Cerca nel blog

venerdì 30 maggio 2014

Teatri e Drammaturgie - David Conati



 
Il CeNDIC – Centro Nazionale Drammaturgia Italiana Contemporanea,
é lieto di presentare l'evento:


TEATRI E DRAMMATURGIE
PRESENTAZIONE PERFORMATIVA
Mercoledì 4 giugno ore 16.30
Biblioteca Casa dei Teatri – Largo 3 giugno 1849 – Roma


Protagonista dell'incontro sarà David Conati che presenterà i libro Esercizi di stile su Cappuccetto Rosso (Edizioni Mela) e Cenerentole d'autore (Edizioni Corsare).

Incontro con l'autore e con l'attore e produttore teatrale Gianluca Ramazzotti.

Capiremo insieme come si fa a inventare in pochi minuti una storia nuova e originale; e soprattutto, in quanti modi è possibile raccontarla senza cambiare nessun elemento della trama.


Roberta Di Lorenzo e Milena Vukotic al festival letterario ''LA GRANDE INVASIONE''




ROBERTA DI LORENZO e MILENA VUKOTIC
SABATO 31 MAGGIO AL TEATRO GIACOSA DI IVREA all'interno del festival letterario LA GRANDE INVASIONE

"Moderato cantabile- Duras MonAmour"
 
Dopo il sold out della prima nazionale tenutasi al Teatro Gobetti di Torino, Moderato Cantabile si sposta al Teatro Giacosa di Ivrea (TO). Sabato 31 maggio la cantautrice molisana ROBERTA DI LORENZO si esibirà al Teatro Giacosa di Ivrea (Piazza Teatro 1, ore 22.00, ingresso € 7,50) al fianco di MILENA VUKOTIC in "MODERATO CANTABILE – Duras MonAmour", il reading musicale dedicato a Marguerite Duras per il quale Roberta ha composto le musiche, realizzato nell'ambito del progetto "A Voce Alta" – programma di spettacoli a carattere letterario del Circolo dei lettori di TORINO.

Il reading "Moderato Cantabile – Duras MonAmour" è volto a ricordare e celebrare la figura di Marguerite Duras, della quale ricorre il centenario della nascita nel 2014, così come la sua scrittura che la riflette indissolubilmente, un crocevia di elementi contrastanti e contradditori. 
Erotismo, solitudine, dolore, amore confluiscono in una sorta di caleidoscopio cromatico fatto di parole che diventano suono. 
Sarà questa la sensazione che questo reading vuole evocare giocando in scena con due artiste i cui linguaggi sono apparentemente diversi ma che convergeranno in un unico organismo.

"Nello studio della mise en espace di un reading-spettacolo dedicato a Marguerite Duras – racconta il regista Roberto Piana - mi è sembrato interessante attingere al linguaggio musicale per sottolineare l'intensità dei suoi testi. Oltre ad utilizzare il supporto della musica in modo semplicemente evocativo ho ritenuto importante rafforzare il contenuto della scrittura attraverso canzoni che possano esprimere l'universo dell'autrice così complesso e sfaccettato."

Il reading è distribuito da: E20inscena - Stefano Mascagni -www.e20inscena.it - 366 2069147


TORINO, 30 maggio 2014

"Il concerto" al teatro Quarticciolo dal 10 al 12 giugno


Cooperativa sociale
SUPERDIVERSO
   (teatro indecente)


IL CONCERTO

molto liberamente ispirato a
"Il Concerto" di Radu Mihaileanu
Teatro Biblioteca Quarticciolo
dal 10 al 12 giugno 2014, ore 21
via Castellaneta 10, Roma
                                                          
                                                      

Il 10, 11 e 12 giugno 2014 debutterà al Teatro Quarticciolo a Roma lo spettacolo "Il Concerto", molto liberamente ispirato a "Le Concert" di Radu Mihaileanu. 
Lo spettacolo è realizzato nell'ambito del progetto "Il Superdiverso", sostenuto da Roma Capitale, Dipartimento Politiche Sociali e Salute, e vedrà in scena gli attori e danzatori  della compagnia integrata Superdiverso, ormai al loro 12esimo anno di attività.

L'ingresso è libero su prenotazione. fino ad esaurimento posti



"L'orchestra è un mondo. Ognuno contribuisce con il proprio talento. Per il tempo di un concerto siamo tutti uniti e suoniamo insieme, nella speranza di arrivare all'armonia."



Nell'agosto del 1991, all'orizzonte della costa adriatica fece la sua apparizione fantasmagorica una nave, La Vlora, con un carico umano di dimensioni bibliche. Mai nella storia del dopoguerra si era vista una fuga collettiva di quelle dimensioni.

Dopo alcuni giorni di permanenza in Italia i passeggeri di quella nave furono rimpatriati in massa nel loro Paese: un Paese dove la religione ufficiale era l'ateismo.

Lì un direttore d'orchestra veniva licenziato all'apice della  carriera perché si era rifiutato di espellere dalla sua orchestra tutti i musicisti che professavano una fede religiosa (cristiani, musulmani, ebrei).

Circa ventotto anni dopo lavora ancora nello stesso teatro, ma come uomo delle pulizie. Una sera mentre tirava a lustro l'ufficio del direttore si impadronisce di un fax  che invita la nuova orchestra sinfonica del Teatro di Tirabna a suonare a Roma.

Decide di riunire i suoi vecchi amici ex musicisti, che vivono di lavori tra i più diversi e di spacciarli per la nuova sinfonica del Teatro. In questa decisione assurda e coraggiosa si cela anche un segreto tenuto nascosto per tutti questi anni e si snoda l'avventura di una improbabile orchestra.


"L'inevitabile e potenzialmente preziosa contaminazione interculturale, opportunità che l'apertura delle tante frontiere e la comunicazione globalizzata consentirebbero, fa sì che il confronto con la storia dell' 'altro' ci riveli quanto sia simile la condizione degli artisti di qualunque provenienza; costretti a vivere di espedienti sia nella democrazia che nei Paesi governati da un regime,  ma dove la voglia di fare, nonostante tutto, quello che si ama fare, resiste".


IL CAST

Interpreti (in ordine alfabetico): Matteo Bifulco, Simona Bracchetti, Alessandra Cavallari, Claudia Cardinali, Giacomo Curti, Martina D'Alonzo, Andrea De Dominicis, Francesco Di Lella, Mario Focardi, Claudio Galassi, Samantha Grande, Lavinia Grizi, Yana Harizanova, Daniele Molino, Luarda Nezha, Giordano Novielli, Chiara Pistorello, Manuel Rufini, Rita Sangez, Claudio Sinibaldi, Giuseppe Villa.


Movimenti d'orchestra: Claudio Galassi - Costumi: Carla Polignani - Oggetti di scena e grafica Francesca Proietti - Locations, montaggio materiali repertorio: Claudio Sinibaldi,  - Light designer: Fabrizio Cicero

Un pezzo di Luciana Lusso


Per info: cooperativa sociale Superdiverso 3383638443 – 3313388479

Santarcangelo •14 Festival Internazionale del Teatro in Piazza


Santarcangelo •14 Festival Internazionale del Teatro in Piazza
Storico osservatorio dei fermenti della scena teatrale italiana e internazionale, il festival del Teatro in Piazza di Santarcangelo si svolgerà da venerdì 11 a domenica 20 luglio 2014. 

La 44° edizione di uno dei festival italiani più importanti e longevi si presenta come il crocevia di una dimensione di ricerca del teatro di oggi, declinandosi come punto di snodo tra il teatro, la danza e la ricerca visuale, attento alla creazione di situazioni e di eventi performativi capaci di generare il piacere di interrogarsi sul presente e di scoprire la scena internazionale, senza per questo trascurare la sua natura primaria di festival del Teatro in Piazza che da sempre lo connota e lo colloca nella tradizione.

Dieci giorni di festival, con la direzione artistica di Silvia Bottiroli e la condirezione di Rodolfo Sacchettini, portano a compimento il triennio di lavoro a loro affidato, in cui teatro – politico e visionario, di drammaturgia e di creazione scenica –, performance, danza e momenti di incontro convivono felicemente, tracciando la ricchezza e la complessità della scena del presente.
Il programma di Santarcangelo •14 si articola attorno a due progetti sostenuti dalla Comunità Europea e realizzati con importanti partner internazionali: Create to Connect guidato da Bunker Production di Lubiana e SharedSpace Music Weather Politics condotto dalla Quadriennale di Praga, focalizzati rispettivamente sulla creazione artistica come atto di relazione con la collettività e sulle forme di condivisione dello spazio, fisico e simbolico, della città.


La serata di apertura del festival sarà allo Sferisterio, luogo dedicato in questa edizione agli spettacoli gratuiti e all'aperto. Qui si svolgerà Lecture for Every One (venerdì 11 luglio – Sferisterio), di Sarah Vanhee(B), lecture-performance sulle forme del nostro vivere insieme e sull'invito a ripensare la convivenza sociale. L'azione si fa così gesto pubblico capace di avvicinare i singoli e la comunità all'arte. Sempre allo Sferisterio i Kinkaleri(IT) presentano Everyone get's lighter All (domenica 13 luglio – Sferisterio) che arriva a Santarcangelo a pochi giorni dalla loro partecipazione a Biennale Danza e Fiorenza Menni/Ateliersi(IT) realizza in forma corale ed esplosa il concerto Boia (venerdì 18 luglio – Sferisterio, sabato 19 luglio, domenica 20 luglio – Grotta Municipale), parte di un più  ampio progetto di ricerca che prende forma a Santarcangelo anche in un laboratorio per adolescenti, attorno al lessico urbano dei writers e al panorama, storico e geografico, delle scritte sui muri delle città.
Santarcangelo, infatti, è un festival in cui pubblico e privato si incontrano. Ecco dunque che un progetto come Art You Lost? (da giovedì 10 luglio a domenica 20 luglio – Scuola Elementare Pascucci), il cui primo atto lo scorso anno ha registrato la partecipazione di gran parte della cittadinanza, completa il suo percorso realizzando un prezioso esempio di arte pubblica. Insieme a lacasadargilla/Mutaimago/Santasangre/Matteo Angius(IT), i veri protagonisti di Art You Lost? sono gli abitanti e gli spettatori di Santarcangelo che l'anno scorso hanno lasciato una memoria, una traccia personale che quest'anno in Opera troverà un momento di restituzione ed esposizione collettiva.

Sempre in questa direzione Leonardo Delogu(IT) ha concepito La disciplina del campo (sabato 12 luglio, martedì 15 luglio, mercoledì 16 luglio, giovedì 17 luglio, venerdì 18 luglio, sabato 19 luglio, domenica 20 luglio - Parco dei Cappuccini e Mutonia). Un lavoro che l'artista sta conducendo nei mesi tra il campo dei Mutoid e il Parco dei Cappuccini di cui ha già reso partecipi i cittadini di Santarcangelo nel corso dell'anno. In occasione del festival Gilles Clément, paesaggista francese autore tra l'altro del celebre Manifesto del terzo paesaggio, sarà a Santarcangelo insieme al collettivo di architetti Coloco per un incontro, in forma di camminata pubblica, che inaugura un percorso di progettazione partecipata su queste aree urbane. I Mutoid sono una comunità che abita da anni nella campagna adiacente Santarcangelo: Hometown Mutonia (dall'11 al 20 luglio – Mutonia) è il film che il collettivo Zimmerfrei(IT) ha girato su di loro e che verrà proiettato nei luoghi che ne hanno ospitato le riprese, affiancato anche dal concerto Safari ( sabato 12 luglio – Mutonia) e da un incontro con le "seconde generazioni" dei Mutoid.
Il finlandese Esa Kirkoppelto(FIN), con il suo collettivo Other Spaces, inviterà il pubblico a partecipare a Reindeer Safari (sabato 19 luglio, domenica 20 luglio – Supercinema), performance itinerante in cui si sarà invitati ad agire seguendo i codici comportamentali delle renne. Il proficuo scambio tra la formazione e l'esperienza formativa è quello che guida l'esperienza della Nomadic School(IL), un progetto di Silvia Bottiroli e Guy Gutman direttore della School of Visual Theatre. Grazie ad esso una ventina di studenti italiani, europei e israeliani saranno al festival per un programma specifico di seminari, incontri e attività che coinvolgono tra gli altri Aleppo, neonato think tank sulle arti performative e la politica, e Claudia Castellucci/Socìetas Raffaello Sanzio. Ancora, Strasse(IT) sarà a Santarcangelo con una residenza creativa sul suo progetto SOLO, indagine dello spazio della città qui integrata con la dinamica del Festival, dove il processo di ricerca sarà aperto alla visione.


Teatro politico è quello che riflette sulla realtà, declinandosi diversamente in tre compagnie, la cilena La Re-sentida(RCH), i Motus(IT) e Valter Sīlis/Teatro Sotterraneo(LV/IT). La imaginación del futuro (venerdì 11 luglio,  sabato 12 luglio – Hangar Bornaccino), che sarà a Santarcangelo in prima europea, per poi andare ad Avignone, mette in scena un gruppo dirigente cileno dei nostri giorni che immagina un dialogo possibile con il Presidente Salvador Allende sul Cile di oggi. I Motus, cui Santarcangelo dedica un vero e proprio focus, accanto a Nella Tempesta (venerdì 18 luglio – Hangar Bornaccino) saranno al festival con la prima nazionale di Caliban Cannibal (giovedì 17 luglio; sabato 19 luglio; domenica 20 luglio – Parco dei Cappuccini), dove Silvia Calderoni dialoga con il giovane tunisino Mohamed Alì Ltaief  (Dalì), tra i protagonisti della Rivoluzione dei Gelsomini.
L'anniversario dei cento anni dalla Grande Guerra suggerisce il tema sul quale riflettono il lettone Valter Sīlis e Teatro Sotterraneo in una produzione – in prima assoluta – commissionata dal festival che unisce i talenti di due giovani promesse della scena internazionale e si confronta con la retorica della guerra, con il titolo War Now! (giovedì 17 luglio, venerdì 18 luglio, sabato 19 luglio, domenica 20 luglio – Lavatoio).
Menoventi/Pardès Rimonin(IT/F) presentano Survivre (venerdì 18 luglio, sabato 19 luglio, domenica 20 luglio – Teatrino della Collegiata), primo lavoro frutto di un percorso condiviso, in cui le due compagnie pongono una riflessione sulla questione della sopravvivenza.

Riflettere sul lavoro dell'attore, sul senso della sua vita e sulla sua ragione, significa, in certo modo riflettere sul significato politico dello stare in scena. Santarcangelo ospita due protagonisti assoluti della scena teatrale italiana come Danio Manfredini(IT) e Claudio Morganti(IT) con due lavori che, in modo diverso, s'interrogano sul significato e la pratica dell'essere attore. Il primo sarà al festival con Vocazione (venerdì 11 luglio, sabato 12 luglio – Supercinema), visto lo scorso anno in forma di lettura e ora presentato in prima assoluta, il secondo è protagonista di Mit Lenz (venerdì 18 luglio, sabato 19 luglio, domenica 20 luglio – Spazio Saigi) da Büchner.
L'Encyclopédie de la parole è un progetto collettivo fondato e diretto dal francese Joris Lacoste(F), che riunisce musicisti, poeti, artisti visivi, sociolinguisti, attori, registi: l'idea che li muove è collezionare e catalogare il brusio del mondo attraverso proprietà espresse dalla comunicazione orale: enfasi, coralità, cadenza, melodia… Questa piattaforma restituisce così in Suite n.1 ABC (domenica 13 luglio, lunedì 14 luglio – Teatro Novelli, Rimini) – presentata in prima nazionale – il disegno sonoro di frammenti di discorsi in cui incontriamo Clinton e Marinetti, canti sciamanici e frammenti pubblicitari, la voce declamante di Sarah Bernard e il vociare di un bar, conferenze di Lacan e brani di South Park

È un artista coraggioso e rigoroso come Michele Di Stefano(IT), al quale sarà a breve consegnato il prestigioso Leone D'argento dalla Biennale di Venezia, che insieme a Cristina Rizzo(IT)  e a Fabrizio Favale/Le supplici(IT) ha concepito e curato La Piattaforma della danza balinese, progetto effimero dedicato alle pratiche e alle ricerche della coreografia contemporanea. Vi confluiscono i lavori di Barokthegreat(IT) (Victory Smoke, venerdì 11 luglio, sabato 12 luglio, domenica 13 luglio – Hangar Bornaccino), di Marlene Monteiro Freitas(CV/PT) (Guintche, venerdì 11 luglio, sabato 12 luglio, domenica 13 luglio – lavatoio, che arriva a Santarcangelo dopo essere presentato al Wiener Festwochen), e di Mårten Spångberg(SE) con la prima assoluta di The Nature (venerdì 18 luglio, sabato 19 luglio – Hangar Bornaccino), parte del progetto La Substance, but in English commissionato e coprodotto dal MoMA PS1 di New York. Accanto a loro, le opere degli artisti che hanno co-curato la Piattaforma, e dunque Le Supplici con Alberi (domenica 20 luglio – Spazio Saigi) e Orbita (venerdì 11 luglio, sabato 12 luglio – Spazio Saigi), Cristina Rizzo con No tengo dinero (domenica 20 luglio – Hangar Bornaccino) e Bolero Effect (sabato 12 luglio, domenica 13 luglio – Spazio Saigi) e Michele Di Stefano con Robinson (sabato 19 luglio, domenica 20 luglio – Hangar Bornaccino).
In una cornice rivolta sempre alla performance Socìetas Raffaello Sanzio/Claudia Castellucci(IT) presenta Dialogo degli schiavi (sabato 12 luglio – Sala di Porta Cervese) come valore testimoniale delle ballate, spesso utilizzate dagli entusiasti religiosi, dai partigiani o dai consumati dalla vita.

Realizzato in collaborazione con Rai Radio Tre, prosegue il lavoro di ricerca di Radio Days(IT), curato da Rodolfo Sacchettini e articolato in quattro capitoli. Ecco dunque che Santarcangelo si impegna nella produzione di un'opera radiofonica in cui Zimmerfrei(IT) documenta la storia del festival attingendo al suo prezioso archivio. I Fanny & Alexander(IT) presentano un radiodramma che omaggia il tennis: Us+Open (sabato 12 luglio – Sferisterio, domenica 13 luglio – Musas) è ispirato alla biografia di André Agassi, e alla sua resa in versione radiodramma si accompagna una parte performativa, allo Sferisterio nella serata della semifinale dei Mondiali di Calcio, di cui è protagonista Lorenzo Glejeses. I Kinkaleri rendono omaggio a John Giorno e alle sue performance poetiche telefoniche mentre I Sacchi di Sabbia(IT) reinventano in forma di radiodramma I quattro Moschettieri (domenica 20 luglio – Musas).

Proseguono inoltre la pluriennale collaborazione con il Premio Lo Straniero (domenica 13 luglio, Supercinema) curato da Goffredo Fofi e dalla sua rivista omonima, che come di consueto prende forma anche in una serie di incontri e di approfondimenti, e l'osservatorio critico a cura di Altre Velocità(IT), che contribuisce a un fitto programma di incontri, quest'anno raccolti tutti nello spazio progettato da Maël Veisse(F) per Piazza Ganganelli.



Santarcangelo •14 Festival Internazionale del Teatro in Piazza - quarantaquattresima edizione
direzione artistica Silvia Bottiroli condirezione Rodolfo Sacchettini direzione organizzativa Sonia Bettucci

Santarcangelo dei Teatri
via Andrea Costa 28 - 47822 Santarcangelo di Romagna (Rn) Italia  tel +39 0541 626185 - info@santarcangelofestival.com - www.santarcangelofestival.com
facebook SANTARCANGELO DEI TEATRI  - twitter SANTARCANGELO_FEST

SPETTACOLI DAL 30 MAGGIO ALL 8 GIUGNO

header generale


Ecco i prossimi appuntamenti del Teatro Kopó. Ti ricordiamo che hai la possibilità di acquistare i biglietti on-line direttamente dal nostro sito. Fai molta attenzione alle offerte...ce ne sono moltissime!

30-31 MAGGIO  1 GIUGNO " CIAK...SI RUBA!
Dopo "Ti Taggo o Non Ti Taggo" e "Mit(LOVE)logia" Tornano i ME GUSTA con un esilerante commedia
Spettacolo  fuori cartellone
ciak si ruba teatrokopoLa compagnia ME Gusta torna al teatro Kopó di Roma (via Vestricio Spurinna 47/49) con le bizzarre avventure di Jill & Roger, i professionisti del furto cinematografico! La fortuna sembra girare a favore dei due ladri, offrendo loro l'imperdibile occasione di rubare, con un unico grande colpo. un considerevole numero di introvabili cimeli cinematografici! Ma per portare a termine il perfetto piano messo in atto, i due incapperanno in uno strano quanto gentile e affabile barone, un uomo che nasconde un inaspettato segreto. Riusciranno i due protagonisti a gestire gli slanci artistici dello strano individuo e a mettere a segno il colpo perfetto? Tra prove di recitazione, cimeli e finti incidenti Jill & Roger si avvicinano di soppiatto alla meta, conducendo lo spettatore in un improbabile quanto divertente viaggio nella storia del cinema!
Spettacolo ore  21 .00
SPETTACOLO E APERITIVO 10,00 €
Il botteghino chiude alle 20:45, è possibile fare l'aperitivo dalle ore 20:00

Se non sei ancora nostro socio fai richiesta di iscrizione tramite il modulo al link di seguito, potrai ritirare la tua tessera (già compilata) in botteghino e pagare la tua quota associativa di 2,00 € insieme al biglietto. 

Ricorda che il Teatro ha una convenzione con l'Autorimessa Scribonio, in Via Scribonio Curione, 41. Puoi lasciare la tua macchina per le prime due ore a 2€ anziché 3€, dalla terza ora il costo sarà di 1€ a ora.
acquista-ora

 

Spettacolo in Cartellone
Il Teatro Kopó Ti Offre l'Aperitivo Se:
Acquisti On-Line i Biglietti per Lo Spettacolo
Prenoti i biglietti tramite la nostra APP teatro kopo                                           (cercala su Play Store e App Store)
Prenoti tramite Whatsapp al 3738720558
Porti in botteghino la cartolina dello spettacolo...
E che non si dica più in giro che in Italia con il Teatro non si "Mangia"
Schermata 2014-05-29 alle 11.02.17
La ricerca, l'invenzione e la creazione del lavoro dei giovani che scelgono,
che si contraddicono,
che errano.
Resilienti senza residenza.
Fissa nemmeno la dimora,
figuriamoci il lavoro!
"Eppur si muove!" qualcuno diceva...
perché è questa è la vera salvezza.
CHOOSE! IL LAVORO MOBILITA L'UOMO
Audio documentario teatrale sulle tematiche della ricerca, invenzione, creazione del lavoro in tempi di crisi.
Venerdi 6 e Sabato 7 Spettacolo Ore 21:00,
aperitivo possibile dalle 20:00
Domenica 8 Giugno Spettacolo Ore 18:00
e a seguire Dibattito assieme agli orientatori di ASITOR

Spettacolo ore  21 .00
Domenica 8 Giugno Ore 18:00 a seguire Dibattito
Ingresso 10,00 €
Il botteghino chiude alle 20:45, è possibile fare l'aperitivo dalle ore 20:00
Se non sei ancora nostro socio fai richiesta di iscrizione tramite il modulo al link di seguito, potrai ritirare la tua tessera (già compilata) in botteghino e pagare la tua quota associativa di 2,00 € insieme al biglietto.

Ricorda che il Teatro ha una convenzione con l'Autorimessa Scribonio, in Via Scribonio Curione, 41. Puoi lasciare la tua macchina per le prime due ore a 2€ anziché 3€, dalla terza ora il costo sarà di 1€ a ora.
acquista-ora
Spettacolo per Bambini e Non Solo!
piedonieccentrici teatrokopoDirettamente dalla TV (Colorado) per i bimbi del quartiere e...non solo. Monsieur David e i suoi eccentrici piedi. In un luogo dove il tempo sembra si sia fermato, per dar spazio ad un presente fatto di sensazioni, ascolto, empatia con l'ambiente, in quel presente dove il corpo ci comunica una strada, una vita, un ruolo, questa e' la sensazione che si ha entrando nel NELLO SHOW PIEDONE ECCENTRICO un luogo dove la fantasia del fanciullo fa' da padrona, una scatola, un contenitore apparentemente nero, poco a poco rivelerà i suoi colori, i colori dell'anima creativa, che spinge per venir fuori a mostrare un'esigenza di manifestazione autentica.
I piedi saranno i VERI protagonisti dello show IL PIEDONE ECCENTRICO dove racconteranno storie comiche poetiche sognanti e i bambini presenti in sala non potranno fare a meno di dire UAO!!!
Porta a teatro i tuoi bambini. Ingresso bambino 6€, adulto 10€
Spettacolo ore   11.00
Se non sei ancora nostro socio fai richiesta di iscrizione tramite il modulo al link di seguito, potrai ritirare la tua tessera (già compilata) in botteghino e pagare la tua quota associativa di 2,00 € insieme al biglietto. 

Ricorda che il Teatro ha una convenzione con l'Autorimessa Scribonio, in Via Scribonio Curione, 41. Puoi lasciare la tua macchina per le prime due ore a 2€ anziché 3€, dalla terza ora il costo sarà di 1€ a ora.
acquista-ora
E R...ESTATE IN TEATRO

giovedì 29 maggio 2014

Alessandro Preziosi in Giuria del Premio di Teatro Pirandello

 

ALESSANDRO PREZIOSI NELLA GIURIA DEL

PREMIO NAZIONALE DI TEATRO LUIGI PIRANDELLO

 

L'attore e direttore del Teatro Stabile d'Abruzzo entra a far parte della Giuria preposta a valutare le opere in concorso dello storico riconoscimento teatrale. Il Bando (aperto fino al 31 dicembre 2014) chiama all'appello tutti gli autori di opere originali e di testi di saggistica.

 

Milano, 29 maggio 2014 - Un nuovo, prestigioso nome arricchisce la Giuria del Premio Nazionale di Teatro Luigi Pirandello: Alessandro Preziosi, noto e affermato attore che da oltre 20 anni colleziona successi sui set e sui palcoscenici di tutta Italia riscontrando consensi di pubblico e di critica. Tanto teatro alle spalle intervallato da importanti esperienze sul piccolo e sul grande schermo, fama e popolarità che non scalfiscono un amore puro per la drammaturgia, Preziosi dal 2011 è direttore del TSA, il Teatro Stabile d'Abruzzo, la massima istituzione abruzzese di produzione artistica.

 

Presieduta da Giovanni Puglisi, la Giuria del Premio si compone di celebri nomi del teatro e della cultura italiana: ne fanno parte, oltre ad Alessandro Preziosi, Roberto Alajmo, Paolo Bosisio, Michele Guardì, Paolo Mauri, Maurizio Scaparro ed Elisabetta Sgarbi. A essa il compito di valutare le opere in concorso e di assegnare i singoli premi che, come di consueto, verranno consegnati ai vincitori nel corso della cerimonia ufficiale di premiazione in programma a Palermo alla fine del 2015.

 

Nato nel 1966 e rinato nel 2007 dopo dieci lunghi anni di stop grazie alla Fondazione Sicilia che ne ha acquisito la titolarità, il Premio Nazionale di Teatro Luigi Pirandello rappresenta oggi un punto di riferimento assoluto, nel panorama teatrale italiano. Sulla scia della grande tradizione drammaturgica del Paese ma con un occhio di riguardo nei confronti dei giovani autori e della creatività contemporanea, il Premio (di cadenza biennale) da sempre mira a stimolare una qualificata e moderna produzione teatrale.

Giunto alla sua 20esima edizione, chiama all'appello tutti gli autori interessati invitandoli a inviare le proprie opere in nove copie alla Segreteria del Premio Pirandello, presso la Fondazione Sicilia, in via Bara all'Olivella 2 – 90133 Palermo (le copie non saranno restituite). Il tempo non manca: il bando è tutt'ora aperto e il termine ultimo per la presentazione è fissato per il 31 dicembre 2014.

 

Le sezioni del Premio

·           Il Premio nazionale di Teatro Luigi Pirandello (del valore di € 12.000) è aperto a tutti gli scrittori di lingua italiana per opere di teatro originali, anche edite ma che non siano mai state rappresentate né trasmesse dalla radio e dalla televisione, né premiate in altri concorsi e che possano costituire uno spettacolo di normale durata.

 

·           Oltre al Premio nazionale sono in palio anche due Premi di Saggistica (del valore di € 7.500 cad.) per studi dedicati al teatro: uno per un'opera di carattere storico-critico, l'altro destinato a un lavoro di carattere filologico (edizioni critiche, commenti a testi, pubblicazione di epistolari o di documenti inediti). La scelta delle opere sarà effettuata dalla giuria, che prenderà in considerazione pubblicazioni edite a partire dal 2011.

 

·           È inoltre previsto il Premio Internazionale (del valore di € 15.000) da assegnarsi a una personalità del teatro - autore, regista, scenografo, attore o organizzatore - in riconoscimento dei meriti acquisiti nel corso della sua attività.

 

Il nostro Paese è universalmente conosciuto per la grande ricchezza culturale che lo caratterizza: secondo l'ultimo Rapporto Cultura & Turismo di Federcultura (datato febbraio 2014) sono ben 34.000 i luoghi di spettacolo dislocati lungo tutta la Penisola. In termini di affluenza, il Rapporto ricorda che, nonostante la crisi, il 20,1% degli italiani si reca a teatro almeno una volta all'anno, superando così la media di altri Paesi limitrofi come Francia e Spagna (entrambi ferme a quota 19%).

 

"Saluto con grande entusiasmo l'ingresso di Alessandro Preziosi all'interno della Giuria. Giovane, bravo, preparato e impegnato: questi, non necessariamente nell'ordine, sono gli aggettivi che d'acchito mi viene da attribuirgli e che, ne sono convinto, gli consentiranno di portare linfa e vitalità al Pirandello." - sottolinea il professor Giovanni Puglisi, Presidente della Fondazione Sicilia e della Giuria del Premio - "Un pensiero oggi vola al ricordo di Mario Missiroli, straordinaria figura del nostro Teatro che ci ha recentemente lasciati. Poco più di un anno fa il Pirandello lo premiò con una targa d'oro alla carriera. Così, nel definirlo, recitava la motivazione ufficiale: uno dei più provocatori e innovativi registi italiani, universalmente riconosciuto per l'altissima qualità dei suoi tanti lavori."

 

Da Ingmar Bergman a Giorgio Strehler, da Eduardo de Filippo a Luca Ronconi, da Vittorio Gassman a Tadeusz Kantor e a Dario Fo… e tanti altri ancora. Basta dare uno sguardo anche veloce all'Albo d'Oro per comprendere l'importanza di questo riconoscimento che, negli anni, ha premiato tutti i mostri sacri del panorama teatrale nazionale e internazionale.

 

Il Regolamento del Premio completo è disponibile su www.fondazionesicilia.it

 

 

Ufficio Stampa: Cantiere di Comunicazione

Viale Papiniano 10 – 20123 Milano, tel. 0287383180 - Francesco Pieri - 348.5591423  f.pieri@cantieredicomunicazione.com

Presentazione libro "Irrispettabili. Il consenso sociale alle mafie" di Alfredo Mantovano


 

 

 


Visita il nostro sito
www.fondazionefrancescofabbri.it




mercoledì 28 maggio 2014

Roma Fringe: 80 spettacoli indipendenti, Diego Bianchi, Andrea Rivera, Ulderico Pesce...e tanti altri



ROMA FRINGE FESTIVAL 2014
#OLTREILTEATRO 

Dal 7 giugno al 13 luglio tutti al Roma Fringe con 80 spettacoli indipendenti, Diego Bianchi, Andrea Rivera, Ulderico Pesce...e tanti altri

Villa Mercede, Via Tiburtina 113 – 115 (Zona San Lorenzo)

Con oltre 80 spettacoli in scena, 3 prime internazionali, 23 prime nazionali, 10 tra i più interessanti stand-up comedian italiani e spettacoli provenienti da New York, St.Louis, Bruxelles, Rouen, Londra e tutta la penisola...dal 7 giugno al 13 luglio 2014 arriva la terza edizione del Roma Fringe Festival.

La vetrina nazionale e internazionale del teatro indipendente, ormai divenuta appuntamento alternativo e mainstream dell'estate capitolina, ancora una volta torna a sfidare il pubblico più pigro mettendo a disposizione una rassegna unica nel suo genere, un ambiente verde in cui trovare 9 spettacoli a sera, attività pomeridiane per bambini, letture, ospiti "big", un mercatino vintage, equosolidale e due aree mescita bio e artigianali.

Tutti i giorni si parte dalle 17.30 con l'apertura del mercato e dalle 18.30 con le attività pomeridiane. Il Roma Fringe Festival entra però nel vivo a partire dalle 20.30 con gli spettacoli in scena che spaziano dalla commedia, al dramma, dalla performance, alle nuove drammaturgie, teatro civile, riadattamenti e così via.

"Le compagnie partecipanti" ha dichiarato Davide Ambrogi "sono la vera forza del Fringe, quelle compagnie che ogni anno si autoproducono per essere qui. Tornare per il terzo anno consecutivo con un festival di questo genere, dimostra che il pubblico può essere coinvolto e 'fidelizzato' grazie a una proposta originale, varia e intelligente. E da questo punto di vista, in un periodo di crisi, ci sentiamo un po' un esempio: anche un prodotto difficile come il teatro può arrivare se ben trattato".

Ogni sabato, oltre ad andare in scena gli spettacoli più apprezzati della settimana, sarà la volta dello Stand-up Freenge, la sezione dedicata alla stand-up comedy e alla satira che vedrà sul palco 3 comici a sera.

Il Roma Fringe è anche grandi spettacoli a ingresso gratuito. Ad aprire il festival il 7 giugno sarà Diego Bianchi e la sua squadra di Gazebo all'insegna dell'attualità irriverente, il 14 giugno, con una festa speciale e inedita, sarà la volta di Andrea Rivera che per la prima volta sul palco del Fringe di Roma porterà la sua ironia condita di musica e parole per due ore di spettacolo puro. E poi ancora le imperdibili recinzioni di Johnny Palomba (21 giugno), l'omaggio al Messico di Caterina Casini (28 giugno), l'omaggio a Pasolini con Ulderico Pesce (5 luglio) e le proiezioni dei suoi film il 4 luglio, la satira al vetriolo di Giorgio Montanini, il Nemico Pubblico della seconda serata RAI (10 luglio) e l'attesissima festa finale il 12 luglio con l'anteprima live del nuovo album dei Presi Per Caso "Fuori (ma solo per un breve permesso-premio)".

Il Roma Fringe Festival, inoltre, proietterà su maxischermo le partite dell'Italia ai Mondiali di Brasile, le semifinali, la finale del 13 luglio e i match più interessanti.
"Quest'anno il Roma Fringe Festival dialogherà maggiormente con il territorio" ha dichiarato l'Assessore alla Cultura del Municipio II, Agnese Micozzi "vivacizzando l'area e creando un'offerta di attività pomeridiane destinate a tutti i cittadini".

"Fiore all'occhiello delle iniziative territoriali" ha aggiunto Mario Giancotti, Presidente del Consiglio del Municipio "il festival, riesce a unire l'imprenditoria giovanile under 35, i talenti, la cultura e l'arte per un'offerta in grado di parlare a ogni genere di pubblico".
L'Associazione Mente Collettiva porterà al mercatino Fringe l'artigianato italiano, vintage, bio, equosolidale e del riciclo con oggetti originali di botteghe italiane... al Roma Fringe è inoltre possibile trovare birra artigianale con due aree mescita gestite da una delle birreria più amate di Roma e di San Lorenzo: il Serpente.

Per seguire tutto il festival e conoscere il programma giornaliero, da quest'anno è possibile scaricare l'App per smartphone e tablet: Funweek Mobile App.

ROMA FRINGE FESTIVAL 2014: 7 giugno - 13 luglio. 
Villa Mercede, Via Tiburtina 113 – 115 (Zona San Lorenzo). 
Ingr. gratuito, spettacoli 5 euro

Per info, prevendite e programma: www.romafringefestival.it www.facebook.com/RomaFringe - www.twitter.com/RomaFringeFest

Con il Patrocinio Morale e Gratuito di
Assessorato Cultura, creatività e promozione artistica di Roma Capitale, Municipio Roma II, Biblioteche di Roma
Il Roma Fringe Festival è partner di: IN SCENA FESTIVAL NY, SAN DIEGO FRINGE FESTIVAL, ST. LOUIS FRINGE FESTIVAL, NEW YORK FRINGE FESTIVAL, ALIEN FESTIVAL

Media Partner:
Periodico Italiano Magazine - www.periodicoitalianomagazine.it
Funweek.it - www.funweek.it
Ghigliottina.it – www.ghigliottinapuntoit.wordpress.com


Palermo, all’ex scuderie di Palazzo Cefalà si presentano le Tragedie in programma al Teatro Greco di Siracusa

Dipinto dei primi dell'Ottocento con Clitennestra incitato da Egisto ad uccidere Agamennone
 
Palermo,  all'ex scuderie di Palazzo Cefalà si presentano
le Tragedie  in programma al Teatro Greco di Siracusa


Giovedì 29 Maggio 2014 alle ore 17.30, presso le ex Scuderie di Palazzo Cefalà in Via Alloro (ang. Vicolo Sciara) a Palermo, a cura di SiciliAntica e con il patrocinio del Comune di Palermo, verranno presentate le Tragedie in programma al Teatro Greco di Siracusa.

Dopo l'introduzione di Alfonso Lo Cascio, della Presidenza regionale di SiciliAntica, farà seguito la relazione del dott. Ignazio Romeo, Studioso di Storia del Teatro.  

Cinzia Carraro leggerà alcuni brani della trilogia dell'Orestea di Eschilo.


L'Associazione SiciliAntica ha organizzato per il 14 e 15 e il 20, 21, 22 giugno la partecipazione alle tragedie grece che si tengono al teatro greco di Siracusa. Previste inoltre una serie di visite guidate nella città di Siracusa. 

Per informazioni: SiciliAntica Tel. 091 8112571 - 346 8241076 E-mail: palermo@siciliantica.it.

martedì 27 maggio 2014

Il Nuvolo Innamorato: il nuovo lavoro sinfonico di Oderigi Lusi in prima nazionale

Premiata ai Global Music Awards in America, debutta a Pagani venerdì 7 giugno la suite del giovane compositore, ispirata a Nazim Hikmet: l'opera chiude la stagione artistica della Filarmonica Campana con il concerto 'Atmosfere Francesi'
Il Nuvolo Innamorato: il nuovo lavoro sinfonico di Oderigi Lusi in prima nazionale


"La Maison des Artistes"
è lieta di presentare:
 
Il Nuvolo innamorato 
Favola danzante per Orchestra sinfonica e Ensemble etnico

nel programma di
Atmosfere Francesi
 
Venerdì 7 giugno 2014
Ore 21.00
Circolo Unione 
via Mario Ferrante 8 (già Mangiaverri)
Pagani (SA)

Venerdì 7 giugno 2014 a Pagani (SA), nel programma della serata Atmosfere Francesi(ultimo appuntamento per la Stagione Artistica 2013-2014 dell'Orchestra Filarmonica Campana, organizzata da 'Le Maison Des Artistes'), prima esecuzione nazionale di Il Nuvolo innamorato – Favola danzante per Orchestra sinfonica e Ensemble etnico, l'ultimo lavoro sinfonico di Oderigi Lusi, liberamente ispirato all'omonima fiaba di Nazim Hikmet. L'esecuzione, in forma di Suite per Voce recitante e Orchestra sinfonica, sarà affidata all'Orchestra Filarmonica Campana per l'occasione diretta da Beatrice Venezi. Il concerto prevede altre due prime nazionali: La Voce a te dovuta (G. Marazia) e Amore e Psiche (Ivan Antonio). 

La partitura del Nuvolo innamorato nasce come Balletto con struttura formale tipica dei Balletti Russi, e nel 2012 ha vinto il 1° premio del concorso di composizione per la danza "Moderato Danzabile" - Accademia Nazionale di danza a Roma. Non solo: è di alcuni giorni fa la notizia della Silver Medal vinta dalla suite in USA, in occasione dei Global Music Awards

Oderigi Lusi, compositore e musicista eclettico, capace di spaziare anche nei linguaggi jazz e popular, dichiara: ""Le persone care, gli animali buoni e i bravi Nuvoli non scompaiono mai. Chi ama, non muore". Il senso del mio lavoro e' tutto in questa frase di Nazim Hikmet. Sono venuto a conoscenza del grande poeta turco grazie a mia moglie Alessia, che mi ha consigliato di scoprire il mondo "magico" delle sue favole, anche come spunto per creare un nuovo progetto. Ho scelto la più famosa, Il Nuvolo Innamorato: il suo potere evocativo mi faceva letteralmente "vedere" luoghi e personaggi, tanto che il passo successivo è stato semplicemente creare una colonna sonora per accompagnare queste "visioni"

E' stato tutto semplice e naturale, come se la musica fosse stata già contenuta nel racconto stesso. Il messaggio del Nuvolo Innamorato è universale e trascendentale, con un risvolto mistico: un messaggio che tende ad esorcizzare la morte terrena, una sorta di Resurrezione cristianache mi è piaciuto affrontare attraverso la mia musica".

Atmosfere Francesi presenta i lavori di tre giovani compositori insieme al celebre Prelude a l'apres midi d'un faune di Claude Debussy. Una scelta interessante, con opere accomunate dall'influenza delle arti visive, dalla letteratura e dalla poesia. Il Maestro Giulio Marazia, fondatore e direttore artistico-musicale dell'Orchestra Filarmonica Campana, dichiara a proposito del Nuvolo di Lusi: "Il lavoro che prevede nel suo organico orchestrale archi, legni, ottoni e svariate percussioni utilizza anche specifici strumenti etnici che evocano il carattere ancestrale della storia. 

Le scale e la modalità utilizzati rimandano a sonorità tipicamente francesi e orientali senza dimenticare incursioni nel linguaggio di matrice bartokiana e stravinskyana. Anche l'uso dell'orchestrazione mostra un sapiente modo di trattare i colori orchestrali rendendo il tutto di piacevole e interessante ascolto".


Programma:
G. Marazia, La Voce a Te dovuta, 5 episodi per violoncello e orchestra
I. Antonio, Amore e Psiche, poema sinfonico per violino e orchestra
O. Lusi, suite da Il Nuvolo Innamorato per voce recitante e orchestra
C. Debussy, Prelude a l'apres midi d'un faune

Interpreti:
Orchestra Filarmonica Campana
Voce Recitante, Teresa Barbara Oliva
Violino, Elena Nunziante
Violoncello, Antonio Amato
Direttore, Beatrice Venezi 

Per info e biglietti:
infoline 388.7251506 - 349.3925763

Oderigi Lusi official website:

Orchestra Filarmonica Campana:

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI