CorrieredelWeb.it Arredo&Design Arte&Cultura Cinema&Teatro Eco-Sostenibilità Editoria Fiere&Sagre Formazione&Lavoro Fotografia


IltuoComunicatoStampa ICTechnology Marketing&Comunicazione MilanoNotizie Mostre Musica Normativa TuttoDonna Salute Turismo




Le ultime news di Cinema e Teatro

Cerca nel blog

lunedì 18 gennaio 2016

"I Concerti del Conservatorio" che si terrà al Teatro "Il Ducale" di Cavallino di Lecce: “IL CORAGGIO DI MISCHKE”





I CONCERTI DEL CONSERVATORIO
GIORNATA DELLA MEMORIA
“IL CORAGGIO DI MISCHKE”
Fiaba musicale per soli, coro e orchestra di GIUSEPPE GIGANTE

MERCOLEDÌ 27 GENNAIO 2016 - ORE 20:30
TEATRO IL DUCALE – CAVALLINO

MARGHERITA URSO Mischke
ANTONIO PELLEGRINO Il nonno, Il comandante Misha
RICCARDO D’OSTUNI Narratore
CORO E ORCHESTRA GIOVANILE del Conservatorio di Lecce
PAOLO FERULLI direttore
FRANCESCA ROLLO Regia
FRANCESCO MUOLO maestro del coro



Con buon successo di pubblico proseguono gli appuntamenti musicali promossi dal Conservatorio “Tito Schipa” di Lecce. Per ricordare lo sterminio del popolo ebraico nella Giornata della Memoria, che si celebrerà mercoledì 27 gennaio 2016, al Teatro Il Ducale di Cavallino (ore 20:30), il cartellone propone “Il coraggio di Mischke”, fiaba musicale per soli, coro e orchestra di GIUSEPPE GIGANTE.

Le voci soliste, MARGHERITA URSO (Mischke), ANTONIO PELLEGRINO (Il nonno, Il comandante Misha) e RICCARDO D’OSTUNI (Narratore), saranno affiancate dal CORO e dall’ORCHESTRA GIOVANILE del Conservatorio di Lecce, rispettivamente diretti da FRANCESCO MUOLO e PAOLO FERULLI, per la regia di FRANCESCA ROLLO.

Quella di Mischke è la storia di una bambina ebrea affidata dai genitori, in attesa della deportazione, a una famiglia non ebrea dietro un cospicuo compenso. Dovendo subire ogni sorta di sopruso, Mischke fugge da questa nuova famiglia per raggiungere, ad est, i propri genitori. Nella fuga vive ai margini della società e assiste a tutti gli scempi della follia nazista. Si rifugia nei boschi e vive coi lupi, conosce il ghetto di Varsavia e vive con alcuni soldati russi, senza mai smettere di cercare i propri cari. Non li troverà mai, ma alla fine della guerra troverà una speranza di vita migliore.


Pur essendo solo una bambina, Mischke comprende che deve farsi animo e avere coraggio. Dapprima rifiuta l’intero genere umano, ma sa tornare sui suoi passi cercando di tornare a vivere con gli uomini dai quali era fuggita, cercando di guardare avanti e sperare in una vita diversa, in una vita possibile. È questa speranza a dare un senso alla sua esistenza ed è questo il messaggio della sua storia: sopravvivere alla guerra e allo sterminio, ritrovare la speranza di avere una famiglia e trovare nella pace una ricompensa alla propria lotta.

“Il coraggio di Mischke” è una fiaba per bambini di ogni età che, come tutte le fiabe, ha dei rimandi alla vita reale. In questo caso si tratta di rimandi molto forti ed evidenti, essendo stata concepita per ricordare la sconvolgente tragedia della Shoah e trasmettere un messaggio importante.

La musica di questo lavoro spazia negli ambiti più vasti del linguaggio tonale, contribuendo a realizzare un originale mélange linguistico («scorrevole e coinvolgente», per il critico N. Sbisà) particolarmente adatto alla drammaturgia dell’opera.

Per Giuseppe Gigante, che ne è l’autore, è stata «l’occasione di fare delle “dediche” ai miei maestri veri o elettivi e alla terra in cui mi sono formato e lavoro: vi sono, infatti, per quasi ognuno dei 21 brani dell’opera, riferimenti o citazioni stilistiche di un autore diverso: si va da Gervasio a Rota, a Bach, Strawinski, Berg, Bartók, Morricone e altri ancora. Il gioco delle citazioni è il “sintomo di modernità” di questo semplice lavoro e serve a connotare l’epoca storica nella quale la narrazione è ambientata o l’ambiente geografico frequentato dai protagonisti, comunque a “giocare” con la memoria e il vissuto degli ascoltatori, in fondo una piccola guida alla musica anche per gli ascoltatori».


INGRESSO LIBERO



Prossimo Appuntamento:
Domenica 7 febbraio 2016
Teatro Il Ducale – Cavallino
“CARNEVALE AL DUCALE”
ORCHESTRA GIOVANILE del Conservatorio di Lecce
MICHELE NITTI direttore

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *