CorrieredelWeb.it Arredo&Design Arte&Cultura Cinema&Teatro Eco-Sostenibilità Editoria Fiere&Sagre Formazione&Lavoro Fotografia


IltuoComunicatoStampa ICTechnology Marketing&Comunicazione MilanoNotizie Mostre Musica Normativa TuttoDonna Salute Turismo




Le ultime news di Cinema e Teatro

Cerca nel blog

giovedì 16 luglio 2015

Suoni e danze dalla Spagna del '900. Un viaggio in musica @ Teatro Filodrammatici. 18 luglio 2015

SUONI E DANZE 
DALLA SPAGNA DEL '900

Sabato 18 luglio, ore 18.00, presso il Teatro Filodrammatici

Con il contributo di Regione Lombardia e il patrocinio di Expo Milano 2015

Milano, 16 luglio 2015. L'ultimo appuntamento della rassegna Un viaggio in musica: nutrire lo spirito - sabato 18 luglio, alle ore 18.00, presso il Teatro Filodrammatici - vede coinvolti il violinista Klaidi Sahatçi, il chitarrista Roberto Porroni e il ballerino di flamenco Josè Moro.

Il concerto, Suoni e danze dalla Spagna del '900, spazierà nel repertorio iberico del '900, ricco di suggestioni e rimandi alla  tradizione, proponendo un viaggio nella letteratura musicale spagnola che accosta De Falla, esponente dell'impressionismo musicale, ad Albeniz, rappresentante del nazionalismo musicale spagnolo, Joaquin Nin, pianista e compositore cubano e autore di numerosi brani che attingono alla musica folkloristica spagnola, e Manolo Sanlúcar, considerato una delle voci più autorevoli della produzione flamenca dei nostri giorni. Con loro Rodrigo, Lecuona e Federico Garcia Lorca, poeta e musicista costantemente in ascolto del repertorio popolare della sua terra, di cui fu attento studioso e conoscitore.

Anche al termine di quest'ultima tappa del ciclo di concerti sarà possibile intrattenersi dopo il concerto per gustare l'aperitivo in compagnia dei protagonisti della serata.

ROBERTO PORRONI è uno dei più noti esponenti del concertismo chitarristico. Vincitore di numerosi concorsi giovanili e perfezionatosi con Julian Bream e John Williams, è stato invitato personalmente in Spagna da Andrés Segovia iniziando una brillante carriera internazionale che ha moltiplicato le sue esibizioni in tutta Europa, in America, in Medio Oriente, in Estremo Oriente,  in Australia, in America Latina e in Sud Africa, suonando per le maggiori istituzioni concertistiche. Intensa è la sua attività e musicologica. È  direttore artistico de I Concerti della Domenica al Teatro Filodrammatici di Milano e del Festival Musica e Natura (Grigioni – Svizzera).

KLAIDI SAHATÇI nato a Tirana, inizia lo studio del violino all'età di sei anni nella sua città natale. Nel 1992 si trasferisce in Italia per arricchire le sue conoscenze musicali e consegue nel 1994 il Diploma di sotto la guida di Gigino Maestri presso il Conservatorio G.Verdi di Milano. Si perfeziona in seguito con Salvatore Accardo e con Boris Garlitzky. Svolge un'intensa attività concertistica in formazioni cameristiche per stagioni importanti collaborando con musicisti di fama internazionale quali Rafael Oleg, Bruno Canino, Dmitry Sitkovetski, Julian Rachlin, François-Frederic Guy, Fazil Say. 

Nell'ambito orchestrale ha vinto diversi concorsi internazionali ricoprendo, dal 2007 al 2009, il posto di Primo Violino di Spalla presso l'Orchestra del Teatro alla Scala di Milano e Filarmonica della Scala e dal 2009 ad oggi è Primo Konzertmeister alla Tonhalle Orchester Zürich. È docente di violino presso la Scuola Universitaria del Conservatorio della Svizzera Italiana. Suona il violino Antonio Stradivari Wieniawsky 1719 offerto dalla Mercedes-Benz Zurich.

JOSE' MORO inizia a studiare danza classica all'età di 6 anni con sua madre Iride Sauri. A 11 anni lavora al Teatro alla Scala di Milano come mimo ballerino. A 16 anni inizia a studiare flamenco in Spagna, trasferendosi a Madrid per perfezionare lo studio con maestri di fama internazionale. È stato solista nella Compagnia di José Greco, primo ballerino nella Compagnia Ballet Flamenco de Madrid e, nel febbraio 2008, ha ballato al fianco di Miguel Angel Espino nella sua tournée giapponese. Nel giugno 2009 ha ballato al Gala de Estrellas Internacionales a Caracas, ottenendo un grandissimo successo e nel più importante tablao della città El Jaleo.
Sempre nel 2009 fonda la sua compagnia sotto il nome di Compañia Flamenca de José Moro.

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *