Cerca nel blog

lunedì 8 febbraio 2016

Il Coro Voci Bianche dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia inaugura la 35a Stagione degli Amici della Musica di Foligno


A Foligno (PG), domenica 14 febbraio 2016, alle ore 17, presso l'Auditorium San Domenico, gli Amici della Musica di Foligno inaugurano la 35a Stagione con il Concerto "ALTISSIMA LUCE spiritualità e candore nel Laudario di Cortona" con:
  • il Coro Voci Bianche (sono 96 fanciulli, dai 7 ai 14 anni) dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia;
  • le Soliste del Coro Maura Menghini soprano e Simonetta Pelacchi mezzosoprano, dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia;
  • gli Strumentisti (n.10) della JuniOrchestra dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia diretti da Ciro Visco.
Prima esecuzione assoluta
Nuova produzione Accademia di Santa Cecilia

Altissima Luce è una delle laude contenute nel Laudario di Cortona, raccolta manoscritta compilata verso la seconda metà del sec. XIII e verosimilmente appartenuta alla confraternita cortonese di Santa Maria della chiesa di San Francesco.

A detta degli studiosi si tratta del più antico laudario che sia stato tramandato e la sua importanza è accresciuta dalla presenza, fatto straordinario, di un gran numero di laude musicate.

Le laude sono divise in diversi gruppi che, dopo una prima serie di testi dedicati alla Vergine, seguono approssimativamente il calendario liturgico (Natale, Epifania, Passione, Resurrezione, Ascensione, Pentecoste, SS. Trinità) concludendosi con alcune in onore di Santi.

La ricerca storica e musicologica ha portato gli studi sulla prassi esecutiva di questo repertorio ad un alto livello di conoscenza e di approfondimento delle questioni legate, per esempio, alla metrica, all'analisi paleografica, modale, strutturale, testuale, nonché all'individuazione dell'armamentario strumentale.

Con la consapevolezza di quanto sia stato fatto e di quanto sia ancora da fare per rendere autentiche le moderne letture delle laude medioevali, e senza nessun intento di affermare una chiave di lettura in termini filologici o esegetici, per questo concerto spirituale si è voluto fare principale riferimento al canto - canto monodico - inteso nella sua primigenia natura di preghiera che porta chi canta, e chi ascolta, ad uno stupore figlio più di una commossa e commovente spiritualità che di una ispirazione o di una ricerca genuinamente musicale.

Canto che nasce nove secoli fa e che ancora colpisce per il suo candore.
Il candore di un coro di fanciulli, come il Coro Voci Bianche dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia diretto dal Maestro Ciro Visco.

La selezione delle laude e delle loro strofe, così come la struttura delle trascrizioni e della strumentazione, rispondono ad una consapevole "intonazione": un cantare spontaneo ed appassionato, ingenuo se vogliamo. Un cantare che rende popolo partecipe tanto gli esecutori quanto gli ascoltatori.

Un cantare che trova al suo interno, ma non ne è consapevole, una forte teatralità intesa non in senso drammaturgico o scenico ma insita nella stessa lauda medioevale. Teatralità che porta a raccontare e a descrivere, e attraverso elementi minimi si fa narrazione scenica.

Come i laudesi del due-trecento che pregano cantando, e cantando "rappresentano" la vita di Cristo, della Vergine, dei Santi, con questo concerto ci si propone di fare della lauda un aiuto concreto alla dimensione spirituale – quale essa sia - dell'uomo e un contributo a rendere il suo cuore più capace di amare.


prezzi dei biglietti:
euro 15,00 (intero) – euro 10,00 (ridotto) – euro 7,00 (soci)

informazioni, acquisto biglietti, associarsi e abbonarsi
AMICI DELLA MUSICA DI FOLIGNO
martedì e giovedì, dalle ore 10.30 alle ore 12.30
Palazzo Candiotti, Largo Federico Frezzi n.4
06034 Foligno
tel. e fax 0742 342183
info@amicimusicafoligno.it
www.amicimusicafoligno.it 



--
www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI