Cerca nel blog

lunedì 1 febbraio 2016

DonneTeatroDiritti di PACTA . dei Teatri dal 5 febbraio sui Navigli al Teatro Alfredo Chiesa





PACTA TeatroInProgress
DonneTeatroDiritti SUI NAVIGLI


La seconda parte del progetto DonneTeatroDiritti di PACTA . dei Teatri continua presso il Teatro Alfredo Chiesa sui Navigli di Milano con IPAZIA. LA NOTA PIU' ALTA, 5 e 6 febbraio, e UN TELESCOPIO TUTTO PER SE' il 7 febbraio

PACTA . dei Teatri ricomincia nel nuovo anno la stagione PACTATeatroInProgress portando il Progetto DonneTeatroDiritti presso il Teatro Alfredo Chiesa, sui Navigli, in uno degli angoli più suggestivi della vecchia Milano, nel cuore della Milano delle lavandaie, accanto alla chiesetta di San Cristoforo.

Il 5 e 6 febbraio 2016 torna IPAZIA. LA NOTA PIU' ALTA, uno spettacolo ideato da Maria Eugenia D'Aquino all'interno del Progetto ScienzaInScena e DonneTeatroDiritti, dedicato alla filosofa, matematica e astronoma Ipazia, vissuta nel IV secolo dopo Cristo ad Alessandria d'Egitto. Subito a seguire il 7 febbraio 2016 UN TELESCOPIO TUTTO PER SE', le vicende di quattro donne che hanno contribuito a scrivere la Storia dell'Astronomia e che ne hanno rivoluzionato il cammino.

IPAZIA. LA NOTA PIÙ ALTA, il 5 e 6 febbraio alle ore 21, con la drammaturgia di Tommaso Urselli, la regia di Valentina Colorni e l'interpretazione di Maria Eugenia D'Aquino accompagna alla riscoperta della figura di questa donna, Ipazia, e del suo cammino di conoscenza cancellato dal palcoscenico della vita e della storia con feroce determinazione.

Sullo sfondo nero rotoli di pergamene sospesi nel tempo, frammenti di sapienza volati fino a oggi. Voci, personaggi, episodi, ricostruiscono l'enigmatica vita di Ipazia, la scienziata e filosofa, seguace di Plotino, vissuta nel IV sec. d.C. ad Alessandria d'Egitto, e la sua tragica fine imposta da chi voleva zittirla per sempre. Poco è dato sapere del suo tragico destino, della sua ossessione nel diffondere 'conoscenza', della sua ostinazione nel difendere i baluardi della cultura dell'antichità, della sua fine prematura e drammatica e ancora meno si conosce delle sue opere, eppure da sempre i frammenti della sua storia hanno ispirato poeti e letterati. Un lavoro d'invenzione che si apre duemila anni dopo la sua tragica morte.


UN TELESCOPIO TUTTO PER SE', il 7 febbraio alle ore 17
Un'attrice e una giovane e affermata astrofisica italiana rivelano sulla scena le testimonianze e le vicende di quattro donne che hanno contribuito a scrivere la Storia dell'Astronomia e che ne hanno rivoluzionato il cammino: Caroline Herschel, Cecilia Helena Payne Gaposchkin, Margaret Burbidge e Jocelyn Bell. Un viaggio affascinante, dal 1700 ai giorni nostri, un viaggio irto di ostacoli, di sconfitte, ma anche di grandi vittorie che hanno permesso di scoprire le leggi del Cielo, grazie agli occhi di donne coraggiose. Incorniciati dalle pagine più belle di Virginia Woolf, i gesti e le parole di Caroline Herschel, Cecilia Helena Payne Gaposchkin, Margaret Burbidge e Jocelyn Bell, ricordano tutte coloro che non hanno avuto, né avranno mai le stesse possibilità. Mentre scorrono lettere, testimonianze, tasselli di storie che si ripetono, sullo sfondo scorrono le immagini delle loro vite, delle loro scoperte e dei cieli che hanno osservato.

Il Progetto DonneTeatroDiritti (DtD)
"Lotta con la donna di sabbia"

a cura di PACTA . dei Teatri in collaborazione con ScenAperta Altomilanese Teatri, CETEC Dentro/Fuori San Vittore, EDGE Festival 2015, Teatro Due Mondi, about:blank/Associazione K/SestoSpazio, Centro sperimentale di cinematografia, C.I.P.A, Amnesty Iternational, Università degli Studi di Milano

Il Progetto DtD, DonneTeatroDiritti, 2015/2016 alla sua 7° edizione parte da una riflessione. Il terreno umano si è impoverito, manca sotto i piedi, sta perdendo il suo humus: si muta in sabbia. Stiamo diventando uomini di sabbia? "La donna di sabbia – spiega Annig Raimondi ideatrice del progetto - è la donna di un tragitto avventuroso, è la testimone di un'umanità che tenta di aprirsi un varco, una figura alla fine di un percorso, ma anche qualcosa che sta emergendo. Sta fra due mondi, nel momento in cui una cultura si sostituisce a un'altra. A ogni spettacolo proposto è legato un racconto di vita che si mescola al rumore del mondo e assistere al primo significa inevitabilmente far vibrare l'altro. Variamo dunque le prospettive, dall'alto al basso, dal dentro al fuori, da lontano a vicino, con la speranza che questi sguardi incrociati possano reciprocamente mettersi a fuoco. Questo rimane sempre uno degli obiettivi di DonneTeatroDiritti".

La prima parte del Progetto DonneTeatroDiritti 2016 si concludera' a marzo: presso il Circolo Mondini – Rogoredo, Zona 4, l'8 marzo 2016 con DAL QUARTO AL QUINTO STATO. Storie di donne, leggi, conquiste da un quadro a un libro, cento anni di leggi sul lavoro delle donne, di conquiste, di diritti negati e ottenuti, persi e riguadagnati. Cento anni raccontati da storie, canzoni, film, immagini, poesie: al centro le donne, alcune famose, altre sconosciute. Mentre presso il Teatro Alfredo Chiesa, sui Navigli dal 9 all'11 marzo 2016 ANTIGONE E SHAHRAZÀD - Le mille e una nota, di Ileana Alesso e Gianni Clocchiatti, produzione PACTA . dei Teatri, la prima tappa di un progetto che vede sulla scena due donne con un destino 'speciale' che escono dal loro tempo, dalla loro 'storia' e s'incontrano; il 16 e 17 marzo 2016 LA TERRA DESOLATA (The Waste Land) di T.S.Eliot, regia Annig Raimondi, spettacolo giunto al diciannovesimo anno di repliche, che in forma poetica affronta il tema del deserto morale nelle relazioni umane. Infine il 24 marzo 2016 SHAKESPEARE WO-MEN, regia Donatella Massimilla, con la Compagnia CETEC - Dentro/Fuori San Vittore, sonetti d'amore e improvvisazioni teatrali e culinarie dei personaggi femminili del Poeta a 400 anni dalla scomparsa.


Teatro Alfredo Chiesa
5 e 6 febbraio 2016 h.21
IPAZIA. LA NOTA PIÙ ALTA
DonneTeatroDiritti – ScienzaInScena
Ideazione Maria Eugenia D'Aquino
Regia Valentina Colorni
Drammaturgia Tommaso Urselli
Con Maria Eugenia D'Aquino
Musica originale Ai limiti dell'aria di Maurizio Pisati
Spazio scenico Andrea Ricci
Luci Emanuele Cavalcanti
Costumi Mirella Salvischiani e Alessandro Aresu
Supporto scientifico: Tullia Norando e Paola Magnaghi del Politecnico di Milano – Stefano Sandrelli dell'INAF -Osservatorio Astronomico di Brera
Produzione PACTA . dei Teatri


INCONTRI DI PRESENTAZIONE PER LA CITTA'
2 febbraio 2016 ore 18.30 – Libreria internazionale IL LIBRO, via Ozanam 11- Milano

VOCI INTORNO A IPAZIA
Maria Eugenia D'Aquino presenta lo spettacolo IPAZIA. LA NOTA PIÙ ALTA di Tommaso Urselli. Letture con Alessandro Pazzi: Ipazia nella storia e nella letteratura.



INCONTRI DOPO LO SPETTACOLO AL TEATRO ALFREDO CHIESA
5 febbraio 2016 ore 22.00
ALESSANDRIA: L'ALBA DELL'OCCIDENTE
con Giuseppe Girgenti, filosofo ricercatore dell'Università San Raffaele


Un grande esperto di Platone e del neoplatonismo ci guida agli albori della nostra cultura e ci fa rivivere i fermenti di Alessandria prima e dopo Ipazia, rivelandoci strumenti essenziali per comprendere la difficile situazione attuale tra Oriente e Occidente.

6 febbraio 2016 ore 22.00
DONNE DELLA POLIS
con Ileana Alesso, avvocata e Diana De Marchi docente impegnata nelle politiche sociali


Partendo dal grande impegno 'politico' di Ipazia nella diffusione di quella conoscenza che rende gli esseri umani liberi, due esponenti dell'impegno civile e politico, a Milano, portano preziose testimonianze del loro apporto alla conquista dei diritti delle donne.

Teatro Alfredo Chiesa
7 febbraio 2016 h.17
UN TELESCOPIO TUTTO PER Sé
DonneTeatroDiritti - ScienzaInScena
di e con Maria Eugenia D'Aquino, attrice e
Ilaria Arosio, astrofisica e divulgatrice dell'Osservatorio Astronomico di Brera
Produzione PACTA . dei Teatri - In collaborazione con INAF – Osservatorio Astronomico di Brera



INCONTRI DOPO LO SPETTACOLO AL TEATRO ALFREDO CHIESA
7 febbraio 2016 ore 18.00
DONNE DI SCIENZA
con Monica Colpi, astrofisica dell'Università Statale Bicocca


Un eminente esponente del mondo scientifico e della ricerca italiani conduce una vivace e attenta analisi sul percorso delle donne nella scienza: conquiste, sconfitte e passi da compiere.


INFORMAZIONI TEATRO ALFREDO CHIESA


Teatro Alfredo Chiesa, via San Cristoforo 1, 20144 Milano
Tram: linea 2 Fermata Ponte delle Milizie - Filobus: linea 90,91 Fermata Ponte delle Milizie-Viale Troya - MM2 Romolo,Porta Genova - Radiobus Fermata via Lodovico il Moro 9

Informazioni: PACTA . dei Teatri tel: 02 - 36503740 | sito web: www.pacta.org | e-mail: biglietteria@pacta.org - promozione@pacta.org – ufficio scuole: ufficioscuole@pacta.org

Orari spettacoli: MART-SAB 21 | DOM ore 17

Orari biglietteria: Via Lattanzio, 58 e/o Via Ennio, 11 - LUN-VEN 16.00-19.00 e un'ora prima dell'inizio dello spettacolo

I biglietti sono disponibili anche presso il Teatro Alfredo Chiesa a partire da due ore prima dello spettacolo

Costo biglietti: Intero €24 | Ridotto Convenzioni €18 | Under 25/Over 60 €12 | CRAL e gruppi €10 (min 10 persone) | Gruppi scuola €9 | Prevendita €1,50

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI