CorrieredelWeb.it Arredo&Design Arte&Cultura Cinema&Teatro Eco-Sostenibilità Editoria Fiere&Sagre Formazione&Lavoro Fotografia


IltuoComunicatoStampa ICTechnology Marketing&Comunicazione MilanoNotizie Mostre Musica Normativa TuttoDonna Salute Turismo




Le ultime news di Cinema e Teatro

Cerca nel blog

lunedì 30 maggio 2016

Prima Nazionale ad Atene per “Dimmi che mi ami” di MOTUS. Dal 1 al 6 Giugno la Compagnia MOTUS vola in Grecia per il Festival di Atene.

Dal 1 al 6 Giugno la Compagnia MOTUS vola in Grecia per il Festival di Atene

Prima Nazionale ad Atene per "Dimmi che mi ami" di MOTUS
"Dimmi che mi ami", lo spettacolo contro il femminicidio, prodotto da MOTUS con il sostegno di Regione Toscana e Comune di Siena, sarà presentato in Grecia ai primi di Giugno all'interno del Contemporary Dance Festival di Atene. Il Festival è organizzato dalla Associazione dei Coreografi Greci e sostenuto dall'International Dance Council dell'UNESCO, e presenta un panorama delle più diverse espressioni della coreografia internazionale contemporanea.  L'evento è ospitato all'interno del Teatro Michael Cacoyannis, intitolato al famoso regista del film "Zorba il Greco" , prestigioso luogo di cultura a due passi dall'Acropoli.
 
Interpretato da Veronica Abate, Martina Agricoli, Andrè Alma, Maurizio Cannalire, Simona Gori, su coreografie di Simona Cieri e regia di Rosanna e Simona Cieri, lo spettacolo "Dimmi che mi ami" è frutto della collaborazione con il compositore napoletano Daniele Sepe, uno degli autori più interessanti e prestigiosi del panorama nazionale, che firma le musiche originali. 

Il lavoro porta in scena il progressivo asservimento dell'amore a logiche di utilitarismo e convenienza, dove la ricerca spasmodica del partner sopperisce a bisogni esistenziali insoddisfatti e diviene unico sbocco possibile a conflitti interiori. L'amore malato giunge perfino a reclamare il possesso dell'altro arrogandosi il diritto di vita e di morte.

Questo per ricordare che, se nel mondo vengono uccise circa 66.000 donne ogni anno, i dati dell'Italia, non sono più rassicuranti perché, solo nel 2013, sono state uccise 128 donne, una ogni due giorni. Ma il dato impressionante è che gli uccisori sono soprattutto i partner delle vittime. Per questo, nello spettacolo MOTUS denuncia sia il femminicidio sia la solitudine e l'inadeguatezza dell'uomo di oggi, incapace di incontrare se stesso e i vissuti del cuore.
                                                                                                                

Con "Dimmi che mi ami" MOTUS sta portando avanti in tutto il mondo la campagna contro la violenza alle donne che ha avuto inizio nel Novembre 2015 a seguito dell'omicidio della giovane danzatrice Giordana Di Stefano ad opera dell'ex fidanzato che aveva denunciato per stalking.
  










--
www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter, e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della Conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.
Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.