Cerca nel blog

Caricamento in corso...

mercoledì 14 settembre 2016

Domani a Mosca, dal 24 settembre in tour in Europa con Riccardo Chailly da Essen a Parigi



Domani a Mosca. A partire dal 24 settembre in tournée in Europa con Riccardo Chailly da Essen a Parigi. Daniil Trifonov e Marta Argerich al pianoforte

 

Milano, 14 settembre 2016 - Dopo il successo al Festival di Salisburgo dello scorso agosto che ha segnato il ritorno degli scaligeri al Festspielhaus a undici anni dall'ultima apparizione, la Filarmonica segna un'altra tappa della ritrovata presenza all'estero con il concerto di domani, giovedì 15 settembre al Bol'šoj, in occasione della tournée scaligera in Russia. Dopo aver diretto il Requiem di Verdi con l'Orchestra e il Coro del Teatro alla Scala, Riccardo Chailly torna sul podio del Grande Teatro con la Filarmonica prima del lungo tour di concerti in Europa previsto dal 24 settembre al 2 ottobre. Otto le tappe della tournée, anticipata da due concerti in Italia a Torino e Verona, che da Essen prosegue verso Amburgo, Dortmund, Lussemburgo, Colonia, Baden Baden per concludersi con il ritorno al Musikverein di Vienna e il debutto a Parigi alla nuova Philharmonie.

Due i programmi diretti da Chailly: il primo, interamente dedicato a Robert Schumann, presenta la Manfred-Ouverture, il Concerto per pianoforte e orchestra e la Sinfonia n. 2, nella revisione di Gustav Mahler. Al pianoforte si alternano due solisti d'eccezione: Daniil Trifonov, al suo debutto con la Filarmonica, e Marta Argerich, per la sola data di Parigi, già ospite per il Concerto in Piazza Duomo del giugno scorso e attesa a Milano anche per l'inaugurazione di stagione alla Scala del prossimo 7 novembre. Il secondo programma è impaginato con l'Ouverture da Concerto in sol maggiore e la Sinfonia in re maggiore di Cherubini, il balletto Le Quattro stagioni da I Vespri Siciliani di Verdi e l'Ouverture da Guglielmo Tell di Rossini, pagine musicali in grado di mettere in luce le peculiarità timbriche e lo stile proprio dell'orchestra scaligera.

La tournée all'estero è preceduta da due concerti in Italia: a Torino, per MITO SettembreMusica martedì 20 settembre al Teatro Regio, con il programma dedicato a Schumann - solista la pianista Beatrice Rana – e a Verona, al Teatro Filarmonico giovedì 22 settembre, con Daniil Trifonov al pianoforte.

Sabato 24 settembre Riccardo Chailly dirige il programma italiano alla Philharmonie di Essen. Daniil Trifonov sarà protagonista dei concerti successivi con il programma dedicato a Schumann: domenica 25 settembre alla Konzerthaus di Dortumund, lunedì 26 alla Philharmonie di Lussemburgo, mercoledì 28 alla Laeiszhalle di Amburgo (nelle seconda parte del programma Le Quattro Stagioni e la Sinfonia da I Vespri siciliani al posto della Sinfonia n. 2 di Schumann), giovedì 29 settembre alla Philharmonie di Colonia, venerdì 30 settembre al Festpielhaus di Baden Baden. Grande attesa per il concerto di sabato 1 ottobre al Musikverein di Vienna, dove l'orchestra esegue il programma Cherubini – Verdi - Rossini.

La tournée si conclude domenica 2 ottobre a Parigi e segna il debutto della Filarmonica alla Philharmonie de Paris, la nuova sala da concerti della capitale francese. Nella prima parte Martha Argerich esegue il Concerto per pianoforte di Schumann, preceduto dalla Manfred Ouverture, nella seconda parte Chailly dirige Le Quattro stagioni e la Sinfonia da I Vespri siciliani di Verdi.

Le sale: la tournée di settembre porta la Filarmonica in alcune delle più prestigiose sale d'Europa. Alla Philharmonia di Essen l'orchestra si era già esibita nel 2013 con Orozco-Estrada, con Bychkov nel 2011 e Chung nel 2009. Anche a Dortmund l'orchestra torna dopo il concerto del 2013 con Orozco Estrada. La presenza ad Amburgo risale al 1996 e al 1999 con Muti che aveva diretto anche a Colonia nel 1993. Sempre Muti aveva diretto la Filarmonica a Baden Baden nel 1999 e Luisi nel 2012. A Vienna l'orchestra era stata diretta da Muti nel 1996, 1998, 2002 e vi era tornata con Gatti nel 2008. Il ritorno con Riccardo Chailly in alcune delle capitali della musica in Europa è coronato dal debutto alla Philharmonie di Parigi, concerto che conclude la serie di impegni all'estero della Filarmonica della Scala per il 2016.

I solisti: la presenza di Daniil Trifonov in tournée segna il debutto con la Filarmonica della Scala dell'enfant prodige portato alla ribalta dalla vittoria al Concorso Čajkovskij e a quello intitolato a Rubistein a Tel Aviv. Nato a Nizhny Novgorod nel 1991, Daniil Trifonov si è imposto in questi anni come uno dei nomi più importanti del pianismo dei nostri giorni. "Il suo tocco è dolce e demoniaco nello stesso tempo: non ho mai sentito nulla di simile", così Martha Argerich poco dopo che Trifonov vinse il Čajkovskij di Mosca. Sarà proprio l'artista argentina ad alternarsi a Trifonov nell'ultimo concerto del tour, che segna il debutto della Filarmonica alla Philharmonie de Paris, prima di inaugurare la nuova stagione di concerti alla Scala.

Il bis: in alcune date della tournée sarà eseguito come bis il brano Fast Motion di Carlo Boccadoro, nuova Commissione Filarmonica della Scala.




Associazione Orchestra Filarmonica della Scala
Piazza Armando Diaz, 6 20123 Milano, Italia 
Tel. +39 02 7202 3671
www.filarmonica.it


--
www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI