Cerca nel blog

domenica 26 febbraio 2017

Marco Manca dà la sua voce a GASTON in "Bella e la Bestia"

Marco Manca nel cast dei doppiatori della Bella e la Bestia Live Action Disney in uscita nelle sale il 16 marzo 2017.

Sarà Marco Manca la voce italiana di Gaston, il borioso pretendente di Belle, nella nuova pellicola targata Disney, che riporta nelle sale la storia de La Bella e la Bestia.

Il film, molto atteso dal pubblico internazionale, uscirà al cinema il 16 marzo 2017.

Marco Manca, già tra i protagonisti dell’Opera Popolare Notre Dame de Paris, di Riccardo Cocciante, nel ruolo di Frollo, di ritorno sulle scene dal 2016, ha prestato la propria voce a sia per i dialoghi che per il canto, a Luke Evans, l’attore della versione originale.

“Sono molto felice di essere stato scelto per questo magico film su una eterna favola nel cuore di tutti e soprattutto di realizzare un sogno eterno come quello di lavorare con la Disney, la più grande fabbrica di sogni moderna".

Attore poliedrico, Marco Manca è particolarmente lusingato di essere stato scelto dalla Disney e dal team creativo del film per il doppiaggio sia dei dialoghi sia del canto, prestando la sua voce ad un attore di spicco della scena hollywoodiana come Luke Evans.


BIOGRAFIA MARCO MANCA
Attore e cantante, inizia molto giovane la sua esperienza artistica.
Si diploma all'Accademia D'Arte Drammatica Pietro Sharoff, perfezionandosi successivamente con master e laboratori all'Accademia D'Arte Drammatica Silvio D'Amico; contemporaneamente segue lo studio del canto con i maestri Margherita Rinaldi e Renato Federighi, per poi dedicarsi al settore più leggero studiando con il maestro Stefano Zanchetti.

Marco attraversa i vari settori e generi dello spettacolo, passando dal teatro di prosa a quello musicale, dalla radio, al cinema, alla televisione e al doppiaggio, lavorando con importanti registi e maestri come Massimo Castri, Pier luigi Pizzi, Gino Landi, Riz Ortolani, Giancarlo Sammartano, Ugo Chiti.

Tra le sue esperienze teatrali più significative si ricordano “Quando si è Qualcuno” Di Luigi Pirandello con Giorgio Albertazzi e la regia di Massimo Castri; “Il Principe della Gioventù” di Riz Ortolani con  la regia di Giuliano Peparini;  “I Promessi Sposi” di Michele Guardì; “Robin Hood” di Beppe Dati con Manuel Frattini per   la regia di Christian Ginepro e Fabrizio Angelini. Questo musical gli è valso il premio speciale “Giulia Ammannati” del Festival Internazionale Villa Basilica per la sua interpretazione di Re Giovanni.

Per il cinema gira il film di Pasquale Scimeca “La Passione di Giosuè l'ebreo”,  mentre per la televisione partecipa a due serie del “Commissario Rex” e alla serie “Gente di mare – l'Isola” di Alberto Negrin” entrambe per Raiuno.
Nel  2011, è entrato a far parte del cast di “Notre Dame de Paris” di Riccardo Cocciante nel ruolo di Frollo, nel tour del decimo anniversario.

Nel 2013 è con Massimo Ranieri nel cast della tragedia shakespeariana “Riccardo III” che, oltre ad avere la regia di Massimo Ranieri, porta la firma di Ennio Morricone per le musiche. 

Nel 2014 ricopre il ruolo di Consulente e Coordinatore musicale per il film “La Scelta” di Michele Placido con Raul Bova ed Ambra Angiolini.
Nel 2016 torna a vestire i panni di Frollo in “Notre Dame de Paris” a fianco del cast storico.


CREDITS FOTO DI DI GIULIA PAGANO

“Bernarda o il caos di Bernarda Alba” liberamente tratto da Federico Garcia Lorca: in scena dal 2 al 5 marzo al Teatro Studio Uno lo spettacolo di Giovan Bartolo Botta, Miglior attore al Roma Fringe Festival 2016

Produzioni Nostrane - Ultras Teatro
presenta
BERNARDA
O IL CAOS DI BERNARDA ALBA
Adattamento e regia di Giovan Bartolo Botta

con Giovan Bartolo Botta, Krzysztof Bulzacki Bogucki, Isabella Carle,
 Flavia G. de Lipsis, Mariagrazia Torbidoni

Progetto grafico Leonardo Spina
Costumi  SerigraFata di Francesca Renda


Dal 2 al 5 marzo 2017
Teatro Studio uno via Carlo della Rocca, 6  Roma

Miglior attore al Roma Fringe Festival 2016 con lo spettacolo "Antigone fotti la legge", torna in scena dal 2 al 5 marzo al Teatro Studio Uno, Giovan Bartolo Botta con “Bernarda o il caos di Bernarda Alba” lavoro liberamente tratto da Federico Garcia Lorca, scritto, diretto ed interpretato da Giovan Bartolo Botta insieme a Krzysztof Bulzacki Bogucki, Isabella Carle, Flavia G. de Lipsis, Mariagrazia Torbidoni.

Sinossi
Bernarda Alba ha un problema. Ha molti problemi. È solo un problema. Le sue figlie sono un problema. 

Assettate di vita. Vita vissuta. Pretendono il motorino, il piercing, il tatuaggio, la libera uscita senza coprifuoco, il superalcolico, l’esperienza psichedelica e la giusta dose di sentimentalismo compulsivo. 

I compiti li scopiazzano, l’andamento scolastico è pessimo, ingollano junk food, non fanno attività fisica, disprezzano le generazioni precedenti, non credono in Dio, non credono nel caso, non credono e basta. 

L’assistente sociale alza bandiera bianca, il terapeuta si suicida, il confessore si inginocchia sui ceci. Tutto pur di non aver a che fare con loro. 

La loro storia non interessa a nessuno. Piace giusto agli attori che devono lavorare per mangiar e gli tocca farsi carico dei problemi dei personaggi come se non ne avessero già abbastanza come persone.

Produzioni Nostrane - Ultras Teatro è un progetto teatrale che mette in scena i testi classici adattandoli ad un linguaggio contemporaneo. I testi diventano così originali, completamente rimaneggiati. 

Lasciando del pulviscolo classico unicamente l’odore. L’idea primordiale. Il linguaggio classico interessa particolarmente poiché parla per archetipi. Una caratteristica che solletica l’eternità. 

Come? Togliendo alla messa in scena costumi storici intrisi di polvere, catartici giochi di luci, musiche da ambientazione e trombonismi vocali, tornando così all’urgenza, all’essenziale. Al puro lavoro sull’attore. 

All’interazione sul palcoscenico tra elementi vivi. Che non hanno appigli. Che possono contare solo su loro stessi. Come nella vita.


“Bernarda o il caos di Bernarda Alba” dal 2-5 marzo 2017 | Sala Teatro
Teatro Studio Uno, Via Carlo della Rocca, 6 (Torpignattara).
Ingr. 10 euro. Tessera associativa gratuita
Giov – Sab ore 21.00, Dom. ore 18.00

PRENOTAZIONI http://j.mp/prenotaTS1
Per info: 3494356219- 3298027943

“Vìt! Vìt! Storia di una pendolare”: il viaggio di una donna sempre in corsa, metafora della nostra società dal 2 al 5 marzo al Teatro Studio Uno

VIT! VIT!
di e con Francesca Danese

Dal 2 al 5 marzo 2017
Teatro Studio uno  
via Carlo della Rocca, 6  Roma


In scena al Teatro Studio Uno dal 2 al 5 marzoVìt! Vìt! Storia di una pendolare” spettacolo scritto, diretto ed interpretato da Francesca Danese nato da un lavoro sul tema del viaggio, un monologo metafora della nostra società, elaborato in occasione della residenza teatrale “Clessidra”, associazione RESET e Teatro delle Forche di Massafra.

Una donna semivestita è pronta a schizzare in corsa nella sua vita quotidiana, pochi minuti per compiere maldestramente i gesti più quotidiani e poi dritta come ogni giorno verso la stazione, sempre in bilico fra treni in ritardo superaffollati e lavoro precario, in un ritmo forsennato che schiaccia ogni possibile relazione e da cui fuoriescono bisogni inappagati e ricordi d’infanzia. 

La protagonista narra e rivive la sua feroce routine, dialogando ora con gli ipotetici compagni di viaggio ora con le presenze che emergono dal suo racconto, così quotidiano eppure così paradossale. 

Ingoiata da un meccanismo frenetico che la obbliga a non fermarsi mai, parla, corre, persino balla, abbandonandosi a momenti di ridicola esaltazione o malinconica riflessione, ma basta una distrazione e  ecco sfumare davanti ai suoi occhi quell’unica fermata che la riporterà a casa.  

Inutile implorare di fermarsi non resta che proseguire la folle corsa di questo treno, ignari della meta, sebbene la protagonista, stavolta, non sia sola, perché, come afferma minacciosamente: “Sequestro? Certo! Siamo tutti sequestrati!”.

La messinscena si caratterizza per la sua essenzialità scenica e per la centralità della presenza dell’attore e della parola, in un linguaggio che mescola prosa e narrazione, comicità quasi cabarettistica e riflessione, quotidianità e citazione colta, dialoganti con un mirato contrappunto sonoro e musicale facendo diventare il viaggio di una pendolare sempre in corsa, metafora della nostra società e delle sue lacune ed occasione per riflettere sulla quantità e sulla qualità di quel residuo di tempo e di relazioni umane che la corsa forsennata della società ci lascia a disposizione.

Vit! Vit! è ua piccola storia sul più grande furto della nostra società, il furto del nostro tempo, una sottrazione mirata e ineluttabile a cui l’essere umano si è abituato, nonostante cerchi in tutti i modi di recuperarlo tra i piccoli resti che l’ossessionata e convulsa vita quotidiana ci lascia, eppure bisogna trovarlo, correre, Vit! Vit!


“Vit! Vit!” dal 2 al 5 marzo 2017 | Sala Specchi
Teatro Studio Uno
Via Carlo della Rocca, 6 (Torpignattara).

Ingr. 10 euro. 

Tessera associativa gratuita

Giov – Sab ore 21.00, Dom. ore 18.00


PRENOTAZIONI
 http://j.mp/prenotaTS1


Per info: 3494356219- 3298027943
www.teatrostudiouno.com
info.teatrostudiouno@gmail.com

Giobbe Covatta ed Enzo Iacchetti in MATTI DA SLEGARE al Teatro Vittoria, Roma dal 28 febbraio al 5 marzo 2017


dal 28 febbraio al 5 marzo 2017
MATTI DA SLEGARE
di Axel Hellstenius
Versione italiana della commedia Elling & Kjell Bjarne
Traduzione Giovanna Paterniti
con
Giobbe Covatta ed Enzo Iacchetti
e con Irene Serini, Sara Damonte
Scene e costumi Francesca Pedrotti
Disegno luci Carlo Signorini
Musiche Ugo Gangheri

Adattamento e regia
Gioele Dix
Produzione Centro d’Arte Contemporanea Teatro Carcano e Mismaonda


La vicenda dei “matti” Giovanni e Elia e il loro percorso di reinserimento nella società, un formidabile terzetto formato da Giobbe Covatta e Enzo Iacchetti (interpreti) e Gioele Dix (regista), ovvero tre fra i più apprezzati, riconoscibili, simpatici, popolari e socialmente sensibili personaggi dello spettacolo italiano. 

Le loro caratteristiche artistiche garantiscono un approccio a un tema rilevante e delicato come quello della malattia mentale che è fresco, ironico, addirittura spassoso e divertente. 

Nessun tentativo di patetismo, né alcuna traccia di retorica in questo leggero e al tempo stesso intenso ritratto di vita e amicizia, di passioni e dolori, di fobie e scelte coraggiose.

In scena anche Irene Serini nel ruolo dell’assistente sociale Franci e Sara Damonte nel doppio ruolo della dottoressa Manu e della vicina di casa Rita. 

Dopo parecchi anni vissuti in una struttura psichiatrica protetta dove sono diventati amici inseparabili, Elia e Giovanni vengono “promossi” e mandati dal sistema sanitario a vivere da soli in un appartamento nel centro della città.  

Si tratta di un esperimento e di una prova molto importante per loro: dovranno provare a inserirsi nella società civile e dimostrare di saper badare a se stessi.  

Tratto dalla commedia Elling & Kjell Bjarne del norvegese Axel Hellstenius (da cui fu tratto nel 2001 il film Elling diretto da Petter Næss, candidato all’Oscar come migliore film straniero 2002), lo spettacolo racconta il percorso tortuoso, complicato ed esaltante che condurrà i due “matti” a slegarsi dai tanti fantasmi piccoli e grandi che li hanno resi infelici per gran parte della loro vita. 
Entrambi riusciranno a trovare una strada personale per il reinserimento nel mondo. 

È questa l’intuizione forte del testo: l’arte e l’amore come strumenti di guarigione e riscossa, elementi imprescindibili per un’esistenza piena e felice.


dal 28 febbraio al 5 marzo 2017 ore 21.00 (domenica ore 17.30 , mercoledi 1 ore 17.00)
TEATRO VITTORIA / ATTORI & TECNICI _ Piazza S. Maria Liberatrice 10, 00153 Roma (Testaccio)
Biglietti
:  intero platea 28, intero galleria 22 (compresi 3 euro di prevendita)
ridotti in convenzione: platea 21 e galleria 18 (compresi i 3 euro di prevendita)
Promozione gruppi: 1 biglietto cortesia ogni 10 spettatori paganti
Botteghino: 06 57 40 170 ; 06 57 40 598 _ lunedì (ore 16-19), martedì - sabato (ore 11- 20), domenica (ore 11-13.30 e 16-18)
Vendita on-line e info:
www.teatrovittoria.it 
Come arrivare: Metro: Piramide ; Bus:
170, 781, 83, 3

Roma: ATLANTICO LIVE: ARRIVA IN ANTEPRIMA ITALIANA QUE CALOR! El Circo Sensual


QUE CALOR! EL CIRCO SENSUAL

ROMA - ATLANTICO LIVE - DAL 3 AL 19 MARZO


"Que Calor! - El Circo Sensualdebutta in anteprima nazionale il 3marzo 2017 all'Atlantico Live di Roma.

Con il suo mix di acrobazie, cabaret e burlesque, gag divertenti,"Que Calor!" è un affascinante viaggio nella fantasia attraverso una nuova inebriante dimensione del circo diretto dal regista spagnolo Abel Martin de La Fiesta Escenica.

Que Calor! è la risposta della compagnia spagnola Zumanity, lo spettacolo che il Cirque du Soleil mette in scena da anni a Las Vegas: pensato come i grandi show, dove i numeri artistici rompono le classiche barriere tra il palco e la platea e gli spettatori lasciano fuori del teatro le proprie inibizioni per divertirsi con le esibizioni cariche di giocose allusioni e ardito erotismo.

Insieme a clowndrag queen in tutù e scarpette che si esibiscono sulle punte in un improbabile "Lago dei Cigni", giocolieritrapezististriptease al maschile e alle contorsioniste più conturbanti, Que Calor! trascinerà lo spettatore in un'atmosfera carica di sensualità, incredibili acrobazie e divertimento osé. 

Lo spettacolo, destinato a un pubblico maggiore di 14 anni, è una coproduzione La Fiesta Escénica- Project Leader, sarà in scena a Roma fino al 19 marzo 2017


ALCUNI NUMERI IN PROGRAMMA E  GLI ARTISTI

Pole Dance: Sharah Lecter: soprannominata "Il corpo perfetto", nasce a Madrid, città dove vive, da madre colombiana e padre spagnolo. Campionessa internazionale di Pole Dance è pluripremiata in tutto il mondo in competizioni di Bikini Fitness. Sharah si esibirà nella Pole Dancing, attività sportiva effettuata sulla pertica, a metà tra ginnastica e danza, che si basa sull'esecuzione di figure acrobatiche che richiedono notevoli doti di forza, scioltezza, coordinazione, agilità, flessibilità e resistenza.

La Danza degli asciugamani/Toallitas: Matthias Tempette e Steven Castillo Aguilar si esibiranno in un numero esilarante, in cui con estrema perizia e abilità danzeranno "in déshabillé" scambiandosi, a ritmo di musica, i due asciugamani che coprono i loro corpi, senza mai scoprirsi.

Aerial Straps : Luis Morales - Xavo Jimsa
Aerial Strapo cinghie acrobatiche sono una disciplina aerea in cui con l'utilizzo dei nastri di cotone  si eseguono, nonostante l'enorme sforzo fisico richiesto, coreografie armoniose. I due acrobati provengono dal Messico dove si sono diplomati presso l'Universidad Mesoamericana de Puebla in Performing Arts e Circo Contemporaneo.

Tiro al arco en equilibrioSuellen Sforzi circense da sette generazioni è nata e cresciuta al Circo Medrano, ha studiatoall'Accademia del Circo di Verona. Contorsionista, da anni si esibisce nei circhi di tutta Europa dove viene applaudita per l'incredibile numero di tiro con l'arco "con i piedi" . 

Ruota Cyr: Jonathan Moller è uno dei più famosi artisti al mondo specialista della Cyr Wheel, la grande ruota di materiale metallico in cui l'acrobata si esibisce in incredibili piroette e acrobazie. Jonathan proviene da Santiago del Cile, dove si è formato presso El Gran Circo De Ruperto.

Water Bowl : Leilani Franco si esibisce in una performance sensuale, allo stesso tempo di grande impatto scenico e di un'elevata difficoltà tecnica, il tutto dentro una grande vasca trasparente piena d'acquaLeilani è una pluripremiata contorsionista coreografa inglese, scoperta dal grande pubblico grazie a Britain's Got Talent, un'artista che ha al suo attivo partecipazioni a spettacoli con le Cirque du Soleil e le Cirque Eloize. 

Trapezio TriploTrio Fresh si esibisce nella nuova frontiera del trapezio. Acrobazie aeree effettuate a tre, contemporaneamente nello stesso attrezzo, attraverso un lavoro di coordinazione e forza fisica.


Palo Cinese: Aris Zavatta. Il palo cinese, meglio conosciuto come pertica, è un attrezzo in cui il corpo sfida l'altezza e gli equilibri per mettere in atto evoluzioni acrobatiche. Bandiere, plance, salti mortali fanno parte del numero di Aris Zavatta, artista di una delle più famose famiglie circensi spagnole

Arderas: Tony Aguilera, attore, ballerino e stripper di fama internazionale grazie alle sue notevoli "doti" fisiche, si esibisce in uno spogliarello al maschile. Un numero ironico e malizioso che ha eseguito nei night club più esclusivi di mezzo mondoRecentemente ha anche intrapreso la carriera di musicista

lcarios: Cedenos Bros.: I fratelli Cedeno fanno parte della quarta generazione di circensi della loro famiglia. Unici nel panorama mondiale nei "giochi icariani", hanno studiato e praticano anche altre discipline circensi, come il trapezio volante o la barra russa.
I giochi icariani sono una combinazione di forza, dinamicità: una disciplina acrobatica nella quale un "agile" è sospinto dalla forza delle gambe del suo partner fino a compiere spettacolari evoluzioni.


QUE CALOR! EL CIRCO SENSUAL - V.M 14 anni
Dall'3 al 19 marzo 2017
ROMA - ATLANTICO LIVE
Via dell'Oceano Atlantico, 271/d

Biglietti su: www.ticketone.it
Informazioni : 06 97602968
SITO WEB: www.quecalor.it





--
www.CorrieredelWeb.it

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI