CorrieredelWeb.it Arredo&Design Arte&Cultura Cinema&Teatro Eco-Sostenibilità Editoria Fiere&Sagre Formazione&Lavoro Fotografia


IltuoComunicatoStampa ICTechnology Marketing&Comunicazione MilanoNotizie Mostre Musica Normativa TuttoDonna Salute Turismo




Le ultime news di Cinema e Teatro

Cerca nel blog

venerdì 11 agosto 2017

Al Voilà Festival di Feltre (18-20 agosto) artisti in strada da tutto il mondo. Anche gli acrobati che incantarono Papa Francesco.



Voilà Festival, artisti da tutto il mondo danno spettacolo a Feltre tra fuoco, acrobazie e danze antiche.
 
Gli artisti internazionali sono pronti a stupire il pubblico di Voilà Festival, rassegna internazionale di arte in strada, circo contemporaneo e culture del mondo, dal 18 al 20 agosto a Feltre. Imperdibili le esibizioni dei keniani Black Blues Brothers, con le incredibili piramidi umane che hanno incantato anche Papa Francesco, e dei messicani Quetzalcoatl, con il loro spettacolo tribale di fuoco. Dall'India i Milon Mela porteranno nella storica cittadina del Bellunese la magia della danza e della musica antica.
 
Feltre, (BL), 11 agosto 2017 - Arrivano da ogni parte del mondo gli artisti della 19° edizione di Voilà Festival. Dal 18 al 20 agosto nel centro storico di Feltre (Belluno), con anteprime nelle frazioni il 16 e 17 agosto, le performances di arte in strada, circo contemporaneo e culture del mondo saranno di altissimo livello. Quest'anno, infatti, il nuovo format, basato sulla valorizzazione della location, e la direzione artistica di Aurelio Rota, con maturata esperienza nel campo, hanno posto le basi per un evento che avrà molto da dare al pubblico. Numerosi gli artisti italiani e altrettanti quelli provenienti dall'estero. In particolare, gli acrobati originari dell'Africa Black Blues Brothers, noti per essersi esibiti davanti a Papa Francesco in occasione del Giubileo dello Spettacolo Popolare nel giugno del 2016, i tre artisti domatori di fuoco Quetzalcoatl dal Messico e i Milon Mela, formazione esperta nelle antiche arti performative e nei rituali delle varie regioni dell'India.
 
I Black Blues Brothers, cinque acrobati in stile americano ma con l'Africa nel sangue, domenica 20 agosto a Voilà porteranno in scena un'incredibile carica di energia sulle note di brani rhythm&blues. Tra limbo, salti mortali e piramidi umane questa band presenterà uno show adatto a un pubblico universale, dove a parlare sono la musica e il virtuosismo acrobatico. I Quetzalcoatl, nati nel 2000 nella città di Puebla in Messico, saranno a Voilà Festival dal 18 al 20 agosto. La loro performance basata sulla potente unione tra fuoco, ritmo e terra, con l'utilizzo di strumenti musicali della cultura Azteca messicana, daranno vita a uno stile rituale inconfondibile. Il fuoco, da sempre paura ancestrale, sarà domato e esaltato dalla straordinaria abilità dei tre artisti, trasportando gli spettatori in un viaggio immaginario in una Terra lontana. I Milon Mela sono una formazione che da vent'anni svolge una ricerca sulle antiche arti performative e sui rituali delle varie regioni dell'India riproponendoli al pubblico in uno spettacolo suggestivo. In scena in tutte e tre le giornate dell'evento, i maestri delle varie arti dei Milon Mela faranno conoscere la danza Gothipua dell'Orissa, ai confini con il contorsionismo, la musica dei Baul del Bengala, la danza Chhau del Bihar con le splendide maschere e le roteanti evoluzioni, l'antica arte marziale Kalaripayattu del Kerala e il fachirismo Hatha Yoga con figure mozzafiato. Una menzione particolare va anche ai Fekat Circus, compagnia dell'Etiopia che promuove il circo tra i giovani africani come strumento di riscatto sociale e opportunità professionale, l'argentino Tomate, esilarante clown dalla comicità surreale che chiude la sua tournèe proprio a Voilà Festival, e Jesus Fornies, artista spagnolo tra i più abili al mondo nella giocoleria con i palloni da calcio la cui bravura è stata sancita allo show di Maradona per la tv argentina.
 
Tanti altri gli artisti e le compagnie di circo contemporaneo e arte in strada presenti a Voilà Festival. Marta Finazzi con lo spettacolo "Immaginaria", All'incirco varietà, El Nino Retrete e Luca Chieregato con "Chiedimi una Storia". Anche la musica sarà protagonista della manifestazione con Bandarandan, Peppino e Fedele e altri musicisti con esibizioni su generi vari. Per i bambini divertenti spettacoli, laboratori e animazione di giocoleria e costruzione di giochi antichi tenuti da Fede Scoch e Pepita. A fare da cornice agli spettacoli di Voilà ci sarà anche un mercatino, con stand di artigianato, prodotti naturali e tutto ciò che è affine all'anima del Festival.
 



--
www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *