CorrieredelWeb.it Arredo&Design Arte&Cultura Cinema&Teatro Eco-Sostenibilità Editoria Fiere&Sagre Formazione&Lavoro Fotografia


IltuoComunicatoStampa ICTechnology Marketing&Comunicazione MilanoNotizie Mostre Musica Normativa TuttoDonna Salute Turismo




Le ultime news di Cinema e Teatro

Cerca nel blog

sabato 12 novembre 2016

GROTTESCO E RIUSCITO TESTO TEATRALE PER "OSTAGGI" DI LONGONI


Tra cinismo, solidarietà ironia e solitudine, il "divertente" racconto di un uomo disperato della società dei nostri tempi.


(Angelo Antonucci) Ostaggi è una commedia di Angelo Longoni che si divide tra il comico ed il grottesco . Un padre disperato rapina una banca e si ritrova in una panetteria dopo una fuga dalla Polizia. E' armato ma non eccessivamente pericoloso. In questo luogo angusto incontra personaggi di varia umanità legati ognuno alla loro vita. C'è l'immigrato clandestino , entrato per cercare di vendere la sua solita merce , la ragazza che guadagna facendo la escort, l'anziana pensionata e malata ed il panettiere, razzista ed insofferente. Il tentativo , riuscito, di Angelo Longoni, è quello di raccontare queste esistenze alla deriva in un mondo che sta diventando sempre più intollerante verso il diverso, lo straniero, l'altro. Ma è anche un modo per raccontare la disperazione di chi perde il lavoro ed è pronto a tutto, anche al costo di mettere a rischio la vita di chi non è direttamente coinvolto nelle sue problematiche, ma che fa parte, inesorabilmente, del sistema che lo soffoca e può portarlo alla morte morale più che a quella fisica. I personaggi in scena si scoprono egoisti, violenti, cinici. Ognuno, tranne l'anziana signora, sarebbe pronto a sacrificare la vita altrui pur di salvare la propria. Un giusto mix di ironia, doppi sensi, momenti di riflessione. Tra colpi si scena e racconti della esistenza di ognuno di loro, la commedia lascia anche spazio a momenti di solidarietà alternati a quelli di un quasi "normale " cinismo in situazioni estreme di questo tipo. Gli attori Michela Andreozzi, Gabriele Pignotta, Pietro Genuardi, Silvana Bosi e Jonis Bascir sono molto ben amalgamati e trasmettono al pubblico le giuste ed equilibrate sfumature grottesche sulla vita che il testo di Longoni si propone di dare con chiara evidenza . Fino al 20 novembre alla sala Umberto di Roma. Prodotto da Viola produzioni e Pragma srl.



Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *