Cerca nel blog

mercoledì 3 maggio 2017

Giornata nazionale contro la pedofilia e la pedopornografia. Teatro Eliseo, venerdì 5 maggio 2017

Teatro Eliseo
Venerdì 5 maggio 2017





Giornata nazionale contro la pedofilia e la pedopornografia

Il 5 maggio si celebra la Giornata Nazionale contro la pedofilia e la pedopornografia.

In occasione di questa importante ricorrenza, il Teatro Eliseo ospita un evento fondamentale che sancisce l’unione tra il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e l’Autorità Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza che sottoscriveranno un Protocollo di Intesa allo scopo di promuovere un piano di diffusione della conoscenza dei contenuti della Convenzione Internazionale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza e per implementare attività di prevenzione e di contrasto a fenomeni di discriminazione e di violenza, tra i quali la pedofilia.

I dossier sulla Pedofilia –Telefono Azzurro – 2016 parlano di un’esplosione della pedofilia e pornografia con protagonisti bambini e adolescenti soprattutto sul web, ma il dramma non è solo virtuale.

Qualche dato: secondo lo studio della Onlus la maggior parte degli abusi sessuali segnalati vengono messi in atto da persone conosciute dalle vittime (oltre il 76% dei casi della linea 1.96.96 e oltre il 54,3% dei casi per la linea 114), per lo più appartenenti allo stesso nucleo familiare. Si riscontra, tuttavia, un trend in aumento nella percentuale di responsabili estranei o amici/conoscenti esterni alla famiglia della vittima. 

I dati confermano il “primato” femminile delle vittime di abusi (65%) e l’alta percentuale dei minori di 11 anni (oltre il 40%). Inoltre, anche se il numero di bambine vittime sotto i 10 anni rimane rilevante, risulta decisamente in crescita il numero delle adolescenti vittime di abusi sessuali: al 114 Emergenza Infanzia si è passati dal 22,3% del 2013, al 25% del 2014, fino a crescere al 33,3% dello scorso anno.

Per quanto riguarda, invece, le vittime di sesso maschile sono sempre più bambini sotto gli undici anni (dal 40,8% del 2014 al 55% del 2015 sulle linee di ascolto; dal 50% del 2014 al 60,9% del 2015 al 114 Emergenza Infanzia). 

Si conferma la prevalenze delle vittime di nazionalità italiana (circa l’85% dei casi). I bambini stranieri che chiedono aiuto al 114 risultano più numerosi dei coetanei italiani nelle segnalazioni di sfruttamento della prostituzione e turismo sessuale.

Per combattere lo squallido fenomeno sono fondamentali due azioni: quella del contrasto e della repressione del crimine da parte delle forze dell’ordine e quello della formazione e informazione da parte del mondo della Scuola. 

Ai fini del contrasto alla pedofilia e alla pedopornografia (anche nel mondo virtuale) è di primaria importanza attivare ogni strategia utile a individuare le situazioni di rischio e sostenere le vittime di abusi sessuali, offrendo accoglienza, ascolto e comprensione per favorire il racconto ed evitare la chiusura nel dolore e nel senso di colpa.

Durante l’incontro, che si svolgerà davanti ad una platea di studenti e docenti, verrà proiettato il video di sensibilizzazione realizzato dalla Fondazione Luca Barbareschi per l’Autorità Garante per l’infanzia e l’adolescenza visibile al seguente link:
https://drive.google.com/file/d/0B_BSVMGf-St2TG41S19HRE81UG8/view


Scaletta

Modera Francesco Giorgino

Ore 10.00.
Intervengono
Filomena Albano – Garante per l’infanzia e l’adolescenza
Nunzia Ciardi - Direttore delle Polizia Postale

Ore 10.30.
Interviene
Valeria Fedeli – Ministra dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca

Ore 10.40.
Presentazione del Video per la lotta alla pedofilia
Proiezione del Video
Interviene Luca Barbareschi

Ore 10.50.
Sottoscrizione del Protocollo d’intesa tra Miur e l’Autorità Garante per l’Infanzia e l’adolescenza

Ore 11.00.
Esibizione allievi Saint Louis




Teatro Eliseo
Via Nazionale, 183 - Roma
www.teatroeliseo.com

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI