CorrieredelWeb.it Arredo&Design Arte&Cultura Cinema&Teatro Eco-Sostenibilità Editoria Fiere&Sagre Formazione&Lavoro Fotografia


IltuoComunicatoStampa ICTechnology Marketing&Comunicazione MilanoNotizie Mostre Musica Normativa TuttoDonna Salute Turismo




Le ultime news di Cinema e Teatro

Cerca nel blog

sabato 28 febbraio 2015

L'ultima intervista di Pier Paolo Pasolini: SIAMO TUTTI IN PERICOLO dal 5 al 15 marzo TEATRO VASCELLO ROMA



STAGIONE TEATRALE 2014-2015
Teatro Vascello
sala Giancarlo Nanni
dal 5 al 15 marzo
le repliche per la prima settimana: dal giovedì al sabato h 21- domenica h 18
la seconda settimana dal martedì al sabato h 21 - domenica h 18
SIAMO TUTTI IN PERICOLO
L'ultima intervista di Pier Paolo Pasolini
regia e drammaturgia Daniele Salvo
con Gianluigi Fogacci e Raffaele Latagliata
immagini video Indyca, Torino
scene e costumi Erminia Bassi
produzione La Fabbrica dell'Attore – Teatro Vascello
in collaborazione con Fahrenheit 451 Teatro
"Viviamo in uno strano periodo, in cui l'urgenza dell'agire non esclude, anzi, richiede assolutamente l'urgenza del capire."  (Pier Paolo Pasolini)         
Il Teatro Vascello, per la ricorrenza dei 40 anni dal brutale assassinio di Pier Paolo Pasolini, ha voluto ricordare il grande poeta il giorno della sua nascita, il 5 marzo, proprio perché ci piaceva l'idea di festeggiarlo, non nel ricordo della sua atroce morte, ma nel giorno del suo compleanno, per sottolineare quanto ancora oggi sia viva e forte la sua poetica. Un omaggio che si compone di un duplice lavoro, diretto da Daniele Salvo, il primo con lo spettacolo Siamo tutti in pericolo, il secondo con un laboratorio per 20 giovani attori sul testo di Pilade di Pier Paolo Pasolini.

L'idea dello spettacolo "Siamo tutti in pericolo", così come espresso dal regista Daniele Salvo - nasce dalle Lettere Luterane "gli ultimi articoli che Pier Paolo Pasolini scrisse per "Il Mondo" e "Il Corriere della Sera" nel 1975 e dalla lettura di un documento estremo e profetico, una confessione più che un'intervista, l'ultima, rilasciata a Furio Colombo il giorno prima di essere ucciso. Un grido d'allarme lucido e disperato sull'inevitabile declino della nostra civiltà, che alla luce degli avvenimenti odierni suona straordinariamente profetico".

Pier Paolo Pasolini incarna più di ogni altro la figura dell'intellettuale che, con le armi della parola e della poesia "attiva", afferma con vigore e "disperata vitalità" il valore dell'uomo, inteso come "homo poeticus" ma anche "homo politicus", difensore dell'ideale e di quel "privilegio del pensare" che oggi a pochi appartiene. Pasolini è stato il simbolo di un mondo oggi scomparso, un mondo fatto di desideri puri ed impuri, di necessità primarie, di desiderio fisico disperato e bruciante, d'ingordigia d'amore, di purezza, di occhi, volti, sorrisi, ancora non toccati dallo spietato cinismo del mondo moderno.

La sua poesia è "Poesia fisica", costruita con sudore, fede, lacrime e rabbia, poesia che colpisce il cuore senza mediazioni, che diviene atto politico perché sincera, assordante voce nel deserto, grido o sussurro, necessità senza timori, senza vergogna, in un mondo codificato, dove si agisce sempre solamente in vista di qualche vantaggio o di qualche vuota promozione sociale. La voce del poeta, allora come oggi e oggi più che mai, in anni di assoluta banalità che ha svuotato ogni idea, spezzato le verticali di tutti gli impulsi, salvaguarda la natura dell'uomo, assicura continuità e futuro al destino di noi tutti, ci fa ancora intravedere nella nebbia, una via possibile. Per coloro che ancora si permettono di credere ed immaginare.

Domenica 15 marzo alle h 21 dopo lo spettacolo Siamo tutti in pericolo andrà in scena a invito, sempre per la Regia di Daniele Salvo uno studio su PILADE di P.P. Pasolini frutto di un lavoro tenuto nei mesi di febbraio e marzo con un gruppo di 20 attori under 35 di diversa provenienza. Questo Evento vuole essere l'inizio el'occasione di crescita per approfondire la complessa drammaturgia di Pier Paolo Pasolini. Il progetto "Pilade" vuole rappresentare l'atto fondativo di un nuovo gruppo di lavoro giovane e aperto: "I sognatori", sganciato da condizionamenti di ogni tipo, che possa lavorare con libertà allo studio e all'analisi di grandi drammaturgie italiane e straniere, al rapporto tra scrittura teatrale e scrittura romanzesca, alla ricerca vocale pura, allo studio del movimento e del linguaggio, allo studio dei Classici e di nuovi testi, che proponga collaborazioni internazionali e progetti di ampio respiro.

Guarda il promo Su Siamo tutti in pericolo https://www.youtube.com/watch?v=99qw3SwXzrE

Guarda il promo Su I Sognatori :
"La morte non è nel non poter comunicare, ma nel non poter più essere compresi."
(Pier Paolo Pasolini)

Prezzi: Biglietto € 15,00 euro posto unico
Ufficio Stampa e promozione Teatro Vascello
Cristina D'Aquanno cell 340 5319449
065881021 – 065898031
Teatro Vascello Via Giacinto Carini 78

Daniele Salvo
Regista Teatrale e attore
Nato a Reggio Emilia il 3/11/1970.
Ha frequentato la Scuola del Teatro Stabile di Torino diretta da Luca Ronconi, con il quale ha collaborato per 15 anni come attore, come regista assistente e come collaboratore alla drammaturgia. Si è perfezionato alla Royal Shakespeare Company di Straford Upon Avon (Unione Teatri d'Europa) e al Teatro di Roma (Luca Ronconi e Mario Martone). Dirige opere teatrali da circa 20 anni
-Premio GOLDEN GRAAL 2011 per la regia di "Aiace" al Teatro greco di Siracusa
- Premio "Villarosa 2007" per la regia di "Giulio Cesare" di W. Shakespeare (Globe Theatre)
-Premio "Persefone" Teatro in televis
ione per "Un volto che ci somiglia- Viaggio nella Costituzione Italiana" ("Palcoscenico" RAI 2 )

Come raggiungerci: Il Teatro Vascello si trova in Via G. Carini 78 a Monteverde Vecchio a Roma sopra a Trastevere, vicino al Gianicolo. Con mezzi privati: Parcheggio per automobili lungo Via delle Mura Gianicolensi, a circa 100 metri dal Teatro. Parcheggi a pagamento vicini al Teatro Vascello: Via Giacinto Carini, 43, Roma tel 06 5800108; Via Francesco Saverio Sprovieri, 10, Roma tel 06 58122552; Via Maurizio Quadrio, 22, 00152 Roma tel 06 5803217

Con mezzi pubblici: autobus 75 ferma davanti al teatro Vascello che si può prendere da stazione Termini, Colosseo, Piramide, oppure: 44, 710, 870, 871. Treno Metropolitano: da Ostiense fermata Stazione Quattro Venti a due passi dal Teatro Vascello

venerdì 27 febbraio 2015

Al Teatro Millelire Live DUE.ZERO con Loris Iannamico e Davide Finesi

Newsletter Millelire 2014/2015 27/02/2015

Menù
Teatro Millelire La Stagione
Il Premio Millelire Seguici su facebook
Dal 21 al 30 novembre 2014 
Le 95 Tesi studio 2.0
una storia di Lureto 



    Nel cuore di Roma, in una location intima e confidenziale quale il Teatro Millelire, i due Cantautori Loris Iannamico e Davide Finesi presenteranno i loro progetti inediti in versione acustica. Intrecceranno i loro percorsi, le loro voci, le loro esperienze ed i loro aneddoti per dar vita ad uno spettacolo autentico, privo di qualsiasi effetto speciale.

Live DUE.ZERO sarà un concerto vecchio stampo: due voci, un pianoforte, una chitarra, la voglia di raccontarsi e di condividere con il pubblico pensieri e riflessioni.
 






LIVE DUE.ZERO

di e con
Loris Iannamico
e
Davide Finesi



sabato 28 febbraio ore 21.00

E' gradita la prenotazione
Biglietto Euro 8 (6+2 Tessera)
06.397.51.063







Il Millelire per la stagione 2014/2015 adotta la formula 10x9.
Un Vaucher che ti permette di prenotare 10 spettacoli e pagarli, di volta in volta, solo 9,00 €, anziché 12,00 €, con un risparmio del 25%.
per info 06.397.51.063 - 333.29.111.32



Il Premio Millelire continua, prossimamente il nuovo bando per partecipare alla terza edizione del Premio Millelire - Lorenzo De Feo - Un corto per il Teatro, Ed. 2016.

Il Tema della Rassegna è: "La libertà".

 


Un lunedì al mese, dal 13 ottobre 2014 al 4 maggio 2015, il Teatro Millelire si trasforma in un salotto musicale che si snoda dal '500 al romanticismo musicale. Un viaggio che ci accompagnerà, attraverso numerosi stili di esecuzione, a riascoltare i più grandi compositori nazionali e internazionali

ingresso 15,00 € con aperitivo 



prossimo appuntamento


venerdì 13 marzo
ore 20.00

Donna, Croce o Delizia?

Un'ora di spettacolo che riporterà  il tempo ad una dimensione in cui donna, incanto e tribolazione costituivano un menage perfetto nelle dinamiche del pensiero maschile... connubio perduto e superato o
ancora vivo e attuale?
Fascino, Seduzione e Tirannia del gentil sesso  sulle musiche immortali di Bizet, Buzzi Peccia, Katscher, Puccini, Rossini, Satie, Verdi

 
Soprano - Alessia Lineri e Irene Morelli
Mezzosoprano - Elisabetta China
Pianoforte - Paolo Tagliapietra

 



clicca qui per saperne di più

 


dal 19 al 22 mar. 2015
Non per vantarmi, ma avevo capito tutto
(Pasolini, un uomo avanti) 
dal 28 al 29 mar. 2015
Il Pacco



TEATRO MILLELIRE
Via Ruggero di Lauria, 22
00192 Roma
(zona Prati - via Candia)
info e prenotazioni
06.397.51.063 - 333.29.111.32info@millelire.org





clicca QUI per sapere dove siamo
Prossimo appuntamento - Dal 05 al 07 dic 2014 
Sakketti in rivolta - balle ed ecoballe ...dalla terra dei fuochi



FACCI RIDERE
Festival di Teatro Cabaret per giovani comici
La IV
stagione del Teatro Millelire parte con una risata!
Il 6 ottobre 2015 avrà inizio la prima edizione del Festival del Teatro Cabaret per giovani "Facci Ridere! – Comedy Championship".

Ogni martedì,  per sette mesi, si sfideranno quattro comici, in una gara dedicata a giovani talenti comici dai 18 ai 25 anni di età, che pone come intento quello di scoprire e valorizzare nuovi talenti nel campo del cabaret e della comicità nazionale.

Il 21 febbraio 2015 parte la selezione dei 64 artisti che si contenderanno il premio in palio. Al vincitore verrà prodotto e ospitato in scena nella stagione 2016/2017, da parte del Teatro Millelire, uno spettacolo.
Termine ultimo per l'iscrizione il 30 giugno 2015.

Facci ridere! e sarai tu il protagonista.



Copyright © Associazione Culturale Millelire
Via Ruggero di Lauria, 22 - 00192 Roma
06.397.51.063 - 333.29.111.32www.millelire.org - info@millelire.org




Gli indirizzi e-mail presenti nel nostro archivio provengono da richieste di informazioni o di iscrizione perve
nute al nostro recapito. In ottemperanza della Legge 196 del 30/06/2003, per la tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento di dati personali, in ogni momento è possibile modificare o cancellare i dati presenti nel nostro archivio. Nel caso le nostre comunicazioni non fossero di tuo interesse o gradite, sarà possibile chiedere di eliminare il proprio nominativo
 

Evento "Audaci da Gustare" con Samuel Beckett

presenta..

Audaci da gustare
Spettacolo teatrale
degustazione di vini
mostra di fotografia pittura e scultura

dal 5 marzo fino al 22 marzo 2015 

                               dal Giovedi al Sabato ore 21
                                      Domenica ore 18

  ...Spettacolo teatrale

Finale di partita
Samuel Beckett

regia di Leonardo Cinieri Lombroso

con Flavio De Paola, Enrico Franchi, Maria Cristina Gionta, Emiliano Ottaviani.
  
Hamm, cieco e paralizzato giunto al termine della sua esistenza,  è il pezzo del re in un metaforico
finale di partita dove viene continuamente messo sotto scacco dagli altri personaggi, primo tra tutti Clov, il suo servitore. Attraverso un incalzante botta e risposta i due tessono la trama di relazioni complesse e disperate, in cui bisogno e convenienza si intrecciano oltrepassando i confini della buona coscienza. Con loro vivono i genitori di Hamm, la madre Nell e il padre Nagg, che, ridotti a tronchi umani e inadatti alla vita, vegetano all'interno di due bidoni della spazzatura, come a simboleggiare una degenerazione umana che non ammette deboli o che addirittura li classifica "piaghe sociali".

NOTE DI REGIA
"Finale di Partita è stato scritto da Samuel Beckett dieci anni dopo la fine della 2^ Guerra Mondiale, con le attività e ricerche nucleari in corso, con gli equilibri politici del nostro pianeta ancora  incerti. E' l'ambientazione di un "day after" post-atomico, dove solo alcuni sfortunati sono rimasti vivi. Oggi nel 2015 questo testo riprende vita toccando il presente ed un ipotetico futuro. Il nostro mondo pieno d'incertezze e fatto di una politica debole e non concreta riempie le persone di una grande incertezza e questa come un'onda diventa il grande problema esistenziale dell'intera umanità. I personaggi di Finale di partita Hamm, Clov, Nagg e Nell, non sono tanto distanti dal nostro presente.
In Siria, Iraq, Ucraina, in alcuni paesi dell'Africa, possiamo immaginare la stessa situazione vissuta dai nostri protagonisti. Chiusi in una stanza, un seminterrato, un buco. Scampati a chissà quale tremenda tragedia. Due finestre dove ormai si vede solo il vuoto, e Hamm che chiede "Il sole?" e Clov puntando dalla finestra il suo cannocchiale "Nulla". Riprendere oggi un testo come Finale di partita diventa interessante perché è una riflessione sull'individualità, la  solitudine dell'io di fronte al mondo, l'inutilità, la precarietà, il fallimento, l'assurdo dell'esistere, i limiti e le possibilità della libertà individuale, incentrando queste riflessioni intorno alla domanda: che cosa vuol dire esistere? E forse in questi giorni molti di noi se lo chiedono vedendo e sentendo i fatti che succedono intorno a noi."

Leonardo Cinieri Lombroso


...Degustazione di vino della prestigiosa cantina

                                       
...Mostra di fotografia, pittura e scultura
                             Esposizione di opere di vari
artisti tra fotografi, pittori e scultori del panorama contemporaneo italiano. Saranno presenti le opere di  Carlo Taccari, Alessio Coghe, Simona Vitelli,
Sylvie Renault, Jacopo Mandich, Patrizio De Magistris e Paolo Frasca
Per gli iscritti alla newsletter
biglietto unico 16€
per prenotazioni 06/94376057

Orario Botteghino:
dal lunedì al sabato ore 10,00/13,30  e 16,00/20,00
domenica ore 16,00/20,00

 
Teatro degli Audaci
Via Giuseppe De Santis, 29
00139 Roma

VTRP² Festival: Villa Torlonia Roma Piano Duo Festival

VTRP² Festival:

Villa Torlonia Roma Piano Duo Festival

Venerdì 27 febbraio concerto "Triangolo", ore 20:30
Sabato 28 febbraio concerto "Idra", ore 19:00
Domenica 1 marzo concerto "Centauro" ore 17:00


Teatro di Villa Torlonia - Via Lazzaro Spallanzani 1/A


Ingresso 8 euro con prenotazione allo 060608
(sarà possibile ritirare i biglietti a partire da un'ora prima dell'evento)

L'Associazione Culturale "Andante con Fuoco", in collaborazione con il DuoKeira piano duo (www.duokeira.com), composto da Michela Chiara Borghese e Sabrina De Carlo, presenta un festival di tre concerti ispirati alle stelle e alla bellezza del cosmo che vede protagonista il repertorio per duo pianistico: sia quattro mani che due pianoforti, con e senza altri strumenti.

Il progetto è stato finanziato grazie all'attività di crowdfunding che lo stesso DuoKeira ha lanciato nelle ultime settimane.

Il festival vede coinvolti anche l'astrofisico Amedeo Balbi, il videomaker Valerio Carosi e l'illustratrice Alessandra Le Caselle, ognuno offre il proprio contributo alla realizzazione di attimi particolarmente suggestivi.

Le musiche sono di Barber, Mozart, Sollima, Bach-Kurtag, Vivaldi, Ravel, Saint-Saëns eseguite da:

DuoKeira: Michela Chiara Borghese e Sabrina De Carlo - pianoforti
Daria Leuzinger, Rosario Genovese - violini
Fabio Catania - viola
Giuseppe Scaglione - violoncello
Simona Iemmolo - contrabbasso
Carlo Enrico Macalli - flauto/ottavino
Simone Sirugo - clarinetto
Rocco Bitondo, Andrea Santarsiere, Gianmarco De Angelis - percussioni

Il DuoKeira nasce dall'incontro di Michela Chiara Borghese e Sabrina
De Carlo, pianiste di formazione diversa, entrambe eclettiche e appassionate cameriste. Deciso a indirizzare la tradizione della musica classica verso nuove espressioni, il DuoKeira re-immagina il repertorio costruendo programmi innovativi.

"Serenade. Storia di un eroe romantico" dal 5 al 7 marzo 2015 al Teatro Studio Uno di Roma


Un rigo si e un rigo no

presenta

 

Serenade

Storia di un eroe romantico

 

di e con  Raffaele Balzano

Musiche dal vivo Rodolfo Valentino Puccio

 

regia Raffaele Balzano e Marco Zordan

 

Dal 5 al 7 Marzo 2015

 Teatro Studio Uno, Via Carlo della Rocca, 6

Dopo il successo dello scorso anno di "Sàrtori non deve morire" torna al Teatro Studio Uno dal 5 al 7 marzo 2015 la compagnia Un rigo si e un rigo no con "Serenade", nuovo lavoro di Raffaele Balzano, autore e protagonista dello spettacolo di cui ne firma anche la regia insieme a Marco Zordan.

"Esistono ancora gli eroi romantici? Coloro che attraverso la poesia, la musica, l'arte, mettono in gioco i propri sentimenti?" Da questo interrogativo nasce "Serenade" (la serenata) che racconta con dissacrante ironia la storia di un uomo innamorato dell'amore, alla continua ricerca di quella perfezione e profondità dei sentimenti in realtà mai pienamente corrisposti.

In scena un eroe romanico dei nostri giorni, animato dello Sturm und Drang e dello Spleen Baudelairiano, che in un ultimo divertente e disperato tentativo, proverà a riconquistare l'ennesima donna della sua vita, l'ennesimo animo femminile che non è riuscito a comprendere la sua poesia. E lo farà attraverso quella che considera l'azione romantica per eccellenza: la serenata. Non importa quanto antico, goffo, comico, generoso, sia il tentativo, l'importante per lui è non perdersi d'animo mai.

Una riflessione scherzosa e scanzonata sui rapporti sentimentali indagati e descritti con irresistibile leggerezza attraverso le canzoni d'amore originali di Raffaele Balzano accompagnate dalla musica dal vivo di Rodolfo Valentino Puccio che tra versi, divertimento e citazioni romantiche coinvolgeranno lo spettatore in un gioco tragicomico esilarante e sopra le righe.

 "Serenade" dal 5 al 7 marzo 2015 Teatro Studio Uno,

Via Carlo della Rocca, 6 (Torpignattara). Ingr. 10 euro.
Giov – Sab ore 21.00

 

Per info e prenotazioni: 3494356219- 3283546847

www.teatrostudiouno.com –  info.teatrostudiouno@gmail.com


Marco Columbro e Gaia De Laurentiis al Teatro San Babila di Milano dal 12 al 15 marzo

TiesseteatroEnzo Sanny Produzioni
presentano

MARCO COLUMBRO
GAIA DE LAURENTIIS

in

ALLA STESSA ORA IL PROSSIMO ANNO

di Bernard Slade

traduzione e adattamento di Nino Marino

regia di

GIOVANNI DE FEUDIS

 

TEATRO SAN BABILA – MILANO

DAL 12 AL 15 MARZO 2015

Giovedì - Venerdì - Sabato ore 20.30 / Domenica ore 15.30


Alla stessa ora il prossimo anno, commedia di Bernard Slade, è stata prodotta per la prima volta nel 1975 ed è stata rappresentata per ben quattro anni consecutivi a Broadway. E' forse la più famosa ed amata commedia romantica del ventesimo secolo, ed è stata considerata la migliore fra tutte quelle a due personaggi, che hanno inondato le scene di Broadway. E' diventata un film di successo e resta una delle commedie più prodotte nella storia dello spettacolo.

In Italia la prima edizione è stata prodotta da Garinei e Giovannini nel 1978 con Enrico Maria Salerno e Giovanna Ralli, poi una seconda edizione del 1989 con Ivana Monti e Andrea Giordana. Nel 2001 la coppia Marco Columbro (nel 2002 verrà sostituito da Gianfranco Iannuzzo) e Maria Amelia Monti registra ovunque il tutto esaurito. George è fuori casa per lavoro. Doris è fuori casa per un ritiro spirituale. Sono al ristorante, lui la nota e le manda una bistecca. Si, certo, alle signore si mandano fiori ma quel ristorante è rinomato per le bistecche non per i fiori. Comunque i due finiscono in quella camera di motel californiano come per caso. Entrambi sposati con figli, entrambi benpensanti.

La mattina dopo si ritrovano oppressi da un devastante senso di colpa. Tanto devastante che decidono di rivedersi. Il prossimo anno, lo stesso giorno, la stessa ora, stesso motel, stessa camera. E poi l'anno dopo, e poi l'anno dopo ancora. Anno dopo anno. Si sa come sono gli amanti, specie se si amano, ritengono se stessi e il loro amore il centro dell'universo. Là fuori scorre la storia, là fuori fanno la guerra, là fuori crollano idoli e ne sorgono di nuovi, là fuori muore la gente, ma là fuori... Qua dentro ci siamo solo noi due. I nostri figli erano bambini, ora sono donne e uomini. Mia moglie invecchia, mio marito invecchia, e noi non invecchiamo? Noi no, invecchiare è una cosa che capita agli altri, a quelli che stanno al di là della porta del motel. Chiudi la porta e il tempo smette di passare.

 

Biglietti: da € 22,00 a € 27,50

Teatro per ragazzi, a Giulianova torna “La merenda è di scena”


Teatro per ragazzi, a Giulianova torna "La merenda è di scena"

Domenica pomeriggio il primo appuntamento con la rassegna della Compagnia dei Merli Bianchi

GIULIANOVA – Al via da domenica 1 Marzo a Giulianova la nuova edizione de "La merenda è di scena", la rassegna di teatro per ragazzi promossa anche quest'anno dalla Compagnia dei Merli Bianchi in collaborazione con gli Istituti Riuniti Castorani/De Amicis.

Quattro in tutto gli spettacoli teatrali che, fino al 26 aprile, vedranno gli attori della Compagnia in scena con storie di fantasia, spettacoli di clownerie e un'allegra sorpresa – la merenda appunto – al termine di ciascun appuntamento. Domenica 1° marzo si parte con "Teresa e la Fata Verdina alla ricerca dei giocattoli perduti".

Le attrici Margherita Di Marco e Alessandria Zancocchia guideranno piccoli e grandi in un divertente viaggio insieme alla 'vecchina' e la sua assistente fata Teresa, alla ricerca di giochi 'scappati' dal loro negozio per raggiungere i bambini più bisognosi. Alla fine del viaggio, saranno proprio i giocattoli a insegnare come un sogno possa essere più forte di qualunque realtà. Il 22 marzo sarà invece la volta di "Nonni", un delicato e toccante racconto sul rapporto tra nonni e nipoti ma anche tra la natura e l'essere umano.

La rassegna continuerà il 12 aprile con la nuova produzione della Compagnia dal titolo "Marta e Mirta". Tra oggetti volanti e "invisibili", lazzi e maschere, gli attori insceneranno avventure e storie di due insospettabili gemelli. "La merenda è di scena" si chiuderà il 26 aprile con "Maghi, montagne e re", spettacolo di clownerie per grandi e piccini.

Tutti gli spettacoli si terranno a partire dalle 16.30 presso gli spazi della Scuola "De Amicis" a Giulianova Paese, in viale Cavour 4 (dietro la sede del Comune). Al termine di ciascun appuntamento teatrale, tutti i bambini avranno una merenda "speciale" e sana offerta dagli Istituti riuniti Castorani/De Amicis. L'ingresso (3 euro) è aperto a tutti con possibilità di tesseramento alla compagnia dei Merli Bianchi. Per informazioni e prenotazioni, scrivere a info@compagniadeimerlibianchi.it o telefonando al 340.6072621. Tutti gli aggiornamenti anche sulla pagina facebook "Compagnia dei Merli Bianchi".


Lehman Trilogy di nuovo in scena a maggio al Teatro Grassi


 
alt text  
 
 
Lehman Trilogy di nuovo in scena a maggio al Teatro Grassi
 

Dopo le repliche in corso fino al 15 marzo, Lehman Trilogy sarà ripreso nel mese di maggio per tre settimane. Lo annuncia il Direttore del Piccolo Teatro, Sergio Escobar, uscendo dal silenzio rispettoso e commosso imposto dal dolore personale e del Teatro intero per la morte di Luca Ronconi.

Lehman Trilogy andrà in scena dal 12 al 31 maggio, nel periodo in cui era stato precedentemente programmato lo spettacolo Le donne gelose di Carlo Goldoni, progetto ronconiano che andrà in scena in ottobre, con la regia di Giorgio Sangati, che con Ronconi ha condiviso la lettura del testo e di Ronconi sarebbe stato assistente nella costruzione dello spettacolo.  

 
Informazioni per il pubblico


I biglietti per le nuove date dello spettacolo Lehman Trilogy, in programma al Teatro Grassi dal 12 al 31 maggio 2015, saranno in vendita presso la biglietteria del Teatro Strehler, telefonica e on-line da lunedì 9 marzo 2015

Lo spettacolo è in abbonamento nella Stagione 2014/15.

Sempre da lunedì 9 marzo saranno in vendita i biglietti per lo spettacolo Le donne gelose in programma nella prossima Stagione dal 22 ottobre al 22 novembre 2015.
 

Gli abbonati della stagione in corso, che hanno utilizzato l'abbonamento per lo spettacolo Le donne gelose, potranno cambiare il biglietto sulle nuove date dello spettacolo Lehman Trilogy, oppure, compatibilmente con la disponibilità dei posti, scegliere un altro spettacolo tra quelli in programma fino a luglio 2015.
Agli abbonati sarà anche riservata una riduzione speciale per lo spettacolo Le donne gelose nelle nuove date sopra indicate.

Gli spettatori non abbonati, che hanno acquistato il biglietto per lo spettacolo Le donne gelose, potranno cambiarlo scegliendo tra le nuove date dello spettacolo Lehman Trilogy, oppure, compatibilmente con la disponibilità dei posti, scegliendo un altro spettacolo in programma fino a luglio 2015, oppure chiedere il rimborso del biglietto.

Lo spettacolo Arlecchino servitore di due padroni è stato spostato al Teatro Studio Melato dal 5 maggio al 7 giugno 2015. Tutti gli spettatori, abbonati e non, in possesso dei biglietti per le recite al Teatro Grassi dovranno sostituirli presso la biglietteria del Teatro Strehler.

 
Proiezioni video dedicate al lavoro di Luca Ronconi

 

Sono confermate per l'8 marzogiorno in cui Luca Ronconi avrebbe compiuto 82 anni, le proiezioni di video dedicati al suo lavoro: dalle 11.30 alle 19.15, nello spazio conferenze del Chiostro "Nina Vinchi", in collaborazione con RES/Rai Storia, Rai Teche, Rai Cultura, Sky Arte HD e 3D Produzioni.


Per maggiori informazioni visita la pagina sul sito.

Tutte le proiezioni sono a ingresso gratuito senza prenotazione; la proiezione della sera è a ingresso libero fino a esaurimento di posti, con conferma di presenza a comunicazione@piccoloteatromilano.it

 
Seguici su:
 
 
Facebook
 
Twitter
 
Piccolo WebTV
 
Contatti:

Email: community@piccoloteatro.org

Biglietteria: 848 800 304

Chiamata ad addebito ripartito, tutti i giorni feriali con orario continuato dalle 9.45 alle 18.45; domenica e festività (solo nei giorni di spettacolo) dalle 10 alle 17 se è previsto uno spettacolo in giornata. Per chi chiama dall'estero tel. +39 02 42.41.18.89.



Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *