CorrieredelWeb.it Arredo&Design Arte&Cultura Cinema&Teatro Eco-Sostenibilità Editoria Fiere&Sagre Formazione&Lavoro Fotografia


IltuoComunicatoStampa ICTechnology Marketing&Comunicazione MilanoNotizie Mostre Musica Normativa TuttoDonna Salute Turismo




Le ultime news di Cinema e Teatro

Cerca nel blog

martedì 10 novembre 2015

A NavigArte la prima assoluta di “Questa notte balliamo insieme…”, la nuova produzione - site specific della Compagnia Movimentoinactor Teatrodanza/Con.Cor.D.A.

                    
                                                

Sabato 14 novembre alle 21 presso Teatri di Danza e delle Arti in Corte Sanac a Pisa 

Lo spettacolo prodotto in occasione del Centenario della Prima Guerra Mondiale nasce dalle lettere dei militari alle loro madri, mogli, sorelle e riflette sul ruolo delle donne durante la guerra


Debutta in prima assoluta a Pisa - sabato 14 novembre alle 21 presso Teatri di Danza e delle Arti in Corte Sanac - "Questa notte balliamo insieme...", la nuova produzione site specific della Compagnia Movimentoinactor Teatrodanza/Con.Cor.D.A. creata per il festival NavigArte 2015 e realizzata grazie al sostegno del MiBACT e della Regione Toscana.  

Lo spettacolo con la regia e coreografia di Flavia Bucciero e le musiche originali di Antonio Ferdinando Di Stefano, è prodotto in occasione del Centenario della Prima Guerra Mondiale. Una visione della guerra che nasce dalle testimonianze, dalle lettere che i militari scrivono a poche ore, a pochi giorni, dai combattimenti, dopo aver visto i compagni cadere, ancora con la morte negli occhi e il fiato sul collo. 

Sono lettere inviate a madri, sorelle, mogli, fidanzate, persone care, dove con facilità si passa dai toni tragici della battaglia appena terminata ai ricordi cari, affettuosi, persino alla descrizione di episodi buffi o a vicende fatue. 

L'umano troppo umano che trasborda dalle lettere, è l'unica possibilità di sopravvivenza. Quando la fatica e la crudeltà della guerra di trincea diviene intollerabile, subentra l'evasione, la gioia delle piccole cose, la risata per l'inadeguatezza e anche un pidocchio che impedisce di dormire diviene motivo di riso. Persino la fratellanza col nemico, avvenuta in una notte di capodanno, i canti, il cibo condivisi, dopo essere usciti allo scoperto dalle trincee, sgorga all'improvviso come un fiotto non controllabile, l'umanità trova forme imprevedibili, al riparo dagli occhi dei Generali e alla fine ci si domanda: perché questa guerra? perché questo abbrutimento insopportabile? perché ammazzare un uomo come me, con le stesse sofferenze e privazioni, anche lui figlio, sposo, fratello? perché questo inferno? 

È il grido disperato che viene fuori con urgenza. E le donne? Sono fidanzate, mogli che devono da sole portare avanti la casa e crescere i figli, quelle che stanno zitte e lavorano. Sono le crocerossine che condividono le sofferenze della guerra, prodigandosi per la vita o per una morte accettabile. Sono le prostitute. Sono tutte le donne che nel bene e nel male aiutano gli uomini in guerra a sopravvivere. 

Lo spettacolo strutturato in maniera contrappuntistica tra toni drammatici e altri ironici, persino giocosi e divertenti, anche attraverso l'uso dei dialetti, vuole evidenziare come in situazioni estreme e tragiche come le guerre, l'umanità prorompe sempre, improvvisa e ci fa chiedere se ha senso ammazzarsi l'un l'altro, se è giusto sottostare al prevalere della barbarie.  

A dare voce e corpo alle testimonianze dei militari, trasformandosi continuamente e passando da un registro all'altro, da un dialetto all'altro, è l'attore Loris De Luna. Insieme a lui in scena le danzatrici Sabrina Davini, Laura Feresin e Silvia Franci ci raccontano  attraverso la danza, il femminile in guerra. Il disegno luci è a cura di Riccardo Tonelli, il service audio e luci è di Luciano Spera. 
Subito dopo lo spettacolo per il ciclo "A tu per tu", gli spettatori potranno incontrare gli interpreti ed esaudire le proprie curiosità, entrando nel vivo della costruzione artistica. 

II festival "NavigArte" è ideato da Movimentoinactor Teatrodanza e Consorzio Coreografi Danza d'Autore e realizzato con il sostegno di Comune di Pisa, Fondazione Pisa, UniCoop-Sezione Soci Pisa e la collaborazione di Fondazione Cerratelli, AEGEE Pisa, Università di Pisa, Liceo Artistico "Franco Russoli" e ChocoMoments. Per il quinto anno consecutivo, porta nel quartiere di Porta del Mar spettacoli e performance di qualità rivolti al pubblico di ogni età. 
Biglietti : intero € 7, ridotto € 5 (per studenti universitari, soci Coop, residenti quartiere Porta a mare - Cep - Barbaricina, studenti scuole di danza, musica e teatro), ridotto tesserati AEGEE € 4. 

Info e prenotazioni: 
Teatri di Danza e delle Arti - Corte Sanac 97-98 Pisa. 
Tel. 050/501463, movimentoinactor@tiscalinet.it, www.movimentoinactor.it 

                           
--
www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *