CorrieredelWeb.it Arredo&Design Arte&Cultura Cinema&Teatro Eco-Sostenibilità Editoria Fiere&Sagre Formazione&Lavoro Fotografia


IltuoComunicatoStampa ICTechnology Marketing&Comunicazione MilanoNotizie Mostre Musica Normativa TuttoDonna Salute Turismo




Le ultime news di Cinema e Teatro

Cerca nel blog

mercoledì 22 giugno 2016

Dal 24 giugno I PARENTI TERRIBILI regia Annig Raimondi al Nuovo Teatro Ariberto

I PARENTI TERRIBILI


dal 24 giugno al Nuovo Teatro Ariberto Jean Cocteau chiude la stagione PACTATeatroInProgress 


Il dramma familiare dell'amore assoluto, folgorante e tragicamente impossibile: I PARENTI TERRIBILI di Jean Cocteau è la produzione che PACTA . dei Teatri porta al Nuovo Teatro Ariberto dal 24 giugno fino al 10 luglio 2016


La regia di Annig Raimondi chiude la stagione PACTA . dei Teatri che dall'anno prossimo vedrà la compagnia dar nuova vita allo storico Salone di via Ulisse Dini.
Maria Eugenia D'Aquino, Carlo Decio, Riccardo Magherini, Lorena Nocera, Annig Raimondi, mettono in scena la più perfetta opera teatrale del poeta francese e ripropongono un testo dove si intrecciano varie declinazioni dell'amore, che "per Cocteau – dichiara la regista - è un impulso cieco, è il meraviglioso disordine che si oppone all'ordine lineare e ostile, il Fato. Quando l'amore s'impadronisce dell'individuo, tutto può diventare miracolo".

Una tragicommedia, scritta nel 1938, intensa e movimentata, capolavoro letterario di Cocteau, poeta, romanziere, drammaturgo e pittore francese (1889-1963). Un complicato groviglio di rivalità, gelosia e sensualità si svolge all'interno di una bizzarra famiglia che vive reclusa in un appartamento soprannominato "Il carrozzone": «La vostra è la casa delle porte che sbattono» dice uno dei parenti. 

Quando il figlio ventiduenne Michel confessa ai genitori di essersi perdutamente innamorato di Madeleine, la madre Yvonne, possessiva e dominatrice, sente venir meno il proprio ruolo e grida al tradimento del suo amore incestuoso. 

Il padre riconosce nella futura nuora la sua giovane amante, che egli non vuole cedere al figlio, ignaro di tutto. Nel comico disordine di questa casa e dei suoi inquilini, il vero si dilata in allucinazione alimentando un crudele intrigo.

"Per seguire la vicenda in ogni suo piccolo sussulto – sottolinea la regista Annig Raimondi - e scoprire quell'incredibile energia di un 'cavo ad alta tensione' che la sottende, ho voluto cambiare continuamente l'angolazione dello sguardo, indiscreto e avido, spiare la famiglia dalla finestra di fronte, entrare dentro le stanze invadendo l'intimità e infine comporre o ricomporre questo pastiche mitico grottesco della vita come un ineluttabile meccanismo a orologeria. È la 'legge' della circolarità quotidiana che presiede a ogni narrazione mitica". Cocteau non fa fatica a evocare i miti del Teatro a lui precedente, passando dal mito edipico fino ad arrivare al vaudeville. L'amore assoluto folgorante e impossibile, una situazione da teatro classico che richiama i miti da Antigone a Edipo, si cela nel testo sotto le relazioni di una famiglia borghese.

Nuovo Teatro Ariberto
Dal 24 giugno al 10 luglio 2016
New&Classic
I PARENTI TERRIBILI
Di Jean Cocteau
Traduzione Paolo Bignamini
Regia Annig Raimondi
Con Maria Eugenia D'Aquino, Carlo Decio, Riccardo Magherini, Lorena Nocera, Annig Raimondi
Disegno luci Fulvio Michelazzi
Costumi Nir Lagziel
Scene Giuseppe Marco Di Paolo
Musiche originali Maurizio Pisati
Produzione PACTA . dei Teatri
Inserito in 'Invito a Teatro' tagliando PACTA . dei Teatri


INFORMAZIONI
Orari:
tutti i giorni ore 20.45
domenica ore 16.30
lunedì riposo

Biglietti:
Intero €24 | Ridotto Convenzioni (e tutti i mercoledì) €18 | Under 25/Over 60/Universitari €12 | CRAL/Gruppi (min 10 persone) €10 | Gruppi scuola €9 |Prevendita €1,50

Info e prenotazioni:
PACTA . dei Teatri
Tel. 02/36503740
La biglietteria apre un'ora prima dell'inizio dello spettacolo

Come raggiungere il teatro:
MM2: fermate Sant'Ambrogio e Sant'Agostino
Autobus: 74, 47 e 59 (capolinea P. za Cantore), 94 (P. za Resistenza Partigiana)
Tram: 14 e 2 (C. so Genova – Via Ariberto)
Parcheggio BikeMi P.za Sant'Agostino
Parking a pagamento: Via Ariberto

Nuovo Teatro Ariberto, Via Daniele Crespi 9
Una sala che ha riaperto a settembre 2013 con una stagione professionale e di alto profilo. Da allora ha ospitato, tra gli altri, Laura Curino, Assemblea Teatro, Beppe Casales e il vero e proprio "caso" sulle scene milanesi Storia e Narrazione, di Chiara Continisio e Paolo Colombo.


--
www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *