Cerca nel blog

sabato 26 gennaio 2013

IMPRO Special Guest a Roma i più bravi improvvisatori teatrali nazionali professionisti si sfidano


Il Centro Sperimentale di Improvvisazione e Teatro Assetto Teatro
 porterà in scena lo spettacolo di improvvisazione teatrale più visto d'Italia,
IMPRò
in scena i più noti e apprezzati professionisti italiani dell'arte di improvvisare
  • cast: Patrizio Cossa, Cristiana De Maio, Stefano Augeri, Enrico D'Agata
    Special Guest: Antonio Vulpio e Claudia Gafà
  • BIGLIETTERIA Prezzo: 8 € + 2€ tessera teatro

La possibilità di vedere un Imprò professionisti, di alto profilo a livello nazionale. 
Due squadre si contenderanno l'ambito premio della serata: la preferenza del pubblico.
Sarà il pubblico infatti a decidere e votare al termine di ogni improvvisazione, 
in una gara che vedrà scontrarsi le due squadre Roma e Padova


Cosa è un IMPRÒ?
Imprò mantiene il concetto della sfida teatrale,
ma vi aggiunge molta più spettacolarità, una cornice frizzante e divertente e massima interazione con il pubblico.
Ogni volta 2 squadre (compagnie) di improvvisatori cercheranno di aggiudicarsi il punteggio maggiore e quindi la vittoria, improvvisando su temi, generi teatrali e "games" suggeriti dal pubblico.
Un giudice di gara (notaio) aggiungerà delle limitazioni e/o difficoltà.
Le improvvisazioni possono essere di più tipi: miste, sfide, jocker e short.
La scenografia è ridotta all'essenziale: sul palco sono presenti alcuni cubi che gli attori possono utilizzare per dare vita ad oggetti, ambienti ed elementi scenici.
Nello spettacolo sono inoltre presenti altri due personaggi: un presentatore che sostiene il ritmo dello spettacolo e un musicista che accompagna le scene improvvisando insieme agli attori.
La lunghezza di ogni improvvisazione può o meno essere determinata dal giudice prima dell'inizio oppure durante l'improvvisazione stessa.
Alla fine di ogni improvvisazione il pubblico assegnerà 1, 3 o 5 punti ad ogni squadra, con appositi cartoncini.
Nessuna squadra potrà cantare vittoria fino all'ultima improvvisazione perché il giudice di gara potrà infliggere delle penalità da 1 o 2 punti per condotta di gara scorretta e se la penalità è personale, l'improvvisatore sarà interdetto dalla scena per tutta la durata dell'improvvisazione successiva. (fonte http://www.improteatro.it/)
Lo spettacolo sarà in scena il 3 febbraio ore 21.00 presso UPTER teatro studio - Via Portuense, 102
  • cast: Patrizio Cossa, Cristiana De Maio, Stefano Augeri, Enrico D'Agata
    Special Guest da Padova: Antonio Vulpio e Claudia Gafà
  • BIGLIETTERIA Prezzo: 8 € + 2€ tessera teatro
  • possibilità di prenotazione al sito www.assettoteatro.it
Antonio Vulpio

Claudia Gafà

Nessuna scenografia, nessun testo ma tanta preparazione, tanto studio dei classici(letteratura, cinema, teatro), fiducia nell'altro e una grande, immensa passione per l'Improvvisazione teatrale che ti farà dire : E' fantastico!





--
Redazione del CorrieredelWeb.it


venerdì 25 gennaio 2013

Lezioni di Burlesque Accènto Teatro, dal 6 al 10 Febbraio

Da mercoledì 6 a domenica 10 Febbraio 2013
all'Accènto Teatro
Via Gustavo Bianchi, 12a - Roma
 
in scena
Lezioni di Burlesque
con Vivì La Gloire e Claudia D'Angelo
 
Il burlesque come non si è mai visto. Un'insegnante, per la verità un po' impacciata, e la sua allieva, bellissima e sensuale, alle prese con delle lezioni dove le parole d'ordine sono comicità, sensualità e ironia. Tutto questo è Lezioni di Burlesque con Claudia D'Angelo e Vivì La Gloire in scena dal 6 al 10 Febbraio all'Accènto Teatro in Via Gustavo Bianchi, 12 a in zona Testaccio. Uno spettacolo sorprendente sull'arte della seduzione femminile, a metà tra la celebrazione del genere e la sua divertente parodia.
Claudia D'Angelo è l'istrionica presentatrice del Poetry Slam, ogni lunedì al Lettere Caffè di Trastevere, e mattatrice delle serate dedicate all'erotismo, tutte al femminile, della boutique Zou Zou sensual entertainment. Vivì La Gloire è un'affascinante e irriverente attrice di burlesque. Finalmente, dopo il successo dello scorso anno, tornano insieme inLezioni di Burlesque, uno spettacolo comico, grottesco, elegante, ai limiti del burlesque!
Madame Clochard (Claudia D'Angelo) afferma di essere la più grande insegnante di burlesque di tutti i tempi. Gelosa custode della sua antica arte, solo raramente convoca un ristretto numero di eletti per metterli a conoscenza dei più intimi segreti del mestiere. A questo pubblico privilegiato dà modo di apprendere la storia, l'origine e i trucchi più nascosti di una perfetta esibizione. Ad accompagnarla in questa missione c'è una delle sue migliori allieve: Vivì La Gloire (Gloria Vigorita). È lei a mostrare i frutti degli sconclusionati insegnamenti della sua maestra intervallando le spiegazioni teoriche con le sue performance burlesque sofisticate e divertenti.
Ma prima o poi toccherà anche a Madame Clochard dare un esempio concreto della sua arte e allora se ne vedranno delle belle.
In Lezioni di Burlesque il pubblico femminile, anche se in chiave scherzosa, può davvero carpire i segreti del genere, mentre gli uomini possono conoscere un aspetto del burlesque di solito a loro precluso, quello più intimo dell'apprendimento.
 
 
 
"Claudia D'Angelo, nata a Roma il 25 giugno 1977, non avrebbe mai voluto lavorare…" così inizia la sua biografia-curriculum, ma di lavori ne ha fatti davvero tanti, tra gli altri: attrice, autrice, poetessa e comica. La performer romana è nota soprattutto per la sua conduzione sopra le righe del Poetry Slam al Lettere Caffè di Trastevere, gara di poesia all'ultimo verso e per i monologhi che mette in scena per le serate al femminile Les Zouzettes nella boutique erotica Zou Zou sensual entertainment a due passi da Piazza Navona e Campo de' Fiori. È stata ospite fissa del format televisivo La malaeducaxxxion andato in onda sul La 7d nel mese di Ottobre 2011. Nel 2012 è andato in scena il suoDangerous D'Angelo. Nemico pubico, spettacolo che ripeterà ad aprile 2013.
 
 
 
Vivì La Gloire (Gloria Vigorita), attrice, clown, ballerina e performer, ha studiato con maestri di teatro e clownerie di fama internazionale come Jango Edwards a Barcellona, Pierre Byland in Svizzera e Philippe Gaulier a Parigi. Come Performer, si è esibita nei prestigiosi club parigini : Pink Paradise, Qube Hotel e Anthracite. Protagonista femminile dello spettacolo Radio Boris con Boris ed Helmut Ruge a Monaco di Baviera, ha partecipato anche al Cabaret Cabron di Jango Edwards a Barcellona ed è stata attrice e coautrice del recente successo teatrale L'ultima Tentazione con Sergio Viglianese, comico di Zelig e Colorado Café. Ha Partecipato agli spettacoli teatrali Io Dea di Rosa Masciopinto eBurlesque con Serafino Iorli. Continua a diffondere lo stile burlesque e retrò attraverso la sua inconfondibile vena comica e irriverente.
 
Interpreti e regia: Claudia D'Angelo, Vivì La Gloire
Luci e fonica: Monica D'Ottavi
Costumi: Claudia D'Angelo, Vivì La Gloire
Testi: Claudia D'Angelo
 

 
Accènto Teatro Via Gustavo Bianchi, 12a - Roma
Da mercoledì 6 a domenica 10 Febbraio 2013
Tutti i giorni alle ore 21.00 – Domenica alle ore 18.00
Biglietto: 10.00 € intero / 8.00 € ridotto + 2.00 € (tessera associativa)
Info: 06 57289812 - info@accentoteatro.com



--
 

 
Redazione del CorrieredelWeb.it

mercoledì 23 gennaio 2013

IL TEATRO ACROBATICO DI “BIANCANEVE”: LE METAMORFOSI AVVENTUROSE DELLA CRESCITA

“Cosa succederebbe se una compagnia teatrale non riuscisse ad arrivare in tempo a teatro per fare lo spettacolo? Per raccontare Biancaneve, poi! Sarebbe un vero problema spiegarlo al pubblico.
Ma il direttore del teatro potrebbe avere un’idea geniale: chiedere a qualcun altro di recitare, tanto è una storia che tutti conoscono, figuriamoci chi da anni monta le scene di questo spettacolo!”.
Ecco dunque, tra teatro acrobatico, evoluzioni, gag e musica pop la rilettura avventurosa di “BIANCANEVE” firmata da La Baracca Testoni Ragazzi: lo spettacolo andrà in scena al Teatro Astra di Vicenza domenica 27 gennaio, come di consueto in doppia replica alle 15 e alle 17, per la stagione 2012-2013 di FAMIGLIE A TEATRO.
Prodotto dallo storico Teatro Stabile di Innovazione per Ragazzi e Giovani di Bologna, “BIANCANEVE” è scritto daBruno Cappagli e Fabio Galanti, che interpretano lo spettacolo di cui Cappagli è anche regista. Il lavoro racconta le avventure di una compagnia e di due tecnici che, abituati a stare dietro le quinte, si ritrovano sul palcoscenico a interpretare la classica fiaba, improvvisandosi attori e…acrobati! Nonostante le prime reticenze però, con l’aiuto del loro collega in regia, i due scopriranno il piacere di vivere l’immaginario fantastico del racconto indossando i panni dei vari personaggi della storia.
“Si tratta di una trasformazione dei ruoli e degli oggetti in scena per assecondare la narrazione – scrivono gli autori -. Una metamorfosi, proprio come quella che vive la protagonista della fiaba nel suo viaggio iniziatico… e come quella dell’individuo durante la crescita”. 
Lo spettacolo è adatto ai bambini a partire dai 6 anni di età.
Prima e dopo gli spettacoli sarà attivo il punto di ristoro Equobar, con i suoi prodotti di caffetteria, pasticceria e snack equosolidali, biologici e a km zero.
Attivi come sempre i due parcheggi gratuiti: per la replica delle 15 presso il Circolo Tennis (accesso da Contrà della Piarda – dopo Contrà Barche a sinistra), per quelle delle 17 nel parcheggio della Provincia di fronte al Teatro. I parcheggi hanno una capienza limitata: si consiglia di arrivare un’ora prima dell’inizio di ogni replica per assicurarsi il posto.tto carta 60 ed enti convenzionati 5 euro, ridotto bambini 4 euro, diritto di prevendita 0,50 euro) sono in vendita negli uffici del Teatro Astra con orario 9.30-13 e 15-18. Inoltre, anche quest’anno torna lapromozione “Porta il nonno a teatro”: un nonno e due nipoti entrano a teatro con 10 euro. Il giorno di spettacolo il botteghino apre alle ore 14.
FAMIGLIE A TEATRO 2012-2013 è un progetto realizzato da La Piccionaia – I Carrara Teatro Stabile di Innovazione per l’Assessorato alla Cultura del Comune di Vicenza con il contributo di Banca Popolare di Vicenza e Askoll e il sostegno del Ministero dei Beni Culturali, della Regione Veneto, della Provincia di Vicenza e di Arteven.

Informazioni: Ufficio Teatro Astra, Stradella Barche 5, Vicenza, t. 0444 323725

VENTO E PIOGGIA al TEATRO DELLA COMETA dal 29 gennaio

Teatro Della Cometa - Roma • Via del Teatro di Marcello 4 Tel. 06 6784380
 
dal 29 Gennaio al 17 Febbraio 2013
Nina produzioni presenta
 
Vento e pioggia
Una storia vera
 
Scritto e diretto  Patrizio La Bella
 
con   Elda Alvigini,  Giorgio Caputo,  Edoardo Pesce,
 Alessandro Marverti,  Tiziano La Bella,  Patrizio La Bella
 
Scene   Alessandra Ricci          Musiche:  Roberto Angelini.
 
Tratto dall'omonimo romanzo di Patrizio La Bella, la commedia è la storia vera di tre fratelli costretti fin dall'adolescenza a prendersi cura del proprio padre, Gianni, detto "Er Belletta", tossicodipendente. Luca, Valentino, Patrizio e sua moglie Alessia, approfittano della speciale visita natalizia, che permette ai detenuti di incontrare i familiari, per andare a trovare il padre detenuto per spaccio e detenzione di eroina nel carcere Wang Wong di Bangkok. Nella sala d'aspetto del penitenziario, riemergono i ricordi, i vecchi dissapori familiari, le inattese aspettative.  Ma soprattutto l'amore incondizionato, mai confessato, dei tre ragazzi verso il proprio genitore.
L'attesa dell'incontro dura tutto il primo atto. È un'attesa emozionale, emozionante. Un'attesa gioiosa, divertente, dissacrante, che culmina con la stoccata finale del solito Belletta: "perché avete speso tutti 'sti soldi per venire qui… 'n'era mejo se mi mettevate un po' de robba nel parmigiano e me la spedivate?".
Il Belletta non vedeva i figli da più di cinque anni.
Nel secondo atto le dinamiche individuali subiscono un'inevitabile variazione. Gianni si prepara all'addio, al culmine della sua esistenza, all'inevitabile epilogo e lo farà in grande stile, come la sua natura gli detta, nel reparto di oncologia dell'ospedale romano San Filippo Neri.
Una commedia popolare dal linguaggio volutamente colorito che rispecchia fedelmente l'intercalare, le espressioni idiomatiche e gli scenari della Roma compresa fra gli anni settanta e gli anni ottanta, caratterizzata da una generazione senza punti di riferimento e vittima della droga.
 
Della Cometa - Dal martedì al venerdì ore 21.00-Sabato ore 17.00 e ore 21.00-Primo giovedì ore 17.00
 
 
Ufficio stampa – Carla Fabi 338 4935947 – 06 58300330 – info@fabighinfanti.it
Margherita Fusi - Teatro Della Cometa - margherita.fusi@fastwebnet.it
 
Nota dell'autore:
"Vento e Pioggia-Soluzione finale", commedia nera in due atti racconta l'avventura surreale, irreverente, grottesca, amara, ironica e dissacrante di tre fratelli costretti fin dall'adolescenza a fare da padre al proprio genitore Gianni, detto "er Belletta", tossicodipendente dal 1973, giorno della nascita dell'ultimo figlio, al 2005, anno della sua morte. In questo interminabile sacrificio umano e generazionale ne ha combinate di tutti i colori.
La commedia ha fissato due momenti essenziali, fondamentali soprattutto per lo svolgimento narrativo drammaturgico: i sei anni trascorsi in un carcere thailandese a Bangkok, e gli ultimi tre giorni di assurda agonia nel reparto di oncologia dell'ospedale romano San Filippo Neri.
Luca, Patrizio, Alessia (moglie di Patrizio) e Valentino, alla fine degli anni novanta, decidono di andare a trovare Gianni, detenuto nel carcere Wang Wong di Bangkok con l'accusa di detenzione e spaccio internazionale di eroina. Approfittano della visita speciale natalizia, quella che permette ai detenuti di stare a stretto contatto con i familiari. Lì, nella sala d'aspetto del penitenziario, prende vita un gioco delle parti tipicamente all'italiana. Si affonda sui ricordi, i vecchi dissapori familiari, le insperate aspettative, ma soprattutto sull'amore incondizionato, mai confessato, di tre ragazzi inconsapevolmente coinvolti in qualcosa che non hanno potuto evitare.
L'attesa dell'incontro dura tutto il primo atto. È un'attesa emozionale, emozionante. Un'attesa gioiosa, divertente, che culmina con la stoccata finale del solito Belletta:  "perché avete speso tutti sti soldi per venire qui … n'era mejo se mi mettevate un po' de robba nel parmigiano e me la spedivate?" … il Belletta non vedeva i figli da più di cinque anni.
Nel secondo atto le dinamiche individuali subiscono un'inevitabile variazione.. Gianni si prepara all'addio, al culmine della sua esistenza e lo  farà in grande stile, come natura detta.
 
BIO
 
PATRIZIO LA BELLA
Da molti anni scrive per l'Unicef. Attore, produttore, sceneggiatore, regista, ha collaborato con artisti come Pupi Avati, Franca Valeri, Sylvano Bussotti, Carmine Amoroso, Alessio Boni, Stefania Rocca, Marco Falagiani, Rolando Ravello, Alessandro Celli e molti altri. Esordisce come scrittore nel 2009 con il romanzo "Vento e pioggia", testo da cui è tratta l'omonima commedia. E' anche autore di brani di musica leggera e colonne sonore.
 
ELDA ALVIGINI
Laureata in lettere moderne, si è formata artisticamente presso il Centro Nazionale di Cinematografia di Roma.
Dopo aver lavorato in teatro, televisione e soprattutto cinema, è diventata popolare grazie alla fortunata serie tv di Canale 5, I Cesaroni, dove ha il ruolo di Stefania Masetti, amica della protagonista Lucia Liguori (Elena Sofia Ricci) e per il quale è stata premiata come miglior attrice protagonista al Roma Fiction Festival nel 2007. Per il cinema ha lavorato in La verità ti prego sull'amore di Francesco Apolloni e Emma sono io di Francesco Falaschi, entrambi in coppia con Pierfrancesco Favino; La Balia di Bellocchio e Manuale d'Amore di Giovanni Veronesi. E' del 2012 l'uscita del suo ultimo film Cara ti amo di Gian paolo Vallati che ha vinto la decima edizione del Rome Independent Film Festvial. Per il teatro, ricordiamo Il Dottor Semmelweis e Vita di Keplero diretta da Francesca Angeli; La verità ti prego sull'amore e Addio al nubilato di Apolloni; So' l'enimmista di Alessandro Celli con Patrizio La Bella, Giorgio Caputo e Edoardo Pesce.
 
GIORGIO CAPUTO
Il suo debutto nel cinema risale al 1997 con il film Naja, regia di Angelo Longoni, mentre il debutto teatrale è con Cyrano de Bergerac, diretto nel 2000 da Giuseppe Patroni Griffi. Tra gli altri suoi lavori, ricordiamo i film Dolce rumore del nulla (1999) e L'amore probabilmente (2001), entrambi diretti da Giuseppe Bertolucci, Sfiorarsi (2006), regia di Angelo Orlando, e Il nascondiglio (2007), regia di Pupi Avati. Inoltre ha partecipato a diverse produzioni televisive, tra cui le miniserie Un posto tranquillo 2 (2005), regia di Claudio Norza, e Rino Gaetano - Ma il cielo è sempre più blu (2007), regia di Marco Turco, in cui è coprotagonista nel ruolo di Gufo. Nel 2008 interpreta il ruolo di Ricotta nella serie tv di SKY Cinema, Romanzo criminale - La serie, regia di Stefano Sollima. Nel maggio del 2009 torna sul grande schermo con il film più volte rimandato, intitolato Polvere, regia di Massimiliano D'Epiro e Danilo Proietti.
 
EDOARDO PESCE
Tra i lavori più interessanti ricordiamo la prima e la seconda stagione della miniserie tv Romanzo criminale - La serie (2008–2010), regia di Stefano Sollima, dove è co-protagonista con il ruolo di Ruggero Buffoni. Sempre nello stesso anno lavora nel film 20 sigarette, regia di Aureliano Amadei, nel ruolo di Tino.
 
Lorenzo Terranera, illustratore e scenografo
Lorenzo Terranera, con puntualità da vignettista, ma talento da artista vero e senso delle proporzioni, da scenografo, da anni firma il cosiddetto "muro" della trasmissione di Rai Tre Ballarò. Lorenzo, uno dei migliori illustratori sulla piazza, realizza ogni settimana un disegno a colori che faccia da scenografia al talk-show e, di conseguenza, anche la sigla del programma. Ha frequentato il liceo artistico e di seguito l'Istituto europeo di design, nel Dipartimento illustrazione. Ha una scuola di illustrazione, l' Officina b5.
 
Roberto Angelini, musicista
Nato a Roma nel 1975, Roberto Angelini ha avuto importanti stimoli musicali fin da bambino: il patrigno è un eccellente chitarrista jazz e la sua casa era frequentata da artisti come Chet Baker. È cresciuto con la passione per il jazz. Egregio polistrumentista, Angelini ha suonato come supporter di Jarabe De Palo, Elisa, Carmen Consoli e Max Gazzè. Al debutto nel 2001 con l'album "Sig. Domani", ha partecipato fra le "nuove proposte" al Festival di Sanremo e si è aggiudicato il Premio della Critica. Il successo popolare è arrivato nel 2003 con "Gattomatto" presente nel secondo album intitolato semplicemente "Angelini". Nei cinque anni seguenti si è dedicato alla realizzazione di nuove canzoni inedite che l'hanno riportato nell'alveo di composizioni più intime e cantautorali: il terzo album "La vista concessa" è del 2009. Negli ultimi anni Angelini ha frequentato l'Associazione b5 di Roma, un gruppo di animatori ai quali ha affidato anche la cura dei video. Nello stesso periodo ha portato avanti progetti paralleli nel ruolo ormai affermato di musicista e in quello inedito di discografico. Ha fondato l'etichetta indipendente Fiorirari, con la quale nel 2005 ha prodotto il cd  "Pong Moon. Sognando Nick Drake". A quel disco è seguito un lungo tour di concerti ed è stato inciso un disco dal vivo con vari ospiti, fra cui Niccolò Fabi che condivide con Roberto anche il progetto Violenza 124 . Fra le attuali attività parallele di Roberto Angelini c'è il Collettivo Angelo Mai che si definisce "un'orchestra mobile di musicisti e canzoni". Nel 2008 ha realizzato la sua prima colonna sonora per il film "Sleepless".
 
 
 
 
 
 
Ufficio stampa – Carla Fabi 338 4935947 – 06 58300330 – info@fabighinfanti.it
Margherita Fusi - Teatro Della Cometa - margherita.fusi@fastwebnet.it
 
 
 
T
 
Roma • Via del Teatro di Marcello 4 Tel. 06 6784380
 
 

--
Redazione del CorrieredelWeb.it

martedì 22 gennaio 2013

TEATRO NUOVO: Michelle Hunziker in "Mi scappa da ridere" dal 6 al 10 febbraio 2013



Piazza San Babila, Milano Tel. 02.794026

dal 6 al 10 febbraio 2013



presenta
MICHELLE HUNZIKER
in
Mi scappa da ridere
di Riccardo Cassini, Francesco Freyrie, Piero Guerrera,
Michelle Hunziker e Giampiero Solari
Coreografie di BILL GOODSON
Musiche di LEONARDO DE AMICIS
Costumi GRAZIA MATERIA
Impianto scenico e luci MARCELLO JAZZETTI
Regia video CRISTINA REDINI
Abiti di scena di Michelle ELISABETTA FRANCHI CELYN b.
Ideazione e realizzazione grafica SDB STILE DI BOLOGNA

Regia di GIAMPIERO SOLARI

Che cosa è la risata? Uno sfogo, una reazione nervosa del nostro organismo? Una forma di timidezza, un segnale di debolezza, un indice di positività?
Per Michelle Hunziker, la risata è anche un modo di comunicare. E' una sua caratteristica che prorompe, nella vita reale come nel lavoro, non solo nei momenti giusti ma anche in quelli meno adatti, come situazioni drammatiche o malinconiche. La risata è il suo mantra, una formuletta magica, il bidibi bodibi bu che spalanca le porte del suo carattere e della sua comunicatività.
Se esistesse una favola di Michelle Hunziker, comincerebbe certamente con una risata. Una risata così cristallina da scatenare un uragano, capace di trasportare lo spettatore in un mondo inatteso di aneddoti sorprendenti, dove nessuno - soprattutto lei - si prende mai sul serio.
E da qui nasce "Mi scappa da ridere", il primo spettacolo originale portato in scena da Michelle, prodotto da Ballandi Entertainment, in cui è lei stessa a raccontare la "sua favola". La sua vita reale, la sua infanzia, la sue passioni, i suoi principi azzurri si fondono a fantasia, invenzione ed immaginazione. Ne nasce uno show scoppiettante dove Michelle si mette in gioco del tutto: in versione intimista, sexy, umoristica, invecchiata, ritoccata chirurgicamente e, come da inizio carriera... di schiena. E naturalmente anche cantante, ballerina e intrattenitrice.
Un "One Woman Show" dal ritmo incalzante e dall'impianto visivo di grande fascino e novità, che lo rendono unico ed originale come l'artista intorno alla quale è stato costruito. Il supporto di mezzi tecnologici e visuali usati in modo narrativo ed interattivo, farà sì che Michelle sia accompagnata, ora dal vivo, ora in maniera creativo-virtuale, dal corpo di ballo, dall' orchestra, ma soprattutto da un intrigante personaggio critico e dissacratore, a metà fra il Grillo Parlante e lo Stregatto, impersonato da Michele Foresta alias Mister Forest.
Con una scenografia ricca di ledwall ed ologrammi, "Mi scappa da ridere" ha alla regia Giampiero Solari. Lo spettacolo è scritto da Riccardo Cassini, Francesco Freyrie, Piero Guerrera, Giampiero Solari ed ovviamente dalla stessa Michelle.
Con le coreografie di Bill Goodson le musiche di Leonardo De Amicis, "Mi scappa da ridere" ha impianto scenico e luci di Marcello Jazzetti e regia video di Cristina Redini.

FESTIMAL DI MAGIA - teatro Olimpico di Roma dal 31 gennaio


PER LA X EDIZIONE GRANDI E STUPEFACENTI SORPRESE  PER L'UNICO  FESTIVAL DI MAGIA  INTERNAZIONALE IN ITALIA ORMAI DIVENTATO UN CULT!!

 

Quest'anno verrà svelato il perché del  titolo Supermagic  e Remo Pannain girerà bendato con la sua auto decappottabile per le vie di Roma

 


TEATRO OLIMPICO

dal 31 gennaio al 10 febbraio 2013

SUPERMAGIC 2013

"X"

Festival Internazionale della Magia

Decima edizione

 

con

Les Chapeaux Blancs (Francia), Galina (Ucraina), Marco Karvo (Finlandia)

Sos e Victoria Petrosyan (Russia), Mikael Szanyiel (Francia),

Arthur Trace (USA), Otto Wesley (Austria)

 

e con la partecipazione di Remo Pannain

 

Regia Renato Giordano

Musiche originali Angelo Talocci

Disegno luci Tommaso Biciocchi

 

 

Torna a Roma la possibilità  di vivere le emozioni della grande magia dal vivo con Supermagic 2013 "X", anniversario della decima edizione del più applaudito festival della magia internazionale.

 

Un evento teatrale unico, che celebra l'eleganza, la poesia, l'abilità e la ricerca nell'arte magica, per far entrare il pubblico nella dimensione dove l'ordine naturale delle cose è stravolto, dove le certezze sono sospese, dove è possibile vivere il fantastico e sognare ad occhi aperti.

Supermagic è un viaggio iniziato dieci anni fa per far conoscere agli spettatori romani l'arte magica di qualità, l'arte dello stupore e della meraviglia aldilà della semplice dimostrazione di abilità e di virtuosismo. 47 è il numero dei grandi artisti e talenti dell'arte magica che si sono esibiti nelle dieci edizioni. Dal 2004, grazie a Supermagic, la città di Roma è diventata, una volta l'anno, il punto di riferimento internazionale per lo spettacolo magico dal vivo.

Supermagic 2013 "X" è uno spettacolo ancora più magico dei precedenti, per celebrare l'anniversario, è stato selezionato un nuovo cast di artisti tra i più famosi al mondo, campioni e talenti dell'arte magica, per offrire il meglio della magia internazionale. I migliori prestigiatori, illusionisti, manipolatori e trasformisti, per far vivere al pubblico un'eccezionale esperienza magica. Arthur Trace è un innovativo manipolatore americano, premiato al campionato mondiale dell'arte magica FISM nel 2006 e ai World Magic Awards. Un rafnato artista e un misterioso quadro da completare, un'originale esibizione di straordinaria abilità, per trasformare la magia in vera arte. Marko Karvo è un eccellente prestigiatore nlandese, campione del mondo in carica nella categoria magia generale. Si è esibito nei più grandi e prestigiosi varietà di tutto il mondo, facendo emozionare milioni di spettatori con le sue impossibili apparizioni di colombe e splendidi pappagalli, un concentrato di meraviglia e magica eleganza. Otto Wessely è un travolgente prestigiatore austriaco, già campione del mondo, si è esibito in tutto il mondo, dal Crazy Horse di Parigi ai più grandi show di Las Vegas, è considerato il numero visivo più comico al mondo. Un improbabile mago e i suoi continui tentativi di stupire il pubblico, un'esilarante ed  incontrollabile follia comica. Sos e Victoria Petrosyan sono due straordinari illusionisti russi, premiati con il Merlin Award come i più veloci trasformisti al mondo, detengono il Guinness World Record per la velocità nel cambio d'abiti. Istantanee e imprevedibili trasformazioni di modelli e colori, una straordinaria energia per la più spettacolare slata di alta moda magica. Galina è una splendida illusionista ucraina, una delle prime donne in magia, si è esibita in tutto il mondo ottenendo numerosi riconoscimenti, dalla Russia agli Stati Uniti. Un numero che esprime la ricerca dell'essenza della magia, attraverso la grazia, la poesia e la sensualità, la ricerca della leggerezza in uno spazio etereo, dove rimanere sospesi con la fantasia. Mikael Szanyiel è un brillante mimo e prestigiatore francese, premiato con il Mandrake d'Or a Parigi e all'ultimo campionato mondiale FISM nel 2012. Comicità, mimo e magia si fondono tra i tentativi di un cantante lirico di portare a compimento la sua esibizione, un opera lirica continuamente interrotta da oggetti che prendono vita, esilaranti gag e impossibili effetti magici.

Les Chapeaux Blancs sono due originali prestigiatori francesi, Jérôme Helfenstein e Claude Brun, con il loro eccezionale numero sono stati premiati anche all'ultimo campionato mondiale dell'arte magica FISM nel 2012. Un viaggio in un mondo onirico, visionario, un'esperienza visiva in bianco e nero, colorata delle impossibili avventure di due personaggi surreali. Remo Pannain e' un noto avvocato penalista romano, ma è anche l'ideatore e l'organizzatore di Supermagic, e  un elegante prestigiatore vincitore di premi internazionali. In occasione dell'anniversario della decima edizione, accompagnerà il pubblico tra le esibizioni degli straordinari artisti creando momenti sorprendenti, poetici e surreali, aiutando a riscoprire la magia che è racchiusa dentro ogni persona.

Supermagic 2013 "X" è un viaggio emozionale in un mondo sospeso tra logica e fantasia, ogni esibizione racconta il desiderio di evasione e di superamento della realtà, ogni esibizione è una chiave per aprire il portale della fantasia, per entrare in una dimensione dove tutto pu  accadere e per riscoprire la capacità di lasciarsi sorprendere e di vivere il magico.

Supermagic è uno spettacolo pensato per risvegliare il senso di meraviglia degli adulti, ma anche per coinvolgere e affascinare chi è già nel mondo della fantasia, come i bambini. Supermagic è uno spettacolo per tutti quelli che hanno ancora voglia di sognare.

Per maggiori informazioni, anticipazioni e per vedere lo spot dello spettacolo visitate il nuovo sito ufciale www.supermagic.it

Biglietti da 20 € a 36 €

tutti i giorni alle ore 21.00, Sabato ore 16.30 e 21.00, domenica ore 18.00,

Info e prenotazioni Teatro Olimpico - Piazza Gentile Da Fabriano, 17 - 06.3265991

Gruppi 06.32659927 - ufficiopromozione@teatroolimpico.it

 

http://www.youtube.com/watch?v=OV-rgHlKLc4&feature=youtu.be

ufficio stampa Silvia Signorelli

lunedì 21 gennaio 2013

TEATRO ASTRA:“L.I. LINGUA IMPERII”, LA LINGUA DELLA VIOLENZA SECONDO ANAGOOR

27 gennaio, Giornata della Memoria: testimonianze, informazioni e documentazioni storiche in questa ricorrenza mantengono vivo il ricordo della Shoah, e con essa di tutte le forme di violenza.
Accanto alla ricostruzione dei fatti, è però possibile parlare di riattivazione della memoria “su un piano diverso da quello dell’informazione o della narrazione attraverso i documenti”? È possibile un percorso teatrale “che sia in grado di suscitare l’immemorabile, quel sepolto che lascia sgomenti e che proprio per questo è sottoposto ad un processo di oblio”?
È questa la ricerca che propone Anagoor, formazione di Castelfranco Veneto protagonista del teatro contemporaneo italiano, con “L.I. LINGUA IMPERII”, lo spettacolo programmato per venerdì 25 gennaio (ore 21) alTeatro Astra di Vicenza, nuovo appuntamento della stagione FATTI DI VITA.
Scritto da Patrizia Vercesi e Simone Derai (quest’ultimo anche regista), L.I. LINGUA IMPERII” recita come sottotitolo “Violenta la forza del morso che la ammutoliva”. “È la lingua dell’impero inteso come dominio coercitivo – spiega la compagnia -. È la lingua povera, bruta ed ingannevole delle propagande fasciste. Sono gli alfabeti e le lingue insegnate a forza. Ma è anche il bavaglio o l’assenza di voce imposti come un dono violento dai dominatori. Infine è il linguaggio stesso della violenza”.
Nello spettacolo, storie di cacce innominabili: non metafore, ma fenomeni storici concreti, “antiche odiose abitudini secondo le quali, nelle forme della caccia, alcuni uomini si sono fatti predatori di altri uomini e, ancora nel XX secolo, hanno intriso il suolo d’Europa del sangue di milioni di persone: tanto il suo cuore civile, quanto le sue vaste foreste, fino ai suoi estremi confini montuosi”.
E continuano: “Ogni pratica della caccia appare con la propria teoria sulle vittime e le prede: ti dice quali sono le differenze e le distinzioni in base allequali alcuni uomini possono essere cacciati ed altri no”.
Il Caucaso, limite estremo dell’Europa, confine geografico naturale, diventa “montagna delle lingue e intreccio fittissimo di popoli, labirinto che traccia e insieme confonde i confini, i limiti, le distinzioni, e si erge massiccio come epicentro della memoria e luogo mitico di questo giudizio”.
L.I. LINGUA IMPERII” si inserisce in un percorso teatrale segnato dalla scrittura scenica di una compagnia che dalla sua fondazione, nel 2000, è fortemente impegnata nella ricerca dei linguaggi performativi contemporanei. La forma teatrale dello spettacolo è quella del coro tragico in cui si intrecciano il canto, la musica, il gesto e la visionetotemica (parole e visioni).
Il coro si esplicita nella presenza in scena di un cast numeroso, composto da uomini e donne di diverse età: Anna Bragagnolo, Mattia Beraldo, Moreno Callegari, Marco Crosato, Paola Dallan, Marco Menegoni, Eliza Oanca, Monica Tonietto, Hannes Perkmann, Hauptsturmbannführer Aue, Benno Steinegger e Leutnant Voss.Accanto agli attori, una cantante di origine armena, Gayanée Movsisyan, depositaria di un patrimonio musicale tradizionale ricchissimo e della memoria di un popolo offeso da un genocidio non dimenticato ma spesso ancora ignorato.
Fortemente ispirata dalle prime pagine de I sommersi e i salvati di Primo Levi e alle sue riflessioni sulla sfuggente memoria umana e sullamemoria specifica della Shoah, Anagoorattinge in questo spettacolo a opere letterarie di autori appartenenti a generazioni successive: “Parole di uomini che non hanno visto e vissuto quell’orrore in prima persona – spiega la compagnia -, ma alla cui coscienza riemerge la necessità di ricordare con tutto il disagio e la problematicità che questo confronto comporta”. Autoricome W.G. Sebald, Jonathan Littell, Eschilo, Martha C. Naussbaum, Grégoire Chamayou, William T. Vollmann, Komitas Vardapet, Markus Schinwald, Jay Roemblatt, Grossman Vasilij, Susan Silas, Robert S. C. Gordon, Collier Schorr, Mario Casella, René Girard, Tzvetan Todorov, Bruno Bettlheim, The Caretaker, Claude Lanzmann, August Sander e Victor Klemperer.
Lo spettacolo di Anagoor è inserito anche nella programmazione del Pride Regionale Veneto, che quest’anno ha sede a Vicenza e si propone come un percorso culturale che punta a valorizzare la diversità e a combattere l’omologazione.
Anagoor è una tra le più originali e impegnate nuove compagnie teatrali venete. Nasce a Castelfranco Veneto nel 2000 raccogliendo, attorno alle figure di Simone Derai e Paola Dallan, la precedente esperienza di un gruppo di artisti del teatro. La formazione dei componenti include, però, anche lo studio della filologia classica, della storia dell’arte, dell’architettura, delle arti visive, della danza e della musica. Quello di Anagoor è un teatro in perenne tensione tra la balbuzie della barbarie e lo splendore cristallino del neoclassico.
Nei primi mesi del 2008 Anagoor inaugura a Castelminio di Resana (TV) “La Conigliera” uno spazio teatrale che funge da cullae fucina per le arti performative contemporanee. Nel 2008 con *jeug, spettacolo sulla domesticazione del cavallo, è finalista al Premio Extra. Nel 2009 lo spettacolo Tempesta, traduzione e attualizzazione teatrale del celebre quadro del Giorgione, riceve una Segnalazione Speciale al Premio Scenario. Dal 2009 Anagoor fa parte del progetto Fies Factory. Nel 2010 è tra i finalisti del Premio OFF del Teatro Stabile del Veneto. Nel 2011 Tempesta debutta a Londra all’ICA – Institute of Contemporary Arts, all’interno dell’International Mime Festival.
I biglietti (13 euro intero, 11 ridotto) possono essere acquistati in prevendita presso l’Ufficio del Teatro Astra oppure sul sito www.teatroastra.it (circuito Greenticket) con carta di credito. La sera di spettacolo la biglietteria del Teatro apre alle ore 20. È ancora possibile acquistare i carnet a 4 spettacoli a scelta libera (48 euro l’intero, 42 euro il ridotto).
A partire dalle ore 20 è inoltre a disposizione del pubblico il parcheggio della Provincia di fronte al Teatro. Data la capienza limitata,si consiglia di arrivare con anticipo.
Prima e dopo lo spettacolo sarà attivo il punto di ristoro Equobar, con i suoi prodotti di caffetteria, pasticceria e snack equosolidali, biologici e a km zero.
FATTI DI VITA 2012-2013 è curato da La Piccionaia-I Carrara Teatro Stabile di Innovazione per l’Assessorato alla Cultura del Comune di Vicenza con il sostegno di Ministero dei Beni Culturali, Regione del Veneto, Provincia di Vicenza, Circuito Teatrale Arteven, Fondazione Antonveneta e Askoll, in collaborazione con Hotel Palladio e Associazione Curare a Casa.

giovedì 17 gennaio 2013

FESTIMAL DI MAGIA Teatro Olimpico di Roma dal 31 gennaio

TEATRO OLIMPICO

dal 31 gennaio al 10 febbraio 2013

SUPERMAGIC 2013

"X"

Festival Internazionale della Magia

Decima edizione

 

con

Les Chapeaux Blancs (Francia), Galina (Ucraina), Marco Karvo (Finlandia)

Sos e Victoria Petrosyan (Russia), Mikael Szanyiel (Francia),

Arthur Trace (USA), Otto Wesley (Austria)

 

e con la partecipazione di Remo Pannain

 

Regia Renato Giordano

Musiche originali Angelo Talocci

Disegno luci Tommaso Biciocchi

 

 

Torna a Roma la possibilità  di vivere le emozioni della grande magia dal vivo con Supermagic 2013 "X", anniversario della decima edizione del più applaudito festival della magia internazionale.

 

Un evento teatrale unico, che celebra l'eleganza, la poesia, l'abilità e la ricerca nell'arte magica, per far entrare il pubblico nella dimensione dove l'ordine naturale delle cose è stravolto, dove le certezze sono sospese, dove è possibile vivere il fantastico e sognare ad occhi aperti.

Supermagic è un viaggio iniziato dieci anni fa per far conoscere agli spettatori romani l'arte magica di qualità, l'arte dello stupore e della meraviglia aldilà della semplice dimostrazione di abilità e di virtuosismo. 47 è il numero dei grandi artisti e talenti dell'arte magica che si sono esibiti nelle dieci edizioni. Dal 2004, grazie a Supermagic, la città di Roma è diventata, una volta l'anno, il punto di riferimento internazionale per lo spettacolo magico dal vivo.

Supermagic 2013 "X" è uno spettacolo ancora più magico dei precedenti, per celebrare l'anniversario, è stato selezionato un nuovo cast di artisti tra i più famosi al mondo, campioni e talenti dell'arte magica, per offrire il meglio della magia internazionale. I migliori prestigiatori, illusionisti, manipolatori e trasformisti, per far vivere al pubblico un'eccezionale esperienza magica. Arthur Trace è un innovativo manipolatore americano, premiato al campionato mondiale dell'arte magica FISM nel 2006 e ai World Magic Awards. Un rafnato artista e un misterioso quadro da completare, un'originale esibizione di straordinaria abilità, per trasformare la magia in vera arte. Marko Karvo è un eccellente prestigiatore nlandese, campione del mondo in carica nella categoria magia generale. Si è esibito nei più grandi e prestigiosi varietà di tutto il mondo, facendo emozionare milioni di spettatori con le sue impossibili apparizioni di colombe e splendidi pappagalli, un concentrato di meraviglia e magica eleganza. Otto Wessely è un travolgente prestigiatore austriaco, già campione del mondo, si è esibito in tutto il mondo, dal Crazy Horse di Parigi ai più grandi show di Las Vegas, è considerato il numero visivo più comico al mondo. Un improbabile mago e i suoi continui tentativi di stupire il pubblico, un'esilarante ed  incontrollabile follia comica. Sos e Victoria Petrosyan sono due straordinari illusionisti russi, premiati con il Merlin Award come i più veloci trasformisti al mondo, detengono il Guinness World Record per la velocità nel cambio d'abiti. Istantanee e imprevedibili trasformazioni di modelli e colori, una straordinaria energia per la più spettacolare slata di alta moda magica. Galina è una splendida illusionista ucraina, una delle prime donne in magia, si è esibita in tutto il mondo ottenendo numerosi riconoscimenti, dalla Russia agli Stati Uniti. Un numero che esprime la ricerca dell'essenza della magia, attraverso la grazia, la poesia e la sensualità, la ricerca della leggerezza in uno spazio etereo, dove rimanere sospesi con la fantasia. Mikael Szanyiel è un brillante mimo e prestigiatore francese, premiato con il Mandrake d'Or a Parigi e all'ultimo campionato mondiale FISM nel 2012. Comicità, mimo e magia si fondono tra i tentativi di un cantante lirico di portare a compimento la sua esibizione, un opera lirica continuamente interrotta da oggetti che prendono vita, esilaranti gag e impossibili effetti magici.

Les Chapeaux Blancs sono due originali prestigiatori francesi, Jérôme Helfenstein e Claude Brun, con il loro eccezionale numero sono stati premiati anche all'ultimo campionato mondiale dell'arte magica FISM nel 2012. Un viaggio in un mondo onirico, visionario, un'esperienza visiva in bianco e nero, colorata delle impossibili avventure di due personaggi surreali. Remo Pannain e' un noto avvocato penalista romano, ma è anche l'ideatore e l'organizzatore di Supermagic, e  un elegante prestigiatore vincitore di premi internazionali. In occasione dell'anniversario della decima edizione, accompagnerà il pubblico tra le esibizioni degli straordinari artisti creando momenti sorprendenti, poetici e surreali, aiutando a riscoprire la magia che è racchiusa dentro ogni persona.

Supermagic 2013 "X" è un viaggio emozionale in un mondo sospeso tra logica e fantasia, ogni esibizione racconta il desiderio di evasione e di superamento della realtà, ogni esibizione è una chiave per aprire il portale della fantasia, per entrare in una dimensione dove tutto pu  accadere e per riscoprire la capacità di lasciarsi sorprendere e di vivere il magico.

Supermagic è uno spettacolo pensato per risvegliare il senso di meraviglia degli adulti, ma anche per coinvolgere e affascinare chi è già nel mondo della fantasia, come i bambini. Supermagic è uno spettacolo per tutti quelli che hanno ancora voglia di sognare.

Per maggiori informazioni, anticipazioni e per vedere lo spot dello spettacolo visitate il nuovo sito ufciale www.supermagic.it

Biglietti da 20 € a 36 €

tutti i giorni alle ore 21.00, Sabato ore 16.30 e 21.00, domenica ore 18.00,

Info e prenotazioni Teatro Olimpico - Piazza Gentile Da Fabriano, 17 - 06.3265991

Gruppi 06.32659927 - ufficiopromozione@teatroolimpico.it

 

http://www.youtube.com/watch?v=OV-rgHlKLc4&feature=youtu.be

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI