Cerca nel blog

lunedì 25 gennaio 2016

"Famiglie a teatro", l'avventura di Jack e il fagiolo magico tra musica e videoproiezioni

Domenica 31 gennaio all'Astra di Vicenza La Baracca presenta la sua rilettura del popolare racconto inglese, dando vita ad un magico mondo sopra le nuvole con teatro d'attore, video e canzoni dal vivo.


(Vicenza, 25.01.2016) Cinque fagioli magici, un orco che suona il blues e un'avventura nel mondo oltre le nuvole dalla quale il piccolo Jack tornerà cambiato per sempre: sono questi gli ingredienti di "JACK E IL FAGIOLO MAGICO", lo spettacolo che La Baracca – Testoni Ragazzi porterà in scena al Teatro Astra di Vicenza domenica 31 gennaio (ore 15 e 17) per la rassegna "Famiglie a Teatro 2015 2016" organizzata da La Piccionaia Centro di Produzione Teatrale per il Comune di Vicenza. Un gioco teatrale appassionato e fisico, che si incrocia con il mondo sospeso e immaginario delle videoproiezioni e con l'allegria della musica e delle canzoni dal vivo.

Scritto e interpretato da Bruno Cappagli e Carlotta Zini, lo spettacolo è una una rilettura del popolare racconto inglese sull'avventura di Jack nel "mondo di sopra": un mondo dove tutto è più grande, più ricco, più bello, ma anche più pericoloso… Tutto inizia con una mucca da vendere: ma un bambino è in grado di combinare un buon affare? Forse sì, grazie alla sua voglia di fantastico… 

E allora, una mucca in cambio di cinque fagioli magici: un baratto assurdo per qualsiasi adulto, ma non per Jack. Che grazie a quei fagioli vivrà l'avventura più fantastica della sua vita, incontrando anche un orco e un'orchessa dall'inglese maccheronico e armonica alla mano, e con la guida di un altro Jack, più grande, che ha già vissuto il suo viaggio sopra le nuvole e lo rassicurerà lungo questa magica salita. E alla fine il nostro protagonista dimostrerà come i bambini possono superare in coraggio e volontà i più grandi.
 
"Come ogni fiaba – spiegano gli autori - Jack e il fagiolo magico è il racconto di un viaggio: da un mondo un altro, ma anche da una condizione a un'altra. È una storia di trasformazione e di crescita. Il richiamo del mondo delle nuvole simboleggia l'immaginario e il fantastico che spingono Jack ad alzare lo sguardo e a cercare una via d'uscita dal piccolo mondo in cui si sente rinchiuso. La pianta di fagiolo è il tramite tra i due mondi: radici piantate a terra, ancorate al reale, e rami protesi verso l'alto, che si appoggiano alle nuvole, creando una strada, un cammino bianco e alto verso un mondo altro. Alla fine, attraverso la conquista dell'ultimo oggetto magico, Jack riuscirà a riunire dentro di sé reale e fantastico e a portare nella sua vita lo suo spirito di avventura che ha sperimentato. 'Con la chitarra magica', dirà Jack alla fine dello spettacolo, 'le nuvole sembrano più vicine, posso quasi toccarle…'".

"Famiglie a Teatro 2015 2016" è realizzato con il sostegno del Ministero dei Beni Culturali, Regione Veneto, Provincia di Vicenza, Banca Popolare di Vicenza e Askoll.
Biglietti: intero 6,50 euro, ridotto 5 euro, bambini 4 euro (diritto di prevendita 0,50 euro).

A partire da un'ora prima dell'inizio dello spettacolo è a disposizione gratuita del pubblico il parcheggio Tennis Palladio 98. 

Inoltre nei fine settimana il parcheggio della Provincia (di fronte al Teatro) è aperto alla cittadinanza. Entrambi hanno capienza limitata, si consiglia di arrivare in anticipo. Prima e dopo lo spettacolo è attivo il punto di ristoro Equobar con i suoi prodotti di caffetteria, pasticceria e snack equosolidali, biologici e a km zero.

Informazioni per il pubblico: Ufficio Teatro Astra, Contrà Barche 55 (Vicenza), telefono 0444 323725, info@teatroastra.it, www.teatroastra.it



Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI