Cerca nel blog

Caricamento in corso...

mercoledì 31 agosto 2016

MUSICA: DAL SISTINA DI ROMA ALL'OLANDA, MASSIMO ROMEO PIPARO CON JESUS CHRIST SUPERSTAR VINCE IL MUSICALWORLD AWARD: TRIONFA COME MIGLIORE PRODUZIONE INTERNAZIONALE


JESUS CHRIST SUPERSTAR VINCE IN OLANDA IL MUSICALWORLD AWARD:
IL MUSICAL FIRMATO DA MASSIMO ROMEO PIPARO MIGLIORE PRODUZIONE INTERNAZIONALE


Grande ritorno in Italia per Ted Neeley e l'opera rock più amata di tutti i tempi Chiusura trionfale del tour al Teatro Sistina di Roma

E' Jesus Christ Superstar il vincitore del prestigioso MusicalWorld Award: il musical prodotto dalla Peep Arrow Entertainment di Massimo Romeo Piparo si è aggiudicato il titolo di migliore produzione internazionale in Olanda nel 2016, ennesima conferma della grande professionalità di questa ormai storica edizione italiana del capolavoro di Andrew Lloyd Webber e Tim Rice, il cui successo dura da 21 anni con oltre 1 milione e 300 mila spettatori.
Dopo il formidabile consenso di pubblico e critica ottenuto in tournée lo scorso inverno in Olanda (con 11 repliche sold out a Den Haag), il musical, firmato da Piparo e interpretato magistralmente dal grande attore americano Ted Neeley, ha ottenuto il maggior numero di voti per la categoria delle produzioni internazionali, superando "Priscilla regina del Deserto" e "Pippin".
"Sono fiero di aver finalmente potuto incasellare un riconoscimento così importante in territorio europeo" - dichiara Massimo Romeo Piparo - "lo spettacolo che da oltre vent'anni ho l'onore di firmare in varie edizioni ha senz'altro raggiunto la sua vetta grazie all'apporto fondamentale di Ted Neeley, inventore del ruolo di Jesus e grande Uomo oltre che immenso artista. Il suo arrivo nella nostra scuderia, dopo quello del compianto Carl Anderson nel 2000, e insieme ai colleghi del film Yvonne Elliman e Barry Dennen nel 2014, ha reso possibile il sogno di quanti hanno contribuito in tutti questi anni affinché una produzione italiana si facesse onore laddove regna il colosso del Musical mondiale che è la Stage Entertainment. Tim Rice aveva visto lontano quando lo scorso anno vedendo il mio Superstar a Milano dichiarò 'il miglior Superstar che abbia visto negli ultimi 15 anni'. Torneremo in Olanda da Dicembre in poi per un tour che si annuncia trionfale e finalmente ci guarderanno da vincitori piuttosto che da secondi della classe".
E dagli USA, arriva il commento entusiasta di Ted Neeley "Sono davvero onorato di far parte della produzione italiana di Jesus Christ Superstar della Peep Arrow Entertainment e mi congratulo per questo premio dal profondo del cuore con il mio fratello italiano Massimo Romeo Piparo. Questo riconoscimento è per lui, per la sua visione artistica e la professionalità che ha saputo unire al rispetto e all'amore nei confronti di questo storico musical, e per la costante crescita in 20 anni della sua originale interpretazione di un grande classico amato in tutto il mondo".

Arriva dunque dall'Europa un grande riconoscimento che premia il talento italiano, e che è prova dell'incredibile valore artistico di uno spettacolo di livello internazionale, ormai passato alla storia come l'opera rock più amata di tutti i tempi, grazie a una colonna sonora conosciuta da tre generazioni e a valori di grande spessore.
Jesus Christ Superstar, eseguito interamente dal vivo in lingua originale inglese e con orchestra live, a partire da dicembre continuerà il suo tour europeo in Olanda e Belgio.
Da febbraio, il musical percorrerà l'Italia da Nord a Sud, per concludere trionfalmente la tournée italiana a Pasqua sul palco del Sistina di Roma, il teatro che più di ogni altro rappresenta la sua casa.
Sul palco, accanto a Ted Neeley nei panni di Gesù, l'Orchestra diretta dal Maestro Emanuele Friello, l'ensemble di 24 tra acrobati, trampolieri, mangiafuoco e ballerini coreografati da Roberto Croce, le scenografie di Teresa Caruso e i costumi di Cecilia Betona.




--
www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI