“FAUSTUS! FAUSTUS! + “LA CAROTA”): 6 euro, in vendita presso il Bacino Turistico della Saccisica, Piazza Matteotti 4, Piove di Sacco. Info: 049-9709331

GLI INCONTRI CON GLI STUDIOSI DE “IL TEMPIO DI OSIRIDE SVELATO”: L’ASTRONOMIA EGIZIANA

Nuovo appuntamento per il ciclo di incontri organizzato nell'ambito della mostra "Il Tempio di Osiride Svelato - L'antico Egitto nell'Osireion di Abydos": sabato 30 giugno alle ore 19.15 a Venezia, presso la Scuola Grande di San Giovanni Evangelista, gli studiosi Francesca Manenti, astrofisica del Museo di Scienze Naturali di Livorno, e Daniele Corradetti, matematico di Firenze, terranno la conferenza "ASTRONOMIA EGIZIANA: La Camera del Sarcofago dell’Osireion". Sulle pareti della camera del sarcofago, riprodotta fedelmente in mostra, sono infatti presenti dei bassorilievi che testimoniano la storia dell’astronomia e della religione egiziana. Una nuova occasione, questa, per scoprire la mostra "Il Tempio di Osiride Svelato - L'antico Egitto nell'Osireion di Abydos", pensata come un viaggio multimediale alla scoperta di una delle civiltà più affascinanti e misteriose di tutti i tempi: attraverso un percorso che si dipana tra gigantografie e pannelli, disposti talvolta a simulare l’ambiente dei templi di Abydos, il visitatore è condotto alla scoperta del mondo dei faraoni dalle prime dinastie fino agli splendori dell’epoca di Ramses II. La mostra “Il Tempio di Osiride svelato - L'Antico Egitto nell'Osireion di Abydos” è visitabile fino al 21 ottobre 2012 alla Scuola Grande di San Giovanni Evangelista a Venezia. È ideata dal fotografo Paolo Renier e organizzata dall’associazione Friends Of Abydos con il patrocinio della Regione Veneto, dell'Assessorato alle Attività Culturali della Città di Venezia e dell’Università Ca' Foscari di Venezia. Informazioni per il pubblico: tel. 041.718234 - info@scuolasangiovanni.it www.progetto-abydos.it

mercoledì 27 giugno 2012

Teatro India: Carlo Quartucci e Carla Tatò "Le Troiane. Cantata sulla barbarie" al Teatro India


Al Teatro India Carlo Quartucci e Carla Tatò 
portano in scena Le Troiane. Cantata sulla barbarielo spettacolo/ouverture del progetto scenico Sueňa Quijano

regia di Carlo Quartucci
versione poetica di Edoardo Sanguineti
Carla Tatò la cantora
Giovanna Famulari il violoncello
gli spettatoriil coro silenzioso della polis contemporanea testimone della tragediaimmagine scenica da Jannis Kounellisin palcoscenico la classe di arti sceniche contemporanee: Fulvio Barigelli, Alexander Bracci, Giordano Cianfaglione. Rossella Fava, Elisa Strabioli, Simona Verrusio.Interventi videoartistici: Guglielmo Emmolo, lino Strangis

Riprese e social networking a cura del Centro Produzione Audiovisivi/Dipartimento Comunicazione e Spettacolo, Università degli Studi, Roma Tre (www.dicospe.uniroma3.it)


Produzione Teatr'Arteria in collaborazione con Università Roma Tre |Teatro di Roma |Associazione Kinema

in scena dal 28 giugno al 3 luglio

Giovedì 28 giugno alle 19.00 al Teatro India Carlo Quartucci e Carla Tatò presentano Le Troiane. Cantata sulla barbarie, da Le Troiane di Euripide nella versione poetica di Edoardo Sanguineti. Lo spettacolo/ouverture del progetto scenico Sueňa Quijano, un work in progress di prove, seminari, performance, atelier, workshop con video, cinema e proiezioni di cartografie, realizzato a tappe, in Italia e in Europa, per ricostruire una mappa dei territori della scena. Un viaggio nei luoghi del teatro e delle arti contemporanee nel quale lo spettatore è stimolato a perdersi in un labirinto scenico.

Lo spettacolo è è realizzato in collaborazione con il Dipartimento Comunicazione e Spettacolo dell'Università degli Studi Roma Tre, dove i due autori hanno tenuto dei laboratori.

Potrete seguire l'evento sulla pagina Facebook www.facebook.com/suenaquijanoouverture

Dal 10 luglio inoltre l'opera video dello spettacolo sarà esposta nel sito www.dicospe.uniroma3.it

Ufficio promozione 
Teatro di Roma: tel. 06.684.000.346 www.teatrodiroma.net 
Biglietteria Teatro Argentina: tel. 06.684.000.311 (ore 10-14;15-19 lunedì riposo) 
Teatro India, Lungotevere V. Gassman, Roma – Apertura botteghino ore 17-21 nei giorni di spettacolo-
tel. 06.684000311 Biglietto: € 18 e ridotto € 14 - 
Orari: tutte le sere ore 21:00 – il 28 giugno e il 1 luglio ore 19:00

SCENE DI PAGLIA, NON SOLO SPETTACOLI: LE MOSTRE ALLA BIBLIOTECA DI PIOVE DI SACCO

Abbraccia anche le arti figurative il programma di SCENE DI PAGLIA 2012, il “Festival dei casoni e delle Acque” in programma fino all’8 luglio in dodici Comuni tra Padova e Venezia. Inaugureranno infatti lunedì 2 luglio alle 18.30 (e non sabato 30 giugno, come precedentemente annunciato) due mostre che ampliano il programma del festival: “DI SEGNO IN SOGNO” di Maria Distefano e “STARE CADENDO” di Bruno Piva. Le mostre, allestite nelle sale espositive della Biblioteca Comunale “Diego Valeri” di Piove di Sacco, saranno visitabili per tutta la durata del festival, fino all’8 luglio. “DI SEGNO IN SOGNO” è una raccolta di disegni dell’illustratrice Maria Distefano. La mostra esplora un mondo incantato fatto di mitologia, tarocchi, Tolkien e Dante, principi solitari e fraticelli volanti, animali, e poi elfi, fate, folletti, troll e spiritelli: traducendo “nella levità del disegno la forza delle emozioni”. Maria Distefano per SCENE DI PAGLIA terrà inoltre un laboratorio di illustrazione gratuito per i bambini nelle giornate del 2,3 e 4 luglio alla Biblioteca di Piove di Sacco (per iscrizioni: biblioteca@comune.piove.pd.it). “STARE CADENDO” è invece il titolo della mostra dedicata alle opere pittoriche di Bruno Piva. Scrive Fernando Marchiori: “Raccolti con gesto brusco e disincantato, i paesaggi e le figure di Piva ci vengono addosso come un rimorso, si sporgono sul nostro abisso, svelano nel cadervi dentro, anticipandoci, il tempo ancora possibile di una intuizione, un capovolgimento dello sguardo”. L’ingresso alle mostre, visitabili tutti i giorni dalle 17 alle 19 fino all’8 luglio, è gratuito. SCENE DI PAGLIA 2012 - Festival dei casoni e delle Acque dal 25 giugno all’8 luglio 2012 animerà le serate di dodici Comuni tra le province di Padova e Venezia, con la direzione artistica di Fernando Marchiori.

Roma Fringe Festival: Innovazioni e Drammaturgie nel Teatro Indipendente


Mercoledì 27 giugno 2012 ore 18 la Biblioteca di Villa Mercede,
nell'ambito del Roma Fringe Festival, ospita il talking:

"INNOVAZIONI E DRAMMATURGIE NEL TEATRO INDIPENDENTE"

Coordinato da Maurizio Carrassi con:
Franca Angelini (docente), Gianfranco Capitta (critico),
Pierpaolo Palladino (autore) Paolo Ruffini (organizzatore)

Un contributo, nell'ambito del Roma Fringe Festival, a un teatro variegato che cerca in nuove soluzioni organizzative, produttive e drammaturgiche le proprie ragioni di resistenza in una fase culturalmente difficile in generale e in particolare per il teatro.
Il talking proporrà quattro punti di vista con competenze specifiche (critico,autoriale,accademico e organizzativo)offrendo argomenti utili ad un confronto con pubblico e addetti ai lavori.

Appuntamento presso la Biblioteca di Villa Mercede, 
Via Tiburtina 113 - 115, alle ore 18.00.

martedì 26 giugno 2012

Gay Village. Barbara Foria in “Meglio un uomo oggi che un marito domani”. v


Venerdì 29 Giugno 2012 – ore 21.30

BARBARA FORIA

in

"MEGLIO UN UOMO OGGI CHE UN MARITO DOMANI"

di Barbara Foria e Luciano Recano


GAY VILLAGE 2012 –XI Edizione
Dal 21 giugno al 15 settembre 2012
Dal giovedì al sabato- Ingresso gratuito dalle 20.00 alle 21.00
Giovedì: 8 € - Venerdì: 15 € - Sabato: 18 € (compresa consumazione)
Roma Eur - Parco del Ninfeo - Via delle Tre Fontane angolo Via dell’Agricoltura
Info: 340 7538396 – www.gayvillage.it
_________________________________

La vulcanica attrice e autrice napoletana Barbara Foria, nota al grande pubblico soprattutto per le sue apparizioni televisive e radiofoniche, presenta al Gay Village il suo spettacolo "Meglio un uomo oggi che un marito domani", in scena venerdì 29 giugno.

Dalla cacciata dall'Eden i rapporti tra uomo e donna non sono mai stati idilliaci. Ma allora la domanda è: "se l'uomo e la donna non si possono sopportare perché si cercano? Perché si fidanzano? E, soprattutto, perché si sposano?" Sono questi gli atroci interrogativi che si pone Barbara/Eva, la donna dell'Eden dei nostri tempi, nel suo spettacolo "Meglio un uomo oggi che un marito domani". D'altro canto chi meglio di lei, laureata in giurisprudenza e avvocato mancato per scelta, potrebbe difendere l'universo femminile? Le ansie e i timori che si manifestano giorno per giorno nel tormentato rapporto con il suo Adamo/ Gianfilippo, sono quelli di tutte le donne di oggi. Eva/Barbara metterà in piazza i segreti che nessuna donna ha mai osato confessare se non al proprio diario, divertendo, ma anche facendo riflettere il suo pubblico.

Barbara Foria nel 2001 vince il Festival del "Cabaret in rosa" di Torino. A teatro recita in "Sto matrimonio non sa d'... affare!" e "Precari e contenti", spettacoli che, in adattamento televisivo, sono andati in onda su Raitre per la serie "Palco e retropalco". Con Rosalia Porcaro lavora allo spettacolo "Sesso senza Cuore.com" per la regia di Serena Dandini.

In televisione la troviamo in "Bambine Cattive Comedy Central" (Sky), ma molti la ricordano per aver partecipato a "Tintoria" su Raitre e per essere stata inviata del programma di Raidue "Pirati" e del magazine "Sugo" di Gregorio Paolini su Rai4. Su Raiuno prende parte a "Ride... Rai" e "Assolo", su La7 è in "Cuork_Al centro della Coppia". In radio è spesso ospite di "Ottovolante-Live" su Radio Due.



SCENE DI PAGLIA 2012: DA PINOCCHIO ALLE FAMIGLIE STRAMPALATE, FINO AI CANTI DEL “PROFUMO DELLE STRADE”

Dal classico collodiano per eccellenza, Pinocchio, ad una fiaba moderna dedicata a bizzarre famiglie alle prese con la crisi, arrivando fino alla narrazione cantata delle tradizioni europee: attraversano il mondo del racconto i tre nuovi appuntamenti in programma il 29 e 30 giugno all’interno di SCENE DI PAGLIA 2012, il “Festival dei casoni e delle Acque” diretto da Fernando Marchiori. Due giornate importanti per il Festival, durante le quali andranno in scena un’anteprima appositamente preparata per il festival (con Sandra Mangini e Stefano Marzanni) e una prima regionale (Principio Attivo). Venerdì 29 giugno la giornata di spettacoli inizia al Parco Cavour di Legnaro alle ore 17 con il Teatrino dei Fondi in “NOCCHIOPINOCCHIO”. Pinocchio diventato bambino e poi adulto non ne può più di raccontare sempre la stessa storia, non riesce a convivere con la propria immagine. Uno spettacolo tra risate e straniamento nel quale l’attore in scena, Enrico Falaschi, dialoga con le scenografie di Emanuele Luzzati: l’enorme Balena, i Carabinieri e naturalmente lo stesso Pinocchio. I bambini potranno raggiungere il luogo dello spettacolo con il Pulmino di Pinocchio, che partirà da Piove di Sacco e farà tappa nelle biblioteche dei Comuni limitrofi. La sera di venerdì 29 (ore 21), alla Barchessa Contarini di Pontelongo, Sandra Mangini e il pianoforte di Stefano Marzanni saranno i protagonisti di “PARFUMUL STRAZILOR” (Il profumo delle strade), presentato in anteprima per SCENE DI PAGLIA: un “piccolo, suggestivo varietà che da Venezia allunga lo sguardo – le voci, le storie – verso l’est, verso l’altrove aldilà del mare, aldilà dell’orizzonte. Il diario di un viaggio immaginato, ricco di incontri con autori e culture in bilico tra mondi diversi, che rivelano dimensioni sempre nuove”. Dopo lo spettacolo il ristorante della Barchessa Contarini proporrà al pubblico assaggi di cucina lagunare. Sabato 30 giugno (ore 21) è la volta di Principio Attivo che presenta a Villa Garzoni di Candiana “LA BICICLETTA ROSSA” in prima regionale. Lo spettacolo racconta la storia della famiglia di Marta, che è in scena ma non si vede, perché è ancora nel pancione di sua madre. Una famiglia che si arrabatta tra mille sacrifici per far fronte alla crisi economica che ha ingrigito tutti. È una famiglia strampalata, che per vivere mette le sorprese negli ovetti di cioccolato. A complicare le cose c’è BanKomat, il personaggio negativo, padrone della fabbrica degli ovetti, delle case ma anche della luna e delle stelle. Nulla può essere fatto senza pagare qualcosa a BanKomat. Ma la famiglia saprà trasformare uno strumento di oppressione e sfruttamento in mezzo di liberazione, ritrovando la sua dignità e il suo riscatto. L’ingresso a “NOCCHIOPINOCCHIO” è gratuito. Biglietti per “”PARFUMUL STRAZILOR” e “LA BICICLETTA ROSSA”: 6 euro, in vendita presso il Bacino Turistico della Saccisica, Piazza Matteotti 4, Piove di Sacco. Info: 049-9709331

lunedì 25 giugno 2012

TURING, a staged case history con Giulio Giorello ed Oreste Dominioni al Festival MIX Milano, Piccolo Teatro Strehle, 26 giugnor





TURING - a staged case history

multimedia action

 

Milano, Piccolo Teatro Studio EXPO

dal 20 al 25 novembre 2012

 

incontro di presentazione:

Festival MIX Milano, Piccolo Teatro Strehler,

26 giugno 2012, ore 18.00



http://www.festivalmixmilano.com/2012/turing-a-staged-case-history/



"I believe that at the end of the century the use of words and general educated opinion will have altered so much that one will be able to speak of machines thinking without expecting to be contradicted".

Alan Turing

 

 

 


Alan Turing (1912-1954) matematico e logico inglese, pioniere dell'informatica e dell'intelligenza artificiale, crittoanalista e agente segreto, maratoneta, condannato per omosessualità nel 1952, trovato morto avvelenato due anni più tardi, accanto a lui una mela morsicata intrisa di cianuro. 


 

Il Piccolo Teatro proporrà dal 20 al 25 novembre 2012 lo spettacolo multimediale TURING – a staged case history per la regia di Maria Elisabetta Marelli, prodotto da AGON.

 

Il 26 giugno 2012 alle 18.00, nell'ambito del Festival MIX Milano, AGON presenta una dimostrazione in anteprima del lavoro informatico-tecnologico-sonoro alla base dello spettacolo, che rappresenterà gli sviluppi del pensiero scientifico che ha in Alan Turing un protagonista della rivoluzione tecnologica in corso.

 

Intervengono:

Giulio Giorello con una riflessione sulla figura del logico e matematico;

Oreste Dominioni sulla persecuzione contro Turing nell'omofobia della società inglese del secondo dopoguerra.


 

Propongo di considerare la domanda: "Le macchine possono pensare?"

 

Propongo di affrontare il problema se sia possibile per ciò che è meccanico manifestare un comportamento intelligente.

 

 

 

Sono parole di Alan Turing (1912-1954), il matematico che con la definizione di una macchina puramente ideale ha posto le basi del funzionamento logico dei computer e ha introdotto i concetti fondamentali dell'intelligenza artificiale.

 

Matematico, agente segreto dei servizi dell'intelligence britannica, durante la seconda guerra mondiale diede un contributo essenziale per la decodifica di Enigma, la macchina cifratrice tedesca in forza alle potenze nemiche. Progettò e costruì la prima macchina di digitalizzazione del suono, impostò i piani di lavoro del primo computer inglese, propose delle equazioni per rappresentare il processo biologico della morfogenesi.

 

Fin da ragazzo, si era prefisso l'utopia di poter costruire un cervello.

La sua visione di un approccio all'uso del computer non per funzionalità esclusivamente meccaniche ma per studiare le modalità del pensiero e del ragionamento ha caratterizzato tutto il suo lavoro ed è stata l'ispirazione fondamentale di questo progetto. E' dalle sue teorie che nasce la stretta correlazione con il lavoro artistico-creativo di AGON, sia in campo sonoro che visivo.

Portiamo in scena e diamo forma al suo pensiero, allo sviluppo ed alla logica ad esso sottesa partendo dalla sua affermazione – Il pensiero matematico può essere considerato schematicamente come la combinazione di due abilità: intuizione e inventiva.

Termini che di solito vengono associati al pensiero artistico. E' già tutto qui.

 

L'attore, un ensemble di computer, il video, sono i personaggi attorno ai quali ruota lo spettacolo multimediale. Non c'è una trama o un intreccio classico, non è narrazione lineare, c'è il suono, la musica, l'immagine, il movimento, le tecnologie, l'informatica: altri linguaggi, come la matematica, altri linguaggi validi tanto e più della parola stessa per comunicare "la combinazione di due abilità: intuizione e inventiva".

 

Lo spettacolo si sviluppa in quadri che affrontano specifiche tematiche matematico-scientifiche a cui Turing ha lavorato durante il corso delle sue ricerche (Macchina di Turing, decodifica di Enigma, Automatic Computing Engine, Morfogenesi...). Ognuno di questi quadri è la rappresentazione di una sua teoria scientifica, elaborazione sonora e visiva eseguita in tempo reale con l'utilizzo di software sviluppati appositamente rielaborando i dati basati sulle equazioni di Turing. 

Brevi testi saranno tratti dagli scritti di Turing e dalla biografia di Andrew Hodges.

In scena, con la presenza di un attore, anche l'importanza dell'allenamento fisico: il fisico umano, la macchina perfetta che viene poi rielaborata con le tecnologie digitali. Le informazioni ritmiche e sonore che l'attore produce verranno captate attraverso sensori e sistemi contactless, usate in tempo reale per comandare una rete di computer che genereranno immagini proiettate sulla scena come avatar virtuali, personaggi multipli, immagini sul palcoscenico e, allo stesso tempo e con la medesima tecnologia, tutti i suoni dell'opera.

 

Una feconda interazione tra pensiero scientifico e pensiero artistico attraverso una forma d'arte comprensibile e coinvolgente per il pubblico: uno spettacolo multimediale di forte impatto, che utilizza in maniera innovativa le tecnologie, coerente negli aspetti scientifici del lavoro di Turing, suggestivo nell'evocare il pensiero di uno dei geni del '900.

 

 


 

 

TURING - a staged case history

multimedia action

 

 

 

progetto e regia Maria Elisabetta Marelli

 

video Claudio Sinatti

 

musiche Michele Tadini, Sandro Mussida, Pietro Pirelli, Giorgio Sancristoforo

 

implementazione informatico-tecnologica e live electronics Massimo Marchi

 

regia del suono Hubert Westkemper

 

consulenza scientifica Giulio Giorello

 

 

 

produzione AGON



AGON

 

AGON, centro di produzione, ricerca e sperimentazione fondato a Milano nel 1990, rappresenta un punto di riferimento per l'utilizzo delle tecnologie in campo musicale e artistico-multimediale. Opera principalmente nello spettacolo dal vivo, proponendo forme innovative di rappresentazione attraverso la multidisciplinarietà, l'interattività, le performing arts.

 

Ha realizzato oltre 300 produzioni: concerti, commissioni a compositori, opere radiofoniche, spettacoli di teatro-musica, video-opere, installazioni multimediali interattive, sonorizzazioni, colonne sonore per film e video…

Inoltre: programmazione di Festival e rassegne, sviluppo di ricerca applicata, corsi di formazione, convegni, recupero e valorizzazione di opere storiche, pubblicazioni, collaborazioni con Enti, Istituzioni didattiche, Università, aziende…

Negli anni ha allargato il campo di interesse e di offerta dal mondo della musica contemporanea al mondo multidisciplinare formato da un pubblico più ampio, perseguendo le proprie linee artistiche legate all'innovazione, all'individuazione - a volte pioneristica - di sempre nuovi linguaggi, campi di azione e forme di attuazione.

 

 

in collaborazione con

 

Ministero per i Beni e le Attività Culturali

Comune di Milano-Assessorato alla Cultura, Moda e Design

Piccolo Teatro di Milano – Teatro d'Europa





























sabato 23 giugno 2012

GirasoliTeatro: REC… Sei in onda

GirasoliTeatro: REC… Sei in onda:  REC… Sei in onda : Tre scene, tre situazioni, tre storie per raccontare una società perennemente sotto i riflettori.

REC… Sei in onda  di Helga Dentale - regia Fabio Filippi
compagnia GirasoliTeatro


In scena
17 luglio 2012
Teatro Furio Camillo 

via camilla 44
Rassegna Aperitivi teatro e danza 
Ingresso a teatro, incluso l’aperitivo: € 8,00
 
Dalle ore 19,00 per un aperitivo.
Dalle ore 20,30 alle ore 21,00 andrà in scena una breve rassegna di spettacoli di teatro, danza, arti circensi e performative.
GirasoliTeatro.com

Presentazione Programma Ostia Antica Teatro


 

 

Botteghino di OSTIA ANTICA TEATRO Via dei Romagnoli, 717 Ostia Antica

venerdì 22 giugno 2012

Mangiaparole sostiene il teatro...

 

Mangiaparole sostiene il teatro all'Anfiteatro della Quercia del Tasso


La Mandragola di Niccolò Machiavelli nei giorni 29 e 30 Giugno 2012 nella magnifica cornice dello storico anfiteatro della Quercia del Tasso, per la regia di Marco Belocchi.

Mangiaparole propone uno sconto sul biglietto del 40% (estensibile anche ai Vostri amici e famigliari). Il costo del bigliettà è quindi 10,00 euro anziché 18,00.

Per prenotare potete prendere contatto con il Signor Giustino De Filippis 348 4746899 (dalle ore 11,00 alle ore 18,00) Responsabile Organizzativo dell'evento, indicando di essere clienti del Caffèletterario Mangiaparole; in alternativa potrete stampare la presente mail per ottenere, direttamente al botteghino, lo sconto come sopra indicato.


Anfiteatro della Quercia del Tasso

Passeggiata del Gianicolo (di fronte all'ospedale Bambino Gesù)

29 e 30 Giugno ore 21,00

Biglietto per i clienti dell'Agenzia di Via Arenula – Organizzazione Produttiva di Claudio Cirulli Euro 10,00





--
Redazione del CorrieredelWeb.it
http://feeds.feedburner.com/Corrieredelweb



In ottemperanza al D.L. n. 196 del 30/6/2003 in materia di protezione dei dati personali, le informazioni contenute in questo messaggio sono strettamente riservate ed esclusivamente indirizzate al destinatario indicato (oppure alla persona responsabile di inoltrarlo allo stesso). Vogliate tener presente che qualsiasi uso, riproduzione o divulgazione del testo deve considerarsi vietata. Nel caso in cui aveste ricevuto questo messaggio per errore, vogliate cortesemente avvertire il mittente (via email, fax o telefono) e provvedere all'immediata distruzione. Nel caso non vogliate più essere contattati e non essere più inseriti nelle nostre banche dati, vi chiediamo di trasmetterci una mail alla nostra casella di posta elettronica (corrieredelweb@gmail.com).


ALAN TURING. AGON lo racconta nel multimedia action "TURING, a staged case history"




TURING - a staged case history

multimedia action

 

Milano, Piccolo Teatro Studio EXPO

dal 20 al 25 novembre 2012

 

incontro di presentazione:

Festival MIX Milano, Piccolo Teatro Strehler,

26 giugno 2012, ore 18.00

 

 

"I believe that at the end of the century the use of words and general educated opinion will have altered so much that one will be able to speak of machines thinking without expecting to be contradicted".

Alan Turing

 

 

 

Alan Turing (1912-1954) matematico e logico inglese, pioniere dell'informatica e dell'intelligenza artificiale, crittoanalista e agente segreto, maratoneta, condannato per omosessualità nel 1952, trovato morto avvelenato due anni più tardi, accanto a lui una mela morsicata intrisa di cianuro. 


 

Il Piccolo Teatro proporrà dal 20 al 25 novembre 2012 lo spettacolo multimediale TURING – a staged case history per la regia di Maria Elisabetta Marelli, prodotto da AGON.

 

Il 26 giugno 2012 alle 18.00, nell'ambito del Festival MIX Milano, AGON presenta una dimostrazione in anteprima del lavoro informatico-tecnologico-sonoro alla base dello spettacolo, che rappresenterà gli sviluppi del pensiero scientifico che ha in Alan Turing un protagonista della rivoluzione tecnologica in corso.

 

Intervengono:

Giulio Giorello con una riflessione sulla figura del logico e matematico;

Oreste Dominioni sulla persecuzione contro Turing nell'omofobia della società inglese del secondo dopoguerra.


 

Propongo di considerare la domanda: "Le macchine possono pensare?"

 

Propongo di affrontare il problema se sia possibile per ciò che è meccanico manifestare un comportamento intelligente.

 

 

 

Sono parole di Alan Turing (1912-1954), il matematico che con la definizione di una macchina puramente ideale ha posto le basi del funzionamento logico dei computer e ha introdotto i concetti fondamentali dell'intelligenza artificiale.

 

Matematico, agente segreto dei servizi dell'intelligence britannica, durante la seconda guerra mondiale diede un contributo essenziale per la decodifica di Enigma, la macchina cifratrice tedesca in forza alle potenze nemiche. Progettò e costruì la prima macchina di digitalizzazione del suono, impostò i piani di lavoro del primo computer inglese, propose delle equazioni per rappresentare il processo biologico della morfogenesi.

 

Fin da ragazzo, si era prefisso l'utopia di poter costruire un cervello.

La sua visione di un approccio all'uso del computer non per funzionalità esclusivamente meccaniche ma per studiare le modalità del pensiero e del ragionamento ha caratterizzato tutto il suo lavoro ed è stata l'ispirazione fondamentale di questo progetto. E' dalle sue teorie che nasce la stretta correlazione con il lavoro artistico-creativo di AGON, sia in campo sonoro che visivo.

Portiamo in scena e diamo forma al suo pensiero, allo sviluppo ed alla logica ad esso sottesa partendo dalla sua affermazione – Il pensiero matematico può essere considerato schematicamente come la combinazione di due abilità: intuizione e inventiva.

Termini che di solito vengono associati al pensiero artistico. E' già tutto qui.

 

L'attore, un ensemble di computer, il video, sono i personaggi attorno ai quali ruota lo spettacolo multimediale. Non c'è una trama o un intreccio classico, non è narrazione lineare, c'è il suono, la musica, l'immagine, il movimento, le tecnologie, l'informatica: altri linguaggi, come la matematica, altri linguaggi validi tanto e più della parola stessa per comunicare "la combinazione di due abilità: intuizione e inventiva".

 

Lo spettacolo si sviluppa in quadri che affrontano specifiche tematiche matematico-scientifiche a cui Turing ha lavorato durante il corso delle sue ricerche (Macchina di Turing, decodifica di Enigma, Automatic Computing Engine, Morfogenesi...). Ognuno di questi quadri è la rappresentazione di una sua teoria scientifica, elaborazione sonora e visiva eseguita in tempo reale con l'utilizzo di software sviluppati appositamente rielaborando i dati basati sulle equazioni di Turing. 

Brevi testi saranno tratti dagli scritti di Turing e dalla biografia di Andrew Hodges.

In scena, con la presenza di un attore, anche l'importanza dell'allenamento fisico: il fisico umano, la macchina perfetta che viene poi rielaborata con le tecnologie digitali. Le informazioni ritmiche e sonore che l'attore produce verranno captate attraverso sensori e sistemi contactless, usate in tempo reale per comandare una rete di computer che genereranno immagini proiettate sulla scena come avatar virtuali, personaggi multipli, immagini sul palcoscenico e, allo stesso tempo e con la medesima tecnologia, tutti i suoni dell'opera.

 

Una feconda interazione tra pensiero scientifico e pensiero artistico attraverso una forma d'arte comprensibile e coinvolgente per il pubblico: uno spettacolo multimediale di forte impatto, che utilizza in maniera innovativa le tecnologie, coerente negli aspetti scientifici del lavoro di Turing, suggestivo nell'evocare il pensiero di uno dei geni del '900.

 

 


 

 

TURING - a staged case history

multimedia action

 

 

 

progetto e regia Maria Elisabetta Marelli

 

video Claudio Sinatti

 

musiche Michele Tadini, Sandro Mussida, Pietro Pirelli, Giorgio Sancristoforo

 

implementazione informatico-tecnologica e live electronics Massimo Marchi

 

regia del suono Hubert Westkemper

 

consulenza scientifica Giulio Giorello

 

 

 

produzione AGON



AGON

 

AGON, centro di produzione, ricerca e sperimentazione fondato a Milano nel 1990, rappresenta un punto di riferimento per l'utilizzo delle tecnologie in campo musicale e artistico-multimediale. Opera principalmente nello spettacolo dal vivo, proponendo forme innovative di rappresentazione attraverso la multidisciplinarietà, l'interattività, le performing arts.

 

Ha realizzato oltre 300 produzioni: concerti, commissioni a compositori, opere radiofoniche, spettacoli di teatro-musica, video-opere, installazioni multimediali interattive, sonorizzazioni, colonne sonore per film e video…

Inoltre: programmazione di Festival e rassegne, sviluppo di ricerca applicata, corsi di formazione, convegni, recupero e valorizzazione di opere storiche, pubblicazioni, collaborazioni con Enti, Istituzioni didattiche, Università, aziende…

Negli anni ha allargato il campo di interesse e di offerta dal mondo della musica contemporanea al mondo multidisciplinare formato da un pubblico più ampio, perseguendo le proprie linee artistiche legate all'innovazione, all'individuazione - a volte pioneristica - di sempre nuovi linguaggi, campi di azione e forme di attuazione.

 

 

in collaborazione con

 

Ministero per i Beni e le Attività Culturali

Comune di Milano-Assessorato alla Cultura, Moda e Design

Piccolo Teatro di Milano – Teatro d'Europa


ufficio stampa
Casi Umani srl
Via Cappuccio 12, Milano
tel 02 540202.12



1500 PRESENZE E UN PUBBLICO SEMPRE PIÙ APPASSIONATO PER L'EDIZIONE 2012 DI DIRE POESIA

Dieci appuntamenti distribuiti nell’arco di tre mesi con oltre 1500 presenze e un crescente numero di giovani spettatori: si chiude con soddisfazione Dire Poesia 2012, la rassegna proposta dal Comune di Vicenza e da Intesa Sanpaolo e curata da Stefano Strazzabosco che, dallo scorso 21 marzo e fino al 13 giugno, ha portato in città le voci della poesia contemporanea internazionale. Gli incontri, frequentati da una media di circa 150 persone - con punte che hanno toccato i 200 spettatori in occasione della performance di Natalia Molebatsi - hanno confermato l’esistenza di un pubblico che, a Vicenza, segue con passione la poesia, declinata in tutte le sue forme ed espressioni. Anche la rete fornisce dati incoraggianti: il blog della rassegna, http://direpoesia.wordpress.com, ha ricevuto circa 12.000 visite provenienti sia dall’Italia che dal resto del mondo. Un bilancio positivo, dunque, che conferma i risultati delle precedenti edizioni e che, spiegano gli organizzatori, “avvalora Dire Poesia come una delle rassegne poetiche di livello più alto in tutto il panorama nazionale: con l’importante differenza di non essere concentrata in pochi giorni, bensì di attraversare l’intera primavera, permettendo al pubblico di godere delle differenti voci con la necessaria attenzione”. I luoghi d’arte di Vicenza - Palazzo Leoni Montanari, il Ridotto del Teatro Comunale, Palazzo Trissino, Palazzo del Monte, la Loggia del Capitaniato, l’Officina Arte Contemporanea e i Chiostri di Santa Corona - sono stati palcoscenico degli incontri che hanno visto protagonisti autori come Umberto Fiori, Paul Polansky, Manuel Alegre, Mario Meléndez, Cristina Alziati e Andrea Longega, e Jesús Urzagasti, che si sono espressi attorno al filo rosso della rassegna, dedicata al rapporto tra poesia e storia, Le collaborazioni con altri festival o istituzioni, dal Festival New Conversations Vicenza Jazz al Festival Biblico, hanno permesso inoltre di proporre eventi originali come la performance di George Elliott Clarke con i chitarristi Bruno Censori e Gionni Di Clemente; la lettura di Anna Maria Farabbi accompagnata dalle note dei musicisti Rossano Emili (sax baritono, clarinetto) e Angelo Lazzeri (chitarra) - una performance inedita, questa, pensata appositamente per Dire Poesia e Vicenza Jazz-; e il “concerto poetico” di Natalia Molebatsi con il contrabbasso di Simone Serafini e l’accompagnamento vocale dell’intero pubblico chiamato a unirsi alla performance. Di speciale interesse per l’edizione 2012 è stato inoltre lo svolgimento del Poetry slam, nel quale cinque concorrenti si sono misurati tra loro a suon di versi, riscuotendo la simpatia e l’apprezzamento del pubblico presente. Si è trattato della prima edizione assoluta di questo tipo di gara a Vicenza e, “visti i risultati, è facile immaginare che non sarà l’ultima”, commenta Stefano Strazzabosco. Nel corso di tutta l’edizione 2012, infine, i torchi a caratteri mobili di Giovanni Turria hanno stampato i fogli con gli inediti dei poeti ospiti e i cartigli distribuiti nei bar del centro come accompagnamento al caffè: opere confluite nella mostra “Sotto torchio: le carte di Dire Poesia”, che ha raccolto a Casa Cogollo tutte le plaquettes stampate per la rassegna in quattro anni di incontri, dal 2009 a oggi.

giovedì 21 giugno 2012

RADUNO NAZIONALE annuale IMPROVVISAZIONE TEATRALE. TOLFA, 6,7,8, luglio



Vicolo Cechov  e Improteatro


Con il Patrocinio del Comune di Tolfa


6-7- 8 luglio

RADUNO NAZIONALE annuale dell'IMPROVVISAZIONE TEATRALE

a TOLFA (Roma)



Ogni sera uno spettacolo di Improvvisazione teatrale offerto gratuitamente al pubblico

Ogni sera sarete coinvolti nella magia dell'Improvvisazione teatrale


Quest´anno Vicolo Cechov organizza,
nella cornice del borgo di Tolfa, due giorni di formazione, scambio e spettacolo tra gli allievi di Improteatro e le terre laziali.

Ci saranno corsi di formazione classici con
docenti stranieri, i quali, lavoreranno su aspetti base dell´improvvisazione a diversi livelli, portando con sè le loro modalità, i loro bagagli culturali, le loro visioni, al fine di ampliare il nostro modo di vedere e gestire l'improvvisazione.

Ci saranno, anche, docenti italiani, i quali, lavoreranno su specifiche tematiche ed atmosfere, che, daranno la possibilità, non solo, di gettare le basi per affrontare e colorare le improvvisazioni ma anche di andare in scena alla fine del corso.

Non si tratta di format studiati ed incollati sugli allievi, i quali, si troveranno a farlo una sola volta, ma di un percorso, grazie al quale, si impareranno tecniche e codici specifici che potrete utilizzare sempre mettendoli a frutto con diverse modalità.

Sappiamo quanto, in teatro, luci e musica possono cambiare completamente lo sviluppo di una storia, proprio per questo sfrutteremo non solo i nuovi codici acquisiti, ma si andrà in scena in posti suggestivi che creeranno un´atmosfera irripetibile!
Magia per gli attori ed il pubblico che sarà parte integrante di questo spettacolo.


A Tolfama i ragazzi di tutta Italia giunti al Rad1 sceglieranno il percorso in base al docente, allo stage o alla possibilità di sviscerare a fondo delle tematiche e di portarle in scena in una cornice unica.

Sarà un raduno indimenticabile,
l'improvvisazione teatrale sarà protagonista indiscussa delle serate della scena tolfetana, con gli spettacoli di venerdì e sabato, attraverso la messa in scena di "Atto Unico", piccoli atti improvvisamente giocati sul palco con tutte le sfumature possibili, dall´amore al dramma, dal surreale al fantastico e attraverso "La maratona" di 4 ore, due maxi squadre di amatori si sfideranno a colpi di improvvisazione, passando dal tramonto sfumato del Boccaccio al nero della notte Horror. Only for ama-tori e terzini!

Infine ci sarà anche un incontro/allenamento per tutti gli allievi che parlano il francese e vogliono cimentarsi nell´improvvisazione in lingua. Sarà un´occasione, una vetrina per mostrare le proprie capacità e la propria tenacia per poter scavallare le Alpi e provare le trasferte all´estero.



SPETTACOLI PER IL PUBBLICO

VENERDì 6 LUGLIO

h.21.00 : "Atto Unico" serata di improvvisazione alla quale parteciperanno tutti gli iscritti al raduno

SABATO 7 LUGLIO

h. 18.00 : spettacolo nel borgo messo in scena dai partecipanti al workshop "I vicoli del Boccaccio"
h. 19.30 - 23.30 :
Maratona Impro ... due maxi squadre e tutti in scena!
h. 00.00: spettacolo notturno messo in scena dai partecipanti al workshop
"I misteri del castello "

IL PROGRAMMA allievi


venerdí 6 luglio

- h.9.00 - 14.00: accoglienza e sistemazione degli allievi
- h. 14.00 - 18.30 : workshop con docente
- h.21.00 : "Atto Unico" serata di improvvisazione alla quale parteciperanno tutti gli iscritti al raduno
- h.00.00 : cena offerta per tutti

sabato 7 luglio

- h. 10.00 - 13.00 : workshop con docente
- h. 13.00 - 14.00 : pausa pranzo
- h. 14.00 - 16.30 : workshop con docente
- h. 18.00 : spettacolo nel borgo messo in scena dai partecipanti al workshop "I vicoli del Boccaccio"
- h. 19.30 - 23.30 : Maratona Impro ... due maxi squadre e tutti in scena!
- h. 00.00: spettacolo notturno messo in scena dai partecipanti al workshop "I misteri del castello "
- h. 01.00: festa fine corso

domenica 8 luglio

- h. 10.00 - 12.30 : allenamento francofono
- h. 18 - 19 : Lezione aperta di Impro
- h. 21.00 : Spettacolo della compagnia QFC



CONTATTI UTILI

VICOLO CECHOV

www.vicolocechov.it
info@vicolocechov.it
Cell. 333.6922474
Cell.338.9267195



 

IMPROTEATRO
www.improteatro.it



LEGGENDE DI LAGUNA, FIABE DI MARE E RACCONTI DI FIUME: INIZIA SCENE DI PAGLIA 2012

È ai nastri di partenza l’edizione 2012 di SCENE DI PAGLIA, il “Festival dei casoni e delle Acque”: e proprio da quelle acque che fanno da sottotitolo alla rassegna inizia il viaggio nel teatro popolare e di ricerca che sarà ospitato nei casoni, nelle ville, nelle barchesse del territorio che lega la Provincia di Padova alla laguna di Venezia. Acque, dunque: l’apertura del festival è affidata al Piccolo Teatro Città di Chioggia che, lunedì 25 giugno (ore 21) al Ponte di Vigo di Chioggia, porterà in scena “LA LEGGENDA DELLA VALLE DEI SETTE MORTI E ALTRE FIABE”. Una famosa leggenda lagunare narra infatti di alcuni pescatori avidi che uscirono a pescare nel giorno festivo destinato ad onorare i defunti, pensando al denaro e non ai loro cari: a raccontarla sarà Enrico Marchesan. Dalla laguna al mare: martedì 26 giugno alle 17, sul Prato Comunale di Conselve, Silvano Antonelli presenta, per Stilema Unoteatro, “IN MEZZO AL MAR”. La scena evoca il mare: entra nuotando un personaggio. Non spiega come sia arrivato lì, né dove stia andando: cercherà di tenersi a galla con i differenti oggetti, blu come il mare, che emergeranno in scena, evocando alcuni episodi di vita quotidiana visti con gli occhi di un bambino. I bambini potranno raggiungere il luogo dello spettacolo con il Pulmino del Mare, che partirà da Piove di Sacco e farà tappa nelle biblioteche dei Comuni limitrofi. La sera di martedì (ore 21), al Porticciolo La Ponta di Bovolenta, Francesca Gallo racconterà e canterà invece le acque di un fiume: “VINTI DA SIL” è infatti lo spettacolo per voce e fisarmonica che narra tradizioni, leggende, paesaggi e mestieri sul Sile. Tra i tanti mestieri legati al fiume, venti saranno raccontati durante la serata: pescador, barcaro, lavandera, mondarina, insieme ad aneddoti, storie e personaggi, legati da poesie e canzoni. La serata si svolgerà in un suggestivo dialogo con il fiume Bacchiglione, sulle cui rive si svolgerà il brindisi inaugurale del festival. Dalla tradizione orale ai maestri della tradizione scritta, mercoledì 27 giugno (ore 21) il protagonista di SCENE DI PAGLIA sarà Angelo Beolco, detto Ruzante: diretti da Andrea Pennacchi, gli allievi dell’ Accademia Teatrale Veneta e Michele Modesto Casarin porteranno in scena “RUZANTIANA - Studio teatrale sull’opera di Angelo Beolco” al Casone Rosso di Piove di Sacco. Lo spettacolo propone una sfida: “Tradurre Ruzante senza perdere la forza della sua lingua, il suono arcaico del pavano che fa tremare la pancia e anche più sotto; lavorando su testi diversissimi ma dai tratti familiari, con le tematiche ruzantiane di sempre – sesso, violenza, fame – mescolando ritmi e suoni del dialetto contemporaneo e del pavano di Ruzante”. La serata si concluderà con “Anush illa!”, gli assaggi di cucina armena a cura dell’Associazione NAIRI Onlus L’ingresso agli spettacoli del 25, 26 e 27 giugno è gratuito.

“VACANZE DELL’ANIMA”: ISCRIZIONI APERTE PER LA RASSEGNA ESTIVA DELLA MARCA TREVIGIANA

Sono aperte le iscrizioni a Vacanze dell’Anima 2012, il festival estivo tra cultura, turismo e enogastronomia che Confartigianato AsoloMontebelluna propone dal 24 al 29 luglio 2012 nelle terre della Marca Trevigiana e della Pedemontana Veneta. L’iniziativa comprende incontri, concerti, laboratori, spettacoli ed escursioni: le giornate prevedono seminari (la mattina) e incontri ed esibizioni (la sera); nei pomeriggi sono programmati un “Laboratorio del Gusto®” sul recupero delle antiche ricette della tradizione popolare veneta, proposto da Slow Food; e le visite guidate e le escursioni a piedi o in bicicletta nei luoghi più interessanti e inconsueti dei colli asolani, della Valcavasia e del Montello, tenuti dalla guida naturalistica Enrico Tirindelli. La partecipazione a Vacanze dell’anima 2012 è aperta a tutti: per iscriversi è a disposizione la segreteria del festival che risponde alla mail info@vacanzedellanima.it e al numero di telefono 0423 527839. Sarà possibile iscriversi ai singoli workshop (15 euro), alle singole escursioni (10 euro) oppure all’intero percorso: in questo caso la quota (120 euro) comprende la partecipazione ai workshop e alle lezioni, alle escursioni ed alle visite guidate nel territorio, agli eventi di tutte le serate e il servizio bus navetta per tutto il periodo di permanenza. Gli eventi serali di Vacanze dell’anima (concerti, spettacoli teatrali, incontri con studiosi e politici) sono ad ingresso gratuito ad eccezione della prima serata (martedì 24 luglio), che vedrà protagonisti l’attore Natalino Balasso e il giornalista Alessandro Zaltron conversare attorno al tema “Il cambiamento, antica sfida per l’umanità” (13 euro intero, 10 ridotto, gratis i bambini fino a 6 anni). Vacanze dell’anima 2012, ideata da Loris De Martin e patrocinata e sostenuta da Slow Food, è inserita nel programma di RetEventi della Provincia di Treviso e si svolgerà nei Comuni di Asolo, Cavaso del Tomba, Monfumo, Caerano di San Marco e Maser, terre del Canova e della Duse. Quest’anno il tema centrale di Vacanze dell’anima sarà “La transizione: opportunità per l’uomo e l’impresa”. Dal sito www.vacanzedellanima.it si potranno trovare tutti i dati e le indicazioni per prenotare i pernottamenti in alberghi o agriturismo e si potrà accedere alle agevolazioni previste per i partecipanti.

La Compagnia del Calamaro alle Terme di Caracalla

Giovedi' 21 giugno, alle ore 21.00, alla Festa dell'Unità di Roma, alle Terme di Caracalla  quattro interpreti della Compagnia del Calamaro andranno in scena in un brillante spettacolo di cabaret.
Con la sua inconfondibile aria da giovane scapestrato capitato lì per caso, Alberto Farina, vincitore della XIX edizione di BravoGrazie, la Champions Legue della Comicità, ospitata dal teatro Golden di Roma e trasmessa dal canale Sky Comedy Central ci racconterà aneddoti più o meno verosimili della sua stravagante famiglia e della sua controversa vita di coppia. 
Alberto Farina, diplomato all'Accademia Ribalte di Enzo Garinei, collabora con Beppe Braida dal 2011 e ha partecipato allo show "Scusate il disagio" al Cab 41 di Torino e alla trasmissione radiofonica Ottovolante su Radio 2. Vedremo nei panni del grottesco affarista Mimmobiliriare della Tecnohouse, Massimo Valz Brenta, in arte Wuoz, autore di testi comici e cabarettista dal 2008. Wuoz ha frequentato i laboratori Colorado, Zelig, è andato in scena con lo spettacolo "Scusate il Disagio" di Beppe Braida e collabora con una compagnia teatrale integrata con attori diversamente abili, gli "Abilmente Diversi". Infine nei panni della strampalata Famiglia Sticozzi, Fabio Baldieri, del Cab 41 e del laboratorio Zelig Lab di Torino, e Barbara Braghin, ex animatrice turistica, ideatrice del personaggio Madame Corinne, con il quale è stata ospite al Maurizio Costanzo Show e a Quelli che il Calcio.
Un delizioso spettacolo ricco di divertenti battute presentato da un gruppo di surreali personaggi per un irriverente spaccato della nostra Italia.

lunedì 18 giugno 2012

SCENE DI PAGLIA: DAL TEATRO AL DISEGNO, UN LABORATORIO DI ILLUSTRAZIONE PER I BAMBINI

È dedicato a tutti i bambini delle scuole elementari “Disegnare le emozioni”, il laboratorio di illustrazione che Maria Distefano condurrà il 2, 3 e 4 luglio alla biblioteca di Piove di Sacco (PD) all’interno di SCENE DI PAGLIA 2012, il “Festival dei casoni e delle Acque”. La partecipazione è gratuita e le iscrizioni sono aperte. Il laboratorio nasce dal libro illustrato “Il Principe Mezzanotte” e dall’omonimo spettacolo della Compagnia Teatropersona che il pubblico di SCENE DI PAGLIA ha visto in un’anteprima speciale del festival lo scorso febbraio a Piove di Sacco, in occasione del martedì grasso. Un collegamento non solo ideale che testimonia un’attenzione e un lavoro intorno al festival che durano tutto l'anno. Maria Distefano presenterà la storia de “Il Principe Mezzanotte” raccontando e disegnando i principali personaggi per accompagnare i piccoli lettori e le piccole lettrici nella dimensione magica della fiaba. Successivamente i bambini creeranno con la tecnica del disegno i personaggi, gli animali e gli oggetti del racconto. Ricostruiranno così “una collana immaginaria dove i disegni saranno le perle, le parole il filo che le unisce, e il messaggio d'amore il fermaglio che le rende preziose”. Maria Distefano esporrà inoltre, per il programma di SCENE DI PAGLIA, la mostra “Di segno in sogno”, che sarà inaugurata il 2 luglio (ore 18.30) alla biblioteca di Piove di Sacco: protagonisti delle illustrazioni esposte saranno la mitologia e i tarocchi, Tolkien e Dante, principi solitari e fraticelli volanti, animali, elfi, fate, folletti, troll e spiritelli. SCENE DI PAGLIA 2012 - Festival dei casoni e delle Acque dal 25 giugno all’8 luglio 2012 animerà le serate di dodici Comuni tra le province di Padova e Venezia, con la direzione artistica di Fernando Marchiori. Le iscrizioni al laboratorio sono aperte presso la biblioteca di Piove di Sacco (t. 049-9709314, biblioteca@comune.piove.pd.it) e le altre biblioteche del Bacino bibliografico della Saccisica e del Conselvano.

[BEE] MILANO FASHION WEEK




Palazzo Isimbardi - Corso Monforte 35 
INAUGURAZIONE 22 giugno 2012, ore 18.30 
Exhibit: 23 giugno 10.30-20.30, 24 giugno 10.30-18.30 
[BEE] - Milano, 22-23-24 giugno 2012 - è l’esposizione che raduna le nuove proposte dei brand emergenti 
della moda, celebrando il prodotto “di nicchia”, esclusivo e ricercato, come espressione dell’innovazione 
creativa più autentica. 
 L’inziativa, che prenderà il via il 22 giugno con un esclusivo evento inaugurale nella prestigiosa cornice di 
Palazzo Isimbardi, è promossa dall’Associazione Eclettico Milanese e dal collettivo “New Anthology”, 
collocandosi proprio durante la settimana della moda maschile a Milano. 
Gli abiti e gli oggetti presentati nella magnifica location del Palazzo della Provincia sono frutto di processi 
creativi unici, di intuizioni, idee ed espressioni inedite che danno vita a progetti sorprendenti. 
 La realizzazione dell’evento è curata da JVM Concept Show, da Giuseppe Arena in collaborazione con Cinzia 
Franceschin, ed è patrocinata dalla Provincia di Milano - Assessorato Moda, Eccellenze, Eventi, Expo, dal 
Comune di Milano e da Assomoda, che esprimono così il loro impegno nel promuovere il talento, la creatività e 
il rinnovamento. 
Un evento che esalta il carattere innovativo ed avvincente della moda e che valorizza quel segmento, 
circoscritto ma assolutamente trainante, costituito dalle piccole imprese che conservano i valori di artigianalità, 
esclusività e cura tipici del made in Italy. Realtà in grado di reinterpretare lo stile e le influenze artistiche, in 
linea con la domanda di un pubblico sempre più esigente ed internazionale. 
Ogni giorno, proprio nel cuore della città in fermento per la fashion week, sarà possibile visionare le collezioni 
di Emiliano Rinaldi, G Seven Stars, Nati con la Camicia, Alyki, Vitussi, Individuals, Jonathan Stern, Fabio De 
Maglie. 
 I brand di abbigliamento e accessori saranno i protagonisti di un’esposizione affascinante, che s’ispira al dandy 
moderno strizzando l'occhio all'edonismo anni '50 e al lusso di un’eleganza nonchalante. 
"Tra gli obiettivi della giunta Podestà e in particolare dell’Assessorato Moda Eventi Expo, il sostegno al genio 
giovanile rappresenta una scelta politica strategica. Costruire momenti di visibilità per emergenti eccellenze 
tricolori, vuol dire investire sul futuro del nostro paese. Con questo evento-vetrina, mettiamo al centro della 
Fashion Week di giugno l’energia creativa italiana, offrendo alcuni esempi fra i più significativi upcoming 
designer e stilisti della scena milanese. La creatività under40 si propone come volano dell’industria e della stessa 
cultura nazionale, per affrontare il delicato momento economico internazionale e come motore propulsivo della 
ripresa economica", dice l'Assessore Silvia Garnero. 
“Siamo lieti di offrire il patrocinio di Assomoda ad una nuova iniziativa a favore dei designer emergenti, sui quali 
anche la nostra Associazione ha investito impegno e risorse per contribuire ad un loro positivo approccio al 
mercato. L'accostamento tra moda, arte e design si conferma un tratto distintivo delle manifestazioni, come 
quella di Palazzo Isimbardi, attente alla valorizzazione del made in Italy nella sua concezione più esaustiva". 
Dice il Presidente di Assomoda, Giulio di Sabato. 
In occasione della manifestazione Intel Italia, leader nell’innovazione del computing e Toshiba Italia, leader 
mondiale e pioniere nell’alta tecnologia, annunciano l’avvio del progetto “Fashion4Tech”, invitando gli stilisti 
emergenti della moda uomo e donna a progettare accessori di tendenza per gli Ultrabook™ Toshiba, una nuova 
categoria di computer ultrasottile e ultraleggero ideata da Intel con l’obiettivo di trasformare in maniera radicale 
il concetto del computer portatile. 
  
Il progetto, che avrà una durata trimestrale, coinvolgerà nello specifico venti giovani stilisti che in occasione 
della settimana della moda donna di fine settembre potranno presentare le loro creazioni: accessori innovativi 
nati da intuizioni e idee dei singoli dopo un confronto diretto con le due società promotrici del progetto. 
  “Vogliamo stimolare l’immaginazione – sottolinea Dario Bucci, amministratore delegato di Intel Italia & 
Svizzera ,  di chi fa della creatività e del rinnovamento stilistico le colonne portanti della propria vita quotidiana. 
Siamo certi che i giovani stilisti ci sorprenderanno con dei design esclusivi e funzionali all’insegna di uno stile 
tutto Italiano: un connubio imprescindibile per un dispositivo come l’Ultrabook™”. 
“Toshiba è entusiasta della propria partecipazione a questo progetto innovativo della moda, che celebra il Made 
in Italy e l’eccellenza del nostro paese”, dichiara Rossella Destino, country manager Toshiba Digital Products & 
Services Italia. “Per noi la tecnologia vuol dire realizzare prodotti eleganti, ricercati, funzionali, di qualità e nello 
stesso tempo che trasmettano emozioni; gli stessi valori che da sempre sostengono  il mondo della moda e che i 
giovani stilisti sapranno sapientemente integrare nei loro progetti” 
Nel cortile d’onore del palazzo i manichini ABC creeranno un’atmosfera onirica. Nella Vip lounge curata da 
BeSpoke Magazine gli arredi Foscarini e Kubedesign, progettati e realizzati interamente in Italia, allestiranno lo 
spazio che accoglierà il pubblico della Settimana della Moda. 
 A pranzo e per l’aperitivo, i visitatori potranno godere del relax di questa lounge dedicata all’interno dello 
spazio espositivo, degustando whisky Johnnie Walker, ma anche un’interessante selezione di spumanti 
Franciacorta e Valcalepio (Calepino, Le Marchesine e la Tenuta il Bosco dell’ Oltrepo' Pavese) il venerdì, 
Berlucchi e birra Nastro Azzurro nelle giornate di sabato e domenica. 
Si ringraziano Intel, Toshiba, ABC manichini, Kubedesign, Colico, Foscarini, Nastro Azzurro, Jhonnie Walker, 
Berlucchi, Ventura, il Calepino, Le Marchesine, La Tenuta il Bosco per aver creduto in quest’iniziativa. 

NoWords Srl  Via M. Quadrio, 20  20154 Milano  tel. +39.02.89.05.58.50/55  press@no-words.it 
Per scaricare i comunicati stampa completi, visionare e richiedere immagini:  HYPERLINK "http://www.no- 
words.it/press" www.no-words.it/press 
Username: (il proprio indirizzo e-mail) 
Password: nowordscollezioni 

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI