CorrieredelWeb.it Arredo&Design Arte&Cultura Cinema&Teatro Eco-Sostenibilità Editoria Fiere&Sagre Formazione&Lavoro Fotografia


IltuoComunicatoStampa ICTechnology Marketing&Comunicazione MilanoNotizie Mostre Musica Normativa TuttoDonna Salute Turismo




Le ultime news di Cinema e Teatro

Cerca nel blog

mercoledì 28 febbraio 2018

PROSA. Roberto Anglisani nel monologo “Giungla” martedì 20 marzo allo Spazio Teatro 89 di Milano


Prosa: Roberto Anglisani mattatore in "Giungla" martedì 20 marzo allo Spazio Teatro 89 di Milano

Il nuovo appuntamento della rassegna "Monologhi per cinque sere", organizzata dall'auditorium di via Fratelli Zoia 89, è liberamente ispirato all'opera di Kipling, ma è ambientato nei sotterranei e negli anfratti della Stazione Centrale di Milano. Un racconto emozionante, che l'attore Roberto Anglisani trasforma in un appassionante film d'avventura



MILANO - È "Giungla", in programma martedì 20 marzo allo Spazio Teatro 89, il quarto appuntamento della stagione di prosa "Monologhi per cinque sere", che propone spettacoli, per lo più di drammaturgia contemporanea, inconsueti e stimolanti. Nel segno dell'affabulazione e della narrazione, senza disdegnare tuttavia anche registri più leggeri. 

Organizzata dall'auditorium di via Fratelli Zoia 89, la rassegna è scattata lo scorso gennaio e si concluderà nel mese di aprile. Liberamente ispirato ai racconti di Kipling, "Giungla" (ore 21; ingresso 10-13 euro) è diretto da Maria Maglietta e interpretato dall'attore Roberto Anglisani, solo sul palcoscenico.

È una sera d'autunno, piove e la Stazione Centrale di Milano è piena di pendolari che tornano a casa dal lavoro. In mezzo alla folla, come se fossero invisibili si muovono otto, dieci ragazzini stranieri, di età diverse. Sono guidati da un uomo con un lungo cappotto e una finta pelliccia di tigre: è Sherekhan, il trafficante di bambini. Mentre il gruppo si dirige verso l'uscita, uno dei ragazzi scappa nei sotterranei della stazione. Si chiama Muli e non vuole più essere costretto, sotto la minaccia delle botte, a rubare e mendicare per lui. 

Con la fuga di Muli si apre questa nuova narrazione di Roberto Anglisani e Maria Maglietta. L'ispirazione parte dal "Libro della Giungla", l'opera più famosa dello scrittore inglese Kipling, e dai suoi personaggi: c'è Baloon, un barbone che vive nei sottopassaggi; Bagheera, una matrona africana; Sherekhan, lo sfruttatore di bambini. Ma questa volta la giungla è la grande Stazione Centrale, con i suoi anfratti e i sottopassaggi bui e umidi, dentro cui si muove un'umanità con regole di convivenza diverse, dove la legge del più forte è un principio assoluto. In questo contesto "selvaggio", Muli riuscirà ad aiutare i suoi compagni e troverà amici veri che lo aiuteranno a fermare Sherekhan. 

Come sempre, Roberto Anglisani, che interpreta tutti i personaggi, riesce a creare con la sola forza della parola e del corpo un racconto emozionante, in cui le immagini si snodano come in un film d'avventura: «… Adesso una folla di pendolari affollava il binario e fra la gente Muli vedeva i suoi compagni spaventati, spersi, ma nessun altro sembrava vederli… Tutti erano diretti verso la loro meta, ciechi, grigi».

Lo spettacolo spinge gli spettatori a riflettere intorno ad alcune tematiche delicate: non solo lo sfruttamento dei minori, costretti a lavorare o a mendicare per strada, ma anche l'indifferenza con la quale il mondo è solito guardare questo fenomeno. Ma "Giungla" è anche una storia di coraggio, desiderio di libertà, crescita e scoperta della forza che scaturisce dall'amicizia vera e profonda, quella che nasce al di là di qualsiasi pregiudizio.

La rassegna "Monologhi per cinque sere" si concluderà martedì 10 aprile, quando andrà in scena "L'Angelo", spettacolo di e con Daniele Debernardi, liberamente tratto dal racconto di Gabriel Garcia Marquez intitolato "Un signore molto vecchio con certe ali grandi". Nel 2017, "L'Angelo" si è aggiudicato la quinta edizione del Premio Federgat-I Teatri del Sacro.


SPAZIO TEATRO 89, via Fratelli Zoia 89, 20153 Milano.
Tel: 0240914901; mail: info@spazioteatro89.org; www.spazioteatro89.org
Biglietti: intero 13 euro; ridotto 10 euro (under 25, over 65, CartaPiù Feltrinelli, Soci Touring Club).

Rassegna "Monologhi per cinque sere" (inizio spettacoli ore 21)
Martedì 16 gennaio 2018
LEI NON SA CHI SONO IO – Storie m'alate alla ricerca di sé 
Un progetto di e con Federica Sassaroli.

Martedì 13 febbraio 2018
ORLANDO – Furiosamente solo rotolando
Di e con Enrico Messina, produzione Armamaxa Teatro.

Martedì 6 marzo 2018
BOCCHE DI DAMA 
Di e con Angela De Gaetano.

Martedì 20 marzo 2018 
GIUNGLA 
Di Roberto Anglisani e Maria Maglietta, con Roberto Anglisani.

Martedì 10 aprile 2018
L'ANGELO 
Di e con Daniele Debernardi (da un racconto di Gabriel Garcia Marquez). 
 


--
www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *