CorrieredelWeb.it Arredo&Design Arte&Cultura Cinema&Teatro Eco-Sostenibilità Editoria Fiere&Sagre Formazione&Lavoro Fotografia


IltuoComunicatoStampa ICTechnology Marketing&Comunicazione MilanoNotizie Mostre Musica Normativa TuttoDonna Salute Turismo




Le ultime news di Cinema e Teatro

Cerca nel blog

venerdì 31 marzo 2017

CSBNO e Depsa: TV e spettacolo sbarcano in biblioteca


04-2017_CSBNO_TV e spettacolo sbarcano in biblioteca_Depsa leone e telegatti web.jpg
CSBNO e Depsa, poliedrico ideatore e autore televisivo, compositore e paroliere, presentano due corsi sulle professioni televisive e sulla scrittura di testi per canzoni

Giovedì 6 aprile, ore 21 - Il Pertini, Cinisello Balsamo (Milano)
Venerdì 7 aprile, ore 21 - CentRho, Rho (Milano)
TV e spettacolo sbarcano in biblioteca
Conoscere da vicino il mondo della tv e dello spettacolo e le professionalità ad essi legate, con uno dei degli autori più completi e di maggiore successo che abbiamo in Italia. 

Non solo è possibile ma anche a portata di mano. Quando? Giovedì 6 aprile presso Il Pertini di Cinisello Balsamo e venerdì 7 aprile presso CentRho, a Rho a partire dalle 21. 

Salvatore De Pasquale, noto come Depsa nell’ambiente dello showbusiness, incontrerà il pubblico per raccontare la propria esperienza negli ambiti dello spettacolo e della musica e presentare i due corsi sulle professioni televisive e sulla scrittura di testi per canzoni che, a partire da maggio, terrà nelle biblioteche di CSBNO.

Giovani e meno giovani, l’invito a partecipare agli incontri preliminari di aprile è davvero aperto a tutti. 

Approfondire il mestiere della tv o dello spettacolo in biblioteca è di certo un’esperienza fuori dal comune; farlo con un grande maestro lo rende una tentazione irresistibile sia per chi dello spettacolo vuole fare la propria professione, sia per semplici appassionati musicisti e compositori, e per curiosi di tutte le età.

I corsi formativi che seguiranno nascono dalla volontà di Depsa di mettere a disposizione la grande professionalità ed esperienza accumulata in 45 anni di carriera, che include fra l’altro la partecipazione come autore musicale a 22 Festival di Sanremo, e la profonda passione nutrita per il mondo dello spettacolo. 

Nel corso dedicato alla TV, si avrà modo di apprendere cosa significa fare televisione, cos’è un programma televisivo, come viene realizzato e quali sono le tante figure professionali coinvolte.

“Tutti vogliono fare televisione ma pochi sanno realmente di cosa si tratta – afferma Depsa – è un lavoro che richiede grande professionalità e che si impara ‘sul campo’ dai maestri.”

Il corso incentrato sulla musica vedrà protagonista l’arte della scrittura di testi per canzoni. Si scoprirà quanto ‘fare una canzone’ sia un lavoro serio, si imparerà la metodologia per scrivere i testi. Questo corso è particolarmente rivolto a tutti gli appassionati di musica e a chi per hobby o per diletto vuole approfondirne la scrittura.

La Direzione artistica di Depsa
Vissuto per un lungo periodo a Roma, Salvatore  De Pasquale, in arte Depsa, si è recentemente trasferito nel Milanese. Nel corso della sua carriera si è distinto in qualità di compositore, paroliere, ideatore e autore televisivo. 

Ha vinto nove Telegatti, è stato produttore musicale di 22 Festival di Sanremo - organizzandone anche uno come commissario artistico e autore tv, docente RAI per programmisti registi interni, ideatore e realizzatore della rete RAI Futura su digitale terrestre. Molti programmi tra cui Scherzi a parte, C’e’ posta per te, Matricole, La Corrida, Stranamore, Buona Domenica, Domenica In, Il grande bluff, Tira e molla, Gran premio internazionale della tv portano la sua firma.

Depsa è anche storico autore di canzoni. Nel settore musicale conta 500 brani incisi, oltre quindici milioni di dischi venduti; ha scritto canzoni che hanno fatto il giro del mondo, ricordiamo  Champagne interpretata da Peppino di Capri e Gli amori da Toto Cutugno e Ray Charles. Ha collaborato, fra gli altri, con artisti del calibro di Andrea Bocelli, Adriano Celentano, Anna Oxa e Zucchero.
Informazioni su CSBNO
L’azienda speciale CSBNO nasce nel 1997 per promuovere l’innovazione e fornire servizi nell'ambito della cooperazione, della convergenza e dell'integrazione fra biblioteche, archivi, gallerie e musei, e per supportare l’ecosistema culturale e artistico del territorio. Nel ruolo di Consorzio Sistema Bibliotecario Nord-Ovest, tra il 2015 e il 2016, CSBNO avvia una serie di nuovi progetti volti a proporre servizi personalizzati per l’Impresa, il commercio di vicinato e la formazione. A breve l’acronimo CSBNO sarà legato a una nuova e più ampia definizione “Culture, Socialità, Biblioteche, Network Operativo”, a sottolineare il nuovo corso di idee e iniziative.
I numeri: 33 Comuni | 800.000 abitanti | copertura di un’area geografica di oltre 300 chilometri quadrati | 53 biblioteche + 1 teatro | 3.280  posti lettura | 300 terminali PC | 300.000 utenti tracciati | 90.000 utenti attivi | 70 dipendenti | circa 1.550.000 prestiti totali (libri e multimediale). Per ulteriori informazioni: http://webopac.csbno.net/

Supermagic presenta DESTREZZA di Remo Pannain con BOB NOCETI al Sala Umberto dal 4 al 16 aprile


Supermagic

presenta

DESTREZZA

di Remo Pannain

con BOB NOCETI

regia SERGIO BUSTRIC

lo spettacolo di prestigio con orchestra dal vivo

e con la partecipazione di Eliana De Siena e Cristina Cardillo

testi Remo Pannain

musiche originali Mario Dovinola



Torna esclusivamente a Roma la grande magia dal vivo di Supermagic con il nuovo spettacolo Destrezza, un viaggio indietro nel tempo alla scoperta delle illusioni che hanno fatto la storia della magia, un'occasione unica per vivere le coinvolgenti atmosfere dei grandi varietà con l'orchestra dal vivo, un imperdibile spettacolo di illusionismo con il maestro prestigiatore Bob Noceti: il primo campione italiano di magia.

Destrezza è uno spettacolo di illusioni, di indimenticabili sorprese e di momenti straordinari, un sapiente mix di divertimento, di stupore e di attimi di tensione, è la testimonianza della storia di un incanto. Il protagonista, lo straordinario Bob Noceti, dopo aver dedicato tutta la vita a perfezionare le difficili tecniche della prestigiazione, approda alla sensazionale scoperta di poter realizzare le sue illusioni senza nessuna manipolazione: è diventato un Mago, con la certezza che niente è impossibile.

Manipolazione, prestigiazione, mentalismo e grandi illusioni, si mescolano sulla scena per dar vita ad uno degli spettacoli più magici di sempre. Destrezza, diretto da Sergio Bustric e con i testi di Remo Pannain, creatore e produttore di Supermagic, con musiche originali di Mario Dovinola suonate dal vivo da una band di quattro elementi, porta in scena la perfetta atmosfera dell'incanto, ma anche della tensione e del divertimento. Destrezza è uno spettacolo per tutti, pensato per risvegliare il senso di meraviglia e far sognare gli adulti, ma anche per coinvolgere e affascinare i bambini.

BOB NOCETI è uno dei prestigiatori più stimati nel segreto ambiente degli illusionisti italiani, elegante ed ironico e' un maestro nell'arte della manipolazione, è il primo campione italiano di magia. Si è esibito in importanti programmi televisivi tra Rai e Mediaset, nei più importanti congressi dei prestigiatori, nei locali più prestigiosi, addirittura al Folk Studio, il tempio della musica romana. Negli anni, grazie al suo estro tecnico e creativo, ha creato e sviluppato numeri moderni ed originali, che si fondono perfettamente con il suo personaggio classico in frac e cilindro. È l'erede di Cardini, il creatore del moderno archetipo del prestigiatore in frac e cilindro, del quale replica, unico al mondo, il difficilissimo ma straordinario numero da scena, al quale si sono ispirati tutti i migliori manipolatori del mondo.

SERGIO BUSTRIC è uno straordinario artista, regista e attore, con i suoi spettacoli si è esibito nei teatri più importanti, dall'Europa all'America, ed ha preso parte ai film più noti degli ultimi anni accanto a Roberto Benigni e Woody Allen. Un creatore di momenti magici ricchi di intensità poetica, comicità e sorprendenti illusioni.

SUPERMAGIC è il più grande spettacolo di magia in Europa, che vanta più di 70 grandi artisti di fama mondiale applauditi da oltre 180.000 spettatori. Supermagic continua il suo progetto di portare la magia di qualità a teatro e far scoprire al pubblico dimensioni dello spettacolo che non sono molto diffuse in Italia, ma anche di offrire al pubblico la possibilità di avvicinarsi all'arte magica con l'offerta di eventi speciali come la "Scuola della Magia" e la "Super Street Magic".

Gli aggiornamenti sul nuovo spettacolo, foto, video e appuntamenti speciali, sono pubblicati regolarmente sulla pagina Facebook www.facebook.com/SupermagicFestival



4 – 16 APRILE 2017

SALA UMBERTO

Via della Mercede, 50 Roma

Tel. 06 6794753 www.salaumberto.com


martedì, giovedì e venerdì ore 21, mercoledì ore 17, sabato ore 17 e 21, domenica ore 17

Prezzi da 32€ a 23€

Per la prima volta in Italia: NON AVER PAURA …E’ Solo Uno Spettacolo, scritto da Eduardo Aldan



TEATRO GHIONE
Stagione teatrale 2016 | 2017

 

20 Aprile| 14 Maggio
Ginevra Media Prod Srl e Aldan Company
Presentano
NON AVER  PAURA …E' Solo Uno Spettacolo
Scritto da Eduardo Aldan
Progetto artistico di Gianluca Ramazzotti
Diretto da Ricard Reguant
Versione italiana di Franco Ferrini
Con: Claudia Genolini, Luca Basile, Yaser Mohamed
E con la partecipazione di GIANNI GARKO

Per la prima volta in Italia, sarà in scena al Teatro Ghione dal 20 Aprile al 14 Maggio NON AVER  PAURA …E' Solo Uno Spettacolo, scritto da Eduardo Aldan, progetto artistico di Gianluca Ramazzotti, diretto da Ricard Reguant, versione italiana di Franco Ferrini. Protagonisti: Claudia Genolini, Luca Basile, Yaser Mohamed, e con la partecipazione di GIANNI GARKO

Un nuovo entusiasmante e rinfrescante spettacolo sulle nostre paure infantili, un viaggio nel terrore, scritto e diretto dal geniale Eduardo Aldan, il cui obiettivo è che lo spettatore provi una sensazione di inquietudine e paura in un luogo dove abitualmente si sente al sicuro; in una comoda poltrona di teatro. Un esperimento squisitamente teatrale attualmente di grande successo in Spagna, Messico e Portogallo con pubblico e critica entusiastiche. 

Una trama e un'ambientazione sorprendenti, terrore psicologico ed effetti speciali, sono gli ingredienti di questa nuova e appassionante avventura, che divertirà e appassionerà anche il pubblico italiano. Ma se qualcuno pensa che sia solo uno spettacolo e per questo motivo sia difficile spaventarsi, si sbaglia. Mai puoi  sentirti al sicuro in un teatro, perché in realtà non conosci chi ti sta seduto dietro.

"Non aver paura" scritto da Eduardo Aldàn, e diretto da Ricard Reguant e' un successo spagnolo della scorsa stagione a Madrid oltre che campione d'incassi in America Latina. La versione Italiana tradotta e adattata da Franco Ferrini (sceneggiatore  tra gli altri, di c'era una volta in America e numerosi film di Dario Argento) su progetto di Gianluca Ramazzotti cerca di riportare in Italia un genere che si è' solito vedere in cinema e quasi mai in teatro: "l'horror".  

Lo spettacolo, che vanta la presenza come Maestro di Cerimonia l' attore Gianni Garko, noto volto del cinema italiano degli anni '60 e '70 di film di culto come, tra gli altri: "Sartana", " 10.000 dollari per un massacro", "La notte dei diavoli", "Sette note in nero", "Uomo a metà", attraverso un sapiente uso del linguaggio scenico, spiazza, sorprende e destabilizza il pubblico suggerendo terrore psicologico, fino a immergerlo in un grande e spaventoso momento teatrale.

Però se qualcuno dovesse pensare che si tratti "solo di uno spettacolo teatrale" (come dichiara il sottotitolo dello stesso) e che non ci sia niente da temere, si sbaglia di grosso. "Non potrai mai sentirti sicuro in un teatro, perché non sai ma chi siede dietro di te". 

Lo spettacolo sarà in scena dal 20 Aprile al Teatro Ghione una scelta dovuta anche all''affascinante storia che non tutti conoscono, distrutto dal Grande Incendio del 1915 in via delle Fornaci dove persero la vita 23 persone, ricostruito successivamente, è da anni luogo di  eventi paranormali e sorprendenti.

Trailer
www.youtube.com/watch?v=Cg0wGMhD3f8&feature=youtu.be



Teatro Ghione
Via delle Fornaci 37 - 00165 Roma
Tel: 06.6372294 / 06.39670340 / 3341411539 || info@teatroghione.it
Il botteghino è aperto tutti i giorni dalle 10.30 alle 13.30 e dalle 15.30 alle 19.30
BIGLIETTI: INTERO PLATEA 27 - INTERO GALLERIA 20 - RIDUZIONE 16 EURO
Orari spettacolo: dal martedì al sabato ore 21.00. Domenica ore 17.00

A grandissima richiesta aggiunte repliche straordinarie per A ruota libera è lo spettacolo scritto ed interpretato da Alessandro Haber, Rocco Papaleo, Sergio Rubini, Giovanni Veronesi

30 marzo|9 aprile 2017

NUOVO TEATRO diretta da Marco Balsamo
presenta
A ruota libera
diretto in diretta da Giovanni Veronesi
scritto da Alessandro Haber, Rocco Papaleo, Sergio Rubini, Giovanni Veronesi
  
Con
Alessandro Haber, Rocco Papaleo,
Sergio Rubini, Giovanni Veronesi
e ospiti a sorpresa
Orchestra dal vivo "Musica da Ripostiglio"
LUCA PIROZZI - LUCA GIACOMELLI
RAFFAELE TONINELLI - EMANUELE PELLEGRINI

scene          Davide Zanni
luci Stefano Di Nallo
   
Quattro straordinari interpreti, ma soprattutto quattro amici, che dal 30 marzo al 9 aprile accompagneranno il pubblico dell'Ambra Jovinelli in una avventura teatrale, ogni sera ricca di sorprese: A ruota libera è lo spettacolo scritto ed interpretato da Alessandro Haber, Rocco Papaleo, Sergio Rubini, Giovanni Veronesi e diretto in diretta da Giovanni Veronesi. 

Ad accompagnare i quattro protagonisti, ci saranno ogni sera ospiti a sorpresa, oltre alla preziosa presenza dell' Orchestra dal vivo "Musica da Ripostiglio" composta da Luca Pirozzi, Luca Giacomelli, Raffaele Toninelli, Emanuele Pellegrini.

Un'occasione per incontrare un pubblico in modo alquanto stravagante. Lo spettacolo si intitola "A Ruota Libera" proprio perché è una "chiacchierata musicale" sulla vita , sul cinema, sullo spettacolo e sui mille aneddoti vissuti in quel sottile "confine artistico" che divide la vita  e l'arte, realtà e finzione di ogni artista.

 E' uno spettacolo in-contro  tra 4 amici  dove si ride, ci si emoziona e si scopre una veste inattesa degli artisti.

E' un vortice di racconti, canzoni ed emozioni che non ti mollano mai.
E' una volata, un'eruzione vulcanica, un secchio di acqua gelata, di sentimenti e di risate, tutto rigorosamente senza rete di protezione e a ruota libera!

TEATRO AMBRA JOVINELLI
Via Guglielmo Pepe, 43 /47 Roma 00185
Spettacoli
orari repliche dal martedì al sabato ore 21:00 - domenica ore 17:00 - Domenica 2 aprile doppia replica ore 17.00 e ore 21.00 - sabato 1 e 8 aprile doppia replica ore 16:30 e ore 21:00

Info 06 83082620 – 06 83082884
Biglietti (compresa prevendita):
da € 33,00 a € 17,00   
Convenzioni parcheggio in orario spettacolo:
· Garage Esquilino – via G. Giolitti, 27/A - dal martedì al sabato € 1,50 l'ora
· Parcheggio ES Giolitti Park – via G. Giolitti 267 - tutti i giorni € 1,00 l'ora
Ufficio promozione tel. 06 88816460
www.ambrajovinelli.org

PROSSIMO SPETTACOLO AL TEATRO GHIONE DAL 1 AL 9 APRILE



dal 1 al 9 aprile

Glauco Mauri       Roberto Sturno

Serata Shakespeare
IL CANTO DELL'USIGNOLO
poesie e teatro di Shakespeare

regia Glauco Mauri

musiche composte ed eseguite dal vivo da Giovanni Zappalorto
percussioni  Marzio Audino
cantante in video  Anna Lisa Amodio
elementi scenografici  Marta Crisolini Malatesta
video  Nexus

Produzione Compagnia  Mauri  Sturno


Dal 1 al 9 aprile Glauco Mauri e Roberto Sturno in scena al Teatro Ghione  con Il canto dell'usignolo, poesia e teatro di Shakespeare.  Un omaggio al grande poeta inglese, presenza centrale, da quattrocento anni, della cultura europea.

Il canto dell'usignolo è una breve favola di Gotthold Ephraim Lessing.

Un pastore, in una triste sera di primavera dice a un usignolo: «Caro usignolo, perché non canti più?»   «Ahimè – rispose l'usignolo – ma non senti come gracidano forte le rane?  Fanno tanto tanto chiasso e io ho perso la voglia di cantare. Ma tu le senti?» 
«Certo che le sento – rispose il pastore – ma è il tuo silenzio che mi condanna a sentirle».

Chi ha il dono di «cantare» quindi canti,  per non condannarci a sentire il tanto gracidare della banalità e della volgarità che ci circonda. C'è tanto chiasso intorno a noi che abbiamo bisogno che si alzi un canto di poesia e di umanità.

Glauco Mauri e Roberto Sturno, accompagnati dalle musiche composte da Giovanni Zappalorto, eseguite in scena dallo stesso Zappalorto al pianoforte, da Marzio Audino alle percussioni e, in video, dalla cantante Annalisa Amodio, con gli elementi scenografici di Marta Crisolini Malatesta e i video di Nexus, danno voce alle immortali opere di Shakespeare, «l'usignolo» che con il suo canto ci parla della vita di tutti noi. 
Un caleidoscopio che attinge alle pagine più belle dei capolavori del Bardo di Avon, dall'amore esternato ne I Sonetti, sentimento universale al di là dei generi, a Enrico V, da Come vi piace a Macbeth, da Riccardo II a Timone d'Atene, da Giulio Cesare a Re Lear e alla magia di Prospero de La tempesta.
Durata: 90 minuti senza intervallo
Tutta la programmazione sarà accessibile anche a spettatori non vedenti e sordi che, grazie al Ghione, possono da alcuni anni, vivere l'esperienza del teatro.
 Replica per spettatori non vedenti o ipovedenti 9 aprile ore 17.00

info: Teatro Ghione, via delle Fornaci 37, 00165 Roma – tel. 06 6372294 – 06 39670340, fax  06 39367910 – info@teatroghione.it
Orario degli spettacoli: dal martedì a sabato ore 21.00, domenica ore 17.30
Direzione artistica: Roberta Blasi
Marketing e comunicazione: Moreno Sangermano moreno.sangermano@teatroghione.it

La cultura che resiste. Anticonformisti e di successo: i sette teatri più piccoli d’Europa.

La rassegna stilata da Hundredrooms in occasione della Giornata Mondiale del Teatro

Palma di Maiorca, marzo 2017 Artisti di strada, piccole compagnie locali, grandi attori e palcoscenici prestigiosi. I contesti in cui l’arte della recitazione può esprimersi sono innumerevoli, eppure oggi il teatro non sta di certo vivendo l’epoca più brillante. Da anni, ormai, i tagli alla cultura stanno portando alla crisi, se non addirittura alla chiusura di molti teatri, soprattutto dei più piccoli, che fanno fatica a restare a galla.
Per questo Hundredrooms, in occasione della Giornata Mondiale del Teatro che sarà celebrata il prossimo 27 marzo, ha deciso di stilare una rassegna dei teatri più piccoli d’Europa. Esempi di successo che, nonostante tutto, resistono alla burrasca distinguendosi per la loro originalità e per l’audacia dei fondatori.
Il Moscerino, Pinerolo (Torino), Italia - fondato nel 2014 dal regista Samuel Dossi e dell’attrice Marta De Lorenzis, ha una superficie di appena 35 metri quadrati e può ospitare fino a 30 spettatori. In quella che prima era una vecchia e grigia cantina, si assiste oggi ad ogni forma di creatività, dal teatro classico agli spettacoli musicali, fino ad arrivare al cabaret e alla magia. Il Moscerino non è solo uno spazio di intrattenimento, ma un fulcro culturale che offre visibilità anche a giovani talenti.
Microteatro Ruzafa, Valencia, Spagna - il termine “micro” rispecchia perfettamente le dimensioni di questa struttura di soli 15 posti, dove è possibile assistere a spettacoli di 15 minuti. Una forma di teatro sperimentale, che sta prendendo piede anche in altre città della Spagna e non solo. Le dimensioni ridotte non sono affatto casuali: lo scopo è di far provare sensazioni uniche agli spettatori, che possono avvertire da vicino la passione degli attori.
La Petite Loge, Parigi, Francia - 25 posti in appena 16 metri quadrati: anche questo teatro promuove una condivisione assoluta di emozioni tra artisti e pubblico. Descritto come un luogo insolito, offre spettacoli di qualità e piacevoli svaghi. Dal palcoscenico della Petite Loge sono passati attori del calibro di Arnaud Ducret e Gaspard Proust. I due Artisti che gestiscono il teatro, Perrine Blondel e David Sauvage, si sono lanciati in questa scommessa per dare spazio a nuovi talenti e per mettere in scena le loro bellissime opere.
Finborough Theatre, Londra, Regno Unito - ha le dimensioni di una stanza che può contenere appena 50 posti. Situato al di sopra di un pub vittoriano nel quartiere Earls Court, è straordinario tanto nella forma quanto nei contenuti. Non riceve finanziamenti, eppure sotto la direzione di Neil McPherson è diventato un ritrovo culturale capace di competere con i più grandi teatri della città. Testi dimenticati del XIX e del XX secolo vengono qui riscoperti e rivalutati, ma anche opere nuove, create in house, vengono messe in scena per un pubblico eterogeneo.  
Teatro Lilli Chapeau, Miltenberg (Francoforte sul Meno), Germania - ha una superficie di 20 metri quadrati e contiene 31 posti a sedere. Nel 2009 è stato ufficialmente riconosciuto come “il più piccolo teatro professionale del mondo”. Sul palcoscenico una sola protagonista: Lilli Chapeau. Una donna intraprendente che nel 2004, assieme al suo compagno Clemens Bauer, decide di fare del suo garage un’arena oggi molto ammirata, in cui ha debuttato con il Faust di Goethe. Circondata all’inizio da semplici amici e parenti, con le sue performance l’attrice è diventata una calamita in grado di attirare un pubblico sempre più vasto.
Un Teatru, Bucarest, Romania - nato nel 2010 con il fine di riavvicinare le persone al teatro, questa piccola arena si trova nel cuore di Bucarest, in una tea room con pareti scure e innumerevoli libri. Realtà controcorrente, si fonda sull’idea che il teatroaltro non è che un incontro fra un attore e uno spettatore e che, per questo, si può ricreare in qualunque luogo. Un Teatru non riceve finanziamenti, è indipendente e vuole dar spazio a giovani artisti che fanno fatica a inserirsi nel mondo selettivo della recitazione.
Teatro Oskaro Koršunovo, Vilnius, Lituania - esiste dal 1999 e prende il nome dal suo fondatore. Può ospitare un massimo di 70 persone ed è uno spazio anticonvenzionale in cui vanno in scena sia opere classiche che contemporanee. La compagnia che lo gestisce si compone oggi di 15 professionisti. Dal 2004 organizza un festival del teatro, “Sirens”, in grado di attirare gli artisti più importanti d’Europa e del mondo. 
 

Cos’è Hundredrooms

Hundredrooms (www.hundredrooms.it) è un comparatore online di alloggi turistici. La start up è nata nel 2014 come risposta all’aumento esponenziale della domanda di alloggi alternativi alle strutture tradizionali. L’obiettivo è rendere la vita più facile ai consumatori, che con un’unica ricerca accedono a tutte le offerte disponibili, comparando i prezzi di una stessa proprietà presente in diverse piattaforme.

La Mandragola di Jurij Ferrini dal 4 al 9 aprile 2017 al Teatro Vittoria di Roma

Image
Image

dal 4 al 9 aprille 2017
 
LA MANDRAGOLA
di N. Machiavelli
diretto ed interpretato da Jurij Ferrini
con  Matteo Alì, Michele Schiano di Cola, Angelo Tronca, Gianluca Guastella,
Alessandra Frabetti, Rebecca Rossetti
luci Lamberto Pirrone                 costumi Nuvia Valestri
pittura scenica di Cris Spadavecchia            scenografia Jurij Ferrini
la canzone GIOCATTOLI è di Soulcè&Teddy Nuvolari
aiuto regia Ilaria Carmeli          tecnico audio Gian Andrea Francescutti – Diapason (PN)
realizzazione elementi di scena Laboratorio Ferrini&Neri
 
Sul palcoscenico del Teatro Vittoria la Mandragola, diretta ed interpretata da Jurij Ferrini. 

La Tragicomica storia di un paese di furbi, ispirata da un motivo erotico-cortese non è solo una perfetta macchina comica ma anche una meravigliosa allegoria sulla “corruzione della logica politica”, che scambia i vizi della vita pubblica con quelli della vita privata, allargando il suo orizzonte critico anche al clero.  

In quasi cinque secoli di storia, non solo non ha perso mordente sull’attualità, ma al contrario è stata in qualche modo una lucidissima premonizione sui nostri tempi, rivelando la nostra stessa identità di popolo e le radici profonde di un mal costume - ahimé - tutto italiano.

La storia si svolge a Firenze nel 1504. Callimaco è innamorato di Lucrezia, moglie dello sciocco dottore in legge messer Nicia. 

Con l'aiuto del servo Siro e dell'astuto amico Ligurio, Callimaco, in veste di famoso medico, riesce a convincere messer Nicia che l’unico modo per avere figli sia di somministrare a sua moglie una pozione di mandragola, ma il primo che avrà rapporti con lei morirà. Alla fine tutto andrà per il meglio in questo sordito piano? Di sicuro vivranno felici e…ingannati.

Non appena si solleva il velo sottile che Machiavelli pone sulla sua commedia si scorge con una certa chiarezza la perfetta metafora della profonda ignoranza di un intero popolo che non vuole vedere la meschina astuzia dei pochi facoltosi oligarchi che lo governano. 

Il prologo comincia come un talk show ma subito si entra nella storia, condotta con un registro comico efficacissimo tra gag e piccoli lazzi ben orchestrati. 

È una Mandragola in giacca e cravatta, il testo originale è recitato con brio e fresca disinvoltura strizzando l'occhio alla contemporaneità, con un ottimo uso dei ritmi e delle pause e una scelta musicale accattivante. 

Stesso sorprendente mix tra tradizione e modernità anche nelle scenografie.

dal 4 al 9 aprile 2017 ore 21 (martedi 5 ore 17, domenica 9 ore 17.30)
TEATRO VITTORIA / ATTORI & TECNICI 
Piazza S. Maria Liberatrice 10, 00153 Roma (Testaccio) 
Biglietti:  intero platea 28, intero galleria 22 (compresi 3 euro di prevendita)
Ridotti in convenzione: platea 21 e galleria 18 (compresi i 3 euro di prevendita)
Promozione gruppi: 1 biglietto cortesia ogni 10 spettatori paganti  
Botteghino: 06 57 40 170 ; 06 57 40 598 _ lunedì (ore 16-19), martedì - sabato (ore 11- 20), domenica (ore 11-13.30 e 16-18)
Vendita on-line e info: www.teatrovittoria.it  
Come arrivare: Metro: Piramide ; Bus: 170, 781, 83, 3

MUSICA: Il Mediterraneo è donna - Roma, Auditorium Parco della Musica - mercoledì 5 aprile 2017


ROMA: Parco della Musica - Mercoledì 5 aprile ore 21 - Teatro Studio
Festival Errare Humanum Est

"Il Mediterraneo è donna"
Canti e racconti con
Stefano Saletti & Banda Ikona
(Gabriele Coen, Mario Rivera, Carlo Cossu, Giovanni Lo Cascio)

e le voci di:
Barbara Eramo/Lucilla Galeazzi/Yasemin Sannino
Gabriella Aiello/Raffaela Siniscalchi/Emeka Ogubunka
Nando Citarella/Pejman Tadayon

Coro Laboratorio S.Egidio
Baobab ensemble
Coro Laboratorio musicale richiedenti asilo e rifugiati e
Coro femminile Istituto Arcangelo Corelli
diretti dal maestro Angelo Fusacchia
Letture di Francesca Bellino
Testimonianze di donne siriane rifugiate in Italia e ragazze di seconda generazione
del progetto Termini Underground di Angela Cocozza


Raccontare il Mediterraneo attraverso le voci delle donne: cantanti, scrittrici, madri, rifugiate, migranti.

Questo il senso di una serata particolare che, in un’epoca di innalzamento di nuovi muri e barriere, vuole far incontrare le tradizioni musicali delle due sponde del Mare nostrum per far capire attraverso la musica e le parole che ciò che unisce è più forte di ciò che divide.

I brani delle grandi interpreti (Fairuz, Umm Kulthum, Amalia Rodrigues, Sezen Aksu, Rosa Balistreri) insieme al repertorio di Stefano Saletti e Banda Ikona per narrare le storie delle donne di ieri e di oggi, sradicate dalla violenza dell’uomo, costrette a lasciare la propria terra e a reinventarsi una vita, madri coraggio simbolo di un Mediterraneo più che mai dilaniato e ferito.

Durante la serata si alterneranno musiche e racconti, con testimonianze delle donne siriane rifugiate in Italia ospiti della Comunità di Sant’Egidio, letture di Francesca Bellino sulle donne di Tunisi tratte dal suo libro “Sul corno del rinoceronte”, interventi di ragazze immigrate di seconda generazione del progetto “Termini Underground”diretto da Angela Cocozza.

Sul palco un grande ensemble popolare: la Banda Ikona con Stefano Saletti (oud, bouzouki, chitarre, voce),Gabriele Coen (fiati), Mario Rivera (basso acustico), Carlo Cossu (violino), Giovanni Lo Cascio (batteria e percussioni) e alcune delle voci più affascinanti della scena popolare e world, Barbara EramoLucilla Galeazzi,Yasemin SanninoGabriella AielloRaffaela Siniscalchi; ospiti Nando Citarella (voce e tammorra) e Pejman Tadayon (ney, daf).

Ci sarà anche la partecipazione del coro del Laboratorio di Sant’Egidio e del Baobab Ensemble curati da Stefano Saletti e Barbara Eramo e due cori diretti dal maestro Angelo Fusacchia: il Coro Laboratorio musicale richiedenti asilo e rifugiati e il Coro femminile Istituto Arcangelo Corelli.

Un concerto per testimoniare la forza, le speranze, le delusioni, il fascino dei popoli che si affacciano sul mare che bagna e divide l’Europa, l’Africa, i Balcani e il Medio Oriente.

"Il Mediterraneo è donna"
Canti e racconti con Stefano Saletti & Banda Ikona
Mercoledì 5 aprile, ore 21 - Auditorium Parco della musica - Teatro Studio
Viale Pietro de Coubertin, 30 - 00196 Roma
Infoline: tel. 0680241281
Biglietteria: tel. 892101 (servizio a pagamento)

Il concerto è all'interno del Festival Errare Humanum Est organizzato da Finisterre:
Promozione Speciale: all'acquisto del secondo biglietto del festival verrà applicata una riduzione del 33%:
costo biglietto 10 euro anziché 15 euro

Milano, dal 3 aprile CPM Music Insitute apre al pubblico le sue porte per l'OPEN WEEK. Concerti, workshop, masterclass con i protagonisti della musica

CPM Music Institute
presenta
CPM OPEN WEEK

Da lunedì a giovedì 6 aprile 2017, presso CPM
OPEN WEEK

3-6 Aprile 2017
CPM Music Institute
apre le sue porte
per una settimana insieme ai protagonisti della Musica popolare.
 

La prima settimana di aprile CPM Music Institute apre le proprie porte per quattro giorni di approfondimenti teorici e pratici su differenti aspetti delle diverse professionalità della Musica.
Approfondimenti pensati non solo per i propri allievi ma per tutti coloro che nutrono una reale passione nei confronti della Musica popolare e che vogliono scoprire anche gli aspetti meno evidenti grazie al racconto di chi vive ogni giorno di Musica.
 
Il CPM Music Institute, lo ricordiamo, è da oltre trent’anni la struttura di riferimento per la didattica della Popular Music: alta formazione professionale, sia in ambito strumentale che tecnico, ma sempre finalizzata al sostegno della creatività individuale.
 
Per i quasi 500 studenti del CPM Music Institute l’Open Week è parte integrante del percorso di studio. Due volte all’anno (aprile e novembre), per un’intera settimana, la scuola si ferma per dare spazio a grandi concerti, seminari, incontri e masterclass con i protagonisti della musica rock, pop, jazz, funk e non solo. Sul palco del Teatro CPM si alternano affermati artisti e musicisti, disponibili a confrontarsi e a mettere a disposizione degli alunni del CPM Music Institute e dei partecipanti esterni la loro esperienza, con interventi particolari e del tutto unici, in un clima di intenso scambio di idee, diventando così straordinari momenti per parlare, ascoltare e capire di Musica.
 
Momenti, dicevamo, pensati per gli allievi del CPM Music Institute ma aperti a tutti coloro che sono interessati ad approfondire la loro conoscenza della Musica, della sua produzione oltre alla sua semplice fruizione: a parte tre eccezioni, si tratta di eventi aperti al pubblico, che dovrà solo registrarsi sul sito del CPM Music Institute.
 
Questo aprile da lunedì 3 a giovedì 6 sul palcoscenico del CPM Music Institute si alterneranno Franco Mussida, Maurizio Nichetti, BODE Srl e D’Addario Strings, Cesare Picco, Ermal MetaPeppe Vessicchio, Kirk Fletcher & Dani Franchi, The Backseat Boogie, Fabio Ingrosso, Inside Jazz QuartetAlexiaGiacomo CrottBruno Genero e Tonino De Sensi, oltre ai partecipanti alla competizione “Best Solo Performer 2017”.

Di seguito, il calendario degli appuntamenti.
 
OPEN WEEK 
Dal 3 al 6 Aprile 2017


Lunedì 3
  • 11:00_12:30      FRANCO MUSSIDA
Il musicista del futuro: sentire, pensare e volere”.
  • 12:30_13:00      MAURIZIO NICHETTI
Il CPM incontra il CSC”.
  • 15:00_17:00      BODE & D’ADDARIO STRINGS
“Do the right string – fa la corda giusta” (modera Luca Nobis).
  • 17:30­­_19:30      CESARE PICCO
“La musica come luce nell’oscurità: il musicista e l’esperienza dei sensi” 
(introduce Franco Mussida) - Ingresso €10.
  • 20:30_22:30      INCONTRO CON I PROTAGONISTI DELLA MUSICA: ERMAL META
(modera Franco Mussida) – Posti per il pubblico limitati


Martedì 4
  • 10:00_14:00      PEPPE VESSICCHIO
“Il musicista consapevole: il suono di insieme tra esperienza e intelletto”
(introduce Franco Mussida). - Ingresso riservato agli allievi CPM
  • 15:00_17:00      CLINIC DI CHITARRA: KIRK FLETCHER & DANY FRANCHI
“Kirk Fletcher & Dany Franchi Band Clinic”
(introduce Franco Mussida). Ingresso €25.
  • 17:30_19:30      ROBERTO RAZZINI
Creamusica. Il mondo della canzone oggi”
(modera Franco Mussida)
  • 20:30_22:30      CPM NIGHT: THE BACKSEAT BOGGIE
(presenta Laura Gianesini).


Mercoledì 5
  • 10:00_14:00      FABIO INGROSSO
“Teoria e tecnica dell’interpretazione scenica” 
(introduce Franco Mussida)Ingresso riservato agli allievi CPM
  • 14:30_18:30      INSIDE JAZZ QUARTET
“La composizione Jazz”
(introduce Franco Mussida). Ingresso riservato agli allievi CPM
  • 20:00_22:30      INCONTRO CON I PROTAGONISTI DELLA MUSICA: ALEXIA
(modera Franco Mussida) – Posti per il pubblico limitati


Giovedì 6
  • 11:00_13:00      GIACOMO CROTT
”Canto armonico: il potere della vibrazione del suono”
(introduce Franco Mussida).
  • 14:30_16:30      BRUNO GENERO
“Dalla tradizione delle poliritmie e melodie africane alla musica contemporanea”
(modera Roberto Gualdi) - Ingresso €25.
  • 17:00_19:00      MASTERCLASS DI BASSO: TONINO DE SENSI
“Uno sguardo dal basso... in alto”
(modera Dino D’Autorio) - Ingresso €25.
  • 20:30_22:30      CPM NIGHT: “Best Solo Performer 2017”
(presenta Luca Gianesini).



Gli incontri sono aperti al pubblico e a ingresso gratuito, salvo dove indicato diversamente.

Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *