CorrieredelWeb.it Arredo&Design Arte&Cultura Cinema&Teatro Eco-Sostenibilità Editoria Fiere&Sagre Formazione&Lavoro Fotografia


IltuoComunicatoStampa ICTechnology Marketing&Comunicazione MilanoNotizie Mostre Musica Normativa TuttoDonna Salute Turismo




Le ultime news di Cinema e Teatro

Cerca nel blog

mercoledì 30 novembre 2016

COSÌ È SE VI PARE di Luigi Pirandello al TEATRO GHIONE dal 1° all'11 dicembre

dal 1° all’11 dicembre

COSÌ È SE VI PARE
di Luigi Pirandello

con Laura Lattuada, Felice Della Corte, Pietro De Silva, Riccardo Bàrbera e Paolo Perinelli

regia di Claudio Boccaccini

Ad oltre 20 anni di distanza dalla fortunata edizione andata in scena al teatro Quirino di Roma, Claudio Boccaccini ripresenta la sua versione del "così è se vi pare" di Luigi Pirandello.

Il testo, che riassume in sé alcuni aspetti cari alla drammaturgia pirandelliana, fu scritto dall'autore nel 1915, e narra  le vicende di un gruppo di contabili  in un paese del centro sud alle prese con un evento che scatenerà la loro curiosità morbosa.

Lavoro sull'essere e sull'apparire e sull'impossibilità per gli uomini di scoprire la "verità ".

Nella messa in scena di Boccaccini  ne vengono esaltati gli aspetti da thriller con un particolare accento sulla comicità insita al testo stesso.


Replica per spettatori non vedenti o ipovedenti:
4 dicembre, ore 17


**
info: 
Teatro Ghione
via delle Fornaci 37, 00165 Roma 
tel. 06 6372294 – 06 39670340, fax 06 39367910
 info@teatroghione.it
Direzione artistica: Roberta Blasi

martedì 29 novembre 2016

@TeatroArciliuto: Vernissage della Mostra "Memoria di Presenze" di Luciano Bonetti - Roma, 3 dicembre 2016



Sabato 3 dicembre 2016
Dalle ore 18,00 in poi

Vernissage  della Mostra
di
Luciano Bonetti 

"Memoria di presenze"

Teatro Arciliuto
Piazza Montevecchio, 5 –  Roma



Memoria di Presenze è il titolo dell’emozionante raccolta di opere che Luciano Bonetti presenterà il 3 Dicembre 2016 presso il Teatro Arciliuto di Roma.


Una raccolta che segna un nuovo corso nella lunga carriera di questo artista varesino che, dopo tanti anni di intima e riservata ricerca, torna a mostrarsi con un originale modo di rappresentare la realtà che ci circonda e con uno sguardo sulle cose liberato attraverso la rappresentazione delle fantasmagorie che la vita ci propone.



Sono infatti ombre, presenze, fantasmi e volti del passato che si fanno presenti, con la loro assenza, nelle opere di Luciano. 
Sono i volti che ci circondano, i nostri stessi volti, visti e dipinti come se si trattasse di creature sospese che si staccano dalla tela e dagli sfondi che l'artista crea con pagine di giornale volte a rappresentare le nostre prigioni mediatiche. Il substrato di realtà che ci imprigiona rendendoci comparse di un gioco giocato da altri per noi.
La memoria di quelle presenze, quasi invisibili a chi non vuole guardare le cose in profondità, è il tema che scuote e accompagna Luciano Bonetti in direzione contraria a quella perseguita dal conformismo che permea la nostra società e che viene prevalentemente controllato dai mezzi di comunicazione.



Un forte bisogno di unicità e di essere sé stessi. Un grande desiderio di essere veri e coerenti, fedeli a un ordine superiore che soggiace alle nostre stesse esistenze. Aperti al mondo e alle sue sfaccettature, ma al contempo indipendenti e protagonisti e mai “comparse o figuranti” di una società che ci vorrebbe invece far muovere come fantasmi.



Ecco il chiasso di una civiltà scomposta in risposta al quale la voce delle mie tele fa risuonare il richiamo delle fantasmagorie che le popolano e che io dipingo per ricordare a me stesso e a chi le vedrà che “siamo qui e siamo reali” e che, grazie a ciò, possiamo creare ogni possibile realtà.



E' con questo monito che il Teatro Arciliuto insieme al laboratorio creativo the house of love e al curatore Lory Muratti, vi invitano a raggiungerli il 3 Dicembre per viaggiare fra le opere di Bonetti nelle stanze del tempio della cultura romana, uno spazio poliedrico e in perenne mutazione nell’elegante e sempre vivo centro della Capitale.

http://www.arciliuto.it/it/programmazione/spettacoli/412-mostra-luciano-bonetti.html

Teatro ARCILIUTO
Piazza Montevecchio, 5 – 00186 Roma (Italy)
Tel. +39 06 6879419 (dalle ore 18,00 in poi)
- mobile 333 8568464 (calls&sms)
info@arciliuto.it
http://www.arciliuto.it/


lunedì 28 novembre 2016

E...SE IL TEMPO FOSSE UN GAMBERO CON FRANCESCO PANNOFINO ED EMY BERGAMO

Torna al Brancaccio di Roma un classico della coppia Garinei e Giovannini

A 30 anni esatti dal primo debutto di questo felice testo di Iaia Fiastri (una delle autrici piu' importanti nella storia della ditta Garinei e Giovannini) e di Bernardino Zapponi con le musiche del grande Maestro Armando Trovajoli, Alessandro Longobardi per Viola Produzioni produce E...SE IL TEMPO FOSSE UN GAMBERO?, una delle commedie musicali più amate dai romani.

Sarà il regista Saverio Marconi – che già si era confrontato con uno dei titoli del repertorio di Garinei e Giovannini, Il giorno della tartaruga – a firmare la nuova edizione che racconta una storia delicata e divertente che si snoda dai nostri giorni del 2016 a… 60 anni prima.

Il sogno di poter tornare indietro nel tempo è da sempre un’ipotesi seducente, accompagnata in questa commedia da una colonna sonora memorabile e dalla leggerezza e dal divertimento del testo originale proposto in un nuovo adattamento, che rende questo spettacolo assolutamente attuale.
Nei due ruoli principali troveremo due grandi interpreti con un profondo “spirito romano”, che daranno vita ai personaggi di Max e Adelina. Il primo avrà il volto di Francesco Pannofino, poliedrico e straordinario attore teatrale, di cinema e tv oltre che inimitabile doppiatore­; il secondo quello di Emy Bergamo, giovane e bellissima attrice che si è già cimentata con successo in Rugantino della celebre Ditta G&G.

Tutto prende il via dall’ottantenne Adelina, rimasta nubile, che mentre spegne le candeline di un compleanno così importante trascorso in solitudine, piena di nostalgia per la giovinezza perduta, esprime un desiderio segreto e mai sopito, per il quale venderebbe anche l’anima: tornare a quando aveva 20 anni e poter così sposare quel Principe che aveva chiesto la sua mano e che lei aveva rifiutato.

Ecco allora che, servendosi di un diavolo un pò goffo, quasi da “serie C”, il Re delle Tenebre intercetta questo desiderio e per indurla in tentazione la riporta indietro di 60 anni: è così che Adelina torna ad essere una giovane fruttivendola a Campo De’ Fiori, alle prese con le avances del Principe Poniatowskij e con i debiti di famiglia. Ma ogni tentativo di approccio tra il Principe e Adelina si conclude con uno schiaffo proprio come 60 anni prima; così il diavolo, prese le sembianze di Max l'autista del Principe, inizia a perdere ogni speranza di cambiare il corso delle cose e di corrompere la pura Adelina.
Inaspettatamente, sarà il Bene rappresentato dalla giovane a prevalere tra inganni e trasformismi, per un lieto fine in cui finalmente sarà l’amore a trionfare.

Lo spettacolo debutta in prima nazionale il 15 dicembre al Teatro Brancaccio di Roma dove resterà fino al 15 gennaio.





"Harry Potter e La Pietra Filosofale" all'Auditorium della Conciliazione a Roma

Il film-concerto di Harry Potter è un'altra fantastica esperienza tratta dal mondo magico di J.K. Rowling

L’Orchestra Italiana del Cinema (O.I.C.) è lieta di annunciare in prima nazionale il Cine-Concerto Harry Potter e la Pietra Filosofale che si terrà nei giorni 2, 3 e 4 dicembre 2016 presso l’Auditorium Conciliazione di Roma. L’evento, presentato da Marco Patrignani e Forum Music Village, è realizzato grazie al sostegno del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo (MIBACT), con il patrocinio del Comune di Roma e della British Embassy Rome, in collaborazione con Mini Roma (mobility partner), Dimensione Suono Roma, (media partner) e l'Hotel Splendide Royal Roma della Roberto Naldi Collection (hotel partner).
Il film-concerto di Harry Potter è un'altra fantastica esperienza tratta dal mondo magico di J.K. Rowling: la prima opera della serie, realizzata nel 2001 e nominata per sette BAFTA e tre premi Oscar, tra cui Miglior colonna sonora originale al 74° Academy Awards, segna ora il debutto della “Harry Potter Film Concert Series” un tour mondiale di Cine-concerti lanciato da CineConcerts e Warner Bros. Consumer Products a partire dallo scorso giugno e che ha già fatto registrare il sold-out all’Hollywood Bowl e in tutti i più importanti teatri in cui è stato annunciato. 

Il tour italiano, che vedrà coinvolti sul palco 80 musicisti della O.I.C., mostrerà al pubblico degli appassionati potteriani l’ambizioso progetto di ripresentare ogni pellicola della saga in funzione del format “Cine-Concerto”. La formazione eseguirà dal vivo la straordinaria colonna sonora del premio Oscar John Williams, in sincrono con le immagini, i dialoghi e gli effetti speciali del film proiettato su uno schermo in alta definizione di ben 12 metri.
I biglietti per Harry Potter e la Pietra Filosofale sono in vendita sul sito www.ticketone.it

A dirigere l’Orchestra sarà Justin Freer, acclamato specialista del genere “film with live orchestra” nonché presidente e produttore della CineConcerts: “La serie di film di Harry Potter è uno di quei fenomeni culturali che capitano una volta nella vita e che continuano a deliziare milioni di fan in tutto il mondo. È con immenso piacere che offriamo, per la prima volta in assoluto, l'opportunità di ascoltare la premiata colonna sonora eseguita dal vivo da un'orchestra sinfonica, il tutto mentre l’adorato film viene proiettato in simultanea sul grande schermo. Sarà un evento indimenticabile”.

Per Brady Beaubien, co-produttore dell’intero progetto “Harry Potter è sinonimo di euforia in tutto il mondo. Speriamo che, eseguendo questa musica incredibile in simultanea con il film intero, il pubblico si diverta a fare ritorno in questo mondo e a riconfrontarsi con le tante, magnifiche personalità e avventure che lo abitano.”

In qualità di presidente della O.I.C. e produttore dello show in Italia, Marco Patrignani ha dichiarato: “Siamo orgogliosi di portare per la prima volta in Italia una nuova ed emozionante forma di spettacolo cine-musicale dal vivo: The Harry Potter Film Concert Series. Il ruolo della musica nel film è cruciale e questa è un’occasione più unica che rara per scoprire come il talento di un grande compositore qual è John Williams abbia contribuito a dare vita a una storia. È anche sorprendente poter ammirare i singoli musicisti creare un suono straordinario unico e scoprire i colori e le suggestioni che ogni strumento è in grado di creare in relazione a ogni momento del film. Harry Potter è una delle maggiori saghe di successo nella storia e penso che la serie di film-concerto sia una meravigliosa opportunità per tutte le età, per rivivere o scoprire fin dall'inizio questa emozionante avventura e lasciarsi trasportare dalla magia della sua musica”.

CineConcerts è una delle maggiori società produttrici di esperienze musicali dal vivo accompagnate da mezzi visivi. Fondata dal produttore e direttore d'orchestra Justin Freer e dal produttore e scrittore Brady Beaubien, ha intrattenuto milioni di spettatori in tutto il mondo grazie a presentazioni musicali che ridefiniscono l'evoluzione delle live performance. Alcune delle recenti esperienze di musica dal vivo includono Il gladiatore, Il padrino, La vita è meravigliosa, DreamWorks Animation In Concert, Star Trek: The Ultimate Voyage 50th Anniversary Concert Tour e Colazione da Tiffany. Justin Freer è diventato in poco tempo uno dei direttori di colonne sonore più ricercati, con un lungo elenco che va dai grandi live sinfonici alle proiezioni olografiche. Ha fatto la propria comparsa in alcune delle maggiori orchestre del mondo, incluse la Chicago Symphony Orchestra, la London Philharmonic Orchestra, la New York Philharmonic, la Philadelphia Orchestra, la Philharmonia Orchestra, la San Francisco Symphony e la Sydney Symphony Orchestra. Dalle proiezioni di film con orchestre dal vivo agli eventi sportivi con musiche interattive, fino alle programmazioni di vacanze in ambientazioni originali 3D, CineConcerts si trova in testa all'intrattenimento dal vivo.
www.harrypotterinconcert.com 

L’Orchestra Italiana del Cinema (O.I.C.) è il primo ensemble sinfonico italiano ad essersi dedicato esclusivamente all’interpretazione di colonne sonore.
L’Orchestra è nata nell’ambito del Forum Music Village, lo storico studio di registrazione fondato alla fine degli anni Sessanta da quattro pietre miliari della musica da film: Ennio Morricone, Piero Piccioni, Armando Trovajoli, Luis Bacalov. Suo obiettivo è quello di promuovere in tutto il mondo la straordinaria eredità musicale delle colonne sonore di film sia italiani che internazionali.
Impegnata su un vasto programma di colonne sonore, l’Orchestra presta una particolare attenzione al repertorio storico italiano, e grazie alla collaborazione di esperti del settore ha recuperato partiture non pubblicate e/o mai registrate: negli ultimi anni ha infatti effettuato il recupero e il restauro di capolavori con il sostegno di numerose associazioni, fondazioni e archivi pubblici e privati. 
Nel corso della sua attività, l’O.I.C. è stata sostenuta da alcune prestigiosi istituzioni italiane, tra le quali Presidenza della Repubblica, Ministero degli Esteri, Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Ministero dello Sviluppo economico, Fondazione Federico Fellini, Cinecittà Luce e Centro Sperimentale di Cinematografia. 
Tra i lavori presentati, lo spettacolare concerto multimediale Il suono del Neorealismo, (Roma, Piazza del Campidoglio 2010), Cinematology (Beijing International Film Festival, 2011); The Artist (Ravello Festival, 2012); Beyond La Dolce Vita (UCLA Los Angeles, 2013); “In sin(TF)onia con il Futuro” (Arena di Verona, 2014); La febbre dell’oro di Charlie Chaplin (Roma, Auditorium Parco della Musica 2015).
Orchestra Italiana del Cinema
Marco Patrignani | Presidente e direttore artistico
Daniele Belardinelli | Direttore musicale
Roberto Volpe | Pubbliche relazioni & Rapporti Istituzionali
David Barsotti | Coordinamento orchestra
Giorgio Perri | Produzione
Jason Piccioni | Consigliere Artistico
Viviana Tomassini | Segreteria Generale
Piazza Euclide 34, 00197 Roma
Tel 39 068084259 - Fax 39 068074947
info@orchestraitalianadelcinema
www.orchestraitalianadelcinema.it




domenica 27 novembre 2016

Al Sala Umberto ENRICO BERTOLINO in 'PERCHE’ BOH. Guida comica allo sfruttamento della Costituzione'. Roma, 28 novembre 2016

Domani, 28 novembre 2016, al Sala Umberto di Roma torna a grande richiesta lo spettacolo di instant theatre dedicato al Referendum Costituzionale

PERCHE’ BOH
Guida comica allo sfruttamento della Costituzione
di
ENRICO BERTOLINO
e
Luca Bottura
 
regia di Massimo Navone


Dopo il successo della prima serata svoltasi al Teatro Brancaccio lo scorso 4 ottobre, Enrico Bertolino torna a sperimentare la formula dell’ instant theatre in cui narrazione, attualità, umorismo, storia, costume, cronaca, comicità, politica e satira si incontrano sulle assi di un palcoscenico. 

Danneggiandosi a vicenda. Perché Boh, tornerà a grande richiesta lunedì 28 novembre alla Sala Umberto di Roma alle ore 21.00 a pochi giorni dal Referendum Costituzionale. 


Nella triplice veste di comico, narratore ed esperto di comunicazione, Bertolino passa sotto la sua lente i contenuti dei quesiti referendari, l’andamento della campagna elettorale, con frequenti parallelismi con la storia della Costituzione dal codice di Hammurabi, la più antica raccolta di leggi datata 1750 a.C., passando per lo Statuto Albertino che nel 1861 divenne la prima “Costituzione” del neonato Regno d’Italia.

Il teatro diventa così luogo di informazione satirica strettamente legata all’attualità, e lo spettacolo un percorso preparatorio all’arrivo in cabina elettorale, un “tutorial” col sorriso sulle labbra, particolarmente indicato per chi, come lo stesso Bertolino, gronda certezze e dubbi equamente ripartiti.

Da condividere. Ridendone. 

Novanta minuti per chiarirsi le proprie convinzioni, farsene delle nuove, confondere quelle vecchie.

La serata vedrà protagonisti di due interviste distinte e separate altrettanti esponenti di primo piano del mondo della politica dichiaratamente a favore del sì o del no. 

Nel corso delle interviste, che hanno già visto protagonisti il Ministro delle Politiche Agricole Maurizio Martina e il Segretario della Lega Nord Matteo Salvini, Enrico Bertolino non sarà affatto imparziale: sosterrà le ragioni del sì intervistando l’ospite favorevole alla Riforma e le ragioni del No con quello contrario. 

Sul palco, a scandire i diversi momenti dello spettacolo e ad accompagnare lo stand-up comedian milanese nelle sue performance musicali, ci sarà il Maestro Teo Ciavarella con musiche originali e altre tratte dal grande repertorio della musica leggera italiana.

Perché Boh è uno spettacolo prodotto da ITC2000, nato da un’idea di Enrico Bertolino e Luca Bottura, scritto da Bertolino e Bottura con Enrico Nocera per la regia di Massimo Navone.

28 novembre 2016 ore 21
SALA UMBERTO
Via della Mercede, 50 Roma
Tel. 06 6794753


Prezzo unico € 17,00
www.salaumberto.com 

Musical & Classica al Teatro Nazionale di Milano il 5 dicembre ore 20.45

Musical & Classica rappresenta l’incontro tra due mondi solo apparentemente lontani. 

Due universi che si sono sfiorati per tanto tempo, nei teatri di Broadway, del West End e di tutto il mondo, ed ora si fondono nel mezzo di una platea.

Musical & Classica è il concerto evento attraverso il quale riascolteremo i grandi brani che hanno reso il musical la più grande e diffusa forma di live entertainment teatrale esistente, in una nuova veste classica più colta e raffinata.

La Febbre del Sabato Sera, Mamma Mia!, Footloose, Cats, Jesus Christ Superstar, Rocky Horror Show, Grease, Dirty Dancing, Fame, Chicago, We will rock you, sono alcuni dei titoli che verranno interpretati, attraverso i brani più iconici e caratteristici, da un’orchestra sinfonica di 30 elementi diretta dal talento di Benedikt Sauer. 



Un’occasione unica per assistere ad un evento esclusivo, mai realizzato in Italia, e ascoltare brani quali “Total Eclipse of the heart” di Bonnie Tyler, We Will Rock you dei Queen, “Should Be dancing” dei Bee Gees e “Discoinferno” di The Trammps, “Mamma Mia!” e “Waterloo” degli ABBA e molti altri ancora, in un viaggio musicale sontuoso, toccante, elegante e mai ascoltato prima.

Una serata all’insegna della grande musica, un evento unico nel suo genere, in scena solo il 5 dicembre alle ore 20.45 al TEATRO NAZIONALE CheBanca!, ormai punto di riferimento essenziale nel panorama del musical italiano.



 

Orari spettacolo
Ore 20.45
Prezzi dei biglietti comprensivi di prevendita:
Poltronissima € 45,00 - Poltrona € 37,00 - Galleria € 29,00

Per informazioni e vendita:
info line pubblico 02/00 64 08 88 (dal mercoledì al sabato dalle 15.00 alle 18.00)
www.teatronazionale.it, www.ticketone.it

Teatro Nazionale (da martedì a domenica dalle ore 14.00 alle ore 19.00) 






Teatro Nazionale
Via G. Rota, 1- 20149 - Milano

Jersey Boys Il Musical è in scela al Teatro Olimpico Roma, fino al




JERSEY BOYS, il pluripremiato musical campione di incassi a Broadway e nel West End di Londra è finalmente in Italia!
 
Jersey Boys è un magnifico viaggio musicale tra i successi che hanno scalato le classifiche di tutto il mondo tra gli anni '50 e gli anni '70! 

Scopri l'incredibile musica e la vera storia dell'italo americano Frankie Valli e dei Four Season che, appena ventenni, hanno scritto le proprie canzoni inventando il sound unico che ha venduto oltre 175 milioni di dischi in tutto il mondo! 

Le loro canzoni sono state interpretate anche da celebrità della musica tra cui The Temptation, Diana Ross & The Supreme, i Muse, i Killers, Mina, Gloria Gaynor e tanti altri!

Il Musical ha debuttato a Broadway nel 2005 (August Wilson Theatre, New York) ed ha vinto in questi 11 anni di repliche tra New York, Londra e Las Vegas ben 54 prestigiosi premi tra cui il Laurence Olivier Awards - il massimo riconoscimento europeo per i Musical - ed i celebri Grammy Awards e Tony Awards - rispettivamente gli oscar della musica e del musical. 


JERSEY BOYS
dal 22 novembre al 4 dicembre
Serale ore 21
Domenica ore 18
Riposo lunedì 28/11
Settore
Poltronissima S
Poltronissima
Poltrona
I Balconata
Galleria
Junior 4-14
Euro
40+6*
35+5*
30+4,5*
30+4,5*
25+3,5*
15+2*


BOTTEGHINO
tutti i giorni 10-19
tel 063265991
biglietti@teatroolimpico.it

Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *