CorrieredelWeb.it Arredo&Design Arte&Cultura Cinema&Teatro Eco-Sostenibilità Editoria Fiere&Sagre Formazione&Lavoro Fotografia


IltuoComunicatoStampa ICTechnology Marketing&Comunicazione MilanoNotizie Mostre Musica Normativa TuttoDonna Salute Turismo




Le ultime news di Cinema e Teatro

Cerca nel blog

lunedì 30 gennaio 2017

"Figaro qua, figaro là! Il barbiere di Siviglia" in scena per OPV Families&Kids_ sabato 4 febbraio 2017_ore 17.30_Auditorium Pollini_Padova

"Figaro qua, figaro là! Il barbiere di Siviglia" in scena per OPV Families&Kids

"A Siviglia c'è un barbiere di nome Figaro e, quando non è in bottega, a quanto pare è molto impegnato a correre!..." 

OPV Families&Kids, dedica ancora un pomeriggio musicale ai bambini ed alle famiglie sabato 4 febbraio 2017, ore 17.30 all'Auditorium Pollini a Padova.

Protagonisti I fiati dell'OPV, diretti dal M. Maffeo Scarpis, in uno spettacolo intitolato "Figaro qua, figaro là! Il barbiere di Siviglia", una selezione dell'opera "Il barbiere di Siviglia" di Gioachino Rossini presentata nella riduzione d'epoca per fiati e contrabbasso di W. Sedlak con il testo elaborato  appositamente da Elisabetta Garilli ed un'introduzione alla critica musicale per i più piccoli a cura di Prime Pagine – Il magazine dei ragazzi che spiegherà i trucchi del mestiere del critico musicale e offrirà ai giovanissimi ascoltatori di trasformarsi in "critici per un concerto".

Prima di entrare in sala verrà consegnata a tutti i ragazzi una scheda critica da compilare per scrivere la recensione dello spettacolo. Le migliori verranno pubblicate su Prime Pagine Magazine.

Protagonista la voce recitante dell'attore Alberto Bronzato e le illustrazioni della scenografa in scena Serena Abagnato.

Atelier Elisabetta Garilli ha riadattato la trama del Barbiere di Siviglia o l'inutil precauzione di Gioachino Rossini per raccontarla ai ragazzi ed alle famiglie con ironia e comicità, arricchendola di aneddoti storici sul ruolo importante del "barbiere" nella società.

Ad evocare i personaggi e le imprese della celebre opera di Rossini sarà l'attore Alberto Bronzato, unico interprete sulla scena realizzata da Serena Abagnato che ha ritagliato tra carte colorate un piccolo angolo di Siviglia con una finestra sulla piazza fatta di immagini realizzate con la lavagna luminosa.

Il testo di Elisabetta Garilli ed i Fiati dell'Orchestra di Padova e del Veneto,  diretti da Maffeo Scarpis, sveleranno al pubblico gradualmente e con divertita indiscrezione la precauzione di Don Bartolo, le vicissitudini e i buffi quanto vani complotti che la renderanno inutile.

Gli appuntamenti con OPV Families&Kids proseguono sabato 11 marzo 2017, ore 17.30, all'Orto Botanico di Padova nella Sala delle colonne con I concerti delle Stagioni: la Primavera e l'Estate

Le famosissime musiche di Antonio Vivaldi saranno interpretate dall' Orchestra di Padova e del Veneto diretta da Myriam Dal Don in doppia veste di violino solista e maestro concertatore, con la voce narrante di Elisabetta Garilli e le scenografie in scena di Serena Abagnato.  

Il concerto sarà preceduto da una passeggiata introduttiva a cura delle guide dell'Orto Botanico alle ore 16.15 (a gruppi di al più 40 persone, anche in caso di maltempo).

OPV Families& Kids è realizzato con il contributo del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, la Regione del Veneto, il Comune di Padova, la Fondazione Antonveneta ed in collaborazione con l'Università degli Studi di Padova, l'Orto Botanico-Università di Padova, Fondazione Salus Pueri, Pediatria Padova.

Il biglietto unico, non numerato, costa 5€ ed è in vendita online oppure da sabato 28 gennaio presso la libreria Pel di Carota (via Boccalerie, 29). I biglietti eventualmente invenduti saranno disponibili al botteghino il giorno del concerto a partire dalle ore 16.30.

Il servizio di vendita biglietti online rimarrà attivo sino alle ore 12.00 del giorno stesso dello spettacolo.

Info: www.opvorchestra.it, tel. 049 656848



Per i tamburini:
sabato 4 febbraio 2017, ore 17:30Auditorium Pollini, PadovaFamilies&Kids - "Figaro qua, figaro là! Il barbiere di Siviglia" 
I fiati dell'OPVAlberto Bronzato, voce recitanteSerena Abagnato, scenografa in scena
Gioachino Rossini                            "Il barbiere di Siviglia", selezione dalla riduzione d'epoca per fiati e contrabbasso di W. Sedlak. Testo di Elisabetta Garilli



Profili
I fiati dell'OPVI fiati dell'Orchestra di Padova e del Veneto sono considerati uno dei migliori ensemble d'Italia e realizzano autonomamente programmi che vanno dal repertorio barocco, agli ultimi esperimenti compositivi. Grande successo hanno riscosso le versioni ottocentesche per fiati delle più famose ouverture di Rossini, la trascrizione di Mario Folena della celeberrima Cenerentola e la Gran Partita, capolavoro assoluto del genio mozartiano, punta di diamante di tutto il repertorio per strumenti a fiato.

L'Orchestra di Padova e del Veneto, nel corso di cinquant'anni di attività, si è affermata come una delle principali orchestre italiane suonando nelle più prestigiose sedi concertistiche in Italia e all'estero. L'Orchestra è formata sulla base dell'organico del sinfonismo "classico". Peter Maag – il grande interprete mozartiano – ne è stato il direttore principale dal 1983 al 2001. Alla direzione artistica si sono succeduti Claudio Scimone, Bruno Giuranna, Guido Turchi, Mario Brunello (direttore musicale, 2002-2003), Filippo Juvarra (Premio della Critica Musicale Italiana "Franco Abbiati" 2002). Nel settembre 2015 Marco Angius ha assunto l'incarico di direttore musicale e artistico. 

Nella sua lunga vita artistica l'Orchestra annovera collaborazioni con i nomi più insigni del concertismo internazionale, e a partire dal 1987 L'Orchestra ha intrapreso una vastissima attività discografica con oltre cinquanta incisioni, per le più importanti etichette.
 
Maffeo Scarpis, direttore d'orchestraDebutta in Toscana nel 1993 dirigendo La Traviata di Giuseppe Verdi e due concerti a Roma e Milano con la Metropolitan London Symphony e il soprano Denia Mazzola Gavazzeni. Gli vengono affidate diverse prime esecuzioni assolute, come il Requiem di John Rutter registrato da RAI3 con l'Orchestra Haydn di Bolzano e Trento e il Concerto per tromba eseguito da Markus Stockhausen con la Israel Symphony. Innumerevoli le collaborazioni con orchestre italiane, tra le quali citiamo solo l'Orchestra del Teatro La Fenice di Venezia, l'Orchestra e coro del Teatro Verdi di Trieste e l'Orchestra di Padova e del Veneto, in prestigiosi teatri quali: la Recanati Hall di Tel-Aviv, lo Stein Auditorium di New Delhi, il Bhabha Theatre di Mumbay, la Sala Verdi del Conservatorio di Milano, il Teatro Petruzzelli di Bari, e il Palazzo Laterano di Roma. Molti i solisti da lui accompagnati, tra i quali: Mariana Sirbu, Pavel Vernikov, Bruno Canino, Rocco Filippini, e attori come Ugo Pagliai e Moni Ovadia. Ha registrato per Radio RAI, RAI TRE e RAI International e inciso per le case discografiche Fonit-Cetra, Wide Classique e Velut Luna. Dal 2003, Maffeo Scarpis è Assistente alla Direzione Artistica dell'Orchestra di Padova e del Veneto e Direttore Artistico di Castelfranco Classica.
 
Serena Abagnato, scenografa in scenaNata a Soave nel 1976, è laureata in Giurisprudenza con master in Intercultural Competence and Management. Da sempre appassionata di educazione ambientale e naturalistica, di lavorazione e manipolazione di materiali, si dedica alla creazione di installazioni su tematiche di diverso genere e alla realizzazione di laboratori di manualità. Dal 2010 gestisce lo spazio culturale laFogliaeilVento a Soave (VR).Affidandosi alla sua sensibilità nello spazio tridimensionale e alla sua attenta conoscenza dei materiali, ha realizzato e presentato in tutto il nord Italia numerosissimi allestimenti in particolare per le rassegne di spettacoli per famiglie Agorà organizzata in collaborazione con il Comune di Verona - Ass.to alla Famiglia e il Disegnare Musica Ensemble e OPV Families&Kids curata da E. Garilli in collaborazione con l'Orchestra di Padova e del Veneto. Fra i titoli principali Viaggio nella notte blu di B. Landmann,Jaipur e la macchina avvisavento e Jaipur e la neve di E.Garilli, La Foglia e il Vento di E. Garilli e D. Deflorian, Due Alberi di A.Sanna. E' membro del Garilli Sound Projectcon il quale ha realizzato anche l'installazione di una natività intitolata Diritto a rinascere all'interno della rassegna "Soave, paese dei presepi" inaugurata con la "Suite" omonima composta da E. Garilli.  



--

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *