Cerca nel blog

Caricamento in corso...

mercoledì 20 gennaio 2016

TEATRO ELISEO: GIOVANNI BELLUCCI in concerto per il Conservatorio Santa Cecilia domenica 24 gennaio



STAGIONE CONCERTISTICA 2015/2016
Prendiamo nota!
 
Eliseo Classica
Teatro Eliseo
Domenica 24 gennaio 2016, ore 12.00

Generazione 1810 - L'età d'oro del pianoforte

Pianoforte:
GIOVANNI BELLUCCI

Programma:
Verdi/Liszt: Aida, Danza sacra e Duetto finale

Chopin: Souvenir de Paganini

Alkan: Etude de bravoure in si minore op.16 n.3

Liszt: Rapsodia ungherese n.12

Chopin: Mazurka in la minore op.7 n.2

Chopin: Polacca in la bemolle maggiore op.53 “Eroica”

Wagner/Liszt: Isoldens Liebestod

Schumann: Träumerei op.15 (dalla raccolta “Kinderszenen”)

Mendelssohn/Liszt: Parafrasi da concerto sulla Marcia nuziale e
la Danza degli elfi del “Sogno di una notte di mezza estate”




programma della durata di 60 minuti circa, senza intervallo

Giovanni Bellucci, celebre virtuoso del pianoforte, è il protagonista di questo entusiasmante recital interamente dedicato al Romanticismo e agli autori che lo hanno interpretato nella musica. L'artista, erede della tradizione pianistica più illustre da Busoni a Pollini, introdurrà al pubblico ognuna delle opere in repertorio, sottolineandone gli aspetti musicali ed espressivi e narrando anche qualche aneddoto in merito alle vite dei compositori.

Il programma rende omaggio innanzitutto al genere "principe" dell'universo romantico: quello dell'Opera, le cui intense atmosfere musicali sono magistralmente riportate nell'Aida del grande Verdi e soprattutto nell'Isoldens Liebestod di Wagner, qui proposto nella versione per pianoforte realizzata da Liszt.

Quest'ultima è una delle pagine più struggenti e sentimentali del repertorio musicale tipico del Romanticismo, appartenente alla celeberrima Tristan und Isolde di Wagner, riconosciuta come una delle opere romantiche più rappresentative di tutti i tempi. Certamente i nomi che ricorrono più spesso nel repertorio eseguito da Bellucci sono quelli di Chopin e Liszt, massimi esponenti del romanticismo per la musica pianistica.

Ascolteremo quindi il Souvenir de Paganini, grande genio del violino che Chopin, suo grande ammiratore, andò spesso a sentire in concerto a Parigi, e due delle opere più celebri del compositore: la Mazurka in la minore e la Polacca in la bemolle maggiore, autentici capolavori del repertorio strumentale romantico. Fra i "cavalli di battaglia" di Liszt invece, non poteva mancare la Rapsodia Ungherese n.12, esempio evidente dell'inimitabile virtuosismo del compositore, noto per aver rivoluzionato la tecnica pianistica durante l'800.

Punto di riferimento imprescindibile per gli autori romantici fu l'opera di William Shakespeare, di cui Mendelssohn, altro immenso rappresentante del romanticismo in musica, prediligeva il Sogno di una notte di mezza estate, avendolo trasformato in un'opera molto conosciuta (se non altro per l'immortale Marcia nuziale). Ancora una volta quindi ascolteremo una rilettura pianistica di Liszt, che ne adattò le atmosfere e i fraseggi al suo pianoforte. Il pubblico avrà il piacere di ascoltare uno dei maggiori pianisti viventi, impegnato in un programma di immenso valore letterario-musicale.


teatro eliseo
Via Nazionale, 183 -- 00184 Roma
Tel. 06 – 83510216
e-mail biglietteria@teatroeliseo.com
Biglietteria on-line
www.teatroeliseo.com   




BIGLIETTI
Ingresso da 15 a 10 euro

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI