CorrieredelWeb.it Arredo&Design Arte&Cultura Cinema&Teatro Eco-Sostenibilità Editoria Fiere&Sagre Formazione&Lavoro Fotografia


IltuoComunicatoStampa ICTechnology Marketing&Comunicazione MilanoNotizie Mostre Musica Normativa TuttoDonna Salute Turismo




Le ultime news di Cinema e Teatro

Cerca nel blog

sabato 25 giugno 2016

"Silent Play", lo sguardo sulla città si arricchisce di nuovi percorsi




Il progetto di narrazione urbana di Carlo Presotto per La Piccionaia all'interno della rassegna comunale "L'estate a Vicenza 2016" si inaugura l'1 luglio con "Pietre che parlano".

Sei itinerari radioguidati e tante novità, tra cui il nuovo walkshow sull'ex Teatro Berga, il gioco teatrale radioguidato "Aladino" e una versione in lingua inglese dello storico percorso in Basilica.


(Vicenza, 25.06.2016) È un progetto nato per percorrere la città con uno sguardo e modalità inedite: un teatro fuori dal teatro, che nasce da un lavoro di drammaturgia dei luoghi e mette in scena lo spazio urbano, architettonico e umano di Vicenza, trasformando gli spettatori in protagonisti. 

Da luglio a settembre, torna per il secondo anno "SILENT PLAY. ITINERARI D'ESTATE IN CITTÀ", il progetto di narrazione itinerante de La Piccionaia ideato da Carlo Presotto con Paola Rossi e Matteo Balbo. Un'iniziativa che si inserisce nella rassegna "L'ESTATE A VICENZA 2016", promossa dall'Assessorato alla Crescita del Comune di Vicenza. Primo appuntamento, venerdì 1 luglio (in doppia replica alle 18.30 e alle 20) con "PIETRE CHE PARLANO", condotto da Matteo Balbo.

Gli ingredienti: una drammaturgia originale, costruita elaborando la documentazione storico-artistica con brani musicali, letterali e cinematografici, ma soprattutto con le testimonianze di chi quei luoghi ha attraversato e attraversa ancora; una tecnologia smart (un paio di cuffie wireless per ciascun partecipante); un attore-performer come guida. 

Il risultato: una narrazione inedita della città, che ne fa emergere memorie e prospettive, ridisegnandola con modalità creative e partecipate. Una vera e propria audioguida teatrale urbana, interattiva e giocosa, che dà vita, per tutta la durata del percorso, ad una piccola comunità in movimento, protagonista di uno spettacolo diffuso che è al contempo ludica performance e progetto di indagine sulla memoria.

Sei gli itinerari proposti, da percorrere a piedi e della durata di circa un'ora, tra cui il nuovissimo radio-walkshow "IL TEATRO NASCOSTO" (3 e 10 settembre) che integra la drammaturgia con interventi dal vivo in una conversazione itinerante alla scoperta dell'area dell'ex Teatro Berga, per un'esplorazione all'insegna della rigenerazione urbana e ad alto tasso di interattività. 

Ma le novità non sono finite: l'apprezzatissimo "LE VOCI DELLA BASILICA" sarà proposto da quest'anno anche in lingua inglese per coinvolgere i turisti internazionali in un viaggio inedito attraverso le logge e il tempo, tra gli echi del cantiere del capolavoro palladiano e della sua storia. 

Nuovissima anche la proposta per i più piccoli in compagnia delle loro famiglie, dell'audiogioco teatrale interattivo "ALADINO" (27 agosto e 3 settembre nel Giardino del Teatro Astra), costruito in collaborazione con gli studenti della facoltà di Pedagogia dello IUSVE di Mestre, che trasforma la fiaba un grande gioco nel quale immergersi alla scoperta dei propri desideri.

Tornano poi gli storici itinerari palladiani, per un'esplorazione tra i gioielli più e meno noti del centro storico. Si comincia con "PIETRE CHE PARLANO": persone e pietre, raccontate in un viaggio tra l'architettura e le suggestioni del grande schermo. 

L'itinerario, con partenza da Casa Cogollo (Corso Palladio 165) attraverserà la Piazza dei Signori per arrivare poi in Piazza Matteotti, per un'ora ricca d'incanto e stupore in grado di offrire uno sguardo sulla città e sulla sua gente, sospeso tra passato, presente e futuro. 

Si continua poi con "GEOMETRIE PALLADIANE" (sabato 16 luglio ore 17.30 e 19.30) e "PALLADIO TRA LE RIGHE" (sabato 23 luglio ore 18 e 20), e ancora con "UNA CITTÀ DA ABITARE" (venerdì 29 luglio ore19) in cui tre architetti, un'urbanista, una storica dell'arte e un antropologo si confrontano con un'area significativa e problematica di Vicenza, quella tra Via Torino e viale Roma.

Biglietto unico € 6, partecipazione a numero limitato (prenotazione consigliata).

Info e biglietteria:
Ufficio Teatro Astra, Contrà Barche 55 – Vicenza;
telefono 0444 323725, info@teatroastra.it




--
www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *