CorrieredelWeb.it Arredo&Design Arte&Cultura Cinema&Teatro Eco-Sostenibilità Editoria Fiere&Sagre Formazione&Lavoro Fotografia


IltuoComunicatoStampa ICTechnology Marketing&Comunicazione MilanoNotizie Mostre Musica Normativa TuttoDonna Salute Turismo




Le ultime news di Cinema e Teatro

Cerca nel blog

sabato 4 febbraio 2017

Accordo strategico TIM e RAI: il grande cinema italiano in anteprima esclusiva su TIMvision e in tv su Rai

I film di successo di Rai Cinema per tutti i clienti abbonati al servizio on-demand di TIM

I titoli saranno anche sulle reti Rai a solo un anno dall'uscita al cinema

Da oggi disponibile il film di Giuseppe Tornatore "La corrispondenza", con Jeremy Irons e Olga Kurylenko


TIM e RAI hanno siglato un accordo strategico che permetterà a tutti gli abbonati di TIMvision, la piattaforma televisiva on demand di TIM, di vedere in anteprima assoluta tutti i 20 film del listino cinematografico di Rai Cinema/01 proiettati nelle sale cinematografiche nel corso degli ultimi mesi. 

Il ciclo si aprirà con "La corrispondenza" di Giuseppe Tornatore e si chiuderà con l'ultimo film di Alessandro Siani "Mr. Felicità". Nel 2017 tra gli altri successi cinematografici inclusi nell'accordo "Veloce come il vento" di Matteo Rovere, "La pazza gioia" di Paolo Virzì, "In guerra per amore" di Pif e "L'estate addosso" di Gabriele Muccino.

A un anno dall'uscita nelle sale tutti i contenuti saranno sempre disponibili in esclusiva on-demand per 24 mesi su TIMvision. Gli stessi titoli avranno un passaggio sulle reti Rai a partire dal trentesimo giorno dalla messa online di TIMvision.

Arricchendo l'offerta cinematografica con nuovi contenuti premium, TIM conferma l'attenzione verso i propri clienti che, attraverso le reti di nuova generazione fissa e mobile di TIM, accedono ad una piattaforma televisiva evoluta e ad un'offerta d'intrattenimento esclusiva e di qualità.

In piena coerenza con la sua missione di servizio pubblico, l'accordo consentirà a Rai di offrire a tutti gli italiani un importante catalogo di grandi film in prima visione televisiva, a solo un anno dall'uscita al cinema.

L'accordo ribadisce la rilevanza industriale per le due società della distribuzione di contenuti premium attraverso le nuove tecnologie e l'impegno nella valorizzazione del grande cinema italiano in un contesto di mercato in continua evoluzione. Con questa intesa TIM e RAI intendono infatti privilegiare tutti gli appassionati, favorendo lo sviluppo dei servizi dedicati ai nuovi modelli di consumo televisivo. 

L'iniziativa rafforza le sinergie in essere in virtù dei precedenti accordi, grazie ai quali l'abbonamento TIMvision propone all'interno del proprio catalogo prodotti a marchio RAI: una programmazione di oltre 200 film, più di 500 ore di fiction e programmi TV e l'offerta televisiva degli ultimi 7 giorni delle principali reti free to air.

"Siamo molto orgogliosi di questo importante accordo con RAI"- dichiara Flavio Cattaneo Amministratore Delegato di TIM. "Grazie a partnership come questa, siamo in grado di offrire al grande pubblico e in esclusiva ai nostri clienti la visione di film italiani di successo. L'iniziativa conferma la nostra strategia, volta ad accelerare il "quadruple play". Con RAI stiamo inoltre lavorando per dar vita ad ulteriori progetti congiunti al fine di realizzare opere audiovisive film e fiction".

 "Questo accordo – dichiara Antonio Campo Dall'Orto, Direttore Generale RAI - segna un passo ulteriore nella strategia RAI a sostegno al sistema cinematografico italiano e di produzione di valore per il nostro pubblico, al quale potremo proporre un'importante serie di film di recentissima uscita nelle sale: contenuti e tempi di fruizione che ieri erano premium ora sono per tutti gli abbonati RAI. Un risultato – continua Campo Dall'Orto - ottenuto anche attraverso l'ulteriore concretizzarsi di una strategia comune con TIM, nell'ottica di una media company di servizio pubblico che non si considera competitor ma 'volano' dell'industria produttiva italiana. Crediamo infatti che più soggetti attivi ci sono, più la catena del valore è preservata e il pubblico garantito rispetto alla qualità dei contenuti. Il tutto grazie ad un rinnovato gioco di squadra, con una collaborazione tra capo gruppo, Rai Cinema e Rai Com che permette all'azienda di agire in totale comunità d'intenti consentendoci di ottenere risultati importanti come quello di oggi".



--

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *