Cerca nel blog

venerdì 19 febbraio 2016

"Drammatica elementare", all'Astra la prima nazionale dei Fratelli Dalla Via

Venerdì 26 febbraio al Teatro Astra di Vicenza debutta il nuovo spettacolo della compagnia di Tonezza salita alla ribalta dei palcoscenici nazionali.
Lo spettacolo, un dissacrante abbecedario contemporaneo in forma di racconto, è prodotto in collaborazione con La Piccionaia



(Vicenza, 19.02.2016) Si definiscono "un'impresa famigliare che costruisce storie"; in realtà sono una delle formazioni più brillanti della nuova generazione teatrale. Originari di Tonezza del Cimone sulle montagne vicentine, dopo la folgorante vittoria al Premio Scenario 2013 e la conquista dei palcoscenici nazionali con "Mio figlio era come un padre per me", tornano al Teatro Astra per presentare in prima nazionale il loro ultimo lavoro: sono i Fratelli Dalla Via, che venerdì 26 febbraio (ore 21) saranno sul palco vicentino con "DRAMMATICA ELEMENTARE" (replica sabato 27al Teatro Villa dei Leoni di Mira - Venezia). 

Un evento che ha suscitato grande interesse di pubblico e sta facendo registrare all'Astra il terzo tutto esaurito della stagione: sono infatti chiuse le prevendite; per gli ultimi biglietti disponibili verrà aperta una lista d'attesa la sera dello spettacolo alle ore 20 presso il botteghino del teatro.

L'appuntamento fa parte di "Terrestri 15/16", rassegna del contemporaneo curata da La Piccionaia Centro di Produzione Teatrale per il Comune di Vicenza, con il sostegno di Ministero dei Beni Culturali, Regione Veneto, Provincia di Vicenza, Circuito Teatrale Arteven e Askoll.

Scritto e interpretato da Marta e Diego Dalla Via con la direzione tecnica di Roberto Di Fresco, lo spettacolo è prodotto in collaborazione con La Piccionaia e sbarca a Vicenza dopo la calorosa accoglienza della critica in occasione della presentazione in forma di studio, lo scorso agosto, nell'ambito di B.Motion – Operaestate festival di Bassano. 

"DRAMMATICA ELEMENTARE" è uno spettacolo in cui le parole costruiscono il mondo; un nuovo, dissacrante abbecedario contemporaneo in forma di racconto: c'erano una volta la A di ape, la B di barca, la C di casa, e via così fino alla Z di zebra; i Fratelli Dalla Via hanno cambiato queste regole: la A è di Attacco all'America, la G di Grande Guerra, la M di Merenda Macrobiotica… Sabotando il Devoto - Oli, il Sabatini – Coletti e il Castiglioni – Mariotti, Marta e Diego hanno scritto una favola scolastica che racconta il loro desiderio di giocare con la "materia prima" parola. Nasce così un esperimento di ludo-linguistica che si arrampica su una struttura di tautogrammi e acrostici, per un viaggio dentro l'evoluzione del lessico che ne esalta la forza ritmica e contenutistica.

"Ci ha ispirati pensare che un dizionario contenga tutta una lingua, - commentano Marta e Diego Dalla Via - ma che da solo non basti per possederne i meccanismi. Ci ha travolti pensare al potere che hanno le parole e a come questa possano mutare pensieri e dna sociale, non solo di un singolo ma di una comunità. Perché siamo quello che parliamo, e le nostre parole sono la nostra casa. Che cosa succede quando una nuova parola entra nella nostra vita, spesso a scapito di un'altra?"

"J e W della città di K", recita il sottotitolo dello spettacolo, evocando i due fratelli gemelli protagonisti del capolavoro di Agota Kristof. "Sappiamo leggere, scrivere, far di conto – spiegano i Dalla Via. - Siamo intelligenti ma non ci applichiamo. Siamo espulsi da ogni scuola di ordine e grado. Siamo stati traditi da chi ci doveva tutelare, come Hansel e Gretel. Dopo questo rifiuto abbiamo trovato un altro posto dove studiare e l'abbiamo distrutto come fosse marzapane. È così che si è sviluppata in noi l'idea che la salvezza potesse essere in un originale modo di rinominare il mondo".

Biglietti: intero 15 euro, ridotto 12 euro. Ancora disponibili gli abbonamenti all'intera rassegna (intero 100 euro, ridotto 80 euro) e a 5 spettacoli a scelta libera (intero 65 euro, ridotto euro 55).

Informazioni per il pubblico: Ufficio Teatro Astra, Contrà Barche 55 – Vicenza; telefono 0444 323725, info@teatroastra.it, www.teatroastra.it






www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI