CorrieredelWeb.it Arredo&Design Arte&Cultura Cinema&Teatro Eco-Sostenibilità Editoria Fiere&Sagre Formazione&Lavoro Fotografia


IltuoComunicatoStampa ICTechnology Marketing&Comunicazione MilanoNotizie Mostre Musica Normativa TuttoDonna Salute Turismo




Le ultime news di Cinema e Teatro

Cerca nel blog

venerdì 22 gennaio 2016

La leggenda del funk mondiale Fred Wesley dal vivo all'Elegance Cafè

Decenni dopo il suo lavoro con James Brown e George Clinton, Fred Wesley  si è affermato come uno degli artefici  del funk, il suo nuovo progetto crea un legame tre le sue radici jazz e le future generazioni. Un trio con Wesley a 73 anni è ancora un virtuoso del trombone, il prodigio italiano Leonardo Corradi all'organo, il batterista francese Tony Match. Tre musicisti che inizialmente si sono riuniti per rendere omaggio al jazz soul del leggendario organista Jimmy Smith,  continuano a suonare assieme nel nome del groove. Il loro spettacolo combina il talento e l'esperienza di Wesley che ha lavorato con artisti da Count Basie e Ray Charles, fino a Lenny Kravitz e D'Angelo, con il tocco di Corradi e la ritmica colorata di Match che si avvale anche di ritmi africani e suoni elettronici.

Wesley è riconosciuto come il trombonista funk di riferimento. Insieme a Maceo Parker e Pee Wee Ellis era uno dei membri fondamentali della sezione fiati dei gruppi di James Brown e anche il direttore musicale della James Brown's Band. Ha suonato moltissimi brani di successo come "Say it Loud - I'm Black and I'm Proud" e "Mother Popcorn" e anche come coautore di "Hot Pants".

La sua lunga carriera gli ha permesso di collaborare, oltre che con Brown e Clinton, con artisti del calibro di Ray Charles, Lionel Hampton, Randy Crawford, Vanessa Williams, The SOS Band, Cameo, Van Morrison, Socalled e De La Soul e tanti altri. Nel 1975 lasciò i "J.B.'s" per collaborare con George Clinton ed i suoi vari progetti (Parliament e Funkadelic), e anche incidendo in proprio con un gruppo satellite di questi progetti , chiamato "The Horny Horns".

Nel 1978 si unì all'orchestra di Count Basie, ampliando dunque il suo orizzonte artistico al jazz. Il suo primo album jazz come leader è To Someone del 1988, seguito da New Friends (1990), Comme Ci Comme Ca (1991) e Swing and Be Funky ed Amalgamation (dal vivo, 1994). Nei primi anni '90 Wesley tornò a collaborare con i JB Horns (con Pee Wee Ellis e Maceo Parker). Quando Pee Wee Ellis lasciò il gruppo prese il nome di "The Maceo Parker Band", e Wesley fece parte del gruppo fino al 1996 quando fondò la sua band, "The Fred Wesley Group".

Sul placo Fred Wesley (trombone), Leonardo Corradi (organo) e Tony Match (batteria).



Sabato 30 gennaio

Ore 23

Elegance Café

Via Vittorio Veneto 83/87 - Roma

Infoline 0642016745

Ingresso libero (consumazione minima euro 30)

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *