Cerca nel blog

Caricamento in corso...

domenica 13 marzo 2016

TEATRO ELISEO: omaggio a Ida Magli

STAGIONE CONCERTISTICA 2015/2016 Prendiamo nota!

Eliseo Classica

Concerto in ricordo di IDA MAGLI
domenica 13 marzo 2016, ore 12.00 | Teatro Eliseo


ORCHESTRA DEL CONSERVATORIO "SANTA CECILIA"

Direttore
DARIO LUCANTONI


Programma:
ZOLTAN KODALY (1882-1967)
Fölszállot a páva (Il pavone volò), variazioni sopra un tema popolare magiaro per grande orchestra
PËTR IL'IČ ČAJKOVSKIJ (1840-1893)
Ouverture fantastica Romeo e Giulietta in si minore


a fine concerto, ore 13.00, intervengono:
Barbara Palombelli, Giordano Bruno Guerri, Luca Barbareschi
A poche settimane dalla scomparsa di Ida Magli, antropologa e scrittrice, autrice di Matriarcato e potere delle donne e di Gesù di Nazareth - Tabù e trasgressione il Teatro Eliseo, in collaborazione con il Conservatorio "Santa Cecilia", le dedica il concerto di domenica 13 marzo e, a seguire, i suoi amici Barbara Palombelli, Giordano Bruno Guerri e Luca Barbareschi ricorderanno sul palco questa grande figura femminile, sempre molto attenta alle questioni delle donne e della religione.

«Sono molto orgoglioso di fare un omaggio alla mia amica ‎Ida Magli al concerto di domenica all'Eliseo - spiega il direttore artistico Luca Barbareschi - Persona di grande coerenza, intelligenza e sempre lucida nell'analisi degli epifenomeni economici e religiosi nel mondo. Ida Magli è stata per noi tutti fonte di ispirazione nel suo ruolo di antropologa e fine osservatrice politica». 


Aggiunge Giordano Bruno Guerri: «Ida Magli ha indagato la complessità delle culture umane attraverso criteri mai usati in precedenza. È stata un punto di riferimento per i suoi allievi, che la amavano, e per chiunque comprendesse la straordinaria particolarità del suo approccio al sapere. Perché lei, con l'antropologia culturale, insegnava a capire, a pensare, a guardare il mondo con occhi diversi, squarciando l'ovvio che vela ogni cosa».

A suggello di questa giornata di ricordo i giovani interpreti dall'Orchestra del Conservatorio "Santa Cecilia", questa volta guidata dalla bacchetta del M° Dario Lucantoni, si cimenteranno in un programma di alto virtuosismo sinfonico.
 

Si comincia con le Variazioni sopra un tema popolare magiaro per grande orchestra sinfonica di Zoltàn Kodàly, composizione eccezionalmente difficile, sia per le armonie particolarissime, tipiche della musica tradizionale ungherese, che per le dinamiche e i timbri delicati ed espressivi. 

Kodàly fu uno dei primi compositori dell'Est a considerare seriamente le melodie arcaiche del suo popolo tramandate oralmente, approfondendo l'etnomusicologia come il collega ed amico Bèla Bartok. 

La vasta gamma di colori e fraseggi presenti nelle Variazioni può essere interpretata come l'insieme delle sfumature musicali di un intero popolo, partendo da un tema enunciato all'inizio e poi ripresentato in un ricco affresco interpretativo, fatto appunto di numerose variazioni ed innumerevoli interventi da parte delle singole sezioni orchestrali. 

Seguirà poi un autentico capolavoro romantico del repertorio sinfonico: l'Ouverture fantastica in si minore di Cajkovskij, meraviglioso brano che il compositore realizzò dopo essere stato ispirato dall'opera di William Shakespeare. Si tratta di un "poema sinfonico" in forma sonata con un'introduzione ed un epilogo, straordinario nella sua struttura poiché capace di ricreare musicalmente tutti i momenti caratteristici della tragedia: dal mesto, primo tema di Frate Lorenzo, al celebre tema d'amore ispirato alla scena del balcone, sino ai momenti concitati che riproducono gli scontri fra Montecchi e Capuleti.



Teatro Eliseo
Via Nazionale, 183 -- 00184 Roma
Tel. 06 – 83510216
e-mail biglietteria@teatroeliseo.com
Biglietteria on-line
www.teatroeliseo.com



BIGLIETTI
Ingresso da 15 a 10 euro





--
www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI