Cerca nel blog

Caricamento in corso...

giovedì 24 novembre 2016

Arrivano a Roma i "Winds of the Berlin Philharmonic", una delle orchestre più prestigiose al mondo per uno straordinario concerto

Domenica 11 dicembre alle 19.30 - Auditorium Parco della Musica

Sala Sinopoli

ARRIVANO A ROMA GLI ACCLAMATI
"WINDS OF THE BERLIN PHILHARMONIC"

I Fiati della Berliner Philharmoniker, una delle più prestigiose orchestre al mondo, a Roma per uno straordinario concerto a sostegno della Fondazione Maruzza

I "Winds of the Berlin Philarmonic" torneranno nella Capitale dopo una lunga assenza domenica 11 dicembre, all'Auditorium Parco della Musica di Roma, per un evento straordinario in favore della Fondazione Maruzza Lefebvre D'Ovidio Onlus

L'iniziativa è nata in collaborazione con l'Accademia Nazionale di Santa Cecilia, partner ufficiale dell'evento.

I Winds of the Berlin Philharmonic, otto fiati più un contrabbasso, Maestri della Berliner Philharmonker, Orchestra prestigiosa e acclamata in tutto il mondo, suoneranno con il Maestro Walter Seyfarth

Nel corso della serata si esibiranno su alcune delle più celebri e apprezzate partiture della storia della musica classica come l'Ouverture del Fidelio di Beethoven, la Serenata per fiati K 375 di Mozart, l'ottetto di fiati in mi bemolle maggiore opera 103 di Beethoven e, nel finale, la Gran Partita KV 361 di Mozart, che fu definita, nella sua prima esecuzione nel marzo 1784, "musica splendida e sublime".

"Quando Silvia mi ha raccontato del Progetto ne sono rimasto subito affascinato – ha dichiarato il Maestro Seyfarth, raccontando il suo primo incontro con Silvia Lefebvre D'Ovidio della Fondazione Maruzza – e mi sono ripromesso di portare a Roma l'Ensemble, i Fiati della Filarmonica di Berlino, con cui già in diverse occasioni abbiamo sposato eventi sociali suonando, ad esempio, per i rifugiati e negli ospedali." 

Il Concerto, fortemente voluto dalla Fondazione Maruzza "non è solo un evento di raccolta fondi, ma un messaggio di comunione tra la musica e la qualità della vita delle persone colpite da una patologia inguaribile", ha dichiarato Silvia Lefebvre D'Ovidio, della Fondazione Maruzza. 

"Ascoltare musica è uno strumento per conoscere meglio il mondo ma anche per cambiarlo, pensate a Beethoven – ha detto Michele Dall'Ongaro, Presidente dell'Accademia Nazionale di Santa Ceciliaa quanto ci ha insegnato sulla fratellanza, sull'amore universale, sulla solidarietà, sulla parità dei diritti. Musica e impegno civile sono un binomio inossidabile."

La Fondazione Maruzza Lefebvre D'Ovidio Onlus da oltre 15 anni, è impegnata, a livello nazionale e internazionale, nella promozione e diffusione delle Cure Palliative Pediatriche perché siano riconosciute un diritto umano imprescindibile. 

L'intero ricavato del concerto, che si terrà nella Sala Sinopoli dell'Auditorium Parco della Musica domenica 11 dicembre alle 19.30, sarà interamente devoluto alla Fondazione. L'iniziativa è condivisa con l'Accademia Nazionale di Santa Cecilia, partner ufficiale dell'evento. 

La Fondazione Maruzza è impegnata nella sensibilizzazione e divulgazione delle cure palliative con una particolare attenzione a quelle dedicate ai bambini, nella ricerca di nuovi modelli assistenziali e nella formazione di medici, infermieri, psicologi e volontari previsti nel team di cure palliative pediatriche e ha contribuito alla definizione delle norme riguardanti l'area pediatrica contenute nella Legge sulle Cure Palliative (Legge 38/2010) che è tutt'ora presa a modello da molti altri Paesi del mondo.

Il Concerto dei Winds of the Berlin Philharmonic si terrà nell'unica data di domenica 11 dicembre, alle 19.30, presso l'Auditorium Parco della Musica di Roma

Per acquistare i posti migliori della Platea Centrale contatta la Segreteria della Fondazione Maruzza 06.3290609 e per tutti gli altri posti puoi rivolgerti alla Biglietteria dell'Auditorium o vai su TicketOne.it


--
www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI