CorrieredelWeb.it Arredo&Design Arte&Cultura Cinema&Teatro Eco-Sostenibilità Editoria Fiere&Sagre Formazione&Lavoro Fotografia


IltuoComunicatoStampa ICTechnology Marketing&Comunicazione MilanoNotizie Mostre Musica Normativa TuttoDonna Salute Turismo




Le ultime news di Cinema e Teatro

Cerca nel blog

sabato 6 agosto 2016

Lamezia Summertime 2016 tra arte, spettacoli e storia

La storia e l'arte rivivono attraverso lo spettacolo.  


Questo lo scopo della nuova edizione del Lamezia Summertime 2016 che si svolgerà, a partire dal 10 agosto, nel comune di Lamezia Terme, la quarta città della Calabria per estensione territoriale e numero di abitanti. 

Una città posta in posizione geografica strategica con aeroporto e nodo ferroviario di importanza vitale per tutta la regione. 

Una città nata nel 1968 dall'accorpamento di tre paesi: Nicastro, Sambiase, S. Eufemia, ognuno carico di tradizioni e testimonianze storiche ed archeologiche. 

Una Lamezia ancora tutta da scoprire con la sua millenaria storia ed un'offerta turistica da far invidia ad altre città blasonate. 

Un intrecciarsi di vicoli e contrade che vi faranno immergere nel fascino di epoche differenti: dalla magna grecia ai normanni, dai bizantini ai romani, dai Cavalieri di Malta ai Borbone. 

Dal mare alla montagna, dalle terme ad una passeggiata sul settecentesco Corso Numistrano, il salotto buono della città, per ammirare il convento dei Domenicani dove il filosofo Tommaso Campanella ordì la congiura contro il governo Spagnolo.  
Il tutto condito da un'offerta eno-gastronomica da veri intenditori.

Le manifestazioni alla base di Lamezia Summertime 2016 hanno come scopo principale di rivitalizzare gli spazi storico-architettonici celati dall'oblio, facendone emergere le potenzialità latenti. 

Le piazze e i centri storici hanno rappresentato, sin dal passato e nel corso dei secoli, luoghi privilegiati di socializzazione e relazione umana, in occasione di momenti a carattere politico-religioso, commerciale e celebrativo. 

Utilizzare piazze, centri storici, beni monumentali come location di eventi di spettacolo significa restituire ai cittadini e turisti luoghi ri-funzionalizzati, recuperando antichi rituali di socializzazione tramite nuovi e vecchi linguaggi artistici. 

Menzione particolare per l'Abbazia Benedettina di S. Eufemia che sarò lo scenario naturale per i quattro spettacoli di prosa in calendario con attori del calibro di Sebastiano Lo Monaco, Mario Zamma, Gianfranco Jannuzzo e Carlo Buccirosso. 

L'Abbazia, che sorge accanto ai resti della antica città magno-greca di Terina, fu fondata nella seconda metà dell'XI secolo da Roberto il Guiscardo su un precedente monastero bizantino. 

Progettista fu l'architetto ed abate Roberto di Grantmesnil, riprese lo stile nordico-benedettino delle chiese di Normandia, che realizzò un'opera architettonica di importanza tale da essere l'esempio per la costruzione delle altri cattedrali normanne del sud Italia.

Non solo prosa per il Lamezia Suummertime 2016 ma proiezioni cinematografiche all'aperto (con un festival del cinema muto musicato dal vivo); un galà mondiale di danze popolari con 4 gruppi internazionali; il più grande Festival del Teatro in Strada del Sud Italia con compagnie nazionali e internazionali; 2 giornate all'insegna della degustazione delle eccellenze enologiche regionali accompagnate da reading teatrali.

Il progetto è realizzato dal comune di Lamezia Terme (Cz) in collaborazione con Arci Lamezia Terme/Vibo Valentia e Canterini Nicastresi in qualità di partner di progetto,  finanziato dalla Regione Calabria con fondi PAC (Programma di azione e coesione) derivanti da rimodulazione interna ai Programmi Operativi finanziati dai Fondi Strutturali.



Il programma completo con costi ed abbonamenti su:
www.lameziasummertime.it
Attivo il servizio di ticket on line al seguente indirizzo:




--
www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter, e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della Conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.
Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.