Cerca nel blog

Caricamento in corso...

sabato 16 aprile 2016

16 e 17 aprile, Pillole di Tendance rassegna di danza contemporanea al Teatro in scatola_aprile 2016


PILLOLE DI TENDANCE

16 aprile 2016 Ore 21,00
Refugium Peccatorum Compagnia Fabio Ciccalè
STUPOR (studio 02) Cadavre Exquis

17 aprile 2016 Ore 18,00
Colori Proibiti Suite Compagnia Excursus
Finding Home Gruppo e-MOTION

16 aprile 2016 h 21,00

REFUGIUM PECCATORUM coreografia per due peccatori
di Fabio Ciccalè
con Fabio Ciccalè e Chiara Pacioni
musiche autori vari
disegno luci Danila Blasi

Una produzione: FC@PIN.D'OC
con il contributo di: MIBACT, REGIONE SICILIA ASSESSORATO AL TURISMO SPORT SPETTACOLO
Con il sostegno di: Core, Lazio - San Lo', Roma – Teatri di Civitanova, Civitanova Marche.

Lavoro in fieri, costruito sul limite tra danza, teatro e performance. Liberamente ispirato alle Litanie Lauretane dove, in particolare, la Madonna è invocata con l'appellativo di "Rifugio dei Peccatori". Il peccato come handicap, problema di condotta, lo stonato essere fuori misura nel senso del troppo o del troppo poco, sempre comunque del non abbastanza. Non allinearsi come dato di fatto, senza giudizio: i movimenti coreografici sono l'enunciato dell'imperfezione.
Autoironia. Esame di coscienza in cui è il corpo a confessare. Due figure dai movimenti febbrili tentano a lungo di disciplinarsi compiendo una serie di azioni sincroniche, in assenza di suono.
Mortificazione: la penitenza è agita in via preventiva, e non è spettacolare.
La catastrofe (semmai) è già avvenuta, se ne possono ammirare i resti e ridervi su. Si è semplicemente insufficienti, supereroi da farsa, vestiti poco e male, non è prevista l'oscura nobiltà della depravazione.
Ricerca sorniona ma appassionata di un'indulgenza presso il pubblico. L'Altro che vede si faccia Madonna, si faccia rifugio. Che sia un pubblico materno, mediatore, soccorritore e vergine.

a seguire

STUPOR (studio 02) CADAVRE EXQUIS
Coreografia, concept, audio editing: Matteo Bifulco, Lorenzo Giansante, Giordano Novielli
Performance: Lorenzo Giansante, Francesca Innocenzi, Giordano Novielli
Oggetti scenici e costumi: Francesca Innocenzi

Produzione Compagnia Excursus con il sostegno di Mibact

Il progetto di ricerca sul corpo parte da un'immagine pop: l'esibizione di Britney Spears agli MTV Video Music Awards del 2007, in cui si presentò manifestamente fuori forma psico-fisica, creando una sorta di sconcertante cortocircuito tra la sua performance i ballerini e la musica.La presenza-assenza di Britney Spears, così brutalmente esposta davanti a milioni di spettatori e portata avanti fino alla fine, somiglia in qualche modo al senso di sfasamento e di stordimento di cui quotidianamente facciamo esperienza nella marea di input spesso schizofrenici che ci circondano e destabilizzano le nostre convinzioni.
Il nostro intento e' isolare l'inadeguatezza di Britney Spears, renderla un "oggetto profanante", contro il meccanismo mediatico dell'esposizione sempre e comunque, in riferimento a quanto dice Giorgio Agamben nel suo "Elogio della profanazione" e, attraverso i nostri corpi, vogliamo mettere davanti alle persone un'esigenza di un "nuovo uso" (ossia una materia attiva di trasformazione) di questo sfasamento.
17 aprile 2016 h 18,00

COLORI PROIBITI (suite)


Coreografia Ricky Bonavita
Interpreti Enrica Felici, Ricky Bonavita

Progetto in residenza dell' Officina COREografica 2012 di CORE - Coordinamento Regionale della danza contemporanea e delle arti performative del Lazio
Produzione Compagnia Excursus con il sostegno di Mibact



La lettura del romanzo "Colori proibiti" pubblicato nel 1951 dallo scrittore giapponese Yukio Mishima ha ispirato questo lavoro. Nella suite qui presentata il coreografo esplora la relazione fra due dei tre protagonisti del romanzo; un rapporto amoroso intergenerazionale dove le incertezze e le fragilità di una coppia di diversa età ed esperienza di vita sono restituite attraverso il pathos della danza e la complicità e la dinamica dei corpi.

a seguire

FINDING HOME
Progetto e idea di Luisa Memmola
Danzato da Luisa Memmola
Ispirato a  Un'esigenza Personale Di Racconto E Alle Fantastiche Foto Di Federico Dessardo
Musica Autori Vari

Sostenuto da: GRUPPO e-MOTION con il contributo del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, della Regione Abruzzo e del Comune dell'Aquila

Finding home nasce da un bisogno interiore: quello di trovare un posto dove rilassare i nervi e identificarsi, la parola casa è intesa sia come luogo fisico che come luogo interiore dove si possono deporre le armi e essere se stessi, la ricerca come si può immaginare è ardua e spesso le scelte più ovvie non risultano le più giuste, per questo Finding home  trova sfumature poco scontate e lavora sulla sensazione interiore di stabilità. Casa quindi anche un luogo senza mura, senza stipi,  suppellettili, purchè la sensazione sia quella di essere dove dovresti, perso nel benessere, nello stare, "nel tuo". Se costruire significa scegliere faticosamente i mattoni che rappresenteranno il tuo covo, così il metterli l'uno sull'altro delineano l'importanza morale di riconoscersi appartenenti a qualcosa. Quindi la casa, così come la pace interiore una volta trovata e/o costruita, nei suoi angoli, nelle sue preziosità, nei suoi nascondigli rappresenta l'insieme di ciò che sei. Necessariamente diversa da ogni altra, ti appartiene ed è tua soltanto.


PILLOLE DI TENDANCE è una rassegna di otto spettacoli e performance di danza contemporanea organizzata da Rosa Shocking Associazione Culturale (ex ass. cult. 369gradi) nei primi due week end di aprile al Teatro in Scatola di Roma.
La rassegna è un'anteprima romana della prossima - la sesta - edizione di Tendance, festival di danza contemporanea nella provincia di Latina curato dalla medesima associazione, diretto artisticamente da Ricky Bonavita e Theodor Rawyler, organizzato da Danila Blasi  e realizzato con il contributo del Mibact e della Regione Lazio. Il programma omaggia gli artisti che hanno partecipato alle precedenti edizioni del Festival e chiede loro di scegliere uno spettacolo rappresentativo della propria ricerca che mantenga le caratteristiche del festival, ovvero essere adattabile a qualsiasi spazio e svilupparsi in un tempo sintetico  e che grazie a questo, introduca il Festival e la sua identità alla Città di Roma. Il desiderio della direzione artistica e organizzativa è quello di continuare a tracciare un panorama fra le diverse tendenze del contemporaneo e offrire uno sguardo attuale sul corpo come luogo di sintesi e di espressione artistica, spazio di condivisione e di poesia.
Tante le coreografe e i coreografi nel programma: Fabio Ciccalè con Refugium Peccatorum e Indaco, Patrizia Cavola e Ivan Truol di Compagnia Atacama con Io, lei, me interpretato da Valeria Baresi, Theodor Rawyler con Europa Vecchia Madre (La guerra vista dalle bambine - memorie intorno alla liberazione) con la partecipazione delle donne anziane del laboratorio di danza sociale di  Via Terni 9/Roma - Coop. Soc. Meta Onlus, Giovanna Velardi con Look Me Inside Now, Cadavre Exquis con STUPOR (studio 02), Ricky Bonavita con Colori Proibiti Suite, Gruppo e-MOTION diretto da Francesca La Cava con Finding Home di Luisa Memmola.
 
Teatroinscatola  Lungotevere degli artigiani 14
info: tel: 3405573255   mail: info@teatroinscatola.it
biglietto: posto unico 10 euro

Teatroinscatola  Lungotevere degli artigiani 14

CREDITI
Direzione Artistica Ricky Bonavita Theodor Rawyler
Direzione Organizzativa Danila Blasi
Comunicazione Benedetta Boggio
Identità Visiva Lorenzo Giansante



--
www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI