CorrieredelWeb.it Arredo&Design Arte&Cultura Cinema&Teatro Eco-Sostenibilità Editoria Fiere&Sagre Formazione&Lavoro Fotografia


IltuoComunicatoStampa ICTechnology Marketing&Comunicazione MilanoNotizie Mostre Musica Normativa TuttoDonna Salute Turismo




Le ultime news di Cinema e Teatro

Cerca nel blog

domenica 30 ottobre 2016

Il migliore dei mondi possibili 2-6 nov Teatro Filodrammatici di Milano

Come accade che in ogni regime, in ogni luogo e tempo della storia, singoli uomini o sparute minoranze riescono a dominare e asservire le masse? (E. de la Boétie)


Ogni sera quattro attrici/cortigiane si esibiscono al servizio della loro esigente padrona, Madame. In scena le avventure de il Candido di Voltaire, giovane ottimista metafisico a spasso nel peggiore dei mondi possibili: il nostro. 

In una gara di asservimento volontario le quattro competono per compiacere Madame. 

Quando Madame viene decapitata nel suo giardino, senza una padrona per cui esibirsi e con un nuovo potere alle porte, le quattro dovranno decidere cosa fare delle loro esistenze. 

Il Candido di Voltaire è una battaglia sferrata dal suo autore all'ottimismo e alla metafisica del suo tempo, una feroce critica ai teologi e ai filosofi della provvidenza che pensavano che tutto accadesse per un fine ultimo e giusto.

Le questioni sono antiche: una volta scoperta la natura indefinibile, antifinalistica del male, come ci dobbiamo comportare davanti agli orrori del mondo? 

Se questo è il peggiore dei mondi possibili (e non certo il migliore come sarcasticamente Voltaire fa spesso ripetere ai suoi personaggi), allora vivere significa soffrire? 
E in questo tetro scenario può esistere la felicità? E se esiste, cos'è

Nel sovversivo "Discorso sulla servitù volontaria", Etienne de la Boétie,  quasi duecento anni prima di Voltaire, si chiedeva come potesse accadere che in ogni regime, che in ogni luogo e tempo della storia, singoli uomini o sparute minoranze riuscissero a dominare e asservire le masse

De la Boétie, paladino ante litteram del movimento della disubbidienza civile, ha lasciato con questo scritto una traccia importante sul terreno del pensiero politico d'Occidente. 

La libertà è un bene così grande e dolce che una volta perduto sopravvengono tutti i mali possibili, come succede a Candido e ai suoi amici. Candido è un'opera sulla schiavitù umana, eterna, micidiale, imbattibile nella mente e negli spiriti degli uomini.



Magdalena Barile vive a Milano dove lavora come autrice teatrale e televisiva. 
Per il teatro scrive testi e collabora come dramaturg per diverse compagnie fra cui Animanera(Milano), Accademia degli Artefatti (Roma), CharioteerTheatre (Scozia). Fra i suoi testi recenti: Fine Famiglia(2011), Un altro Amleto (2012),  Piombo  (2013),  La Moda e la Morte (2015).  
I suoi testi sono stati tradotti in inglese, francese, tedesco, catalano, svedese e russo.  Con il testo Light Killer debutta al Fringe Festival di Edimburgo 2014,  va poi in scena al Piccolo Teatro di Milano. 
Collabora stabilmente come autrice e sceneggiatrice con la RSI Televisione Svizzera Italiana e ha partecipato alla scrittura di diversi programmi di drama e comedy per la televisione italiana.  
È docente di scrittura drammaturgica alla civica scuola di teatro Paolo Grassi di Milano.


2 – 6 novembre 2016 Teatro Filodrammatici di Milano
Il migliore dei mondi possibili
ispirato a Candido di Voltaire 
 di Magdalena Barile | regia Simona ArrighiSandra Garuglieri 
con Simona ArrighiLuisa BosiLaura CroceSandra Garuglieri
collaborazione al progetto Massimiliano CivicaSilvano PanichiFrancesco Migliorini 
 primo spettatore Massimiliano Civica| coproduzione Attodue/Murmuris



durata spettacolo: 70′
DATE E ORARI DI RAPPRESENTAZIONE
mercoledì 2, giovedì 3 e sabato 5 novembre 21.00  
venerdì 4 novembre 19.30
domenica 6 novembre 16.00

BIGLIETTI
Intero: 22.00 euro | ridotto convenzionati: 18.00 euro | ridotto under 30: 15 euro | ridotto over 65 e under 18: 11 euro



Teatro Filodrammatici di Milano
via Filodrammatici 1, 20121 Milano 



--
www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *