Cerca nel blog

sabato 25 marzo 2017

BANDO V EDIZIONE ARIANO INTERNATIONAL FILM FESTIVAL

BANDO ARIANO INTERNATIONAL FILM FESTIVAL 2017
AIFF V EDIZIONE

L'Ariano International Film Festival ha inaugurato ufficialmente il bando di concorso della prossima edizione. Sei le sezioni in concorso a tema libero: lungometraggi, documentari, cortometraggi, animazione, serie web e cortometraggi scuola.

Ad arricchire la quinta edizione non poteva mancare, anche quest'anno, la sezione speciale denominata "AIFF GREEN", rivolta esclusivamente ai documentari che affrontano il tema dell'ambiente nella sua accezione più variegata, valorizzandone le diverse e molteplici implicazioni socio-culturali: il cinema sull'ambiente inteso come mezzo sia di denuncia, sia di riflessione.

L'iscrizione al concorso "AIFF" è gratuita e la scadenza è fissata per il 30 Aprile 2017. 
Le opere saranno valutate da una giuria di professionisti del settore cinematografico, e i vincitori avranno un riconoscimento in danaro. 

Le premiazioni avverranno durante le giornate del Festival.

Come ogni anno, un lungo red carpet sarà calcato da attori, registi e produttori. Inoltre, non mancheranno rassegne, seminari e premi a personalità di rilievo in campo artistico, sociale e culturale.

L'Ariano International Film Festival si terrà nella Città di Ariano Irpino (AV), di Savignano Irpino e di Flumeri, dal 29 Luglio al 5 agosto 2017.

Per info e iscrizione, si consulti il sito www.arianofilmfestival.com

OMO SACER al Teatro di Cagli nelle Marche

Associazione Luoghi Comuni
HOMO SACER
di Alice Toccacieli - Con Yuri Punzo

Teatro Comunale di Cagli - Giovedì 30 marzo 2017 ore 21.15

Giovedì 30 marzo 2017 alle 21.15 il Teatro Comunale di Cagli ospita un nuovo lavoro di ricerca teatrale, HOMO SACER, scritto e diretto da Alice Toccacieli e portato in scena da Yuri Punzo.
Il lavoro nasce dal desiderio di sperimentare uno spazio fisicointeriore ed emotivo entro il quale il protagonista abita una dimensione dello stare opposta a quella del fare. Un personaggio chiuso entro un buco dove ha deciso di rimanere. Non si sa come ci sia arrivato o perché e forse neanche lui lo sa. Un racconto che procede per frammenti, alla continua ricerca di qualcosa da salvare. 
Una riflessione anche autobiografica, che riguarda la domanda dei due artisti rispetto alla loro collocazione all'interno di questo sistema sociale o meglio del sistema-mondo.
Il lavoro si struttura come un monologo nel quale il protagonista cerca di costruirsi un'identità, popolando la sua solitudine di presenze evocate attraverso sfioramenti di gesti e ricordi. Un'azione teatrale intensa ed evocativa.
Homo Sacer è anche un omaggio all'opera e alla vita di Oreste Fernando Nannetti, N.O.F.4, che durante la sua reclusione di quasi venti anni nell'ospedale psichiatrico giudiziario di Volterra ha vergato con la fibbia del panciotto un graffito lungo 180 metri e alto quasi 2. Lo ha fatto incessantemente, con la costanza delle patologia, lo ha fatto per sopravvivere.
Yuri e Alice nel 2014 hanno fondato insieme a Fermignano l'Associazione Culturale Luoghi Comuni, che produce e promuove il teatro come spazio privilegiato per la riflessione sull'essere umano e la costruzione di una comunità coesa attraverso la creazione di eventi performativi, con particolare attenzione a spazi normalmente ritenuti non teatrabili.

Biglietti
Posto Unico 10,00 €
Info Botteghino Tel. 0721 781341 - Ufficio Cultura Tel. 0721 780731
email: botteghino.teatrodicagli@gmail.com
Info Luoghi Comuni Tel. 340 8962837
email: luoghi.comuni@hotmail.com

Alice Toccacieli nasce ad Urbino il 12/7/1986.
Dal 2009 è assistente alla regia/drammaturgia per la Compagnia della Fortezza di Armando Punzo. Dal 2010 al 2013 collabora con Isole Comprese Teatro di Elena Turchi e Alessandro Fantechi alla costruzione di eventi spettacolo con gruppi di tossicodipendenti e pazienti psichiatrici. Nel 2013 si laurea in Discipline dello Spettacolo dal Vivo presso il DAMS di Bologna. Attualmente, oltre all'impegno con la Compagnia della Fortezza, si occupa della creazione di progetti performativi con non-professionisti nel territorio di Pesaro-Urbino.

Yuri Punzo nasce a Molenend (Olanda) il 12/10/1985.
Dal 2002 lavora presso la Compagnia della Fortezza di Armando Punzo collaborando agli allestimenti degli spettacoli con mansioni tecniche fino a ricoprire il ruolo di assistente scenografo dal 2012. Dal 2009 è anche attore per la stessa compagnia. Oltre il teatro si occupa di creazioni artigianali in legno.


--
www.CorrieredelWeb.it

"La ragazza del mondo" conquista la XIII ^ edizione del Premio Cinema Giovane & Festival delle Opere prime






Nella premiazione svoltasi venerdì 24 marzo, il  filmLa ragazza del mondodi  Marco Danieli si è aggiudicato la tredicesima edizione del Premio Cinema Giovane & Festival delle opere prime. I  premi, assegnati dal voto del pubblico, sono stati consegnati dai rappresentanti degli Enti Patrocinanti.
Altri film scelti e premiati dalla commissione della Manifestazione con il voto del pubblico sono: Il più grande sogno di Michele Vannucci con il protagonista Mirko Frezza, The Pills - Sempre meglio che lavorare di Luca Vecchi, presenti e premiati nella cerimonia. La Direzione artistica ha conferito un Premio speciale al giovanissimo attore Andrea Pittorino per l’ interpretazione  nel film La vita possibile ed al regista Ivano De Matteo
I FILM Notevole presenza del pubblico che ha avuto modo di assistere gratuitamente alle proiezioni. È spettato alla competente e qualificata commissione - composta da cinque critici e giornalisti cinematografici e dal direttore artistico del festival Pietro Murchio - selezionare le migliori opere prime distribuite nel 2016 in Italia. A completare il programma sei opere prime selezionate e un film scelto per qualità: Due euro l’ora di Andrea D’Ambrosio, L’universale di Federico Micali, I Cormorani di Fabio Bobbio, Fräulein - Una fiaba d’inverno di Caterina Cairone, WAX: We Are The X di Lorenzo Corvino, La pelle dell’orso di Marco Segato e La vita possibile di Ivano De Matteo. Le proiezioni dei film sono state accompagnate in sala dalle interviste con gli autori.
I GIOVANI Buona partecipazione degli studenti delle scuole medie superiori del Comune di Roma e Regione inseriti nel Programma Educazione Cinema di Autore, oltre al voto previsto nelle matinée a loro dedicate, hanno avuto la preziosa opportunità di prendere parte al “Concorso di scrittura della migliore recensione”. La vincitrice del concorso è Francesca Pantano dell’ Istituto Croce-Aleramo.
SETTIMANA CULTURALE Il Premio Cinema Giovane è il cuore dell’annuale Settimana culturale dell’Associazione che tra l’altro ha previsto nel foyer dell’Auditorio, per animare le 5 giornate della rassegna, la consueta Mostra di arti figurative, giunta alla XXXVI edizione, con l’esposizione di quasi settanta opere, in gemellaggio con l’Associazione Nicola Zabaglia.
Inoltre, la locandina della manifestazione ha incluso anche un interessante Forum sul tema Il cinema Giovane Italiano nel rinnovamento, impreziosito dalla partecipazione di cineasti ed esperti del settore.
GLI OSPITI Alla cerimonia di Premiazione, condotta da Franco Mariotti, hanno partecipato oltre ai numerosi artisti coinvolti nella rassegna, anche eminenti rappresentanti degli enti patrocinanti, come Regione Lazio e Municipio II di Roma. Tra i presenti: Michele Vannucci e Mirko Frezza (Il più grande sogno), Marco Danieli, Antonio Manca, Umberto Smerilli (La ragazza del mondo,Luca Vecchi (The Pills), Caterina Carone (Fraulein), Lorenzo Corvino (WAX: We are the X) ed inoltre, Ginevra De Carolis e Valentina Guglielmi per "Il Grande sogno",  Luigi Di Capua per "The Pills", Andrea Pittorino e Arianna Diana per  "La vita possibile", Lucia Mascino ,Esmeralda Calabria e Daria D'Antonio per "La pelle dell'Orso". Ed, inoltre,  Ivano De Matteo (La vita possibile), e tanti altri.

venerdì 24 marzo 2017

Davide Alogna e Bruno Canino in concerto per Como Classica - 26 marzo ore 17.30

Domenica 26 marzo ore 17.30

Istituto Carducci, Como

Dopo vari impegni in giro per il mondo (l'ultimo a Bangkok in Thailandia) e prima di altri appuntamenti internazionali (il prossimo il 24 aprile a Istanbul con I Cameristi della Scala, poi in Portogallo, Polonia e al Cairo) il violinista comasco Davide Alogna torna a casa per un concerto con uno dei mostri sacri del pianoforte in Italia: Bruno Canino.

Il concerto, che si terrà nell'ambito di Como Classica domenica 26 marzo alle ore 17.30 all'Istituto Carducci di Como, presenterà un programma tra il cameristico ed il virtuoso con musiche di Mozart, Beethoven, Bach, Saint Saëns.

"L'incontro con Caninoracconta Davide Alogna - mi ha portato molto bene e, dopo il cd registrato esattamente un anno fa per la rivista "Suonare News" ci ritroviamo ad essere oramai oltre il ventesimo concerto insieme. Abbiamo suonato in diversi importanti teatri e città italiane ed europee, sia in Duo che come solisti con orchestra e abbiamo altrettanti impegni nell'immediato futuro, come la Sala dei Giganti di Padova, in Estonia a Tallin , ad Istanbul, Trieste, e molti altri.
Il nostro repertorio si sta ampliando ed oltre al repertorio classico ci stiamo dedicando molto a compositori Italiani del '900, meno battuti ma davvero interessantissimi, come Guido Alberto Fano o Silvio Omizzolo. Oramai è nata una bellissima amicizia con Bruno e posso dire di essere un fortunato conoscendolo nel quotidiano e nei viaggi delle nostre tournée".

L'attività di Davide Alogna procede bene tra l'attività di docenza in Conservatorio al "Cilea" di Reggio Calabria ed al "Puccini"di Gallarate ed il concertismo.

Oltre ai concerti legati al progetto Respighi, i prossimi impegni saranno il concerto per violino di Tchaikovsky ad Aix en Provence il 21 luglio e alla Smetana Hall di Praga il 14 ottobre con l'Orchestra della Radio di Praga.

Subito dopo il concerto del 26 marzo a Como volerà al Teatro Cilea di Reggio Calabria per suonare il concerto di Mozart k218 con l'Orchestra Filarmonica Giovanile del Teatro il 2 aprile.

Un altro importante appuntamento che vedrà protagonista Alogna sarà il 5 maggio al Teatro Verdi di Pordenone, dove debutterà lo spettacolo "La leggenda di Paganini" (basato su un libro di Angelo Gilardino), in duo con Giulio Tampalini e con la voce recitante dell'attore Paolo Sassanelli della fiction Rai "Il Medico in Famiglia".

Il programma del concerto del 26 marzo:
J.S. Bach
Sonata in Mi maggiore BWV 1016 per violino e cembalo
W.A. Mozart
Sonata in Sol maggiore K301 per violino e pianoforte
L. Van Beethoven
Sonata in La maggiore Op.30 No.6
C. Saint Saëns
Introduction et rondò capriccioso op. 28


L'ingresso al concerto è gratuito ma riservato ai soci che hanno sottoscritto o sottoscriveranno la tessera annuale al costo di 20 euro.

Per informazioni su come e dove è possibile sottoscrivere la tessera: comoclassica@gmail.com (è possibile sottoscrivere la tessera anche poco prima del concerto)



--
www.CorrieredelWeb.it

Quirinetta riapre in arrivo Cold Cave, Peter Hook, Davin Degraw, Giorgio Poi, Mecna e altre sorprese

Dopo quasi 70 giorni di #QuirinettaOnTour (con Marlene Kuntz, Temper Trap, Diodato, Dillon), il Quirinetta riapre e lo fa portando sul palco di Via Marco Minghetti una programmazione ricca di appuntamenti tra musica ed eventi, a partire dal concerto di Giorgio Poi il 24 marzo, per proseguire con tre grandissimi nomi della scena internazionale, Cold Cave il 4 aprile, Peter Hook il 7 aprile e David Degraw il 3 maggio... mettendosi ancora una volta al servizio del fermento culturale romano.

"Abbiamo impollinato la città di musica per quasi 70 giorni, portando il suono del Quirinetta in tanti angoli di Roma" dichiara la direzione artistica di Viteculture "oggi siamo felici di tornare a casa, che da quasi due anni come Viteculture abbiamo fatto crescere e visto affermarsi sul podio dei migliori locali italiani. Oggi torniamo #difformi nella proposta culturale (come vi avevamo promesso), e lo facciamo innanzitutto aprendo le porte ad alcuni dei concerti più attesi della stagione... per continuare a portare cultura, musica, teatro ed eventi nel cuore di Roma, per restituire il centro storico della città ai romani".

Ora dissequestrato, il Quirinetta torna palcoscenico della vita culturale romana, nazionale e internazionale, con Giorgio Poi, Mecna, Cold Cave, Peter Hook, David Degraw e altre sorprese.

Giorgio Poi, Quirinetta 24 marzo. Dopo Calcutta, Giorgio Poi sarà il prossimo tormentone di Bomba Dischi? Nell'attesa di scoprirlo, il cantautore sarà sul palco del Quirinetta il 24 marzo per il release party del suo primo album, Fa Niente. "Ho trascorso in Italia tutta la prima  parte  della  mia  vita, fino ai vent'anni – racconta Giorgio Poi – e non m'è mai interessato capirla. Vista dall'interno somigliava tanto a un ricettacolo di cose ovvie, a un contenitore  per la  normalità, una nebulosa di noia  al di fuori della quale sorgevano le misteriose meraviglie estere. Così sono andato a vivere a Londra, dove proporzionalmente a un grande entusiasmo per quel che scoprivo lì, sentivo avanzare una specie di nostalgia, che nel tempo si trasformò in  ammirazione idealizzata e totale per il mio paese. Ascoltavo Vasco Rossi, Paolo  Conte, Lucio Dalla, Piero Ciampi, cose che avevo sentito da bambino, ma a cui non ero mai tornato attivamente. Dopo alcuni anni quel  sentimento  non  accennava  a  smorzarsi, ma anzi si  acuiva, spingendomi verso quel modo che  un  po' mi apparteneva  per  diritto  di  nascita. Così ho iniziato a scrivere alcune canzoni in Italiano, una dopo l'altra, ed è uscito questo disco."

Mecna, Quirinetta 31 marzo. Lungomare Paranoia è uscito quasi all'improvviso, ma ha impiegato pochissimo tempo ad arrivare a tutti i fan di Mecna. Il concerto al Quirinetta sarà il seguito di quello dell'anno scorso... presentando l'artista foggiano live per BASE, la serata di Viteculture che esplora i suoni più avvincenti. Il palco liberty di Via Marco Minghetti ospita così la data romana del Lungomare Paranoia Tour, l'ultimo lavoro di Mecna, sicuramente una delle voci più  introspettive e di profilo, in grado di cavalcare i confini tra hip hop di qualità ed elettronica.

Cold Cave, Quirinetta 4 aprile. In un live denso di dark-wave e synth-pop tagliente in un retro futuro sonoro che corre dagli anni '80 fino ai Nine Inch Nails, Cold Cave sarà uno dei grandi protagonisti della primavera romana. Il cantante Wesley Eisold (AKA Cold Cave), in un articolo di Pitchfork, è stato paragonato a Ian Curtis dei Joy Division per impostazione baritonale e a Matt Berninger dei National per l'intonazione confidenziale. Molto attento e sempre in controllo del suo progetto, Cold Cave si muove fra dark wave, noise e una vena di pop che i fan più intransigenti hanno accolto con dubbio. Privo dalla nascita della mano sinistra, Eisold in A Little Death to Laugh, mormora "Ho perso un ramo sul sentiero della mano sinistra / E non l'ho mai avuto indietro", con una fusione fra la sua storia personale e l'estetica dark di Cold Cave che spiega perfettamente l'origine della carica emotiva della sua musica.

Peter Hook, Quirinetta 7 aprile. Arriva Peter Hook a Roma, per suonare dal vivo due album con lo stesso titolo, ma che sono nella discografia di due gruppi diversi: parliamo di Joy Division e di New Order. Gli album si intitolano Substance e in entrambi c'è il basso di Peter Hook. Per gli amanti di Joy Division e New Order non serve aggiungere molto. Parliamo di due gruppi che sono citati in qualsiasi compendio della musica rock, pop e perfino dance. Joy Division nel post punk più scuro, malinconico e tragico e New Order nella New Wave che sconfinava nella prima elettronica.

Gavin DeGraw, Quirinetta 3 maggio. Gavin DeGraw, l'apprezzatissimo autore di "Chariot" e molte altre hit, mercoledì 3 maggio sarà protagonista al Quirinetta di Roma con An Acoustic Evening with Gavin DeGraw: un set dalle atmosfere intime darà ai fan l'opportunità di vedere il cantautore impegnato in versioni essenziali e rigorosamente unplugged di alcuni dei suoi più grandi successi, insieme a rari outtakes mai eseguiti dal vivo, prima di riprendere il tour del suo ultimo album "Something Worth Saving", uscito lo scorso settembre e trascinato dalla hit "She Sets The City On Fire".

E poi ancora: 19 aprile Di Martino e Cammarata "In un mondo raro", 20 aprile Renzo Rubino "Il gelato dopo il tour".

Prevendite: Booking Viteculture




--
www.CorrieredelWeb.it

Ritratto di Michael Nyman, lunedì 10 aprile al Teatro Elfo Puccini



Sentieri selvaggi. Stagione 2017, La Rosa dei Venti. 

MAN WITH A MOVIE CAMERA
Ritratto di Michael Nyman

Biglietti € 17/ 11/ 5 (€ 1.50 diritti prevendita), info 02.00660606
 

Lunedì 10 aprile alle ore 21 al Teatro Elfo Puccini Sentieri selvaggi incontra Michael Nyman: nella stagione del ventennale, l'ensemble dedica un concerto monografico a una delle figure di riferimento nel percorso artistico di questi anni. Una lunga e profonda collaborazione, infatti, lega Sentieri a Michael Nyman, protagonista del postmoderno musicale e nome ricorrente nei concerti dell'ensemble.

Inedito il programma, che impagina una selezione di brani raramente eseguiti in Italia. Tra questi String Quartet n° 5, opera tra le più intense e importanti del musicista inglese, Viola and Piano nella versione per ensemble, Two Songs, novità in prima esecuzione assoluta.
Compongono Two Songs due canzoni per voce ed ensemble, Racine e The American Hand Gramophone Reproducer, prime di un ciclo più vasto sul tema della velocità. Il testo di Racine è stato scritto dal poeta americano Frederick Seidel (1936) e spazia tra Grand Hôtel et de Milan e Auschwitz su veloci motociclette Augusta, perdendosi nel ricordo di giovani donne dai facili costumi. A ispirare The American Hand Gramophone Reproducer è il metodo meccanico che permette di raggiungere la giusta velocità per far suonare un 78 giri e il testo è una trascrizione della nota di avvertenza dal manuale di istruzioni del costruttore.
Completano il programma Love Always Counts, appositamente arrangiato per Sentieri nel 2007 dall'opera Love Counts, Child's Play, e una selezione da Yamamoto Perpetuo per flauto solo.



Lunedì 10 aprile 2017, h. 21.00
Teatro Elfo Puccini, Sala Shakespeare
MAN WITH A MOVIE CAMERA
 
Michael Nyman
Love Always Counts
Child's Play

String Quartet n° 5 – Let's not
make a song and dance out of it
Yamamoto Perpetuo n° 2, 4, 5, 9

Viola and Piano*

Two Songs**

* Prima esecuzione italiana
** Prima esecuzione assoluta
Sentieri selvaggi
Paola Fre – flauto
Mirco Ghirardini – clarinetto
Andrea Dulbecco – vibrafono
Andrea Rebaudengo – pianoforte
Piercarlo Sacco – violino
Francesca Bonaita – violino
Elena Favilla – viola

Aya Shimura – violoncello
Giulia Peri – voce

Carlo Boccadoro – direzione



--
www.CorrieredelWeb.it



Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI