Cerca nel blog

mercoledì 17 febbraio 2016

"Piccolo Asmodeo", la magia del teatro d'ombre per una favola sul bene e sul male

Domenica 21 febbraio al Teatro Astra di Vicenza la compagnia Teatro Gioco Vita con uno spettacolo tratto dall'opera di Ulf Stark, uno dei maggiori autori contemporanei per l'infanzia.

Per "Famiglie a Teatro" uno spettacolo che racconta il viaggio sulla terra di un diavoletto troppo buono per vivere nel mondo degli inferi.


(Vicenza, 17.02.2016) È la compagnia italiana di teatro per l'infanzia famosa in tutto il mondo per i suoi spettacoli di teatro d'ombre, capaci di conquistare con la loro magia tutta la tridimensionalità del palcoscenico; ed è anche un atteso ritorno al Teatro Astra, dopo gli spettacoli "Cane Blu" e "Il cielo degli orsi" ospitati nelle scorse stagioni: è Teatro Gioco Vita, che domenica 21 febbraio (ore 15 e 17) sarà sul palcoscenico vicentino con lo spettacolo "IL PICCOLO ASMODEO", una favola sul bene e sul male che racconta lo strampalato viaggio sulla terra di un piccolo diavolo, troppo buono per vivere nel mondo degli inferi.

L'appuntamento fa parte della rassegna "Famiglie a Teatro 2015 2016" organizzata da La Piccionaia Centro di Produzione Teatrale per il Comune di Vicenza con il sostegno del Ministero dei Beni Culturali, Regione Veneto, Provincia di Vicenza, Banca Popolare di Vicenza e Askoll.

Sotto sotto, nelle viscere della terra, dove la luce del sole non arriva mai e dove i merli non cantano sugli alberi, abita Piccolo Asmodeo. Asmodeo è troppo buono per poter vivere tranquillamente nel mondo dei Fuochi e dei Sospiri. Essere cattivo proprio non gli riesce e nemmeno gli interessa e questo, per la sua famiglia, è un grande problema. Così viene mandato nel mondo della Luce e della Terra con una missione: "Dovrai convincere entro questa sera almeno una persona a darmi la sua anima!" - gli dice il padre. "Solo così dimostrerai di essere mio figlio". Ignaro dell'uomo e delle sue abitudini, Asmodeo inizia con timore ma anche curiosità il suo viaggio sulla terra. Ed è qui, in una girandola di incontri d'ogni tipo – una mucca, un prete, un maestro di scuola, un gregge di pecore, un gruppo di bambini, un panettiere - che inizia la usa avventura. Fino a quando, triste e incompreso, incontra finalmente la piccola Kristina…
"Quello che ho capito – spiega il regista Fabrizio Montecchi - è che ai bambini interessa che si parli di cose serie, di temi importanti. Magari con leggerezza, o ironia, o con comicità, ma di cose serie. 'Piccolo Asmodeo' è una storia così. Che fa ridere, pensare e forse anche commuoversi".
Ironia, poesia e momenti di comicità, per uno spettacolo nato dall'opera dello svedese Ulf Stark, uno tra i maggiori autori contemporanei per l'infanzia. Sul palco, Tiziano Ferrari anima le sagome di Nicoletta Garioni e Federica Ferrari, immerso nelle musiche di Michele Fedrigotti.
Lo spettacolo è consigliato a partire dai 3 anni di età.
Biglietti: intero 6,50 euro, ridotto 5 euro, bambini 4 euro (diritto di prevendita 0,50 euro).
A partire da un'ora prima dell'inizio dello spettacolo è a disposizione gratuita del pubblico il parcheggio Tennis Palladio 98. Inoltre nei fine settimana il parcheggio della Provincia (di fronte al Teatro) è aperto alla cittadinanza. Entrambi hanno capienza limitata, si consiglia di arrivare in anticipo. Prima e dopo lo spettacolo è attivo il punto di ristoro Equobar con i suoi prodotti di caffetteria, pasticceria e snack equosolidali, biologici e a km zero.

Informazioni per il pubblico: Ufficio Teatro Astra, Contrà Barche 55 (Vicenza), telefono 0444 323725, info@teatroastra.it, www.teatroastra.it



 

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI