CorrieredelWeb.it Arredo&Design Arte&Cultura Cinema&Teatro Eco-Sostenibilità Editoria Fiere&Sagre Formazione&Lavoro Fotografia


IltuoComunicatoStampa ICTechnology Marketing&Comunicazione MilanoNotizie Mostre Musica Normativa TuttoDonna Salute Turismo




Cinema e Teatro

Cerca nel blog

mercoledì 1 luglio 2020

Con Porsche Drive-In all'Autodromo Nazionale Monza tutto il fascino del cinema all'aperto da gustare a bordo della propria sportiva

I Porsche di Milano hanno scelto l'Autodromo Nazionale Monza per l'inedita iniziativa Porsche Drive-In dedicata ai propri clienti, un'occasione di incontro e svago nel totale rispetto delle normative di prevenzione dal Covid-19.

 

Con Porsche Drive-In all'Autodromo Nazionale Monza tutto il fascino del cinema all'aperto da gustare a bordo della propria sportiva 

 

Milano. Grande successo per le prime serate del Porsche Drive-In, l'inedita iniziativa dei Centri Porsche di Milano, filiale diretta di Porsche Italia, che ha preso il via lo scorso weekend nella suggestiva cornice dell'Autodromo Nazionale Monza. Un evento organizzato per offrire ai clienti della casa di Stoccarda un'occasione di incontro e svago in totale sicurezza e nel pieno rispetto delle norme di sicurezza interpersonale. 

 

Il palinsesto del Porsche Drive-In prevede la proiezione di sette pellicole durante altrettante serate, inaugurate lo scorso 26 giugno, programmate per soddisfare tutti i gusti cinematografici. I partecipanti possono godersi la visione dei film in vero stile anni '50, potendo contare allo stesso tempo su tecnologie ultramoderne, come lo schermo da 22 metri quadri con audio frontale e rimandi laterali. Cornice dell'iniziativa il Paddock 2 dell'Autodromo Nazionale Monza, per un totale di 13 mila metri quadri di spazio disponibile lungo il rettilineo che porta alla Parabolica.

 

Gli spettatori, fino ad un massimo di 50 vetture, possono accedere all'area dalle ore 20:00, con il calar del sole che segna l'inizio della proiezione alle ore 21:30.

In abbinamento al Porsche Drive-In non poteva mancare una postazione Street Food: all'interno dell'area dell'evento è infatti presente un truck che offre un menù ispirato ai classici piatti americani.

 

Alle sette serate riservate in esclusiva ai clienti Porsche, si alterneranno ulteriori 9 proiezioni aperte al grande pubblico nell'ambito del programma "Drive-In Monza in Autodromo".

 

I proventi della vendita dei biglietti delle serate del Porsche Drive-In saranno devoluti in beneficenza alla Fondazione Caritas Ambrosiana Onlus, per aiutare la popolazione di Monza in difficoltà a causa dell'emergenza Covid-19. 

 

"Nell'esclusiva cornice dell'Autodromo Nazionale Monza, i clienti della Casa di Zuffenhausen potranno tornare idealmente agli Anni '50 stando comodamente seduti a bordo della propria Porsche - ha commentato Alessio Morini, Direttore Generale dei Centri Porsche di Milano - L'idea del Porsche Drive-In è nata dal desiderio di offrire ai nostri clienti e appassionati una serata sotto le stelle, insieme ad amici, familiari e vetture Porsche, che conciliasse sicurezza e divertimento, per ritrovarci dopo un periodo complicato che ci ha costretti tutti a casa. Inoltre, per esprimere ulteriormente la nostra vicinanza al territorio, i proventi della vendita dei biglietti delle serate del Porsche Drive-In saranno devoluti in beneficenza e impiegati per aiutare i cittadini maggiormente colpiti dalla crisi a ripartire.


CALENDARIO PORSCHE DRIVE-IN

26/06 - Giorni di tuono

27/06 - Chicago

28/06 - Pulp Fiction

 

1/07 - The Italian Job – SOLD OUT

9/07 - Grease – SOLD OUT

15/07 - 007 Skyfall

23/07 - Cars – motori ruggenti



--
www.CorrieredelWeb.it

BMA - Brancaccio Musical Academy

BMA - Brancaccio Musical Academy di Roma è la nuova Accademia di RECITAZIONE, CANTO, DANZA con specializzazione in MUSICAL THEATRE, diretta da Gianluca Guidi.

L'accademia nasce per formare i migliori giovani selezionati che, durante gli studi, saranno valorizzati mediante Stage Formativi, grazie alla collaborazione con il polo di produzione Musical che ha sede al Teatro Brancaccio e allo Spazio Diamante. Al termine degli studigli allievi più meritevoli potranno essere inseriti nelle produzioni del Brancaccio.

 

L'Accademia nasce per volontà di Alessandro Longobardi che, dopo aver creato e diretto il Centro di Produzione del Musical del Teatro Brancaccio, ripete il percorso accademico già avviato con successo nella prosa (Stap Brancaccio)certo che la formazione di un vivaio di futuri artisti sia un passo importante per sostenere il Teatro in ItaliaQuesta iniziativa ha avuto un principio nella passata stagione con la realizzazione del progetto "Attore di Musical Theatre", finanziato dalla Regione Lazio. Il gruppo docente fu diretto da Piero di Blasio, oggi confermato nel ruolo nella BMA.

 

La BMA ha una durata triennale ed è rivolta a ragazze e ragazzi dai 18 ai 26 anni; intende formare artisti che possano sviluppare le loro abilità nella recitazione, nel canto e nella danza, perfezionando le loro competenze nelle arti rappresentate

Gli allievi avranno l'opportunità di studiare e confrontarsi con professionisti affermati che, oltre ad insegnare, lavorano nel mondo dello spettacolo. Gli studentisaranno accompagnati per gradi al mondo del lavoro offrendo loro la possibilità di essere preparati per sostenere casting delle produzioni nazionali ed estere; frequenteranno workshop mastertclass diretti da maestri di chiara fama del panorama nazionale e internazionale.

La sede strategica dell'Accademia, lo Spazio Diamante di Roma, permette agli allievi, provenienti da ogni parte d'Italia, di studiare nella capitale offrendo una struttura polifunzionale dedicata alle arti e alla formazioneteatrale dotata di ampie sale, un teatro e alloggi confortevoli su richiesta.

 

La BMA è un'accademia dove l'allievo può e deve sperimentare e apprendere in un ambiente creativo protetto, che lo prepari al meglio per la sua scelta di vita.

 

Gli allievi selezionati per il corso riceveranno una formazione teorico-pratica completa con particolare attenzione alla recitazione. Ogni azione scenica deve poter raccontare una storia. Conosceranno i segreti dell'attore in tutte le sue sfaccettature, nel canto, nella danza e nella recitazione. Faranno proprie le tecniche canore, scoprirannola propria voce e quella del personaggio. Alleneranno il corpo al movimento e alla danza, conferendo significato e significante al gesto, oltre che alla parola. 

Condivideranno spazi pregni di arte rappresentata

Scopriranno le contaminazioni e gli strumenti per affrontare ogni tipo di percorso, ma, soprattutto, formeranno vita e carattere attraverso lo scambio sinergico tra insegnanti e allievi.

 

OFFERTA FORMATIVA

 

OBIETTIVI FORMATIVI

Il percorso formativo BMA offre una preparazione didattica specifica per Attore con indirizzo nel Musical Theatre. L'articolazione didattica ha l'obiettivo di assicurare ai partecipanti la padronanza dei metodi e delle tecniche artistiche specifiche per l'interpretazione del Musical (recitazione, canto, danza), nonché l'acquisizione di specifiche competenze disciplinari e professionali utili agli studenti per poter intraprendere la professione con successo.

 

ARTICOLAZIONE DELLE ATTIVITÀ'

Il percorso formativo BMA è articolato con un piano di studiodi 1120 ore (oltre gli stage intensivi) caratterizzato da discipline formative per lo studio di base, caratterizzanti e laboratoriali. Le lezioni comprendono moduli teorici, laboratori, seminari ed esercitazioni.

Ogni modulo didattico sarà articolato in Crediti Formativi (CF) e prevede un esame alla conclusione del monte ore/modulo.


Il percorso si articola in sette moduli didattici per ogni anno accademico:

1. Recitazione
2. Dizione
3. Canto
4. Danza
5. teoria musicale
6. musical theater
7. stage formativo

 

 

DOCENTI 1^ ANNO

 


RECITAZIONE
Gianluca Guidi: recitazione
Massimiliano Giovannetti: dizione


CANTO
Fabio Lazzara: tecnica vocale nel canto, interpretazione
Dino Scuderi: teoria musicale, storia del teatro musicale, canto corale


DANZA
Cristina Arrò: tecnica di base, jazz, repertorio
Rita Pivano: movimento coreografico nei diversi stili (classico, moderntip tap)

 

DURATA E PERIODO DI SVOLGIMENTO

Le lezioni hanno frequenza obbligatoria dal 3 novembre al 25 giugno 2021; 35 ore settimanali dal lunedì al venerdì.

Ogni allievo avrà a disposizione un monte ore per effettuare Stage Formativi individuali, su indicazione propria e dei docenti.

 

ATTESTATI RILASCIATI

Al termine di ogni modulo didattico è previsto il rilascio, previo superamento dell'esame, di un attestato di frequenza con il dettaglio dei contenuti trattati nel modulo e dei Crediti Formativi (CF) maturati.

Al termine del percorso annuale e triennale verrà rilasciato Attestato di Frequenza con indicazione dettagliata dei CF (Crediti Formativi) maturati nelle discipline affrontate nonché dei moduli didattici trattati con riferimento a tutti gli esami sostenuti e superati.

 

SONO APERTE LE ISCRIZIONI 

PER L'ANNO ACCADEMICO 2020/2021

 

AUDIZIONI 23 LUGLIO 2020

REQUISITI DI ACCESSO

L'accesso al percorso formativo triennale BMA è riservato a candidati in possesso dei seguenti requisiti:
– Possedere diploma di Scuola Secondaria Superiore o altro titolo conseguito all'estero equipollente nel rispetto degli accordi internazionali;
– Avere un'età tra i 18 e i 26 anni compiti ed essere in possesso di cittadinanza italiana ovvero per i candidati stranieri essere in possesso di regolare permesso di soggiorno;
– Possedere adeguata conoscenza della lingua italiana e di una seconda lingua;
Costituiscono requisiti preferenziali: titoli di studio e percorsi formativi attinenti all'area disciplinare del corso; esperienze professionali documentate in produzioni di Teatro Musicale.

MODALITÀ DI ISCRIZIONE ALLE SELEZIONI

I candidati in possesso dei requisiti di accesso, indicati nel bando scaricabile su www.brancacciomusicalacademy.com devono compilare la domanda di ammissione online al seguente link: https://brancacciomusicalacademy.com/prenota-audizione/


Le iscrizioni sono aperte fino alle ore 12.00 del giorno domenica 12 luglio 2020.
I candidati verranno convocati entro il 15 luglio 2020 per la sessione di audizioni dal vivo che si terranno il 23 luglio 2020 presso lo Spazio Diamante sito in Roma, Via Prenestina 230B. Le audizioni si svolgeranno nel rispetto di tutte le norme di sicurezza legate alle misure di contenimento del Covid 19.



--
www.CorrieredelWeb.it

domenica 10 maggio 2020

Antonio Giuliani e Andrea Casta a Ostia. Successo della 5a tappa del live show on the road "Sotto lo stesso cielo Tour” dedicato alla Festa della Mamma

Antonio Giuliani e Andrea Casta approdano a Ostia e infiammano il popolo in finestra dell'Idroscalo

Successo della quinta tappa del live show on the road "Sotto lo stesso cielo Tour" dedicato alla Festa della Mamma

 

 

Roma, 10 maggio 2020 – "Sotto lo Stesso Cielo Tour Musica, risate e solidarietà ai tempi del Coronavirus", show itinerante di Salvamamme, unico al mondo sotto Covid-19 per il pubblico in finestra delle periferie della capitale, dopo Corviale, San Basilio, Tor Bella Monaca e Tor Pignattara è approdato ieri a Ostia ed è stato subito festa.

La quinta tappa dello spettacolo rigorosamente on the road capitanato dal comico romano, Antonio Giuliani, con la sua irresistibile comicità e dal violinista bresciano Andrea Casta con il suo archetto luminoso, affiancati dal popolare Dj Gabry Imbimbo e dal vocalist delle notti romane, Riccardo Celletti, è stato ospitato nello spazio Ater in Via dell'Idroscalo.

Ospiti speciali artisti del calibro di Cinzia Tedesco, straordinaria e poliedrica vocalist che, dopo "l'emozionante e straordinaria esperienza di Tor Pignattara" non è voluta mancare all'appuntamento di Ostia, del musicista e talento eclettico Alberto Laurenti affiancato dalla voce unica di Nadia Natali che hanno dedicato un medley di canzoni in omaggio a tutte le mamme e hanno raccontato: "Siamo stati felici di aver messo il nostro bagaglio artistico a disposizione di Roma e di tutti coloro che, con fatica e sofferenza, si stanno risollevando dalla pandemia. Siamo romani, siamo umani, perciò ci siamo stati con il cuore e l'anima."    e il bravo vocalist emergente del quartiere Alberto Sansovini che ha commentato "ho scelto di vivere ad Ostia e specificamente all'idroscalo, perché in questo posto ho trovato tutto quello che ho sempre cercato, bellezza, ricchezza umana e tanta bella imperfezione che se vissuta con gli occhi pieni d'amore diventa un dono immenso".

Alle centinaia di famiglie residenti è stata regalata un'ora di festa che hanno potuto godere rigorosamente dalle finestre della propria abitazione e, in occasione della Festa di tutte le mamme, l'associazione guidata da Grazia Passeri ha pensato di regalare a 300 mamme del quartiere una bellissima pianta. "Il senso di questo tour è regalare benessere fisico e musica per il cuore e per l'anima alle persone – spiega.

Lo spettacolo, ideato dalla giornalista Donatella Gimigliano, responsabile comunicazione di Salvamamme, è stato realizzato grazie al suo coordinatore, Paolo Masini, al regista Antonio Centomani e a grandi professionisti come Fabio Zazzaretta.

Si ringraziano la Regione Lazio per aver contribuito alla produzione dell'evento, per la collaborazione e l'accoglienza l'Ater ed il suo Direttore, Andrea Napoletano, l'Associazione Nazionale Carabinieri, la Protezione Civile Roma Litorale ed il suo Presidente Enrico Lorenzetti, Ge.Ve.San. di Stefano Ceccarelli e Antonio Placucci. Ed ancora la Polizia di Stato, la Polizia Municipale quinto gruppo e i Carabinieri di Ostia.




--
www.CorrieredelWeb.it

venerdì 28 febbraio 2020

MNEMOSINE di Doron Cochavi E Luigi Saravo a SPAZIO DIAMANTE

Spazio Diamante

4 | 5 marzo 2020

MNEMOSINE

Spettacolo vincitore del Premio del pubblico al Festival inDivenire
di Doron Cochavi, Luigi Saravo
con Cristian Giammarini, Daniele Santoro, Doron Cochavi, Claudia Vegliante, Chiara Felici, Beatrice Olga Valeri
regia Luigi Saravo

PRODUZIONE SAN CARLINO di Vitiello Cristina

Mercoledì ore 21:00 - Giovedi ore 21:30

 

Sarà in scena a Spazio Diamante mercoledì egiovedì 5 marzo, MNEMOSINE, spettacolo vincitore del Premio del pubblico al Festival inDiveniredi Doron Cochavi, Luigi Saravo. In scena: Cristian Giammarini, Daniele Santoro, Doron Cochavi, Claudia Vegliante, Chiara Felici, Beatrice Olga ValeriRegia di Luigi Saravo.

 

MNEMOSINE è uno spettacolo sul tema della perdita e del lutto che utilizza la Shoah come nucleo generativo.

Il lavoro è partito dall'incontro tra me, Luigi Saravo, regista italiano, e Doron Kochavi, attore e fotografo isrlaeliano.

Trovandoci a lavorare insieme su un progetto legato ai rifugiati chiamato Exodos, abbiamo cominciato a condividere idee e suggestioni sul tema della Shoah. Abbiamo indagato i ricordi della nonna di Doron, ebrea polacca, sopravvissuta ad Auschwitz tuttora viva e residente in Israele e alcune memorie infantili che mi riguardano attinenti al tema della perdita e del lutto.

Il nostro obiettivo è stato di costruire un percorso a partire dai meccanismi fisiologici della memoria mettendoli in relazione al concetto del lutto e alla sua elaborazione utilizzando come contesto narrativo la Shoah.

La storia su cui si centra la scrittura dello spettacolo riguarda una famiglia di quattro persone, padre, madre, figlio maggiore, figlia minore, nella quale il figlio maggiore scompare nel gorgo nazista.

Da qui la famiglia si trova a dover elaborare questa perdita all'interno di una dimensione di trauma che rende difficile comunicare alla sorella minore, al tempo della scomparsa ancora piccolissima, del fratello scomparso.

Nei nostri percorsi esplorativi ci è più volte capitato di imbatterci in racconti che fanno capo a un grande non detto all'interno delle famiglie ebraiche. Senza addentrarci nei complessi meccanismi sociologici e psicologici dell'elaborazione di una tragedia collettiva come la Shoah abbiamo voluto concentrarci su questi casi e su come abbiano risposto alle condizioni che si erano andate a creare.

Il linguaggio di cui lo spettacolo si compone è essenzialmente visivo e si snoda attraverso una serie di quadri collegati tra loro da nessi narrativi. Nel lavoro ci siamo chiesti quale taglio dare alla nostra narrazione. Se seguire un percorso narrativo lineare che potesse essenzialmente dar conto dei fatti o se dare forma al modo in cui i meccanismi della memoria funzionano. Abbiamo scelto di seguire questa seconda strada e ci siamo trovati in un contesto compositivo dove il passato e il presente dialogano costantemente tra loro, dove i sentimenti del momento modificano le sensazioni e le strutture d'immagini del passato e dove, quindi, la memoria si costituisce come un processo plastico, profondamente radicato nel linguaggio simbolico.

È a questo linguaggio che abbiamo dato forma, mirando, quindi, ad un coinvolgimento più intuitivo e associativo dello spettatore.

D'altronde l'utilizzo di immagini sceniche capaci di reclutare un approccio intuitivo ed empatico nel fruitore, lo spogliare i riferimenti del loro realismo storico, la costruzione di uno spazio rappresentativo astratto abitato da corpi, situazioni ed oggetti quotidiani, si sono rivelati elementi centrali nella nostra ricerca, già nel precedente progetto Exodos e quindi supponiamo che il nostro approccio nasca da un'attitudine a esplorare il reale a partire da una storia psichica anziché cronachistica.

Abbiamo infine compreso che il rapporto con la memoria come esperienza umana fondamentale sia essenzialmente il rapporto con la perdita, con ciò che non è più o non si presenta più nella medesima forma. E che questo rapporto sia il nucleo essenziale della percezione del reale. Se, quindi, nel nostro cervello i ricordi possono essere modificati, perduti, resi opachi da nuove esperienze e costruzioni mentali e se allo stesso modo i luoghi fisici e la loro storia possono subire la medesima mutazione e, infine, se questa dinamica si riconnette costantemente con il momento presente, è possibile dire che la mutazione del reale, del suo senso e della sua interpretazione è costantemente in evoluzione.

Questa questione apre anche, però, la possibilità di manipolare la percezione del reale per creare nuovi collegamenti tra eventi storici e realtà interiore soggettiva sollevando scenari di grande complessità.

Supponiamo quindi che il nostro lavoro sia un inizio di percorso nell'indagine di questa complessità e nella ricerca di un linguaggio capace di darne conto in termini scenici.

 

 

 

#spaziodiamante #avampostoculturaledienergiacreativa #alessandrolongobardi

 

SPAZIO DIAMANTE
Via Prenestina 230B 


Orario Spettacoli

Giovedi ore 21:00 - Venerdì ore 21:00 - Sabato ore 21:00 - Domenica ore 17:00

Prezzo biglietti

PROSA Intero € 18,00Ridotto (Universitari, Under 30, Over 65, Residenti Municipio V) 15 euro

Orario spettacoli: dal giovedì al sabato ore 21.00 – domenica ore 17.00

 

Di seguito gli orari del botteghino Sala Umberto e Brancaccio

Sala Umberto:

APERTURA AL PUBBLICOmartedì-venerdì h. 12:00/19:00 - sabato h 14:00/19:00 - domenica h 14:00/18:00

lunedì chiuso

La biglietteria, dopo le 19, resterà aperta fino ad inizio spettacolo per le operazioni riguardanti lo stesso 

Teatro Brancaccio:
Orari martedì - venerdì h. 11.00/13.00 – 14.00/19.00

sabato h. 14.00 – 19.00 / domenica h. 14.00 – 18.00

lunedì chiuso

CENTRALINO OPERATIVO PER INFO E PRENOTAZIONI

lunedì - venerdì h. 11.00/13.00 – 14.00/19.00

sabato h. 14.00 – 19.00 / domenica h. 14.00 – 18.00

 

Trasporto Pubblico

Con l'autobus 150F, N12 – Fermata Prenestina/Conti

Con il Tram 5 / 14 / 19 – Fermata Prenestina/Conti

Con l'automobile è possibile parcheggiare sulla via Prenestina e strade adiacenti.

Taxi Stazione taxi Largo Preneste



--
www.CorrieredelWeb.it

Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *