CorrieredelWeb.it Arredo&Design Arte&Cultura Cinema&Teatro Eco-Sostenibilità Editoria Fiere&Sagre Formazione&Lavoro Fotografia


IltuoComunicatoStampa ICTechnology Marketing&Comunicazione MilanoNotizie Mostre Musica Normativa TuttoDonna Salute Turismo




Le ultime news di Cinema e Teatro

Cerca nel blog

giovedì 9 febbraio 2017

TEATRO ESPACE - Vetrina Moving Bodies Festival 9/10/11 febbraio 2017

Teatro Espace
Via Mantova 38, Torino

Vetrina Moving Bodies Festival

9/10/11 febbraio 2017


Sabato 4 febbraio
Ore 19.00 - Performance + aperitivo con Ambra G. Bergamasco (danza Butoh) e Dr. Sketchy (disegno dal vivo) in collaborazione con il Circolo degli Artisti - Via Bogino 8,Torino
Ingresso libero

Francesca Arri (performance art), Les petits Filous - Fulvia Romeo e Andrea (danza), Dante Tanzi (musica elettro acustica), Ambra G. Bergamasco ed Edegar Starke (danza Butoh), Rita Genovese (Dr. Sketchy), Roberto Zibetti e Debora Ruvoletto (La Giostra Armonica), Gianluca Bottoni e Daniela Pagani, Clarisa Bergamasco Duggan

Pestare con i piedi... per volare con il corpo... con le mani...con la mente.

Giovedì 9, Venerdì 10 e Sabato 11 febbraio 2017 il Teatro Espace, in collaborazione con il Moving Bodies Festival, presenta tre serate di danza, performance e laboratori di disegno.

Nell'occasione sarà anticipato il programma della quarta edizione del Moving Bodies Festival – Butoh & Live Art (al Teatro Espace dal 27 Giugno al 15 Luglio 2017) realizzato quest'anno in collaborazione con l’Ambasciata del Giappone in Irlanda e il centro Nazionale della Danza ‘Dance Ireland’ di Dublino.
Curato da Ambra G. Bergamasco e Edegar Starke, il Moving Bodies Festival propone, per questa vetrina di febbraio e per il programma dell'edizione di giugno 2017, una piattaforma interdisciplinare e trasversale, pensata per affiancare alla filosofia del Butoh anche altre arti performative al fine di creare un dialogo, una condivisione di spazi e nuove contaminazioni.

Il Butoh (letteralmente tradotto "Danza delle tenebre") è una disciplina artistica che si esprime sotto forma di danza ma anche di filosofia e terapia. Nasce negli anni '50 nel dopoguerra giapponese (che per il Giappone significa soprattutto "dopo Hiroshima") come risposta, in forma nipponica, alle esigenze artistiche dell’arte di avanguardia. Tatsumi Hijikata, fondatore di questa disciplina, avverte l'esigenza di trovare nuove forme espressive che permettano la ribellione del corpo e dello spirito attraverso un nuovo codice corporeo. Kazuo Ohno, uno dei più grandi ballerini del mondo, amico e collaboratore di Pina Bausch è considerato il più grande interprete delle coreografie di Hijikata.
Negli anni 70 il Butoh arriva in Europa attraverso i contenitori artistici di rottura e di trasformazione che caratterizzano il clima artistico europeo di quegli anni.
Intesa come disciplina di danza, il Butoh (che attinge caratteristiche dalla performance art e dal teatro fisico sviluppato da Grotowski) è stata definita la danza dell’anima, una forma espressiva molto elevata, capace di portare all’esterno i paesaggi poetici di ogni danzatore, la relazione tra spazio e corpo, l’ascolto interiore, la capacità di movimento interno che prende vita attraverso il corpo.

Dal 9 all’11 febbraio il Teatro Espace si trasforma in uno spazio in cui le performance si susseguono una dopo l'altra. I curatori Ambra G. Bergamasco e Edegar Starke propongono una loro performance e presentano a ruota gli altri artisti: Francesca Arri (performance art), Les petits Filous - Fulvia Romeo e Andrea (danza), Dante Tanzi (musica elettro acustica), Edegar Starke e Ambra G. Bergamasco (danza Butoh), Rita Genovese (Dr. Sketchy), Roberto Zibetti (la Giostra Armonica), Gianluca Bottoni e Daniela Pagani, Clarisa Bergamasco Duggan.
Alla performance Art e alla danza Butoh (con laboratori e spettacoli) si aggiungeranno laboratori di disegno quali Dr. Sketchy, organizzato da Rita Genovese, che per questa edizione del Moving Bodies porta a Torino il modello di disegno dal vivo nato a Brooklin negli Stati Uniti, una serata aperta a tutti i professionisti e agli appassionati che vogliono disegnare dal vivo, in un ambiente insolito. Si prosegue con la Giostra Armonica curata da Roberto Zibetti e Debora Ruvoletto, un gioco-esercizio con elementi artistici e musicali che riassume in forma ludica i principali assunti della ricerca artistica delle avanguardie teatrali del ‘900: l’approccio collettivo e libero alla creatività come risorsa che ciascuno possiede.

Calendario dei tre giorni

Giovedì 9 Febbraio
Ore 11-12.30 - Laboratorio La Giostra Armonica con Roberto Zibetti e Debora Ruvoletto
Ore 20 - Laboratorio per disegnatori Dr. Sketchy organizzato da Rita Genovese
Ore 21 - Danza Butoh ‘La mia ipocondria mi fa avere paura della guerra’ con Ambra G. Bergamasco e Dante Tanzi (musica elettro acustica)
Ore 21.30 - Danza Butoh ‘L’infanzia che ho tenuto per me stesso’ con Edegar Starke
Ingresso: 10 euro

Venerdì 10 Febbraio
Ore 11-12.30: Laboratorio La Giostra Armonica con Roberto Zibetti e Debora Ruvoletto Il laboratorio prosegue anche l’11 Febbraio. Mercoledì e Venerdì dalle 11 alle 12.30
Laboratori danza Butoh
Ore 17.30-19: Edegar Starke - Danza Classica e Butoh: sistemi e tecniche trasversali per coreografie insolite
Ore 19.30-21: Ambra G. Bergamasco - Danza Butoh e Reiki. Due sistemi si incontrano come preparazione al movimento e la creazione coreografica.
Costo laboratori: 10 euro

Sabato 11 Febbraio
Ore 11-12.30: Laboratorio La Giostra Armonica con Roberto Zibetti e Debora Ruvoletto Inizio ore 21: una performance dentro l’altra
“Risconti” di e con Daniela Pagani e Gianluca Bottoni
“Belonging” - di e con Clarisa Bergamasco Duggan
“Chance” - Les Petits Filous – Fulvia Romeo e Andrea Fardella
“Kiss – I curatori sono presenti” - danza Butoh con Ambra G. Bergamasco ed Edegar Starke
“S” - performance art con Francesca Arri
Ingresso: 10 euro biglietto unico

Teatro Espace Via Mantova 38, Torino
www.salaespace.it
Prenotazioni: prenotazioniespace@gmail.com
Tel. 3392384244 – 0112386067
LOGO-SEMPLICE teatro Espace

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *