CorrieredelWeb.it Arredo&Design Arte&Cultura Cinema&Teatro Eco-Sostenibilità Editoria Fiere&Sagre Formazione&Lavoro Fotografia


IltuoComunicatoStampa ICTechnology Marketing&Comunicazione MilanoNotizie Mostre Musica Normativa TuttoDonna Salute Turismo




Le ultime news di Cinema e Teatro

Cerca nel blog

sabato 4 marzo 2017

L’ISPETTORE DRAKE E IL DELITTO PERFETTO al SALA UMBERTO dal 7 marzo

Una produzione Quisquilie Production  
SERGIO ASSISI  
L'ISPETTORE DRAKE  E IL DELITTO PERFETTO 
di David Tristram   
con  LUIGI DI FIORE FRANCESCO PROCOPIO  FABRIZIO SABATUCCI BEATRICE GATTAI   

musiche originali di Louis Siciliano ALUEI - Edizioni musicali GDM Music 
Coreografo Francesco Italiani   
adattamento e regia SERGIO ASSISI 



Quando un genio decide di commettere un delitto, il piano che mette in pratica per portare a termine il suo progetto è a prova di errore.  Ma è anche a prova di idiota? 

L'Ispettore Drake e il suo fido aiutante Plod si ritrovano a dover affrontare la più grande sfida delle loro carriere: risolvere un misterioso e intricato delitto. 

E quando diciamo intricato, intendiamo proprio intricato, intricato come… come una cosa molto intricata, per intenderci. Chi è il misterioso dottor Short? 

E perché ha sposato un facocero? E' stato lui ad uccidere la sua quarta moglie o è stata la sua quarta moglie a uccidere lui? Ha veramente due figlie di nome Sabrina o una delle due mente? Che ci fa il Papa nel bosco? 

Ma soprattutto, perché c'è un lampione in salotto? Queste sono solo alcune delle tante domande a cui l'ispettore dovrà dare una risposta. 

Personaggio surreale al servizio di un thriller surreale, l'Ispettore Drake racchiude in sé tutti i luoghi comuni del detective esasperati all'ennesima potenza, fino ad ottenere una miscela esplosiva e irresistibilmente comica. 

La sua lampante incompetenza, malcelata da un atteggiamento serioso e goffamente beffardo, è resa ancora più esilarante dall'accoppiata con il sergente Plod, il peggior assistente che un detective possa desiderare di avere al suo fianco quando si sta indagando su un omicidio! 

In questa fortunata commedia inglese si alternano continue e inaspettate gag e innumerevoli colpi di scena, trascinando lo spettatore in un universo goliardico dove tutto, ma proprio tutto può accadere, e dove ciò che è incredibile diventa magicamente plausibile.    


Note di regia 
Lo spettacolo nasce dalla volontà di rappresentare qualcosa di nuovo e di classico nello stesso momento.  Una commedia inglese dall'inconfondibile humor surreale, che si amalgama con la comicità nazional popolare. 

L'idea è quella di dar vita a personaggi dichiaratamente eterogenei per dialetto. Dal napoletano al milanese, passando per il romano. Una sorta di spettacolo multietnico, che prova a sfruttare le comicità regionali, sulla base di una provata e internazionale ironia british. 

Protagonista della storia non è un "semplice" delitto da risolvere, ma il gioco complesso e matematico del teatro nel teatro, l'abbattimento della quarta parete, e finzione che si mischia a realtà. Attori che escono fuori dal personaggio e personaggi che giocano ad essere attori.  

L'ambientazione classica di un salotto inglese, ma ricco di elementi folli, porta lo spettatore fin dall'inizio in una nuova dimensione, resa confortevole dalle più classiche trovate sceniche. 

Una prima esperienza di regia teatrale, ambiziosa ma non troppo, con la quale provare a creare un nuovo stile identificativo. Può la stupidità vincere sul genio del male? 

Può il genio prendersi gioco del comune essere umano senza pagare le conseguenze della propria vanità?         

Sergio Assisi   ​​​ 



Dal 7 al 19 marzo 2017   
SALA UMBERTO 
Via della Mercede, 50 Roma 
Tel. 06 6794753 
dal martedì al venerdì ore 21, sabato ore 17 e 21, mercoledì e domenica ore 17 

Prezzi da 32€ a 23€


--
www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter, e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della Conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.
Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.